Home / Posts Tagged "Bortolato"

Questa mattina, puntuale, il sindaco Davide Bortolato ha comunicato l’elenco degli assessori.
“Sono sindaco da una settimana – ha dichiarato Bortolato – e oggi ho già conferito le deleghe. Mi sono messo subito d’impegno e ho messo in giunta i più votati. Più un assessore esterno.
Ho già convocato la giunta per giovedì mattina, mentre sabato mattina desidero indire il consiglio comunale di insediamento.
La giunta deve stare in mezzo alla gente e sarà sempre disponibile per incontrare i cittadini. Tutti dedicheranno il massimo impegno e il massimo tempo.
La squadra ha vinto e la squadra continuerà a lavorare. Sul tavolo di ogni assessore ci sarà sempre il programma elettorale. ”

 

I nomi degli assessori

• Giorgio Copparoni, vice sindaco con delega alle attività produttive, cultura e turismo
• Martina Cocito, delega all’edilizia urbanistica, scuola e politiche educative, e risorse umane
• Carlo Albanese, delega alla sicurezza urbana, rapporti con i quartieri e protezione civile
• Giuliana Tochet, delega alle politiche sociali, politiche abitative e pari opportunità
• Enrico Maria Pavan, delega allo sport, identità e tradizioni locali

Infine, Davide Bortolato avrà la delega a bilancio e tributi, lavori pubblici, ambiente e progetti strategici.

 

Il neo eletto Sindaco Davide Bortolato ha da subito dimostrato la sua disponibilità e vicinanza alla stampa concedendo, a pochissimi giorni dall’insediamento, una breve intervista alla nostra testata.

 

Signor Sindaco, quali saranno i primissimi segnali che darà alla città?

Come priorità ci occuperemo  delle frazioni ed dei quartieri, che ci hanno sostenuto e che sono stati i grandi dimenticati in questi ultimi anni. Conosco le potenzialità del bilancio e vorrei quindi vedere cosa è possibile fare per la passerella sul Rustegon a Campocroce.

 

Come lei sa esiste una emergenza parcheggi in città, come pure esistono problemi per le associazioni sportive, queste due cose sono per lei delle priorità? E cosa pensa di fare in merito?

Sono indubbiamente tra le primissime priorità. Infatti vorrei affidare un incarico per fare il P.U.M. (Piano Urbano Modalità) e rivedere tutta la questione parcheggi allo scopo di risolvere l’emergenza che c’è in centro città.

Mi occuperò da subito anche delle associazioni sportive per le quali in questi ultimi cinque anni ci sono stati zero investimenti. Abbiamo lo stadio Ferretto messo male, e lo stesso vale per i campi da tennis, me ne voglio occupare con investimenti e soldi perché per noi lo sport ha una funzione sociale.

 

Bene, allora queste sono le primissime urgenze, e quando presenterà la squadra che governerà la città per i prossimi cinque anni?

Conto di presentare la squadra ad inizio settimana prossima e poi faremo il primo Consiglio Comunale d’insediamento. Desidero aggiungere che sono pieno di soddisfazione per la fiducia datami dalla città e ringrazio tutti i moglianesi perché intendo essere il sindaco di tutti.

In questi giorni ho avuto molti attestati di fiducia ed auguri di buon lavoro, c’è stato un abbraccio caloroso della città. Continuerò a stare in mezzo alla gente e così faranno tutti i miei assessori.

Il mio primo impegno pubblico è stato l’incontro con i tecnici ed i professionisti della città ed i tecnici comunali di urbanistica.

Il secondo mio impegno pubblico sarà domenica prossima in occasione della festa  per il 250esimo anniversario dell’Arma dei Carabinieri. Sempre domenica prossima in piazza ci sarà anche l’evento “bollicine”.

L’esiguo numero di voti che ha visto vincere al ballottaggio il designato nuovo Sindaco Davide Bortolato fa arrabbiare l’uscente prima cittadina Carola Arena, che chiede il controllo delle schede nulle e il riconteggio dei voti. Atto dovuto, pensano i suoi sostenitori. Ad essere amareggiati, dietro le quinte, sono invece alcuni rappresentanti di lista, i primi a rispondere della correttezza di tutte le operazioni di voto, scrutini compresi. Senza il loro ok, i voti non possono essere annullati e nel caso in cui il Presidente del seggio invalidi un voto contestato, è compito del rappresentante di lista far mettere a verbale la contestazione. Per quanto riguarda il riconteggio totale, il discorso cambia in quanto l’errore umano ci può sempre essere.

 

 

A questo punto parlano anche i rappresentanti di lista del nuovo Sindaco: “È stato molto duro confrontarsi con loro, eravamo marcati stretti tutto il giorno e la sera ci hanno fatto  la guerra anche se c’era ben poco da controllare, anche quando tutto filava liscio. Avremmo avuto noi da ridire al primo turno con tutti quei voti annullati, per non parlare delle preferenze!”
Intanto il nuovo Sindaco Davide Bortolato è al lavoro: i temi della sicurezza, parcheggi e viabilità insieme alla volontà di ridare una piscina ai moglianesi, sono sul tavolo. Pensa anche a due grandi progetti per l’uno a Campocroce e l’altro a Bonosiolo.
Silvia Moscati

Erano le 5.30 del mattino di lunedì quando Davide Bortolato, oggi Sindaco di Mogliano, è riuscito a stendersi a letto.

 

L’interminabile domenica del ballottaggio era iniziata molto presto, alle 7, con il giro tra le 30 sezioni degli 11 seggi elettorali della sua città. Quasi ininterrottamente fino a sera, era passato di sede in sede, a salutare, a parlare con i concittadini. Poi si era ritirato, con alcuni componenti del suo staff, al piano superiore del “quartier generale” a ricevere i dati che invitavano, sezione per sezione, i rappresentanti di lista.
Poco dopo la mezzanotte un urlo liberatorio collettivo aveva comunicato a tutti gli altri sostenitori che attendevano nella piazza sottostante, la vittoria. Gli applausi e gli abbracci sono durati a lungo e hanno accompagnato il neo eletto Sindaco fin dentro il palazzo del Comune. Il  brindisi collettivo in piazza non è bastato e si è proseguito con una spaghettata notturna!
Dopo qualche ora di sonno, la sveglia ha riportato Davide Bortolato alla realtà. No, non era un sogno, ma una realtà e bisognava riprendere il lavoro. C’erano elettori da ringraziare, cittadini da salutare, giornalisti ai quali rispondere e mille altre cose da fare fino a sera. Così, fatta la doccia, in nuovo Sindaco si è recato tra i banchi del mercato del lunedì ad incontrare la gente, a parlare come sempre con la gente.
Delle cose da fare nei primi 30 giorni della nuova Amministrazione, ci parlerà domani.
Silvia Moscati

L’ufficio elettorale centrale del Comune di Mogliano Veneto, presieduto dalla dottoressa Alessandra Pesci, ha consegnato la fascia tricolore al neoeletto Sindaco Davide Bortolato.

 

“Alle 11 dell’11 giugno. Una data da ricordare”, ha detto alla moglie Francesca.

Emozionati e commossi i componenti della sua squadra hanno così ricevuto la prima foto del Sindaco con la fascia tricolore. Numerosi e immediati i messaggi di chi ha lavorato e sofferto in questa dura campagna elettorale, accanto al Candidato oggi primo Cittadino di Mogliano.

 

 

Silvia Moscati

Nella Marca Trevigiana l’unico comune al ballottaggio è Mogliano Veneto, dove dopo un continuo susseguirsi di incertezze su chi potesse vincere già al primo turno, si è giunti al responso finale che vede Davide Bortolato – sindaco proposto dalla coalizione di Centro Destra – sopravanzare con un 49,42% sul sindaco uscente, Carola Arena, che si ferma al 44,18%.

 

Ecco le percentuali

Davide Bortolato  49,42%: Centro Destra

Lega Nord 24,71%, Piazza Civica 4,37%, Forza Italia 2,51%, Fratelli d’Italia 2,69%, Davide Bortolato Sindaco 15,54%.

 

Carola Arena  44,18% Centro Sinistra

Carola Arena Sindaco 20,59%, Mogliano Bene Comune 6,61%, Partito Democratico Civica 12,50%, Il Ponte 3,79%

 

 

Per il Centro Destra colpisce il crollo di Forza Italia e di Fratelli d’Italia che non raggiungono il 3%, mentre nel Centro Sinistra la sorpresa è stata lo scarso risultato de Il Ponte, che resta sotto il 4%.

A fine spoglio, i dati delle elezioni comunali di Mogliano Veneto confermano un 49,42% a favore del Centro Destra e un 44,19% a favore del Centro Sinistra.

Al Centro Destra mancherebbero quindi 88 voti per passare al primo turno.

 

Nel frattempo ci sono due sezioni sotto riconteggio. Il dato definitivo sarà dato domani dalla prefettura.

Sabato mattina il sindaco di Mogliano ha inaugurato il Centro anziani, rinnovato e ristrutturato. Per questi lavori il Comune aveva stanziato 800mila euro nel 2017. I lavori hanno riguardato un ampliamento di 280 metri quadri, più la messa a norma della parte esistente. Il Centro anziani di Mogliano conta 1350 iscritti ed è il centro più grande d’Italia.

 

L’inaugurazione è avvenuta in un Centro anziani ancora in via di ultimazione. La sala delle riunioni e per gli spettacoli è ancora un cantiere, e tutta l’area antistante adibita a parcheggio non è agibile per le auto.

 

“Opera finita – ha dichiarato il sindaco alla nostra testata – ora bisogna adeguarla. Abbiamo inaugurato perché così gli anziano possono rientrare e iniziare gli allestimenti. Questa estate le attività legate alla stagione saranno attive, ma da settembre tutto riprenderà normalmente.

Sulle critiche mosse circa la possibilità da parte dell’amministrazione di inaugurare opere in questo periodo, devo dire che le attività amministrative vanno avanti, questa era una cosa programmata da tempo, i tempi dei lavori sono stati rispettati e quindi ho proceduto alla riapertura del Centro anziani.”

 

 

Di altro parere è Davide Bortolato, candidato sindaco per il Centro Destra, che ci comunica quanto segue: “Sprezzante a dir poco, Arena se ne infischia letteralmente della legge e delle normative vigenti e imperterrita procede con le inaugurazioni, nonostante la legge sulla par condicio lo impedisca chiaramente.”

 

“Ieri mattina ha inaugurato l’ampliamento del Centro anziani, un cantiere ancora aperto con lavori ancora da concludere, facendo entrare persone senza dispositivi di sicurezza e senza avere l’agibilità delle opere. Questo è un comportamento scorretto e fuorilegge, che denota una mancanza di rispetto e di stile clamorosa. È infatti vietato l’accesso ai non addetti ai lavori in un cantiere non ancora concluso.

Si continua con le opere fatte in fretta che vediamo realizzarsi a pochi giorni dalle elezioni, dice che i lavori sono calendarizzati da tempo, ma questa è l’ennesima falsità. Un comportamento che denota la volontà della Arena; restare ben seduta su una poltrona.”

 

“Ci attacca – conclude Bortolato – dicendo che non abbiamo un programma e che vuole confrontarsi sulle proposte, le sue quali sarebbero? Abbiamo letto il suo programma elettorale e abbiamo trovato l’ennesima relazione di fine mandato. Noi parliamo del futuro, lei si elogia di meriti non suoi.”

L’incontro con la stampa di ieri mattina del candidato sindaco del Centro Destra Davide Bortolato ha sollevato scorrettezze da parte del sindaco uscente in merito alla par condicio.

 

“Noi abbiamo voluto mantenere una campagna elettorale alta – esordisce Boortolato – senza attacchi, ma misurandoci solo sui programmi. Ora però devo denunciare delle scorrettezze da parte del sindaco uscente che non rispetta la par condicio, legge 28/2000 primo comma art. 9. Questa legge stabilisce che dalla convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni.”

 

“Quanto disposto dalla legge non viene assolutamente rispettato da questa amministrazione, infatti sul sito del comune si pubblica come prima e si stanno facendo inaugurazioni, vedi parcheggio dietro Centro Sociale inaugurato il 10/5 e relativo comunicato stampa, e altre ne sono previste per i prossimi giorni.”

 

“Questa norma – prosegue Bortolato – è stata fatta per tutelare chi non è in carica e quindi è vietato dare in questo periodo un’immagine positiva dell’operato del sindaco con comunicati e inaugurazioni fatte ad arte.”

 

“Su quanto sopra – conclude Boortolato – stiamo preparando un esposto per Agcom, Corecom e per la Prefettura. Per finire posso affermare che questa amministrazione uscente cinque anni fa ha avuto la fortuna di trovare soldi in arrivo, che sono poi arrivati, e progetti pronti.”

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni