Home / Posts Tagged "biancoblù"

La società Mogliano Rugby 1969 è lieta di poter annunciare ufficialmente la composizione dell’intero staff della squadra cadetta che affronterà il campionato di serie B 2019/20 con la sfida di apertura fuori casa, il 20 di ottobre, contro il Castellana Rugby.

 

A questo link è possibile scaricare il calendario della Serie B girone 3. Il ritrovo generale per l’inizio della preparazione è previsto in data 26 agosto. Al momento sono confermate le amichevoli, con date e avversari da definire, durante la partecipazione alle 9 serate organizzate dalla Tarvisium, e quella contro il Rugby Asti, negli impianti di casa dello Stadio Quaggia, sabato 29 settembre. In corso di definizione è una giornata di team-building sempre verso la meta del mese di settembre.

A completare l’organico, dopo il già annunciato staff tecnico composto dal Capo Allenatore Darrel Eigner e dal suo assistente e specialista della mischia Vittorio Lavorgna, saranno:

• Luca Bellio, dirigente accompagnatore e aiuto allenatore per il reparto dei trequarti, che continuerà a dare il suo prezioso apporto dentro e fuori dal campo. Luca è nato rugbysticamente a Mogliano, dove e tornato come allenatore/dirigente dopo aver militato in diverse società, raggiungendo il traguardo di competere nel massimo campionato italiano.

 

• Davide andreuzza, dirigente accompagnatore, è nato e cresciuto rugbysticamente a Casale Sul Sile dove ha militato fino al 2016, disputando il Campionato di  Serie A e rendendosi negli anni figura di riferimento sia in campo che fuori per compagni e società. È stato uno dei protagonisti indiscussi della crescita del gruppo culminata con la promozione dei Caimani nella stagione 2014-2015. Davide ha già avuto un’esperienza a Mogliano nel 2001-2002, come pilone, per poi ritornare a Casale dove ha concluso la sua carriera di giocatore; oggi torna in biancoblù con il ruolo di dirigente accompagnatore della Squadra Cadetta portando con sé il grande bagaglio rugbystico maturato negli anni.

 

• Mirko Marchiori, ortopedico e medico della prima squadra, farà da consulente per tutte le altre categorie compresa la squadra Cadetta.

 

• Alessandro Zambon, Medico Legale, oltre a seguire la squadra di Top12, si occuperà della valutazione degli infortuni per la Cadetta e le categorie Under 18, 16 e 14.

 

• Angelo Pauletti, fisioterapista con numerose esperienze lavorative nel settore privato e pubblico, ha già collaborato con Società di Rugby per la preparazione alle gare e la riabilitazione dagli infortuni. Oltre alla Cadetta seguirà anche l’Under 18;

 

• Mauro Dabalà, fisioterapista, ormai da varie stagioni con la società biancoblù, anche lui seguirà Cadetta e U18, ma si occuperà allo stesso tempo della squadra amatori, la Tribù del Mogliano Rugby 1969;

 

 

Iscritti all’ultimo anno di fisioterapia presso l’Università degli Studi di Padova, collaboreranno:

• Alberto Pinton, Studente Fisioterapia con esperienze in alcuni istituti ospedalieri del territorio;

• Paolo GaliazzoStudente Fisioterapia con un’esperienza di alcuni mesi presso la Benetton Rugby.

 

Per entrambi le aspettative sono quelle di una crescita a livello personale e professionale in un ambiente sportivo di livello, con l’opportunità di osservare nella pratica fisioterapisti già esperti.La loro inclusione nello staff rappresenta la volontà di Mogliano di collaborare con le Università e favorire la crescita professionale dei giovani; i ragazzi infatti verranno affiancati ai professionisti che già collaborano con le squadre del Mogliano, avendo la possibilità di mettere in pratica in un ambiente controllato di tutoraggio le competenze acquisite attraverso i corsi universitari, avranno inoltre la possibilità di utilizzare le casistiche di riabilitazione che la stagione sportiva di una Società della nostra dimensione mette a disposizione, per poterne ricavare dati utilizzabili nella stesura delle loro tesi di laurea. Questo rappresenta il primo passo di Mogliano Rugby 1969 sulla strada per una stabile collaborazione con le università del territorio.

“Il successo della De Longhi è quello di un’intera città, di un’intera provincia, che sette anni fa si è unita per ricostruire il sogno del grande basket e oggi ci riesce. I miei complimenti alla squadra, al coach Max Menetti, allo staff tecnico, alla società e al Consorzio Universo Treviso, fatto di decine di aziende che hanno dato vita ad un’impresa unica in Italia”.

Così il presidente della Regione Luca Zaia commenta la vittoria in finale playoff di Treviso Basket, che ieri sera con il successo in gara3 a Capo d’Orlando sancisce il ritorno in serie A1 per la prossima stagione.

 

“Dopo sette anni, partendo dalla Promozione e dal parquet del Natatorium di Treviso, la squadra è ritornata nella massima Serie. Dopo l’abbandono della famiglia Benetton, si pensò a come far rinascere un sogno: si misero d’impegno alcuni imprenditori locali e le ex glorie del basket biancoverde, creando il Consorzio Universo Treviso. Un esperimento unico in Italia, nel quale il tessuto imprenditoriale della Marca ha creduto ed oggi vede il proprio grande e meritato successo centrando il secondo obiettivo stagionale assieme alla Coppa Italia”:

 

“I miei complimenti a tutti coloro che hanno contribuito alla gioia di un’intera provincia, che si è vista ieri sera in città con il tripudio di migliaia di tifosi scesi in piazza davanti al megaschermo – conclude Zaia -. Assieme all’Imoco Volley, ora anche la De Longhi riporta il grande sport a Treviso. Un successo costruito negli anni, non più frutto dell’impegno anche economico di un solo proprietario, ma risultato dell’impegno e della passione di un’intera comunità. Quella che da anni garantisce un Palaverde sold out ad ogni gara dei biancoblù”.

 

 

Photo Credits: FB @www.trevisobasket.it

Mogliano Rugby 1969 è felice di poter nuovamente contare sulle prestazioni di Giacomo Da Re nel prossimo Campionato Italiano di Rugby Peroni TOP12. Utilizzato indifferentemente in tutti i ruoli del reparto arretrato, compresa la cabina di regia, è un giocatore su cui lo staff biancoblù fa molto affidamento per il presente ed il futuro. La riconferma arriva mentre Giacomo si trova in Argentina, dove è attualmente impegnato nel Campionato del Mondo U20 con la Nazionale Azzurra.

 

Queste le dichiarazioni del Team Manager Enrico Endrizzi: “Siamo felici della fiducia che Giacomo ripone in noi, decidendo di proseguire la sua crescita a Mogliano. È un giocatore dal talento inopinabile e crediamo che la sua affermazione sia solo questione di tempo e duro lavoro.”

 

 

“Faremo il massimo per mettere Giacomo nelle condizioni migliori per continuare il suo precorso di crescita”, aggiunge Salvatore Costanzo, “e perché possa avere a disposizione tutte le possibilità per esprimere al massimo le proprie qualità.”

La Società Mogliano Rugby 1969 è lieta di annunciare ufficialmente i due nomi che prenderanno in mano le redini della squadra biancoblù, sia in panchina che in campo, nella prossima stagione del Campionato Italiano di Rugby Peroni TOP12. Dopo l’esperienza dell’annata sportiva appena trascorsa è stato deciso di dare fiducia ad uno dei tecnici che si sono maggiormente distinti nel ruolo di assistente allenatore. La guida della nostra prima squadra sarà affidata a Salvatore Costanzo, che sostituirà nel ruolo di Head Coach il tecnico Andrea Cavinato, al quale vanno i migliori ringraziamenti per quanto ha saputo dare ai nostri colori nel raggiungimento dell’obiettivo salvezza.

 

Salvatore Costanzo è nato a Catania il 9 aprile 1982. Ha giocato nel ruolo principale di pilone destro ed ha vestito a livello giovanile le maglie del Cus Catania e del Benetton Treviso. Ha proseguito la sua attività seniores sempre con Treviso e successivamente con Calvisano.

 

Negli ultimi tre anni da giocatore ho conseguito il 4 livello Fir, è stato tecnico della mischia dell’Accademia di Remedello e del Calvisano Under 18. Nella sua ultima stagione da giocatore ha contemporaneamente svolto il ruolo di allenatore anche degli avanti del Club Bassa Bresciana.

 

Ha poi giocato a livello dilettantistico con l’Olivos (Club argentino), collaborando da tecnico con il Club Los Pinos a Buenos Aires, prima di approdare a Mogliano come assistente allenatore nella stagione sportiva appena conclusa, impressionando per l’autorità con la quale il pacchetto da lui guidato ha saputo spesso dominare gli avversari di turno nel fondamentale della mischia chiusa. Ha indossato la maglia azzurra con l’Under 21 e può vantare 4 caps anche con la Nazionale Maggiore. Nella sua lunga carriera possiede il record personale di 10 Scudetti vinti (6 con Treviso e 4 con Calvisano), oltre a 4 Coppe Italia (2 nella nuova denominazione di Trofeo Eccellenza), e due Supercoppe Italiane’.

 

La scelta del regista in campo è invece ricaduta su un giocatore che non ha bisogno di molte presentazioni. Miglior marcatore anche del Campionato 2018/19, sarà l’apertura argentina Brian Ormson che entrerà a far parte della nuova rosa del Mogliano Rugby 1969.

 

Brian Ormson in un’azione come avversario dei biancoblù nello scorso precampionato.

 

 

Brian Ormson, mediano di apertura di 1 metro e 78 per 88 kg, è nato ad Adrogué, Buenos Aires, in Argentina. Ha iniziato a giocare a rugby all’età di otto anni con il suo club locale Pucará. Le straordinarie capacità tecniche di Brian lo hanno portato a vincere una selezione su una serie di squadre regionali e nazionali e a consolidare il suo posto nel Club Pucará 1 ° XV a 19 anni.

 

Nonostante fosse un anno più giovane dei suoi compagni di squadra, Brian ha ricevuto una chiamata in Nazionale U20 nel 2010, giocando il Mondiale Junior di Rugby, che si è svolto a Rosario, in Argentina. Brian ha giocato nel ruolo di centro in tutte e 5 le partite di Pumitas. Nello stesso anno, Brian ha fatto il suo debutto nel Club Pucará 1 ° XV, segnando quattro mete in 12 presenze.

 

Nel 2011 Brian è stato nuovamente chiamato a rappresentare i Pumitas al JRWC organizzato in Italia, questa volta come Capitano. Giocando apertura, Brian ha segnato un totale di 32 punti, tutti realizzati al piede. Continuando la sua crescita con il Club Pucará 1st XV, con il quale dal 2011 al 2015 ha giocato 90 partite, Ormson ha fatto anche parte della squadra Argentina A (Argentina XV) dal 2012. Ha rappresentato questa squadra nel Campionato di Rugby delle America del 2014, tenuto in Canada, giocando come centro o apertura tutte e 3 le partite. E’ stato nominato man of the match nella finale vinta contro il Canada. Sempre nel 2015 è stato chiamato a rappresentare l’Argentina XV nella Coppa delle Nazioni, che si è svolta in Romania, giocando 2 partite come trequarti centro.

 

Poi è arrivata la decisione di trasferirsi all’estero, giocando in Eccellenza nel Rugby Viadana 1970. Nella stagione 2016-2017 ha giocato apertura in tutte e 20 le partite disputate, segnando 241 punti e finendo come capocannoniere del torneo. L’anno successivo, 2017-2018, Brian è stato capitano della squadra giallonera. Nella scorsa stagione, 2018-2019, ha disputato tutte e 22 le partite, segnando 230 punti e riconquistando la prima posizione come miglior marcatore del Campionato.

 

Ora lo attendiamo a Mogliano e, sia a lui che a Salvatore, auguriamo un grosso in bocca al lupo e buon lavoro per i prossimi impegni in biancoblù.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni