Home / Posts Tagged "sagra"

Su proposta dell’assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin, la Giunta regionale ha deliberato di finanziare tutte le domande collegate al bando che prevedeva contributi fino a mille euro a soggetti organizzatori di sagre e feste aperte al pubblico, nella misura in cui contribuiscano alla riduzione della produzione di rifiuti solidi urbani.

 

“Lo scorso aprile, con l’obiettivo di rafforzare la promozione della coscienza civica nella gestione dei rifiuti – spiega assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin – abbiamo promosso un bando dedicato, in particolare, agli organizzatori di sagre, riconoscendo l’importanza di queste realtà che in Veneto, da sempre, costituiscono un vitale luogo di incontro per la popolazione”.

 

Le domande presentate sono state 176. Visto l’ottimo esito, abbiamo ritenuto di finanziare tutte le richieste pervenute, aumentando il budget inizialmente previsto fino ad un ammontare complessivo di 122.500 euro”.

 

“Uno smaltimento accorto dei rifiuti, oltre che evidente forma di civiltà – sottolinea Bottacin–, rappresenta prima di tutto rispetto dell’ambiente, tematica su cui è necessaria una riflessione sempre maggiore. Dimostrarsi rispettosi anche in occasione di eventi con grande affluenza di pubblico, dove elevato è anche il numero di addetti all’organizzazione, diventa quindi un ulteriore modo di promuovere una specifica cultura di difesa ambientale. Da qui l’idea di un bando specificamente rivolto a queste realtà, che vanno aiutate nella misura in cui contribuiscono alla riduzione della produzione di rifiuti”.

 

Il bando prevedeva, infatti, contributi a chi impiega stoviglie riutilizzabili, prevede somministrazione di cibi e bevande sfusi e privi di imballaggio primario o distribuiti con vuoti a rendere e chi utilizzasse stoviglie biodegradabili e compostabili qualora non fosse possibile il ricorso a stoviglie riutilizzabili. La concessione dei contributi è condizionata all’effettuazione della raccolta differenziata dei rifiuti prodotti nella rispettiva attività di ristorazione, secondo le modalità definite dal Comune del territorio di competenza.

 

La nostra Regione da tempo è in vetta a tutte le classifiche nazionali in tema di raccolta differenziata – conclude Bottacin – ma questo non ci ferma: il nostro obiettivo è consolidare con maggior forza tale primato, che si concretizza anche in piccole ma significative iniziative come questa”.

In occasione della Madonna del Carmine, Conscio è in festa per la Sagra dei Peri.

 

Nei weekend dal 12 al 16 e dal 19 al 23 luglio saranno attivi lo stand enogastronomico con carne alla griglia e gnocchi casarecci, il SubConscio Festival, l’Enoteka, la pista da ballo, la pesca di beneficenza, le serate per bambini di Grestlandia e le mostre in Villa al Circolo NOI.

 

Gli eventi di questo weekend

Questo fine settimana si esibiranno i Damien McFly (ven 12/07), i Lost (sab 13/07) e gli Sugarlive (dom 14/07).

 

“Con l’obiettivo di coinvolgere i cittadini nelle buone pratiche di gestione dei rifiuti, abbiamo ritenuto opportuno avviare alcune iniziative dedicate all’intera popolazione regionale. Con particolare riguardo agli organizzatori di sagre, che nel nostro territorio costituiscono un’importante luogo di aggregazione”.

 

Lo afferma l’assessore all’ambiente della Regione del Veneto Gianpaolo Bottacin; lo fa annunciando l’approvazione di un bando, deliberato dalla Giunta su sua proposta, che prevede contributi per uno smaltimento accorto dei rifiuti.

 

Dice l’assessore

 

“Oltre che per la grande affluenza di pubblico, eventi come le sagre sono infatti importanti anche per il numero di addetti all’organizzazione e per il vario target di soggetti cui ci si rivolge nel medesimo luogo. Con questo bando abbiamo, pertanto, deciso di sostenere una cultura dell’attenzione nello smaltimento dei rifiuti, prevedendo contributi fino a mille euro a favore degli organizzatori di sagre e feste aperte al pubblico; nella misura in cui contribuiranno alla riduzione della produzione di rifiuti solidi urbani; ma anche a favore di soggetti che svolgono attività di ristorazione nelle mense di enti pubblici o privati, nelle mense scolastiche, negli ospedali e nei luoghi di cura”.

 

 

Potrà accedere al contributo chi farà utilizzo di stoviglie riutilizzabili, somministrazione di cibi e bevande sfusi e privi di imballaggio primario o distribuiti con vuoti a rendere e chi utilizzerà stoviglie biodegradabili e compostabili qualora non sia possibile il ricorso a stoviglie riutilizzabili. Ovviamente la concessione dei contributi sarà condizionata all’effettuazione della raccolta differenziata dei rifiuti prodotti nella rispettiva attività di ristorazione; questo secondo le modalità definite dal comune del territorio di competenza.

 

Le richieste

 

Le domande di contributo dovranno essere trasmesse entro 30 giorni dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto alla Direzione Ambiente, a cui ci si potrà rivolgere anche per ulteriori informazioni in merito ai contenuti del bando (041.2792143 – [email protected]).

 

 

“Il Veneto è già leader nazionale a livello di raccolta differenziata, ma non ci basta. Con iniziative come questa puntiamo a consolidare il primato e ad aumentare ulteriormente le percentuali di raccolta; già peraltro eccellenti e quasi 20 punti superiori alla media nazionale”.

A Bonisiolo di Mogliano Veneto è iniziata ieri la festa paesana in onore della Beata Vergine delle Grazie, che si protrarrà fino a domenica 2 settembre, e tornerà venerdì 7 settembre per un ultimo appuntamento.

 

Dopo una prima serata di apertura, questa sera l’appuntamento è con la sfida “Occhio al peso della cesta”, che tutti sono invitati a indovinare.

 

Domani, invece, si potrà tirare a indovinare il “peso del formaggio e della sopressa”, mentre l’intrattenimento dei più piccini sarà assicurato dalla comicità del clown Mirtillo.

 

Sabato 1° settembre la festa proseguirà con una serata all’insegna della buona cucina nostrana, e sarà chiesto agli ospiti di indovinare il “peso della cesta e del prosciutto”.

 

E domenica 2 settembre tutti in movimento con l'”Auto e Moto incontro”, un evento organizzato presso il centro ricreativo, che si svolgerà secondo il seguente programma:

ore 8.30-11, iscrizioni

ore 11.15, partenza verso Villa Torni, per allietare gli ospiti dell’istituto “Costante Gris”. Il giro proseguirà poi verso l’azienda agricola Michielan a Zerman, dove un ristoro attenderà tutti i partecipanti

ore 12.30, ritorno alla sagra di Bonisiolo e possibilità di fermarsi a pranzo (solo su prenotazione).

 

La sera si tirerà a indovinare il “peso del formaggio e della cesta”.

 

L’ultima giornata di festa sarà celebrata venerdì 7 settembre, quando alle 21 la compagnia “Attori per Caso” di Biancade porterà in scena al centro ricreativo la divertente commedia in due atti Teresa e figli.

 

Inoltre, per l’intera durata della sagra si potranno visitare le mostre “Questo l’ho fatto io” e del libro usato, i bambini potranno divertirsi sui giochi gonfiabili e chiunque vorrà potrà assaggiare gli appetitosi piatti proposti e realizzati dai volontari della cucina della Festa di Bonisiolo.

 

 

Per info:

[email protected]

331 6464212

333 5358833

Un intervento di quasi 300 mila euro, frutto di una convenzione urbanistica con un soggetto privato, che porterà alla costruzione di un edificio a servizio della tradizionale sagra, della Festa del Radicchio e delle associazioni del territorio, rispondendo alle nuove normative nazionali

 

L’annuncio era stato dato dal sindaco Miriam Giuriati a fine gennaio, in occasione della Festa del Radicchio. Ora i lavori per la riqualificazione delle cucine dell’area delle feste di via Fermi a Dosson sono una realtà, con la costruzione di un edificio che sarà fondamentale innanzitutto per le due manifestazioni principali che tradizionalmente si tengono in quella zona, la sagra della Natività della Beata Vergine Maria – che quest’anno giunge alla 39esima edizione, in programma dal 7 al 18 settembre – e la Festa del Radicchio Rosso di Treviso a Dosson, che nel 2019 arriverà alla 33esima edizione. Due manifestazioni che portano ogni anno nell’area delle feste migliaia di persone, molte delle quali da fuori comune, attratte dalla qualità degli eventi in programma ma anche dall’ottima proposta culinaria. Per far fronte a una domanda in forte crescita, ma non solo, l’amministrazione comunale di Casier il 16 marzo scorso ha sottoscritto una convenzione urbanistica con un soggetto privato: la GSE Srl si impegna a realizzare l’opera per un importo complessivo di 278.300,00 euro. L’edificio sarà collocato a pertinenza del Centro Sociale di via Santi.

 

I lavori sono iniziati secondo i tempi stabiliti nell’ambito della concessione: la realizzazione della costruzione prevede un limite di tre anni di tempo, ma l’obiettivo è che l’opera venga completata entro la fine dell’anno in corso. Il progetto esecutivo approvato dalla giunta prevede anche gli interventi relativi ai sotto servizi: acque meteoriche, acqua potabile, energia elettrica, gas, telefonia fissa e illuminazione pubblica. Oltre alla messa a norma della scala di sicurezza della palazzina in cui ha sede il Centro Sociale.

 

“Uno spazio comunale che, per mantenere alto il valore delle nostre tradizioni ma allo stesso tempo per garantire la massima sicurezza di chi ci opera e di chi ne usufruisce, era necessario mettere a norma per rispondere soprattutto a regolamenti nazionali sempre più stringenti che stanno mettendo in difficoltà chi organizza questo genere di manifestazioni. La nostra volontà – spiega il sindaco Miriam Giuriati – è di riuscire ad aprire questo spazio non solo alle due principali manifestazioni del territorio ma, proprio per l’entità dell’investimento, anche alle attività di tutte le altre associazioni e dei gruppi che operano a Casier e a Dosson. Il suo utilizzo avrà un regolamento apposito”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni