Home / Posts Tagged "autostrada"

Alle 14.45, i Vigili del fuoco sono intervenuti per un incidente stradale tra due automezzi pesanti al km 375 dell’autostrada A4 in direzione Milano, nel territorio di Dolo: ferito un autista. Le squadre dei pompieri accorse da Mestre e Mira hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto un conducente rimasto incastrato nella cabina. Il ferito è stato preso in cura dal personale del Suem 118 e trasferito in ospedale. Sul posto la Polstrada al personale ausiliario dell’autostrada.

 

Questa mattina, verso le 10.45, si è verificato un incidente in A4 al km 392, tra le uscite Preganziol e Martellago. Il tutto è scaturito da un tamponamento che ha coinvolto 4 mezzi pesanti. Un ferito estratto ed elitrasportato all’Ospedale di Mestre in codice rosso.

 

Sono intervenuti 1aps Mestre e 1 aps Treviso, oltre all’elicottero dei Vigili del fuoco e del Suem 118.

L’intervento di messa in sicurezza è terminato alle ore 12. Traffico in tilt con 6 km di coda in direzione Milano, finché . l’autostrada è stata riaperta al traffico.

Dalle 8.30 e Vigili del fuoco stanno operando lungo l’autostrada A4 al km 413 tra i caselli di Quarto d’Altino a Meolo in direzione Trieste per un tamponamento tra un furgone e un camion: deceduto il conducente del mezzo più leggero. I pompieri accorsi da Mestre con due squadre, hanno messo in sicurezza i veicoli.

 

Purtroppo, nonostante i soccorsi, il personale medico del 118 ha dovuto dichiarare la morte dell’autista. Sul posto la Polizia stradale e il personale ausiliario dell’autostrada. Sono tuttora in corso le operazioni di rimozione dei mezzi.

Il passante di Mestre sarà chiuso al traffico dalle 16 di oggi, venerdì 16 novembre, alle 6 di lunedì 19 novembre nella carreggiata ovest (direzione Milano) per lavori alla pavimentazione.

Sembra che questa sia la volta buona. I lavori hanno subito già due rinvii. Sono stati istituiti percorsi alternativi adeguatamente segnalati con apposita segnaletica stradale.

Zanoni (PD): “Gravissimi disagi per i pendolari, Zaia faccia urgente richiesta ad Autostrade”

 

“Che fine ha fatto Zaia con la sua proposta di liberalizzare l’A27 da Belluno a Mogliano? I trevigiani saranno costretti a rivolgersi a Chi l’ha visto? Ritrovi la parola e si rivolga ad Autostrade”. La domanda è di Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico e primo firmatario di una mozione sottoscritta da tutto il gruppo in cui si chiede, vista l’inagibilità del ponte Bailey lungo la Statale 13 Pontebbana tra Susegana e Nervesa della Battaglia, di togliere il pedaggio sull’A27 nel tratto fra Conegliano e Treviso Sud.

 

“È un mistero il silenzio del governatore: appena un mese e mezzo fa proponeva di liberalizzarla in una situazione di normalità e per un tratto di quasi novanta chilometri con un costo stimato in 200 milioni, adesso che siamo in emergenza non si esprime, neanche per un tragitto lungo appena un terzo e un esborso di conseguenza assai più ridotto, qualche milione. L’appello dei 28 sindaci finora è rimasto inascoltato, visto che la stessa Autostrade ha fatto sapere che non ha ricevuto alcuna richiesta ufficiale. E quindi, se non ci sono domande, è impossibile dare delle risposte. Nel frattempo abbiamo migliaia di pendolari costretti a fare un’ora in più di strada e code interminabili, intasando i ponti di Maserada e Vidor, con una spesa maggiore per il carburante non indifferente. La Giunta si metta a tavolino con Autostrade per trovare una soluzione anche temporanea, almeno fino alla ripristino del ponte Bailey o, ancora meglio, alla riapertura del ponte della Priula, il cui restauro dovrebbe concludersi la prossima primavera. Se la Regione tace, anche il Governo comunque non lascia traccia: il ministro delle Infrastrutture Toninelli è venuto in Veneto ma non ha detto una sola parola sulla Marca trevigiana divisa in due a causa dell’impraticabilità di un ponte”.

Ad annunciarlo è la stessa CAV – Concessioni Autostradali Venete sul proprio sito internet. Si tratta di una serie di lavori di risanamento profondo della pavimentazione sulle tratte autostradali gestite dalla medesima società.
Una parte importante sarà effettuata nei prossimi due fine settimana e più precisamente tra le ore 21 di venerdì 19 ottobre e le ore 6 di lunedì 22. Analogamente il weekend successivo: da venerdì 26 a lunedì 29 ottobre, il passante verrà chiuso in carreggiata ovest direzione Milano.

 

Il traffico in A4 sarà pertanto indirizzato sulla carreggiata ovest della A57 (tangenziale di Mestre) all’altezza di Quarto d’Altino, installando un’uscita obbligatoria per la stazione autostradale Venezia Est.

 

Tale scelta, spiega CAV, permetterà di evitare cantieri in presenza di traffico, con vantaggi per la sicurezza degli operatori e dei viaggiatori, e una maggior scorrevolezza del traffico.
Gli automobilisti saranno informati in tempo reale sulla situazione del traffico attraverso pannelli luminosi posti lungo il percorso in avvicinamento alla zona interessata.

 

Fonte: CAV – Concessioni Autostradali Venete

La notte scorsa, poco dopo mezzanotte e mezza, i vigili del fuoco sono intervenuti lungo l’autostrada A27 qualche chilometro, dopo il casello di Treviso sud in direzione Venezia per un incendio di un’auto, causato da un precedente tamponamento tra tre vetture: deceduta una persona.

 

Le squadre accorse da Treviso e Mestre hanno spento la Fiat Punto dove purtroppo è rimasto bloccato all’interno l’autista, rimasto carbonizzato. Illesi i conducenti delle altre due auto.

 

Sul posto i sanitari del suem 118 il personale ausiliario dell’autostrada e la polstrada per la ricostruzione del sinistro. Al momento non sono ancora note le generalità del conducente dell’auto. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco e messa in sicurezza del luogo sono terminate quasi all’alba.

Oggi, 19 marzo, la neve ha salutato la festa del papà. Sembrava all’inizio una innocua nevicata, ma l’insistenza dei fiocchi ha causato problemi alla viabilità e lunghe code.

 

In primis, problemi alla viabilità ordinaria a Mogliano, ma disagi maggiori a Casale sul Sile, dove le strade sono divenute bianche e scivolose.

 

Anche l’entrata dell’autostrada da Mogliano direzione Mestre si è bloccata a causa della neve. E sebbene la neve fosse prevista già da giorni, non si sono visti spargisale in azione.

 

A Venezia, la situazione odierna ha causato difficoltà ancora più gravi perché, oltre alla  neve, c’era l’acqua alta 125 cm. Tutti con gli stivali e sulle passerelle, insomma… dove ci sono.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni