Home / Posts Tagged "eventi"

Sabato 12 e domenica 13 settembre sarà possibile scoprire la Treviso Medievale con gli studenti del Liceo Canova

 

Sabato 12 e domenica 13 settembre, nel centro storico di Treviso, sarà possibile partecipare ad un percorso incentrato sul modo di vivere in Città nel Medioevo attraverso dieci tappe che faranno da sfondo ad altrettanti ambiti di vita del 1300 trevigiano. L’iniziativa, organizzata con la collaborazione del liceo Canova in un programma di alternanza scuola/lavoro, ha permesso la formazione di 25 studenti che si sono resi disponibili per questo progetto extrascolastico. Il “viaggio” infatti si potrà fare in due modi: 10 tappe tutte di fila insieme all’organizzatrice delle giornate all’insegna della cultura Medievale, Manuela Parma, oppure in ordine casuale con la presenza, in ogni punto di interesse, di studenti preparati sull’argomento.

 

 

L’iniziativa, che gode del Patrocinio del Comune di Treviso, è aperta a tutti con la possibilità di conoscere tutti i segreti della Treviso medievale in inglese, francese, tedesco e russo. Il percorso è stato pensato anche per i non vedenti. Si partirà dalle Mura all’altezza dei bastioni per introdurre un concetto più ampio che è quello, sempre attuale, di appartenenza ad un territorio per approdare successivamente a San Francesco, un tempo sede dell’Inquisizione a Treviso, per comprendere il concetto di religione. Alla Pescheria sarà possibile conoscere le usanze culinarie dei nostri antenati e scoprire alcune importanti invenzioni che usiamo ancora oggi. La quarta tappa sarà Santa Caterina che, grazie al ciclo di affreschi di Sant’Orsola, illustra quella che era la moda del periodo e quindi il vestiario medievale. Si proseguirà poi con Piazza Santa Maria dei Battuti, già sede del vecchio ospedale di Treviso, che fa da cornice a quella che era l’arte medica dell’epoca. Seguirà Piazza dell’Umanesimo Latino, oggi sede universitaria, che sarà il luogo in cui si parlerà dell’istruzione medievale, delle università e della stampa a caratteri mobili. Alla Loggia dei Cavalieri si potranno conoscere le feste e i giochi che hanno reso famosa Treviso come la marca gioiosa et amorosa e quella che all’epoca era anche nota come urbs picta e Piazza dei Signori per alcuni approfondimenti su quello che era il governo del comune all’epoca. In Piazzetta Monte di Pietà si potrà apprendere quale fosse il concetto di denaro nel Medioevo. Ultima tappa la chiesa di San Nicolò per parlare di occhiali, lenti di ingrandimento e non solo. Anche i bambini potranno assistere alle visite grazie ad un linguaggio semplice e accattivante. Farà da cornice a questo itinerario una serie di proposte di intrattenimento fra le quali un giro in barca sul Sile che nel Medioevo era navigabile lungo tutto il suo corso con partenza presso la società “Canottieri Sile”.

 

 

Per i bambini sarà possibile realizzare delle opere con la creta con l’aiuto e la vigilanza di Ilenia. Non potevano mancare le streghe che ci ammalieranno con magiche letture e trattamenti miracolosi.  Verranno inoltre coinvolte le attività della città che prepareranno insieme ai piatti della cucina contemporanea, anche pietanze tipiche del Medioevo con alcune sorprese come lo “spritzevo”, lo spritz del Medioevo e un gelato con ingredienti medievali. Tutto questo per dimostrare che la cultura, oltre ai libri, può comprendere e dare supporto anche all’economia di un territorio. Un contributo sarà ben accetto in quanto vi è la volontà da parte degli studenti di devolvere quanto raccolto per un’opera cittadina. Conoscere la nostra storia e il nostro territorio ci porta a scoprire da dove proveniamo, dove siamo nel presente e dove stiamo andando o addirittura dove potremmo andare. Quali sono le opportunità che possiamo sfruttare.

 

Per prenotazioni e informazioni è possibile scrivere a [email protected] o chiamare il numero 333.6263991.

 

Ritorna Restival, il Festival della Restera di Casale sul Sile. Dal 26 al 30 agosto 2020, al Parco delle Vecchie Pioppe è appuntamento con la musica, il food e l’artigianato locale: dalle tribute band al rock, dal cabaret alla samba, passando per Sir Oliver Skardy e la Funkasin Street Band, fino alle “Piazze del Gusto” e alla “Via Mercato e Mestieri” per gustare la migliore gastronomia e scoprire i prodotti dell’artigianato.

 

Tante le iniziative per giovani e famiglie per 5 giorni di relax e divertimento immersi nel verde, in un parco di 22.000 Mq che garantirà la necessaria sicurezza del pubblico. Una manifestazione che si conferma come uno degli appuntamenti più attesi del territorio e che avrà ingresso completamente gratuito.

 

Il Festival della Restera di Casale sul Sile per questa edizione 2020 si svolgerà in una nuova location: il parco delle Vecchie Pioppe. Un’area estesa oltre 22.000 Mq, facilmente raggiungibile a piedi dal centro cittadino, che garantirà ampi spazi di movimento in totale sicurezza. A ospitare gli eventi musicali e le performance di danza e cabaret nel Restival Park sarà l’“Arena Spettacoli” con posti a sedere per tutti gli eventi e un Maxi Schermo per poter godere anche da lontano tutti gli spettacoli.  Non mancheranno poi anche l’area dedicata alle “Piazze del Gusto” con proposte culinarie locali e la “Via Mercato e Mestieri” con 40 stand espositivi di artigianato locale ricco di specialità e curiosità. L’ingresso a Restival Park sarà gratuito per tutte le date previste e in ogni caso sarà limitato da una capienza prefissata come da normativa vigente.

“Restival 2020 è ormai ai nastri di partenza. Una manifestazione simbolo di ritorno a una nuova normalità nella quale, anche e soprattutto quest’anno, il relax, la musica e il divertimento possono e devono andare d’accordo con il rispetto della salute di tutti, visitatori e lavoratori. Un’occasione per incontrarci e tornare emozionarci insieme, in totale sicurezza, dando un segno di speranza e rinascita al settore dello spettacolo e all’economia della nostra zona – spiegano gli organizzatori –. Noi ci siamo con tutto il nostro impegno per garantire, come sempre, di vivere con serenità il Festival della Restera e non vediamo l’ora di rivedere il nostro pubblico. Siamo certi che tutti i visitatori del Restival Park collaboreranno affinché gli eventi si svolgano nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, dall’uso delle mascherine al distanziamento interpersonale e all’igienizzazione delle mani.”

Il programma

Mercoledì 26 agosto:

LIVEPLAY ColdPlay Tribute Band

I Liveplay nascono a fine 2013 e sono attualmente band di riferimento in Europa nel tributo ai Coldplay, con un tour di oltre 300 date in tutta Europa. Oltre all’assoluta fedeltà, alle sonorità e ai ruoli originali dei Coldplay, elemento distintivo dei Liveplay è la capacità di coinvolgere scenograficamente ed emotivamente il pubblico.

Giovedì 27 agosto:

JACK IN BLACK

I Jack in Black nascono dalla passione dei componenti per la musica Rock in tutte le sue incarnazioni. Dai grandi classici anni ’60 fino ai giorni nostri, non disdegnano qualche divagazione nel mondo del Pop, ma sempre con l’energia e lo spirito Rock.

 

FABRIZIO FONTANA

Fabrizio Fontana è un camaleontico personaggio, diretto, demenziale, intelligente e geniale. Uno dei pochi comici del panorama nazionale in grado di proporre in un’unica serata TV tre personaggi diversi come James Tont, Il Concorrente Gianmaria Fontana e il mitico Capitan Ventosa. Il bagaglio comico di Fontana inoltre, prevede un’infinita gamma di personaggi inediti e di monologhi, dove l’artista mettendosi a nudo, crea con la sua spontaneità, una naturale empatia con il pubblico.

 

Venerdì 28 agosto:

ALL’INCIRCO VARIETÀ

Un crescendo pirotecnico di comicità, magia, acrobazia, poesia e follia. Uno spettacolo d’arte varia, a cavallo tra il circo teatro e il cabaret. La coppia Lannutti & Corbo danno vita ad un varietà popolato da personaggi bizzarri e assurdi: un imbonitore, una soubrette, Saverio l’oggetto del desiderio e un acrobata che vuole vivere in un mondo alla rovescia.

 

InSOLITI QUATTRO

La Grande Musica torna a Restival. Per dare un segno tangibile di un ritorno alla normalità, quattro grandi artisti internazionali con importanti collaborazioni, suoneranno per la prima volta insieme sul nostro palco. Un grande omaggio alla gente di Restival.

Davide Pezzin: basso (Ligabue, De Andrè)
Ernestticco: percussioni (Zucchero, Ramazzotti, Jovanotti, Pat Metheny)
Emanuele Grafitti: chitarra acustica (40Fingers)
Maurizio Camardi: sax (Paolo Fresu, Claudio Fasoli)

 

Sabato 29 agosto:

SAMBAFIT RITMO DO BRASIL SHOW

Non un semplice ballo, ma una fusione di discipline brasiliane, tanto diverse quanto complementari, tali da creare un mix coinvolgente. Una performance esplosiva e unica che porta agli appassionati il meglio della cultura brasiliana.

 

PITURA STAIL Ft. SIR OLIVER SKARDY

Il primo Tributo Ufficiale ai Pitura Freska la storica band nata nella laguna Veneziana. Atmosfera di festa per una serata di spettacolo e musica per gente di tutte le età puntando a valorizzare il canto in dialetto Veneto. Sul palco di Restival saranno accompagnati da Sir Oliver Skardy, al secolo Gaetano Scardicchio, nell’arco degli ultimi vent’anni abbondanti, indissolubilmente legata a quella della più popolare reggae band italiana: i Pitura Freska.

 

Domenica 30 agosto:

(Dalle ore 17.30) SUNDAY PARK LIFE

Restival dedica la domenica pomeriggio agli spettacoli dei migliori Artisti di Strada.

Un pomeriggio all’insegna del divertimento per tutte le famiglie. Spettacoli come” A Ruota Libera” dove il tema centrale è la bicicletta: i due giovani protagonisti arrivano a cavallo di un Tandem con tanto di musica. Bolle di sapone giganti, monocicli da due metri, torce infuocate o coltelli volanti. Ma potrete vedere anche l’uomo di gomma Otto il Bassotto cioè un Uomo (bè… quasi…. un Bassotto!) che ha trasformato il caucciù nella sua unica fonte di vita e ragion d’essere. Con una faccia di gomma ed un cervello che gli rimbalza, con numeri incredibili, oltre i limiti del possibile, all’insegna del motto: con i palloncini si può fare davvero qualsiasi cosa!

E ancora: Abe il trampoliere mangiafuoco; Josef con il suo magico organetto mobile; ViviFit Fitness Show con fantastiche danze acrobatiche. Una domenica a Restival Park assolutamente da non perdere!

 

FUNKASIN STREET BAND

Funkasin Street Band è la prima realtà del genere in Veneto nata per portare nuova musica tra le strade e una super carica di energia tra la gente. I Funkasin riescono a trasmettere al pubblico la propria carica grazie ad uno stile funk fuso con altri generi come il pop, la disco e il rock, il tutto completato da diverse coreografie pensate per coinvolgere la gente… di sicuro non riuscirete a rimanere fermi.

Restival aprirà al pubblico alle 18.00 e gli spettacoli inizieranno sempre alle 20.00 (domenica 30.08 a partire dalle 17.30). Per seguire tutto il programma: basta consultare il sito www.restival.it o la pagina Facebook: Restival – il Festival di Restera. Il festival gode del patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Casale sul Sile.

Il festival gode del patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Casale sul Sile.

Il 28 al Parco delle Piscine la presentazione del movimento sociale “XR”

 

Anche quest’anno i giovani dell’Officina 31021 si sono dati da fare per organizzare il Summer Nite Love Festival, e riportare un po’ di festa e di vita al Parco delle Piscine.
Oltre ai servizi di ristorazione ci saranno band, cantautori, ma anche eventi di tipo culturale e di spessore.

 

Domani, martedì 28 luglio, in particolare, vedrà protagonista il tema ambientale, con focus sui nuovi energici movimenti per la difesa del clima e degli ecosistemi: alle 18.30 i giovani FridaysForFuture di Mogliano porteranno la testimonianza del loro (quasi compiuto) anno di attivismo e dei loro risultati.

 

Dopo di loro, a cura del prof. Francesco Gonella (insegnante di sostenibilità al Ca’Foscari di Venezia) e Gianluca Esposito (ex membro del servizio civile) vi sarà la presentazione di Extinction Rebellion, un nuovo movimento sociale basato su disobbedienza civile, non-violenza fisica e verbale, costruzione di comunità resilienti.

 

Extinction Rebellion (detto XR) è diventato famoso l’anno scorso per aver paralizzato la città di Londra per diverse settimane con un immani ribellioni festose, a misura di famiglia, costringendo il governo inglese a intraprendere velocemente scelte ecologiche fino ad allora ritenute inimmaginabili; da allora si è espanso velocemente, con anche in Italia crescenti centinaia di “ribelli per la Vita” e azioni sempre più eclatanti e obiettivi più ambiziosi in tutto il mondo.
Le tre richieste dei ribelli alle istituzioni sono “dire la verità” (informare i cittadini sulla gravità della crisi climatica ed ecologica con la stessa cura con cui si è soliti affrontare un’emergenza nazionale), “agire ora” (azzerare le emissioni di climalteranti e la distruzione degli ecosistemi tenendo come paletto il 2025), “oltre la politica” (la formazione di Assemblee dei Cittadini, forme di democrazia a campionamento stratificato sperimentate in Europa e altre zone, con potere deliberativo).
Ha senso affrontare la crisi climatica “chiudendo” pacificamente le città per smuovere i governi? Le Assemblee dei Cittadini potrebbero essere una svolta nella gestione del potere e delle comunità? Temi stuzzicanti che domani dopo le 18.30, al Parco delle Piscine, verranno affrontati con serietà e dialogo.

È andato in scena ieri a Oderzo, l’evento “Corri per LILT!” promosso a scopo benefico dalla delegazione opitergina della Onlus con il patrocinio del Comune di Oderzo: un’intera giornata all’insegna della solidarietà con al centro una staffetta corsa sul nastro di un tapis roulant per mettere in moto la ricerca.

 

A disposizione dalle 10 alle 22 nell’area verde di Piazza Grande, il tapis roulant è stato calcato da più di 50 runner che hanno macinato complessivamente 50 chilometri per un totale di 500 euro donati alla LILT dallo sponsor della staffetta, il dottor Lorenzo Bianchi di Cavaretta Assicurazioni srl. Un importo che si aggiunge alle donazioni versate dagli altri sponsor della giornata (Clinica Hebe, Palestra Xystus, Eureka, Point, Centro Life Oderzo).

 

I soldi raccolti ieri saranno destinati a favore delle campagne educative promosse dalla LILT sul territorio per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione per la lotta ai tumori.

In foto, la sindaca di Oderzo Maria Scardellato e la pluricampionessa mondiale di Pattinaggio artistico Silvia Marangoni (madrina della giornata) con le volontarie LILT.

Domani, giovedì 23 luglio, debutta il Festival dell’Arte Magica con le visite magico-esperienziali al Museo Santa Caterina, dopo l’enorme successo dello scorso anno: 12 visite-evento attraverso le opere più significative della Pinacoteca permetteranno ai visitatori di vivere in modo innovativo e unico per raccontare l’arte sotto la “lente della magia e della felicità”.

 

I tour gratuiti, in quattro turni prenotabili alle ore 18.00 – 19.00 – 20.00 – 21.00, saranno condotti da Walter Rolfo, Direttore Artistico dell’evento. Autore, conduttore e produttore televisivo per Rai, Mediaset e Sky, Fondatore e Presidente di Masters of Magic, è esperto di processi percettivi legati alla ricerca della felicità.

 

Mentre continuano le attività a supporto delle famiglie e imprese del territorio per non lasciare nessun indietro durante questa prolungata fase di emergenza Covid-19, l’Amministrazione comunale casalese propone alla cittadinanza una serie di iniziative volte a supportare le attività economiche e il ritorno alla socialità, sempre nel rispetto delle norme vigenti di contrasto al contagio del virus.

 

Si inizia così questo fine settimana, in particolare venerdì 24 e sabato 25 luglio, con le Notti Bianche.
Dalle 18.00 alle 24.00, le vie del centro di Casale sul Sile diventeranno un’ampia area pedonale animata di luci e colori, con bancarelle, ristoranti e negozi aperti.

A questo link la locandina completa di tutti gli eventi.

L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ferma la corsa dell’11 ottobre. L’organizzatore Salvatore Bettiol: “Troppe incertezze, non avevamo scelta”. Iscrizioni trasferite, a scelta degli atleti, all’edizione 2021 o 2022

 

C’erano già più di mille iscritti alla Mezza di Treviso, ma l’edizione 2020 dell’ormai classica mezza maratona del capoluogo della Marca, in programma l’11 ottobre, non si svolgerà.

 

La decisione, in accordo con l’amministrazione comunale, è stata ufficializzata ieri dal comitato organizzatore dell’evento che anche l’anno scorso, portando oltre duemila atleti al traguardo dei 21,097 chilometri, si era ritagliato uno spazio tra le corse su strada più partecipate del Veneto.

 

“La situazione di emergenza sanitaria legata al Covid-19 non ci lascia purtroppo scelta – spiega l’ex campione azzurro Salvatore Bettiol, responsabile organizzativo della Mezza di Treviso. – Le incertezze sono ancora troppe per poter pensare di allestire, in tutta sicurezza, una manifestazione con la complessità della Mezza di Treviso. Dopo aver riflettuto a lungo sul da farsi e considerando i tempi e le esigenze organizzative, abbiamo scelto di annullare l’edizione 2020. Ci rivedremo il prossimo anno, forti di una rinnovata energia e più che mai uniti dalla comune passione per la corsa”.

 

La decisione di annullare l’edizione 2020 della Mezza di Treviso (dopo che in precedenza lo stesso comitato organizzatore aveva rinviato al 2021 anche le popolari corse all’alba di Treviso e Padova), è stata condivisa con il sindaco di Treviso Mario Conte e l’assessore allo Sport Silvia Nizzetto che Salvatore Bettiol e alcuni componenti dello staff organizzativo hanno incontrato oggi a Ca’ Sugana.

 

Appuntamento dunque al 10 ottobre 2021. Gli atleti che avevano già fatto l’iscrizione potranno richiedere il posticipo della stessa all’edizione 2021 o 2022.

“Chiedo scusa a tutti ma, a causa degli ultimi dati sull’aumento dei contagi, sono costretto a dirvi che annulliamo lo spettacolo pirotecnico del Redentore. Venezia è una città sicura e responsabile e non possiamo mettere a rischio la salute dei cittadini. Abbiamo cercato fino all’ultimo di realizzare uno degli spettacoli più belli al mondo e ringrazio tutti quelli che hanno lavorato con me. È stata una decisione difficile da prendere ma inevitabile. Prima vengono la salute e la sicurezza delle persone”, così ha annunciato questa mattina il Sindaco Luigi Brugnaro.

Rimarranno gli eventi: apertura del ponte votivo, le celebrazioni religiose, gli intrattenimenti musicali lungo le rive, i mini-concertini nei plateatici le regate in programma.

 

Silvia Moscati

Un ricco programma di eventi, dal teatro nei quartieri ai magic tour interattivi, per un inno alla serenità

 

Un’estate incantata alla ricerca della felicità. È questo il tema che animerà la programmazione estiva di eventi promossi dall’Amministrazione comunale di Treviso con il supporto della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, delle principali associazioni di categoria del territorio, SAVE AerTre e Consorzio del Prosecco DOC.

 

Dopo la grande partecipazione di pubblico per Cine d’Epoca 2019, quest’anno la rassegna si arricchisce, oltre che del cinema all’aperto, anche del teatro itinerante nei quartieri. Inoltre, tornerà il Festival Arte Magica con tante novità, tra cui un’anteprima mondiale e un nuovo format in chiave di turismo esperienziale con l’obiettivo di contribuire al benessere sociale della collettività dopo mesi particolarmente difficili grazie all’arte terapia.

Il Festival Arte Magica, format ideato da Walter Rolfo, direttore artistico, autore, conduttore e produttore televisivo per Rai, Mediaset e Sky, coinvolgerà i partecipanti in un vero e proprio viaggio fra incanto, magia e mental coaching. Da giovedì 23 a sabato 25 luglio torneranno le Notti Magiche al Museo di Santa Caterina: un viaggio nel mondo dell’arte come metafora per raggiungere la felicità. Si potrà infatti prenotare un tour di 45 minuti (turni alle ore 18, 19, 20 e 21) condotto da Walter Rolfo, che introdurrà il pubblico alle opere più importanti del museo per conoscere e scoprire il lato più misterioso e magico dell’arte.

Evento di punta del Festival sarà “Lo spettacolo della Felicità”, primo coaching show interattivo al mondo dedicato alla creazione della Felicità, condotto da Walter Rolfo per la regia di Alessandro Marrazzo, in programma mercoledì 29 luglio alle 17.30 alle 18.30 all’Auditorium di Santa Caterina. L’evento porterà gli spettatori – presenti e da casa attraverso le piattaforme social del Comune e sulla piattaforma Zoom – in un vero e proprio viaggio alla ricerca della felicità, con la possibilità di interagire con il presentatore anche da casa grazie alle “Scatole della Felicità” che daranno la possibilità unica e coinvolgente di scoprire la magia fra le proprie mani e far apparire meraviglie fra le mura domestiche.

 

Giovedì 30 e venerdì 31 luglio, dalle 17.30 alle 18.30 arriverà invece The Magic side of Treviso, un tour dei luoghi più misteriosi di Treviso raccontati attraverso uno spettacolo di magia creato su misura da grandi illusionisti che diventerà anche un format video promozionale della città a supporto del mondo del turismo.

I protagonisti del tour saranno Vanni De Luca, illusionista matematico, esperto in arti marziali e autentico calcolatore umano, già Campione Italiano di Magia alla Masters of Magic World Convention, Andrea Boccia, ricercatore e filosofo, attore, illusionista e mentalista e Flip, campione del Mondo di Street Magic, impegnato nel sociale con la clown-terapia.

 

Nelle stesse giornate, dalle 15 alle 17, sarà possibile sperimentare, grazie a Imputlevel Group, in anteprima italiana, la nuova tecnologia audio 8D che si basa su una innovativa “sfera sonora” che avvolge l’ascoltatore in un’esperienza immersiva.

 

Il Festival sostiene quest’anno il crowdfunding sociale promosso a favore di MILESXSMILES e LILT TREVISO GIOCARE IN CORSIA, dedicato ai piccoli pazienti degli ospedali, attraverso la piattaforma di raccolta fondi CMB4PEOPLE disponibile qui.

L’evento potrà essere seguito live, prenotando sul sito di Masters of Magic (posti limitati) e in streaming sul maxischermo allestito alla Loggia dei Cavalieri. Tutti i link saranno disponibili sul sito di Masters of Magic.

Per la prenotazione di tutti gli eventi di Arte Magica e delle Scatole della Felicità è possibile consultare il sito www.mastersofmagic.tv/artemagicatreviso.

 

Cine d’Epoca nei quartieri

Dopo il successo dell’Estate Trevigiana 2019, Cine d’Epoca – a cura di Cinemoving e Teatro che Pazzia con il supporto della Regione Veneto e di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia – anche quest’anno sarà protagonista del cartellone estivo con un vintage set anni ’60 che impreziosirà le 11 serate dedicate alla Commedia all’Italiana.

Cine d’Epoca, dall’8 luglio al 2 settembre alle 21, attraverserà vari quartieri e vedrà ben due proiezioni speciali operate con una vecchia macchina a carboni Victoria del ’59: una serata di festa in Piazza dei Signori, dove sarà proiettato il mitico Signori & Signore, e una alla Chiesa Votiva, dove, in occasione del centenario dalla nascita del regista, sarà proiettato il film Roma di Federico Fellini. Le “pizze” cinematografiche originali sono fornite dalla cineteca nazionale di Roma che le conserva negli archivi di Cinecittà. Tutti gli eventi saranno gratuiti.

 

Teatro itinerante nei quartieri

Fra le altre novità figurano le sei serate di teatro di strada itinerante coordinate da Teatro che Pazzia, realizzate insieme a compagnie teatrali amatoriali iscritte a FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) e UILT (Unione Italiana Libero Teatro), ogni giovedì dal 9 luglio al 13 agosto alle 21.15. In ogni piazza, in centro storico e nei quartieri, verrà montato un palco da commedia dell’arte di inizio ‘900. Tutti gli eventi saranno gratuiti.

 

Rassegna Treviso da Favola

Altra novità è la rassegna promossa dal Teatro dei Pazzi in collaborazione con la Regione Veneto, nell’ambito del più ampio progetto “ripartiAMO dalLA CULTURA”, allestita in Piazza Rinaldi. Cinque spettacoli sempre alle 21.15: il primo avrà luogo il 7 luglio, Commedia dell’Arte con Il Cornuto Immaginario, quindi sarà la volta l’11 luglio del Cabaret Musicale de Le Betoneghe, il 28 luglio dello spettacolo di Teatro e Magia Il Mago e l’Apprendista, a seguire il 3 agosto il Teatro Famiglie con Pippi alla Ricerca del Tesoro e, per finire, il 10 agosto con Teatro Danza di The Greatest.

 

Il Teatro… da mangiare e da bere

Per la prima volta il teatro diventerà da mangiare e da bere. Si tratta di un inedito modo di fare spettacolo nei luoghi simbolo della “trevigianità” a cura di Tema Cultura. Gli eventi gratuiti in programma sono sei, dal 27 agosto all’11 settembre, tra ristoranti, bar e osterie, per godere di un pezzo di teatro fra “ombre” e cicchetti.

 

 

Il Festival dei Festival

Grazie alla Rete dei Festival, dal 30 luglio al 2 agosto, dalle 19 alle 23, in Piazza Rinaldi ci saranno musica, teatro, reading, proiezione e caccia al tesoro. Undici realtà di Treviso Festival, rete cittadina delle più importanti kermesse – CartaCarbone Festival, L’Arsenale, Qpido, Fiera 4 Passi, Robe da Mati, Sole Luna Festival, Statisti-call, Treviso Comic Book Festival, Treviso Creativity Week, Treviso Suona Jazz, VivaVoce Festival – si metteranno in scena offrendo un’anticipazione degli appuntamenti che caratterizzeranno la prossima stagione autunnale. Tutti gli eventi sono gratuiti.

 

Il Festival TrevisoRetro’

Con la direzione artistica di Luisa Trevisi, Carlo Colombo e Valeria Brunier, per la prima volta Treviso ospiterà il festival TrevisoRetrò ispirato al periodo che va dagli anni ’20 agli anni ’50 e dedicato a Musica, Teatro, Amenità d’altri tempi e balli. Allestito in Piazza Santa Maria dei Battuti, il programma prevede vari spettacoli, tutti gratuiti: “Da sopravvivere agli anni ’20”, fra musica e teatro (25 agosto, ore 21.30) a “Enciclopedia della donna perfetta” (26 agosto, ore 21.30), passando per la performance swing e jazz di Giazzati 4et (27 agosto, ore 21.30) e Carlo Colombo Orchestra (28 agosto, ore 21.30).

 

Serate magiche per grandi e piccini

“Tra fate e incantesimi” sarà invece una serie di spettacoli teatrali, di burattini e d’animazione dedicati ai bambini di tutte le età.

Si partirà con Estate al Parco 2020, tutte le domeniche e i mercoledì dal 28 giugno al 20 luglio (alle 17), al Parco degli Alberi Parlanti con gli spettacoli organizzati dalla Compagnia Teatrale Gli Alcuni.

“Un teatro col tetto di stelle” sarà invece la 24^ rassegna di teatro di Burattini e Figura “Andrea Cason” a Treviso, con gli spettacoli “Arlecchino e il Bragosso Fantasma” (a Monigo, 21 luglio ore 21), “Fagiolino e lo Scarletto” (Santa Maria del Rovere, 25 luglio, ore 21), “Tra Fossi e Boschi” (Fiera, 28 luglio, ore 21), “La Vendetta della Strega Morgana” (Sant’Angelo, 3 agosto, ore 21), I Tre Porcellini (Cral Ospedalieri, 3 agosto, ore 21), “Dal Paese dei Balocchi” (Loggia dei Cavalieri, 10 agosto, ore 21). L’ingresso è gratuito su prenotazione.

 

 

«Treviso riparte dalla sua bellezza e da una programmazione di eventi ricchissima», afferma il sindaco Mario Conte. «Dopo mesi di sacrifici e sofferenza per arginare un nemico invisibile come il Covid-19, ci troviamo ora a rilanciare Treviso e le sue meraviglie attraverso spettacoli, percorsi e performance artistiche di livello assoluto. Ringrazio il nostro Assessorato ai Beni Culturali e Turismo per il consueto impegno nell’organizzazione degli eventi, ma anche tutti gli artisti che hanno creduto in Treviso per animare l’estate e tornare finalmente alla normalità. Tutti gli eventi rispetteranno le norme vigenti: i cittadini di tutte le età potranno dunque seguire gli eventi dal vivo in tutta sicurezza e anche da casa grazie alle piattaforme social che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi. Non vedo l’ora di dare il via all’Estate trevigiana che, quest’anno, avrà un significato particolare per tutti noi».

 

«Crediamo molto in questa programmazione estiva che punta a regalare serenità e un ritorno alla scoperta delle nostre meraviglie, viste da una prospettiva artistica e magica, dopo mesi particolarmente difficili», le parole dell’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti. «Ringrazio tutte le associazioni e artisti che porteranno la loro arte nelle vie e nelle piazze del centro e dei quartieri per lo sforzo fatto per mettere in piedi, in poco tempo, un cartellone persino più ricco dello scorso anno».

 

«La magia e l’illusionismo hanno una straordinaria versatilità che ben si sposa con il nostro territorio fatto di persone concrete che si mettono sempre in gioco ma che sono anche pronte a lasciarsi trasportare, attraverso questi spettacoli, per continuare a sognare. Nel nostro DNA, come CMB, operiamo da sempre per realizzare i sogni e i progetti delle persone – commenta Tiziano Cenedese, Presidente di CentroMarca Banca che sostiene il progetto. – Oggi vogliamo farlo ancora di più, dopo queste settimane impegnative durante le quali la tecnologia è riuscita comunque ad unirci, anche a chilometri di distanza. Per questa particolare occasione abbiamo messo a disposizione 100 kit interattivi per permettere, a chi resterà a casa, di essere coinvolto in uno degli spettacoli più emozionali: quello della felicità. La nostra volontà è quella di contribuire ad emozionare anche le persone che non riusciranno a presenziare ma che vorranno comunque scoprire la magia attraverso le ‘Scatole della felicità’. Iniziative di questo tipo, gli spettacoli, le serate di cinema d’epoca, hanno una così elevata importanza sociale che meritano sostegno e supporto da parte di aziende, che come la nostra, hanno deciso di fare sinergia per un obiettivo comune».

Nel rispetto dei provvedimenti relativi all’emergenza epidemiologica da COVID-19 (di cui all’ultimo DPCM del 4 marzo 2020, l’articolo 4 sancisce che le disposizioni sono efficaci, salvo diverse previsioni, fino al 3 aprile 2020), l’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto comunica che sono annullati o rinviati a data da destinarsi gli eventi di MARZO DONNA 2020, programmati in collaborazione con le associazioni del territorio.

 

Il programma prevedeva numerose iniziative a partire dalla giornata odierna, venerdì 6 marzo, fino alla fine del mese, come sottolinea l’assessore alle Pari opportunità Giuliana Tochet: “Il programma MARZO DONNA di quest’anno era ben articolato per tutto il mese e sono dispiaciuta di non averlo potuto attuare per cause di forza maggiore. Appena riusciremo a liberarci di questo virus faremo una bella festa di ringraziamento in piazza, celebrando la salute ritrovata”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni