Home / Posts Tagged "Alessandro Cuk"

In occasione del Giorno del ricordo celebrato ieri in tutta Italia, l’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, in collaborazione con il Comune di Venezia, ha organizzato due eventi nel territorio veneto.

 

Il primo, in programma per domani, martedì 12 febbraio (ore 20.30), prevede la presentazione del libro Da Pola ad Hollywood e oltre di Alida Valli, che si terrà presso la Sala Dino Piaser di Quarto d’Altino.

All’evento parteciperanno anche Alessandro Cuk, curatore del libro e presidente del Comitato provinciale di Venezia dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, e Roberto Biffis, componente del direttivo di Treviso dell’associazione.

 

Il secondo appuntamento è per mercoledì 13 febbraio (ore 17), questa volta alla biblioteca VEZ di Mestre, dove sarà presentato il libro Memorie dell’Istria veneziana di Gianfranco Pontini.

L’incontro prevede la partecipazione dell’autore, di Alessandro Cuk e di Salvatore Gravili, presidente Uni3 Mestre.

Partirà giovedì 17 gennaio alle ore 17.30, presso la Biblioteca VEZ di Mestre, la rassegna denominata “Biblioteca prima del teatro” e organizzata in collaborazione con Cinit-Cineforum Italiano, Amici dello Spettacolo Mestre e Arteven.

 

Si tratta nello specifico di una serie di quattro appuntamenti alla VEZ, con gli attori delle compagnie in scena al Teatro Toniolo: un’occasione per incontrare gli attori in un contesto informale e approfondire i temi degli spettacoli in scena.

 

Il primo incontro riguarda lo spettacolo Non mi hai più detto ti amo, dove il giornalista Alessandro Cuk introdurrà i due protagonisti della commedia: Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia.

 

Lo spettacolo, che sarà al Toniolo fino a domenica 20 gennaio, fa ritrovare in scena, dopo 20 anni, la straordinaria coppia di Grease. Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia tornano a lavorare insieme per la prima volta in una commedia inedita. È uno spettacolo ironico, intelligente, cucito addosso ai due protagonisti che sono istrionici e straordinariamente affiatati.

La famiglia è il motore principale dello spettacolo e viene raccontata con le sue fragilità e con la sua forza. L’amore tra uomo e donna e tra genitori e figli è visto con leggerezza, ma anche con passione, curiosando attraverso la quotidianità.

 

L’incontro alla VEZ sarà a ingresso libero, fino a esaurimento posti, nella saletta seminariale con entrata da via Querini 33.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni