Home / Posts Tagged "venerdì 23 marzo"

Una chitarra e una voce maschile un ukulele e una voce femminile, la musica di Ilaria Graziano e Francesco Forni è un originale mix di blues, folk, country, tango argentino, canzoni napoletane e dolce vita, cantato in inglese, francese, spagnolo e italiano, un affascinante viaggio attraverso Napoli, Messico e Texas. Il loro concerto è uno spettacolo difficile da dimenticare, un continuo scambio tra il suono caldo e avvolgente della chitarra e voce di Francesco, la strepitosa vocalità di Ilaria, che sembra venire da un altro tempo e spazio e due Stomp Box a segnare il battito cardiaco dei loro brani.

 

Ilaria Graziano e Francesco Forni hanno all’attivo tre dischi. “From Bedlam to Lenane” vince il premio MarteAwards2012 come “miglior disco”. Alcuni brani diventano parte delle colonne sonore di film di successo: “La Strada” e “On Y Va” de “L’arte della felicità” di Alessandro Rak (premiato da numerosi riconoscimenti internazionali, il più recente l’European Film Awards), “Mad Tom Of Bedlam” della commedia sentimentale “Maldamore”. Il 5 dicembre 2013 esce il secondo album, “Come 2 Me”, che viene accolto molto positivamente dalla critica. Undici brani originali, dedicati all’amore, la guerra, la morte, il mondo di sogni, il viaggio: sembrano venire direttamente da un immaginario legato ai romanzi di pirati, ai western e ai blues rurali.

 

“Twinkle Twinkle” è il loro terzo disco, a tre anni di distanza dal precedente, scritto e concepito in tour. E non poteva essere altrimenti visto che negli ultimi due anni sono stati in giro per il mondo, da Budapest a Praga, da Londra a Montréal, da Ginevra a Bruxelles, con più di 70 date in Francia e un tour con lo spettacolo “Angelicamente Anarchici” di e con Michele Riondino. Le nuove canzoni  e gli arrangiamenti, sempre essenziali e minimali, ma con una gamma di suoni e di scenari più varia, prendono ispirazione direttamente dalla strada percorsa, rispecchiando la corrispondenza tra il tempo che stavano vivendo e l’universo emotivo che stava guidando le loro scelte, parlando di emozioni vive.
Il titolo riporta a una semplice ma eterna melodia e rappresenta quella particolare scintilla, diversa per ognuno, quella stella che brilla nella notte e che indica una direzione in ogni condizione di offuscamento, di confusione, di tenebra. Anche l’immagine del disco rispecchia questo movimento, non una posa, ma una sospensione, qualcosa che richiama al buio e alla luce presente in esso, che rappresenta il loro viaggio emotivo e il loro stato d’animo, aprendo uno spiraglio, una fessura da cui poter guardare dentro quei piccoli e sottili attimi di intimità…

 

I concerti più importanti: Sziget Festival, il Müpa Theatre Budapest e l’Utcazene Festival in Ungheria, il Sunset e La Bellevilloise e Le Divan du Monde di Parigi, Sponz Fest, Concert Marche (CZ), lo Slaughtered Lamb e il Campfire Fest di Londra, L’Epicentre e il Senes du Chapiteau in Svizzera, il Folk Mediatone di Lyone, il Mundial Montréal e Le Ballatou in Canada, Le chien à Plume di Langres, Musicastrada Festival

 

 

Informazioni utili:

Ingresso: intero euro 10 – ridotto euro 7 – ridotto speciale per i giovani fino a 29 anni (posti limitati) euro 3

https://www.facebook.com/francesco.ilaria/

http://www.ilariagrazianofrancescoforni.com/

https://www.youtube.com/user/ForniGraziano

www.culturavenezia.it/candiani

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, venerdì 23 marzo:
VENEZIA MURANO BURANO
– MARZO DONNA: “Il post 2020″, possibili scenari ed evoluzioni allo scadere della legge Golfo- Mosca. Incontro con Lella Golfo ore 17 Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna
– Tempi nuovi di: Cristina Comencini, ore 20.30, Teatro Goldoni
– Concorso Pianistico “Città di Venezia” – Teatro Groggia Cannaregio 3161  
LIDO PELLESTRINA
– MARZO DONNA: dalle ore 19 alle ore 20, lezione gratuita di Fitness anni 80 e 90 offerta dalla scuola Gio’ Dance School Lido di Venezia, palestra Lido, Lungomare Marconi 52/a
MESTRE CARPENEDO
– MARZO DONNA: Intorno al Pozzo. Libera riduzione teatrale di “Le serve al pozzo” di G. Gallina ad opera di Albarosa Artico e Emanuela Marella ore 18 Mestre Teatro Momo Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
– MARZO DONNA: Donne e il grande schermo”: DONNE GIORNALISTE Proiezione del film Veronica Guerin, Il prezzo del coraggi, ore 17.30, Centro Culturale Candiani
CHIRIGNAGO ZELARINO
Gara di scopa con premiazione e rinfresco per i partecipanti.
FAVARO
Pasqua con noi Villaggio Laguna – Campalto Mostre artigianato, composizioni manuali alunni Gramsci, musica e animazione

Il 21 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della sindrome di Down, un evento che ha l’obiettivo di sfatare stereotipi e pregiudizi sulle persone che hanno questa sindrome approfondendone la conoscenza sia in termini scientifici che sociologici.
La Giornata, riconosciuta dalle Nazioni unite nel 2012, è stata istituita nel primo giorno di primavera per ricordare la caratteristica genetica alla base della sindrome (trisomia della coppia cromosomica 21), diffusa in tutto il mondo.

 

Attraverso il tema scelto per il 2018, “Il mio contributo alla società”, (#WhatIBringToMyCommunity #WDSD18) si vuole evidenziare il valore aggiunto che le persone con Sindrome di Down portano nel mondo della scuola, del lavoro, del tempo libero e combattere i pregiudizi che le vedono ancora solo come persone da assistere.

 

Negli ultimi 40 anni in Italia ci sono stati molti cambiamenti, si è allungata l’aspettativa di vita, i bambini con Sindome di Down frequentano la scuola di tutti, è cresciuto il loro livello di autonomia e circa il 12% degli adulti ha un lavoro, grazie al loro impegno, a quello delle loro famiglie e delle associazioni, ma molto resta ancora da fare.

 

“La collaborazione tra Aipd e Comune di Venezia – sottolinea l’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini – è solida e ha permesso di realizzare importanti percorsi di autonomia personale. Ho avuto occasione di conoscere i ragazzi e fare delle esperienze con loro e ho respirato un’atmosfera di gioia e voglia di crescere. L’Aipd fa in modo che le persone siano protagoniste della loro vita, attraverso percorsi di inserimento lavorativo, di vita indipendente e di partecipazione alla vita della città”.

 

“Ogni alunno, anche il bimbo e ragazzo con la Sindrome di Down – aggiungono gli operatori della sezione di Venezia-Mestre di Aipd – possono arricchire la classe con la loro persona ed esperienza di vita. In quest’ottica, l’associazione propone alle scuole incontri di sensibilizzazione e momenti di confronto sul tema della ricchezza di essere tutti diversi”.

 

All’interno delle diverse iniziative legate alla Giornata mondiale della Sindrome di Down, grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione comunale di Venezia, l’Aipd sezione di Venezia–Mestre e il ristorante “Molo di Venezia”, venerdì 23 marzo si realizzerà una cena nel locale di via dell’Elettricità per i ragazzi dell’associazione Aipd, con circa 50 partecipanti, musica e dj, con l’intento di trovarsi in compagnia uniti dal piacere di divertirsi insieme.

 

“Ringrazio fortemente il ‘Molo di Venezia’ – conclude l’assessore Venturini – per la disponibilità a offrire una serata di gioia e divertimento ai ragazzi di Aipd. Ai titolari arrivi il ringraziamento del Comune di Venezia”.

 

Qui, il video spot integrale realizzato per la Giornata mondiale Sindrome di Down 2018.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni