News

Sicurezza Stradale. Lanzarin: “Serve responsabilità ma anche percorsi di riabilitazione”

1 minuti di lettura

È stata presentata questa mattina all’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso la dichiarazione di intenti che fissa le iniziative contenute nel Protocollo di intesa sulle problematiche connesse agli incidenti stradali. Il documento è stato firmato dall’assessore regionale alla Sanità, alla Programmazione sanitaria e alle Politiche sociali del Veneto Manuela Lanzarin, da Ulss 2 Marca trevigiana, Ulss 4 Veneto orientale e Conferenze dei Sindaci dalle due Aziende Sanitarie.

Il protocollo nasce dalla volontà delle Istituzioni locali di cooperare per attuare iniziative che puntino a una effettiva e radicale modifica dei fattori di rischio per ridurre l’incidenza di questi eventi, giocando un ruolo importante nella loro prevenzione e gestione.

“Tre secondi di distrazione possono cambiare la vita di tutti noi, e come istituzioni abbiamo il compito di aumentare la consapevolezza sottolineando anche quali possono essere le conseguenze di un gesto come quello di guardare il telefonino mentre si è alla guida. Tre secondi che possono cambiare la vita di ciascuno di noi – ha riferito l’Assessore -. Questo è quello che può accadere nelle nostre strade e noi dobbiamo riaccendere i riflettori e creare i presupposti per fermare questa ecatombe”.

“Oltre a campagne shock serve condivisione di idee e strategie per aumentare la consapevolezza e promuovere più educazione stradale in tutta la regione – ha proseguito l’Assessore -. Ho abbracciato questa iniziativa congiunta, perché solamente un lavoro di squadra può creare i presupposti per affrontare anche questa emergenza, che tocca da vicino tutti noi e moltissimi contesti, familiari e sociali. Una rete e un buon esempio di lavoro di squadra sapranno definire le iniziative più significative su questo tema. Sono certa che sensibilizzare e porre l’accento sul numero degli incidenti stradali, sulle regole della strada, sulle disabilità e promuovere i sani e corretti comportamenti nei giovani, possano aiutare a creare una corretta campagna di informazione per far comprendere le conseguenze, spesso anche fatali, degli incidenti stradali”.

Nell’ambito del progetto sono previste: azioni a favore delle vittime di incidenti stradali con prevalenti esiti cognitivi; azioni a favore dei familiari delle vittime di incidenti stradali e della riduzione dei conflitti post evento; attività di prevenzione legata al fattore umano e attività di prevenzione legata al miglioramento e al controllo della viabilità.

Articoli correlati
#instacultAttualitàNewsPolitica

“CALENDArio"

1 minuti di lettura
Scade fra 7 giorni quando finirà il termine per la presentazione delle alleanze e arriva l’ennesimo colpo di teatro. Con gli anelli…
News

Scrambled eggs… (Uova strapazzate, “Ieri”)

2 minuti di lettura
Quella voglia delle ferie … che tanto, poi si torna e nulla è cambiato… E chissà a cosa pensa Oliver, guardando fuori…
MoglianoNewsSlide-mainSport

Mogliano, è subito derby contro il Petrarca Campione d'Italia

1 minuti di lettura
Sono stati pubblicati i calendari delle due competizioni che coinvolgono la prima squadra biancoblù. Gli incontri ufficiali iniziano il 17 settembre e…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!