Home / Posts Tagged "igiene"

L’umanitario e filosofo L. Ron Hubbard scrisse: “Un’oncia di prevenzione vale una tonnellata di cura”

 

La Chiesa di Scientology ha creato un centro risorse online costituito per fornire informazioni di base su ciò che si può fare per contribuire a mantenere se stessi e gli altri in buona salute, sulla pulizia e igienizzazione, su come occuparsi della malattia e dei suoi sintomi e la struttura delle epidemia. È possibile scaricare tutto il materiale, compresi gli opuscoli, da consultare e condividere con altre persone.

 

Perché la prevenzione è importante?

Si ritiene che alcune malattie siano causate da batteri o virus dannosi, comunemente chiamati germi. Le infezioni causate da germi possono essere lievi, come il comune raffreddore, ma altre possono essere gravi o addirittura mortali, come l’influenza, l’intossicazione alimentare e la faringite streptococcica.

 

I germi possono essere passati da persona a persona, ad esempio quando si tossisce, si starnutisce o ci si stringe la mano. I germi possono essere trasmessi anche toccando qualcosa che è stato toccato da una persona infetta, come ad esempio il ripiano di un bancone. La diffusione dei germi può avvenire anche attraverso il consumo di alimenti o bevande infetti.

 

Ciò che potrebbe non essere noto è che esista la possibilità di contagio durante il periodo di incubazione, ovvero il periodo precedente a che la persona mostri dei sintomi e si renda conto di essere malata. Pertanto le precauzioni di sicurezza devono essere sempre in vigore per ridurre il rischio di diffusione di malattie.

 

Mantenere una buona igiene personale è un modo efficace per prevenire la diffusione di germi e per prevenire la trasmissione di malattie contagiose.

 

Lavarsi spesso le mani è uno dei modi più efficaci per prevenire la diffusione dei germi.

Laviamoci quindi le mani regolarmente, in particolare dopo le seguenti attività:

a. Soffiarsi il naso, tossire o starnutire

b. Usare il bagno

c. Prima, durante e dopo la preparazione del pasto

d. Prima e dopo aver mangiato

e. Prima e dopo essersi presi cura di una persona malata

f. Prima e dopo il trattamento di un taglio o di una ferita

g. Dopo che ci si è occupati della spazzatura

h. Dopo aver toccato un animale, il suo cibo o i suoi escrementi

 

Quando ci laviamo le mani, usiamo sapone e acqua calda. Strofiniamo le mani a fondo per almeno venti secondi, poi sciacquiamole e asciughiamole usando una salvietta pulita oppure asciugale all’aria. Usiamo una salvietta per chiudere il rubinetto. Usiamo igienizzanti per le mani con almeno il 60% di alcol, anche se non sostituiscono il lavaggio delle mani.

 

Limitare la condivisione di oggetti personali

Per evitare la diffusione di germi, non bisogna condividere utensili, bicchieri, tazze o altre stoviglie. Non bisogna condividere neanche asciugamani, biancheria da letto, pettini, spazzole, rasoi o altri oggetti personali.

5. Evitare di toccarsi il viso con le mani.

6. La pelle funge da barriera contro i germi; tuttavia gli occhi, il naso e la bocca sono più vulnerabili. Lavarsi quindi le mani a fondo prima di toccarsi il viso, di mangiare o di bere.

7. Evitare le persone malate e insistere che si isolino dagli altri fino a quando non si siano riprese e non abbiano più sintomi.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni