Home / Posts Tagged "Verona"

Dopo la tappa invernale di Addis Abeba, la mostra “La bellezza rivelataUn viaggio nella terra d’Etiopia sulle orme degli antichi esploratori” torna in Italia per una nuova edizione. Sarà infatti Verona a ospitare la quarta esposizione in programma, che verrà inaugurata sabato 23 marzo (ore 16.30), presso il Museo di Storia Naturale, alla presenza del sindaco Federico Sboarina, di altre autorità veronesi e dell’ambasciatore etiopico in Roma Zenebu Tadese Woldetsadik.

 

La mostra, che resterà aperta dal 24 marzo al 30 giugno 2019, presenta la ricchezza culturale e paesaggistica dell’Etiopia, da sempre terra bramata da viaggiatori europei.

 

Come nelle precedenti edizioni, la mostra intende condurre il visitatore sulle tracce dei numerosi esploratori che nei secoli scorsi hanno attraversato in lungo e in largo le terre etiopi, contribuendo così alla conoscenza universale del loro popolo.

 

 

    

 

 

Con un focus particolare agli ambienti naturali e alle culture di questo Paese, la straordinarietà delle splendide immagini e dei preziosi documenti e oggetti in esposizione consentirà ai visitatori di apprezzare nel profondo i tesori di queste genti del Corno d’Africa.

 

 

 

Le loro particolarità saranno evocate anche dagli oggetti della collezione etnografica e zoologica del Museo di Storia Naturale di Verona, a cui faranno da contorno i suggestivi scatti e video realizzati dagli appassionati fotografi Carlo e Marcella Franchini.

 

 

 

 

“Etiopia. La bellezza rivelata. Sulle orme degli antichi esploratori” è una mostra organizzata da Carlo e Marcella Franchini (Caluma) e dal Museo di Storia Naturale di Verona, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e con il patrocinio di: Ambasciata d’Etiopia in Roma, Società Geografica Italiana, Istituto Italiano di Cultura Addis Abeba. Ancora una volta, Grenland Travel Agency – Emerald Resort Addis Ababa è sponsor ed Ethiopian Airlines è official carrier.

WTN – digital partner ha curato parte della comunicazione dei cicli di eventi svoltosi nel corso degli anni, in qualità di partner digitale.

 

 

Una collaborazione vincente, che risveglia e riconferma l’interesse verso questa antica terra, così ricca di cultura, fascino e contrasti.

 

 

INFORMAZIONI UTILI

Date della mostra: 24 marzo – 30 giugno 2019

Sede espositiva della mostra: Museo di Storia Naturale di Verona (Lungadige Porta Vittoria, 9)
Telefono: 045.8079400

 

 

     

 

 

Giovedì sera alcuni soci del Roma Club Treviso sono stati ricevuti a Verona, nell’albergo che ha ospitato i giocatori della Roma, in vista dell’incontro di calcio di venerdì sera con il Chievo Verona.
I ragazzi, accompagnati dal loro Presidente, sono stati ricevuti dai dirigenti della Società e hanno potuto incontrare non solo tutti i giocatori, ma l’allenatore Di Francesco e Francesco Totti. Il Club ha portato all’incontro anche una vecchia gloria della squadra giallorossa, il brasiliano Dino Da Costa, che vive a Verona.
La serata si è così conclusa tra autografi, selfie e chiacchiere!

“Ci sono malattie contro le quali non si finisce mai di combattere. Tumori e celiachia sono tra queste e, pur se con caratteristiche molto diverse, condizionano pesantemente la salute e la vita dei malati. Che nello stesso giorno due università venete annuncino di aver fatto importanti passi avanti è motivo di grande orgoglio”.

 

Lo dice il Presidente della Regione, Luca Zaia, alla luce delle notizie che provengono dagli Atenei di Padova e Verona in materia di ricerca scientifica nella lotta al tumore e alla celiachia.

 

A Padova, un team di ricercatori universitari, guidato dal Dott. Giorgio Cozza del Dipartimento di Medicina Molecolare,  ha scoperto una molecola chimica, l’Ivacaftor, in grado di prevenire e problemi intestinali provocati dalla celiachia. Nel frattempo, a Verona, un team dell’università scaligera, coordinato dall’immunologo Vincenzo Bronte, docente del dipartimento di Medicina, identificava una molecola che ostacola l’efficacia delle terapie per la cura dei tumori e lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications, può aprire nuove frontiere nella lotta al cancro.

 

“Con queste nuove scoperte – dice Zaia – le Università di Padova e Verona confermano di essere entrambe proiettate nella sanità del terzo millennio, e di costituire grandi punti di riferimento per la medicina non solo veneta, ma nazionale e internazionale. A questi bravi ricercatori – conclude il Governatore – esprimo il mio personale ringraziamento ma, prima di tutto, quello dei tanti malati che, ce lo auguriamo tutti, potranno ricevere nuove cure e benefici dal loro difficile lavoro”.

Giunto alla sua 52esima edizione, Vinitaly presenta anche quest’anno un ricco calendario di iniziative e di appuntamenti allo stand della Regione del Veneto (padiglione 4, spazi D4 E4):

 

Lunedì 16 aprile:
09:30 – l’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan partecipa al convegno “Un quarto di secolo di viticoltura biologica: uno sguardo retrospettivo” organizzato dal Comando Regione Carabinieri Forestale “Veneto” nella sala Respighi della Fiera di Verona
10:00 – (stand Regione) – “I produttori Copagri presentano le eccellenze Venete”. Degustazione a cura di Copagri
10:30 – l’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan partecipa al convegno “Equalitas: la certificazione della sostenibilità della filiera vitivinicola – 9 certificazioni ‘corporate’ e 10 vini sostenibili” presso la sala conferenze, spazio Mipaaf al Vinitaly
11:00 – (stand Regione) – presentazione del progetto “Pink Bench”, iniziativa con la quale si commemorano le vittime di femminicidio, informando e sensibilizzando sul tema della violenza di genere: il presidente Luca Zaia e il sindaco di Bardolino (Vr), Ivan De Beni, inaugureranno la prima panchina rosa
11:00 – l’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan apre il convegno promosso da Confagricoltura sul tema “Crescere nel mercato mondiale del vino” nella tensostruttura D stand E2-E3 stand F2-F3Ingresso San Zeno
11:30 – (stand Regione) – presentazione, alla presenza del presidente Luca Zaia, del primo vino realizzato a Torcello e a Venezia nel convento dei frati Carmelitani Scalzi
11:30 – (stand Regione) – “Veneto BIO, i vitivinicoltori ci credono…”. Degustazione a cura di VenetoAgricoltura
13:00 – (stand Regione) – “Sostenibilità Viticola, una scelta condivisa: cinque esperienze a confronto”. Degustazione a cura di Coldiretti Veneto

14:30 – l’assessore all’agricoltura Giuseppe pan interviene alla degustazione dei vini Pinot grigio del Consorzio di tutela Doc delle Venezie, organizzata da Confagricoltura nel proprio stand (tensostruttura area D, E2-E3/ F2-F3)
15:00 – (stand Regione) – “Verona si racconta con i suoi vini”. Lessini Durello, Soave, Merlara: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto
16:30 – (stand Regione) – “I vini dei Colli”. Colli Berici, Colli Euganei: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa e acquaviti)

 

Martedì 17 aprile:
10:00 – (stand Regione) – “Il ‘Pan da Vin’ sposa il Prosecco Superiore”, presentazione di un successo scolastico diventato realtà imprenditoriale: conferenza stampa con gli assessori regionali all’istruzione, formazione e lavoro, Elena Donazzan, al turismo e promozione, Federico Caner, del dirigente della scuola Dieffe di Valdobbiadene, Alberto Raffaelli, del presidente del Consorzio di tutela Prosecco Superiore Docg, Innocente Nardi, del broker alimentare, Gian Antonio Tramet e dell’imprenditore, Luigi Bianchin
10:30 – riunione della Commissione politiche agricole della Conferenza delle Regioni presso la Sala Bellini del Centro Congressi Arena, primo piano (tra i padiglioni 6/7): il Veneto è rappresentato dall’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan.
11:30 – il presidente Luca Zaia partecipa, nel Prosecco Doc Pavillion, alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Cortina 2021: Prosecco Doc Bollicina Ufficiale”, alla quale parteciperanno anche Alessandro Benetton, presidente della Fondazione Cortina 2021 e Stefano Zanette, presidente del Consorzio Prosecco Doc
11:30 – (stand Regione) – “Pinot Grigio DOC delle Venezie, un anno di denominazione”. Degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto
13:00 – (stand Regione) – “Universo Prosecco: tre diverse denominazione, una passione unica e inimitabile”. Asolo Montello, Conegliano Valdobbiadene, Prosecco: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, dell’Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa e acquaviti)
15:00 – (stand Regione) – “Tutte le sfumature di rosso dei vini DOC veronesi”. Arcole, Valpolicella, Valdadige Terra dei Forti: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, dell’Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa e acquaviti)
15:00 – i presidenti della Regione, Luca Zaia e di Veronafiere, Maurizio Danese, partecipano, nella sala Orchidea del Palaexpo, all’evento “Il Brasile nel bicchiere”, per presentare la Wine South America, fiera internazione del vino che si terrà il prossimo settembre nello Stato brasiliano del Rio Grande do Sul
15:00 – l’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan partecipa al convegno promosso dall’Associazione Nazionale Condifesa (ASNACODI) e da Condifesa Veneto su “Gestione del rischio e credito per la crescita e la competitività delle imprese agricole”, presso la sala Vivaldi
16:30 – (stand Regione) – “Palladio e i suoi Vini”. Gambellara, Breganze: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, dell’Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa e acquaviti)

 

Mercoledì 18 aprile:
10:30 – degustazione a cura della Strada del vino Soave e della Strada del Vino Arcole;
11:20 – Conferenza stampa dell’assessore al turismo, alla promozione e al commercio estero, Federico Caner: “Eccellenze enogastronomiche: Veneto da assaggiare e da gustare”, nel corso della quale sarà presentato lo speciale di Statistiche Flash dedicato al vino e ai prodotti di qualità;
12:00 – “Viaggio tra i prodotti tipici di Vicenza”: degustazione a cura della Strada del vino Recioto di Gambellara DOC, Strada dei vini Colli Berici, Strada del Torcolato e dei vini di Breganze;
13:30 – “Dall’aperitivo al dolce”: degustazione a cura della Strada del vino Valpolicella, Strada del Radicchio rosso di Treviso e variegato di Castelfranco, Strada del vino Lessini Durello;

 

15:00 – “Dal mare ai colli”: degustazione a cura della Strada del Prosecco e dei vini di Conegliano Valdobbiadene, Strada del vino Colli Euganei, Strada del  vino Lison Pramaggiore.

Questo l’elenco delle iniziative in programma nello stand della Regione del Veneto (padiglione 4, spazi D4 E4), al Vinitaly 2018:

 

domenica 15 aprile
12:00 – inaugurazione dello stand alla presenza del presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia
15:00 – “Il Lago di Garda in tutto il suo sapore”. Lugana, Garda, Custoza, Bardolino Chiaretto: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto
16:30 – “I vini della Serenissima”. Venezia, Corti Benedettine, Bagnoli, Colli di Conegliano: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto

 

lunedì 16 aprile
10:00 – “I produttori Copagri presentano le eccellenze Venete”. Degustazione a cura di Copagri
11:00 – presentazione del progetto “Pink Bench” promosso dal Comune di Bardolino (Vr)
11:30 – “Veneto BIO, i vitivinicoltori ci credono…”. Degustazione a cura di VenetoAgricoltura
13:00 – “Sostenibilità Viticola, una scelta condivisa: cinque esperienze a confronto”. Degustazione a cura di Coldiretti Veneto

15:00 – “Verona si racconta con i suoi vini”. Lessini Durello, Soave, Merlara: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto
16:30 – “I vini dei Colli”. Colli Berici, Colli Euganei: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa e acquaviti)

 

martedì 17 aprile
11:30 – “Pinot Grigio DOC delle Venezie, un anno di denominazione”. Degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto
13:00 – “Universo Prosecco: tre denominazioni, una passione unica e inimitabile”. Consorzio di Tutela Prosecco DOC, Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, Asolo Montello DOCG: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa ed acquaviti)
15:00 – “Tutte le sfumature di rosso dei vini DOC veronesi”. Arcole, Valpolicella, Valdadige Terra dei Forti: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, dell’Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa ed acquaviti)
16:30 – “Palladio e i suoi Vini”. Gambellara, Breganze: degustazione a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC, Associazione Italiana Sommelier – Veneto, dell’Istituto Grappa Veneta e Anag (Associazione assaggiatori grappa ed acquaviti)

 

mercoledì 18 aprile
Gusta il Veneto… lungo le strade del vino, dell’olio e dei prodotti tipici
10:30 – degustazione a cura della Strada del vino Soave e della Strada del Vino Arcole
12:00 – degustazione a cura della Strada del vino Recioto di Gambellara, Strada dei vini Colli Berici, Strada del vino Torcolato e dei vini Breganze
13:30 – degustazione a cura della Strada del vino Valpolicella, Strada del Radicchio rosso di Treviso e variegato di Castelfranco, Strada del vino Durello

15:00 – degustazione a cura delle Strada del vino Lison Pramaggiore, Strada del vino Prosecco, Strada del vino Colli Euganei.

La realizzazione di un’opera d’invaso sul torrente Alpone, in località Colombaretta, nel territorio del Comune di Montecchia di Crosara (Verona) è ormai in dirittura d’arrivo.

“La conclusione dei lavori era prevista per giugno 2018 ma, molto probabilmente, si riuscirà a completarli con qualche settimana di anticipo”.

Lo ha annunciato, esprimendo la propria soddisfazione, l’assessore regionale all’Ambiente e alla Difesa del suolo Gianpaolo Bottacin che ha effettuato oggi un sopralluogo nei cantieri.

 

Il progetto per questo bacino di laminazione destinato a mitigare il rischio idrogeologico nel territorio veronese prevede un volume massimo invasabile di 935.000 metri cubi, per una superficie di 31 ettari e un importo complessivo di 12,9 milioni di euro.

 

“La sicurezza idraulica – ha sottolineato Bottacin – è una priorità della Regione e nel piano generale che è stato predisposto negli ultimi anni sono programmati interventi su tutto il territorio veneto per un importo di quasi 3 miliardi di euro. I bacini di laminazione sono fra le opere strutturali più importanti e tra questi c’è l’invaso sul torrente Alpone. Ma in materia di difesa del suolo contano anche tantissimi altri interventi che in genere non fanno notizia, perché quando tutto va bene non sono visibili, ma che diventano fondamentali in caso di eventi atmosferici. Per questo continuiamo a investire, anche se il rischio zero non esiste, per dare sicurezza al territorio: su questo fronte abbiamo già completato o avviato centinaia di interventi per circa 900 milioni di euro”.

Si chiamano Rock e Pop i due nuovi e moderni convogli della flotta regionale di Trenitalia, i cui modelli in dimensione reale (scala 1:1) sono stati presentati stamane in Piazza Bra a Verona: con la loro consegna al Veneto tra la fine del 2019 e il 2023, si segnerà un netto miglioramento della qualità del viaggio in treno e più complessivamente del trasporto pubblico locale in Italia.

 

Nel Villaggio allestito nel cuore della città scaligera, denominato la #lamusicastacambiando, sono intervenuti il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, l’assessore regionale ai trasporti, Elisa De Berti, il Sindaco di Verona, Federico Sboarina, l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato Italiane, Renato Mazzoncini, il Presidente di Trenitalia, Tiziano Onesti e l’Amministratore Delegato di Trenitalia, Orazio Iacono.

 

Il Rock (334-2018 – scheda tecnica treno ROCK), treno ad alta capacità a due piani e il Pop (334-2018 – scheda tecnica treno POP), treno a media capacità, più comodi, più sostenibili e più accessibili anche alle persone a mobilità ridotta e con disabilità, sono entrambi già in produzione negli stabilimenti italiani di Hitachi Rail Italy e Alstom Italia (alla presentazione erano presenti i rispettivi Amministratori Delegati, Maurizio Manfellotto e Michele Viale), le due aziende vincitrici della gara internazionale. Trenitalia potrà così rinnovare sensibilmente la propria flotta con l’acquisto di 300 Rock e 150 Pop, un investimento di oltre 4 miliardi di euro, una maxi commessa che, per valore economico e numero di treni, non ha precedenti in Italia.

“Il Veneto – ha detto il Presidente Zaia –, Regione che per prima ha rinnovato il contratto di servizio per il trasporto pubblico ferroviario per il periodo 2018-2032, sarà tra le prime a iniziare a ricevere la sua ‘quota’ di nuovi convogli: 78 sui 450 che circoleranno in Italia, 47 Rock e 31 Pop. Treni più confortevoli, veloci, capaci di trasportare numerosi passeggeri, attrezzati per accogliere anche le biciclette, dotati di sistema di videosorveglianza e Wi-Fi, per assicurare anche maggior sicurezza a chi viaggia”.

 

“Sottolineo – ha aggiunto Zaia, che ha voluto sul palco i ferrovieri e i rappresentanti dei 215 neoassunti macchinisti e capitreno nell’ultimo anno – che stiamo vivendo una fase storica, che ci vede impegnati quotidianamente per potenziare il servizio su ferro nel nostro territorio, ma soprattutto potendo finalmente fare quel salto di qualità atteso da cittadini e utenti, grazie a una programmazione solida e concreta, che porterà il Veneto a realizzare uno dei sistemi ferroviari tra i più efficienti e moderni d’Europa”.

“Alcuni risultati di questo lavoro – ha aggiunto l’assessore De Berti – li abbiamo raggiunti e iniziano a essere percepiti e apprezzati dall’utenza, sul piano della puntualità, della pulizia dei convogli e del comfort. Efficienza e sicurezza sono e rimangono i nostri obiettivi, per sviluppare un nuovo modo di muoversi che privilegi, rispetto all’auto privata, una mobilità collettiva, integrata e sostenibile”.

Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia e l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Elisa De Berti, presenzieranno mercoledì 21 marzo 2018 alle ore 10:30, a piazza Bra a Verona, alla presentazione dei due nuovi treni regionali Pop e Rock di Trenitalia.

Sono ben 48.897 le auto senza revisione che circolano nella provincia di Treviso.

 

Suv e vecchie auto che rappresentano un pericolo per l’inquinamento e che in caso di incidente provocheranno problemi alle assicurazioni e ai proprietari.

 

Come numero di auto non revisionate, Treviso viene dopo Verona, che è la prima della lista nera in Veneto.

 

In Veneto, su un parco auto circolante di 2 milioni e mezzo di vetture, sono ben 318 mila quelle non sottoposte a revisione.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni