Home / Posts Tagged "zenzero"

Fin dall’antichità lo zenzero è stato protagonista della cucina e della medicina asiatica, tanto che i primi documenti che parlano di questa radice risalgono al 400 a.C. I cinesi lo utilizzavano nella loro medicina tradizionale come rimedio contro raffreddore, febbre, mal di gola, malattie infettive, mal di denti, asma, stitichezza ed indigestione..un vero e proprio passepartout, insomma! Ciò ha sempre destato grande curiosità: così si è cominciato ad indagare sulla composizione chimica di questa radice.

 

Dalle analisi chimiche effettuate sullo zenzero è emerso che esso contiene be 400 molecole chimiche diverse. I principali costituenti sono i carboidrati (50-70%), i lipidi (3-8%), terpeni ed altri composti fenolici. Tra i composti fenolici di maggior rilievo, con azione antiossidante, si hanno il 6-glicerolo e il 6-shogaolo. L’odore specifico dello zenzero è da attribuire a un terpene che prende il nome di zingiberene e al bisabolene, mentre il sapore pungente è dato da alcuni oli presenti nella radice. Oltre a questi componenti nello zenzero sono presenti amminoacidi, fibra, vitamine (vitamina A, ad esempio) e minerali.

 

Un importante studio effettuato nel 2015 ha evidenziato come l’assunzione di 100 mg di zenzero al giorno abbia effetti positivi sulla motilità del tratto gastrointestinale, accelerando, quindi, lo svuotamento gastrico. Un altro interessante studio – effettuato sempre sui possibili impieghi dello zenzero – si è focalizzato sul suo consumo nelle donne incinte che soffrono di nausea. L’assunzione di 1500 mg di zenzero giornaliero può dar sollievo dalla nausea. Questa proprietà, è stata ultimamente utilizzata anche nelle terapie sui pazienti malati di cancro. Ulteriori studi sono stati effettuati sui pazienti obesi per i quali è stata suggerita l’assunzione giornaliera di zenzero cotto al vapore che sembra possa avere benefici per contrastare la malattia.

 

Spesso, navigando sul web si legge di proprietà miracolose dello zenzero nel dimagrimento. Non è così! Sono stati condotti degli studi sui suoi possibili effetti positivi sui livelli di trigliceridi e di colesterolo, ma solo sugli animali.

 

Attenzione, quindi, quando leggete che lo zenzero possiede il magico potere di farvi perdere i tanto temuti kg, perché non è vero. Non esiste un alimento che abbia queste proprietà né, tantomeno, esistono polverine magiche in grado di farlo.

 

Come consumare lo zenzero nel miglior modo? Facendovi una bella tisana.

Un altro piccolo consiglio: vi sarà capitato che, una volta acquistato, lo zenzero possa presentare della muffa sulla sua superficie. come evitare ciò? Facendolo a fettine e riponendolo nel vostro freezer, così da aumentare la sua shelf life!

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni