Home / Posts Tagged "Spaccio sostanze stupefacenti"

Prosegue in modo intenso e articolato l’azione di contrasto da parte della Polizia Locale agli spacciatori che verso sera si sono riaffacciati in via Piave. Nei giorni scorsi il Servizio Sicurezza urbana ha organizzato un pattugliamento rinforzato della zona, circoscrivendo l’arteria cittadina con tre radiomobili nelle ore serali. Un assetto operativo che continuerà a tempo indeterminato, finché lo si riterrà opportuno.

 

L’operazione

 

“Le attività identificative delle pattuglie stanno dimostrando che i pusher presenti ora in via Piave sono in possesso di permessi di soggiorno per motivi umanitari o sono ricorrenti avverso a provvedimenti di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno – spiega il commissario capo Gianni Franzoi, responsabile del Servizio di Sicurezza urbana – Si tratta di quasi tutti cittadini nigeriani, molti dei quali in arrivo in treno da Padova”.

 

 

“Con il nuovo Regolamento di Polizia urbana sia clienti che pusher, oltre alle sanzioni penali e amministrative previste dal Testo Unico sulle sostanze stupefacenti, saranno anche assoggettati a severa sanzione pecuniaria questo in quanto si rende necessario agire anche sul contrasto della domanda, oltre che a quello dell’offerta di sostanze”. Queste le parole del commissario capo Franzoi.

 

Lo spacciatore

 

Oltre alle attività delle radiomobili, sta agendo in zona anche il Nucleo operativo del Servizio Sicurezza urbana, con operatori in abiti civili. Dopo aver sequestrato eroina, marijuana e hashish, il Nucleo ha arrestato in flagranza un cittadino nigeriano di 24 anni, giunto in Italia a Lampedusa nel 2013, che aveva ceduto alcune dosi di cocaina ad un venticinquenne mestrino e ad un siciliano di 24 anni; il primo era arrivato in zona a piedi, il secondo a bordo di un’auto.

 

 

Il pusher era già stato denunciato per spaccio anche in Lussemburgo, il 4 marzo scorso era stato segnalato sempre per compravendita di droga a Mestre. Nel frattempo il sospetto era transitato anche per Foggia e Novara.

 

 

Dopo aver trascorso la notte nella cella di sicurezza del Corpo, questa mattina il 24enne sarà presentato al cospetto del giudice.

 

 

Al seguente link è disponibile un video dell’operazione: https://youtu.be/HygEn9ptpqg

Spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Con questa accusa, C.V. di 28 anni e A.S. di 30 anni, coppia di giovani coniugi di Marghera, sono stati arrestati giovedì pomeriggio.

 

Da qualche giorno alcuni cittadini residenti in zona avevano segnalato al Commissariato di Polizia di Marghera delle presunte attività di spaccio.

 

Gli agenti hanno quindi organizzato una specifica attività di controllo. Dopo un paio d’ore di appostamento, hanno notato una giovane donna uscire da un palazzo dirigendosi verso un ragazzo di circa 20 anni che la stava aspettando in sella alla sua bicicletta. I due hanno effettuati lo scambio, la donna ha consegnato un involucro ricevendo del denaro e poi è rientrata in casa.

 

A questo punto, alcuni poliziotti in borghese hanno fermato il ragazzo in bicicletta, il quale ha spontaneamente consegnato la sostanza, dicendo di averla acquistata per 40€ da una ragazza a poche decine di metri di distanza.

 

Gli agenti, assieme a una squadra in divisa del Commissariato di Marghera, con la collaborazione della Polizia municipale e del loro cane antidroga Kuma, sono entrati in casa della donna per effettuare una perquisizione.

 

Nel comodino della camera da letto sono stati trovato 200 grammi di eroina, un bilancino di precisione, 680€ in contanti e due telefoni cellulari. La donna aveva con sé ancora 2.5 grammi di eroina.

 

In casa c’era anche il marito, agli arresti domiciliari per spaccio di sostanze stupefacenti a seguito di arresto avvento il 7 gennaio di quest’anno.

 

La donna è stata quindi posta agli arresti domiciliari, mentre il marito è stato trasferito presso la casa circondariale di Santa Maria Maggiore di Venezia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni