Home / Posts Tagged "eventi"

Una camminata Nordic Walking spettacolare ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, simbolo internazionale delle Dolomiti, le montagne più conosciute e più fotografate di tutto il mondo. Percorso ad anello dal rifugio Auronzo lungo un comodo e largo sentiero che conduce in piano al rifugio Lavaredo, proprio sotto lo Spigolo Giallo della Cima Piccola. Dalla Forcella Lavaredo, i partecipanti ammireranno le celebri pareti Nord delle Tre Cime, la cui vista farà compagnia fin quasi alla fine dell’escursione. Raggiunto il rifugio Locatelli torneremo, con alcuni saliscendi, si proseguirà verso la strada del ritorno.

Evento nell’ambito di Nordic Walking for Dolomitike.

 

Info utili

Organizzato da: Strada Facendo – Nordic Walking Treviso
Località: Auronzo di Cadore

Partenza: ore 10.00
Difficoltà: medio/facile
Durata: 4 ore circa
Lunghezza: 9,5 km
Dislivello: 468 m
Quota di partecipazione: € 15 + €15 bus
(oppure scegli un’opzione all inclusive nell’ambito di Nordic Walking for Dolomitike)
Noleggio bastoncini (solo per chi conosce già la tecnica del Nordic Walking): € 2

Iscrizione entro mercoledì 1° settembre.

Un evento per esplorare la Foresta di Somadida e i suoi dintorni per immergerci in un ambiente rigenerante, per un’esperienza a cinque sensi! I partecipanti si avventureranno in un giro ad anello, per poi rientrare all’azienda agricola Pralongo per il pranzo.
La riserva naturale di Somadida si sviluppa su un’area di 1676 ettari, in un antico comprensorio sulla destra del torrente Ansiei, tra le ripide vette del gruppo delle Marmarole e più a monte, del Sorapiss. Il percorso è ideale per verificare le proprie esperienze sensoriali: vista, tatto, udito, olfatto e gusto.

Evento nell’ambito di Nordic Walking for Dolomitike.

 

 

Programma

Ritrovo: ore 9, Dolomitike Village (Auronzo) per partire insieme con il bus
Partenza: ore 9.30 Somadida
Difficoltà: facile
Lunghezza: 12 km
Durata: tre ore e mezza
Istruttore: Franco (cell. 329.5624474)
Activity leader: Verner e Silvano

 

Info utili

Organizzato da: Strada Facendo – Nordic Walking Treviso
Località: Auronzo di Cadore
Data evento: 14 settembre 2019
Durata evento: dalle 09.00 alle 12.30
Quota di partecipazione: €15 + €10 bus
(oppure scegli un’opzione all inclusive nell’ambito di Nordic Walking for Dolomitike)
Noleggio bastoncini (solo per chi conosce già la tecnica del Nordic Walking): € 2

Note: il pranzo presso l’azienda agricola Pralongo è facoltativo e va richiesto al momento dell’iscrizione. In alternativa: pranzo al sacco. Dopo il pranzo seguirà rientro con pullman al Dolomitike Village di Auronzo.

Iscrizione entro mercoledì 1° settembre.

Di notte, camminare con i bastoncini da Nordic Walking è più bello! Scoprite perché, seguendo il tracciato del torrente Ansiei lungo un tracciato a ciliegia di 7,5 km, fino ad arrivare al Ponte in legno (Ristorante Ribotta), per poi tornare sul lato destro del Lago di S. Caterina, dopo aver attraversato il ponte in corrispondenza dell’Albergo Juventus, fino al punto di partenza.

La camminata in notturna lungo il torrente Ansiei è un evento nell’ambito di Nordic Walking for Dolomitike.

 

 

Programma

Ritrovo: ore 21, Dolomitike Village (Auronzo)
Difficoltà: facile
Durata: un’ora e mezza

 

Info utili

Organizzato da: Strada Facendo – Nordic Walking Treviso
Località: Auronzo di Cadore
Data evento: 13 settembre 2019
Durata evento: dalle 21.00 alle 22.30
Quota di partecipazione: € 10
(oppure è possibile scegliere un’opzione all inclusive nell’ambito di Nordic Walking for Dolomitike)

Iscrizione entro mercoledì 1° settembre.

In attesa del Festival a ottobre, continuano gli appuntamenti organizzati da CartaCarbone in occasione dei pleniluni. E dopo il tutto esaurito di luglio, l’appuntamento si rinnova mercoledì 14 agosto alle ore 20.45, nei freschi spazi della Chiesa di San Gregorio a Treviso con “Un poemetto sonoro sotto la luna piena: Calséti”, di e con Francesco Crosato, con le improvvisazioni musicali di Renzo Busato.

Questa volta sarà una serata all’insegna del dialetto trevigiano con un’arguta e sagace operetta che vedrà protagonisti due calzini spaiati: tra parole e musica venate di umorismo, comicità e un pizzico di malinconia, andrà in scena un parallelismo semplice, ma efficace tra calzini e uomini, ispirato alla più prosaica quotidianità.

 

Un’anteprima dedicata alla Luna e a Primo Levi

Anche questo appuntamento – a ingresso libero, 90 i posti disponibili – si inserisce nel programma di anticipazioni della sesta edizione del Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” che torna a Treviso dal 10 al 13 ottobre prossimi con un’anteprima il 03 dello stesso mese, e quest’anno è dedicato alla Luna nel cinquantesimo anniversario del primo allunaggio, e a Primo Levi nel centenario della nascita.

 

 

CartaCarbone cerca volontari

Lungo le tracce del Festival, CartaCarbone prosegue anche la ricerca dei volontari per l’edizione 2019: per inoltrare la propria candidatura, il modulo e tutti i dettagli si trovano sul sito. E fino a fine agosto c’è ancora tempo anche per inviare il proprio racconto inedito per il Concorso letterario di CartaCarbone “Astolfo sulla Luna | le Cose Perdute”, dedicato alle cose perdute, gratuito e aperto a tutti, in collaborazione con lo storico locale Piola di Treviso e Apogeo Editore. Il bando qui.

 

Presentazione ufficiale sabato 21 settembre

Il successivo appuntamento, già in calendario, è atteso sabato 21 settembre, per la presentazione ufficiale della sesta edizione di CartaCarbone Festival, che per quattro giorni e quattro notti tra incontri, spettacoli, mostre, visite guidate e laboratori riempirà di parole le più belle piazze e i palazzi storici di Treviso. Da inizio settembre sarà già possibile iscriversi online ai laboratori e alle visite guidate.

 

Gli ospiti

Francesco Crosato | Treviso, 1955 | Laureato in filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha insegnato italiano e storia presso le scuole superiori, fino al 2018. Ha pubblicato una prima raccolta di poesie nel 1994 (Cos’hai che non parli? Ensemble ’900), una silloge in dialetto trevigiano nel 2000 (S’ciantìzi, Longo Editore Ravenna), un’opera per il teatro, sempre in dialetto, nel 2004 (No’ solo nonsolo, Edizioni Antilia), una raccolta di fiabe nel 2011 (Ometti neri in camera, Kellermann Editore) e ancora una raccolta di poesie nel 2018 (Sottocosta, Damocle Edizioni).

Vari i riconoscimenti: nel 1986 premiato al Concorso di poesia “Lodi Città di Ada Negri”, nel 2009 vincitore del Premio “Mario Luzi”, organizzato dal Clan Verdurin di S.Pietro di Feletto di Treviso, nel 2011, il “Premio Istrana” e nel 2018 finalista al Premio “Giuseppe Malattia della Vallata” di Barcis. Ha collaborato con vari artisti – tra gli altri Licata, Celiberti, De Martin, De Bei, Santorossi, Brancher, Bellotto – realizzando cataloghi d’arte.

 

Renzo Busato | Si è avvicinato alla musica in vari contesti, dal Rock al Blues e alla medioevale, approdando alla fine al jazz, passione coltivata e perfezionata attraverso corsi e seminari, tra cui quello con Giorgio Gaslini, Jerry Bergonzi e Michael Brecker. Ha suonato con musicisti come Jay Rodriguez, Francesco Bearzatti, Maurizio Caldura, Tony Scott, David Boato, Alberto Negroni, partecipando a diversi progetti musicali in ambito pop internazionale.

 

Il Festival in cifre

CartaCarbone Festival Letterario “Autobiografia & dintorni”, organizzato dall’Associazione Culturale Nina Vola di Treviso, ad oggi è l’unico festival di letteratura autobiografica in Italia. Fin dalla prima edizione, nel 2014 – patrocinata da Comune di Treviso, Provincia di Treviso, Regione Veneto, RetEventi Cultura Veneto e Camera di Commercio di Treviso-Belluno, con il sostegno di Vi.V.O. Agricola | Vigna Dogarina Main Sponsor, e altri privati – si è fatto conoscere oltre i confini della Marca Trevigiana, con una eccezionale partecipazione di pubblico, proveniente da tutta Italia. Nell’edizione del 2018 – con uno staff di 30 persone, il supporto di oltre 150 volontari, 90 eventi e 200 ospiti, italiani e stranieri, protagonisti di incontri, laboratori, mostre, concerti e spettacoli di autobiografia, narrativa e poesia – ha coinvolto nelle piazze e nei palazzi storici di Treviso oltre 20.000 persone. La sesta edizione si svolgerà dal 10 al 13 ottobre 2019, con un’anteprima il 03 ottobre.

Anche quest’anno tre serate d’ascolto nell’accogliente parco di Villa Longobardi, con ospiti d’eccezione: tre incontri dedicati interamente alla grande musica brasiliana d’autore.

 

Il SAMBA nasce nel Nordest del Brasile nei primi del ‘900: molto probabilmente il termine proviene da un dialetto della lingua africana (dialetto Kimbundu-Angola). Al di là della sua collocazione storica ed etnomusicologica, il SAMBA è sicuramente uno dei generi musicali più rappresentativi della musica sudamericana. La pulsazione ritmica e le particolari sonorità strumentali (soprattutto con l’uso di particolari percussioni…) sono riuscite a contaminare lo Swing nordamericano, il Rock, il Blues, il Pop, la musica leggera e commerciale, perfino l’hip hop, la tecno, ecc…

 

Ecco un classico esempio di come da una radice culturale possano nascere e svilupparsi nel tempo nuovi generi con precise e ben determinate identità: basti pensare alla Bossanova, al Tango Argentino, alla Salsa, al Blues.

 

Anche quest’anno gli artisti coinvolti in questa nuova occasione ci presentano un repertorio appositamente creato per questo festival che continua a riscuotere un lusinghiero successo di critica e di pubblico.

 

Tutte le serate avranno inizio alle ore 21.00. L’ingresso è libero.

 

 

Venerdì 26 luglio
Oceano… ovvero DJAVAN
con il Montezumafest Latin Ensemble 2019:
Carlotta Martorana voce
Paolo Vianello piano/tastiere
Charly Bertolotto chitarre/percussioni
Lello Gnesutta basso
Simone Gerardo batteria

 

Sabato 27 luglio
Silvania Dos Santos trio
Silvania Dos Santos voce
Giancarlo Bianchetti chitarra
Ivan Tibolla pianoforte/fisarmonica

 

Domenica 28 luglio
Jobimiana Omaggio ad Antonio Carlos “Tom” Jobim
Paolo Birro pianoforte solo

Al via domani, mercoledì 24 luglio, il Restival 2019, il Festival della Restera di Casale sul Sile giunto alla sua quarta edizione. Artisti italiani e internazionali animeranno la rassegna di eventi da domani a domenica 28 luglio lungo il Sile al porticciolo di Casale, vicino alla Chiesa e alla Torre dei Carraresi. Si parte con una serata inaugurale che vedrà alternarsi la grande musica e il cabaret d’autore: dalla comicità di Paolo Migone alle sonorità energiche dei Queen Mania e degli Zee Zee.

 

La formula consolidata verrà ulteriormente ampliata. Cinque serate di intrattenimento in un’area che quest’anno raggiungerà la quota di 6.000 metri quadrati.

 

Due i palchi dove si esibiranno artisti dall’Italia e dal mondo: il “River stage” sul porticciolo e il “Tower stage” vicino alla Torre dei Carraresi. Quest’anno l’area food raddoppia ne “Le piazze del gusto” con 10 chioschi gestiti dai bar e ristoratori del territorio con un’offerta che va dallo street food alla cucina etnica, dalla cucina tradizionale a quella vegetariana fino al gelato.

 

Via Mercato e Mestieri” è invece il percorso tra più di 50 stand di negozianti e artigiani, un vero e proprio mercatino ricco di specialità e curiosità. E anche quest’anno il festival della Restera pensa anche ai più piccoli, con l’area “Kid Play Arena” che oltre ai classici gonfiabili, sarà teatro di laboratori dove imparare e sperimentare in totale sicurezza. Novità di Restival 2019 è la “Sunday Street Life”, l’appuntamento dedicato agli artisti di strada: domenica 28 luglio a partire dalle ore 16.00 fino a sera nelle tante aree del festival si esibiranno gruppi di giocolieri, acrobati, saltimbanchi e gruppi di danza.

 

Dal cabaret d’autore alla grande musica internazionale per la serata inaugurale

Si parte domani con una serata inaugurale che vedrà alternarsi la grande musica e il cabaret d’autore. Dalla comicità del cabarettista toscano Paolo Migoneuna delle colonne del popolarissimo Zelig, a uno spettacolare tributo ai Queen e a Freddie Mercury con il gruppo internazionale dei QueenMania, per concludere con il power-blues  degli Zee Zee, progetto musicale nato nel 2017 dall’incontro fra il batterista Ale Rello e la cantante Miryam Magrini.

 

Giovedì 25 luglio

Si prosegue giovedì 25 luglio con i ritmi tipici dell’America Latina e le sonorità gipsy dell’Europa degli argentini Orquesta Informal, e i Rezophonic, supergruppo nato per sostenere le attività svolte in Kenya dall’organizzazione sanitaria no profit AMREF Italia, che coinvolge alcuni tra i migliori interpreti del panorama musicale italiano e internazionale.

 

Venerdì 26 luglio

Ancora cabaret venerdì 26 luglio con Cristiano Militello, voce del TG satirico Striscia La Notizia e conduttore radiofonico per R101, la world music con le percussioni e le incredibili coreografie degli Psycodrummers, e il sound rock, latin, blues con influenze messicane de El Cuento de la Chica y la Tequila.

 

Sabato 27 luglio

La serata di sabato 27 luglio sarà animata dall’omaggio a Lucio Battisti di Sasha Torrisi, già cantante dei Timoria e vincitore di due dischi d’oro e uno di platino, e dal migliore reggae nostrano con i Pitura Stail e Sir Oliver Skardy, frontman dei Pitura Freska.

 

Domenica 28 luglio

Chiusura in bellezza domenica 28 luglio con la raffinata ricerca musicale dei Magical Mystery intorno ai più celebri successi dei Beatles, le nuove sonorità dei Modo Diverso, e lo spettacolare incontro di danza e acrobazie ad altezze vertiginose dei Vertical Waves Project.

 

 

Tutte le serate saranno introdotte da Dj Giorgio Sany.

Come recita lo slogan delle ultime edizioni, dunque, #vietatoannoiarsi!

Restival apre al pubblico alle 18.30 e gli spettacoli sui due palchi inizieranno sempre alle 21.15. Per seguire tutto il programma: basta consultare il sito o la pagina Facebook.

Il festival gode del patrocinio del Comune di Casale sul Sile.

Lignano Sabbiadoro si riconferma, per il quarto anno consecutivo, tra le tappe ufficiali della The Color Run #LoveTourSabato 27 luglio ritorna la 5 km non competitiva più colorata del pianeta organizzata, in Italia, da RCS Sports & Events / RCS Active Team.

 

La città friulana ospita la suggestiva versione sunset della nuova edizione di The Color Run #LoveTour, quest’anno tutto ispirato all’amore e alle sue infinite sfumature, sentimento che caratterizza questa corsa di così grande successo: la più popolare running series al mondo presente in oltre 50 paesi e in 200 città che ha coinvolto dal suo debutto nel 2011 oltre 6 milioni di persone.

 

Il centro nevralgico della manifestazione sarà il Color Village, posizionato a Lignano Pineta in Piazza Marcello D’Olivo, che aprirà alle 15.30 di sabato 27 Luglio e che, fino alle 23.00 circa, offrirà un ricco palinsesto di intrattenimento offerto dall’Organizzazione e dai numerosi Partner di The Color Run. Non mancherà il warm up offerto a tutti i partecipanti con il contributo di una trainer esperta come Eleonora Biliotti

 

Le partenze, come di consueto scaglionate, inizieranno dal lungomare Alberto Kechler alle 18.30. Lungo il percorso saranno posizionati punti dai diversi colori, un punto schiuma, un punto bolle e non mancherà il suggestivo passaggio in spiaggia che permetterà ai color runner di percorrere un tratto della corsa sulla sabbia prima di arrivare al traguardo.

 

Una volta arrivati al termine del percorso, i partecipanti rientreranno nuovamente al Color Village dove le attività proseguiranno dal tramonto fino a tarda sera con gli attesissimi color blast, i lanci di colore dal palco verso il pubblico, per un’atmosfera ancora più emozionante e coinvolgente.

 

A riscaldare l’atmosfera ci penserà Chiara Giorgianni, speaker dell’edizione 2019 del Love Tour che, sulle note della musica di Radio Italia – radio Partner ufficiale dell’evento – sarà affiancata dal dj Stefano Fisico.

 

L’intrattenimento continuerà grazie poi alla presenza di tre gruppi musicali che sul palco di Lignano Sabbiadoro si esibiranno per tutti i partecipanti del Love Tour 2019:  il gruppo musicale italiano Balaklava dalle sonorità non convenzionali ma decisamente uniche, il duo Distylla che porterà sul palco il loro singolo Mojito e il gruppo de Imarchiati che si era già esibito a Parma, la tappa antecedente.

 

Pronti ad esibirsi anche gli Arketype Performers, un duo di artisti e coreografi noti per la qualità e versatilità delle loro performances e la loro capacità di coinvolgere il pubblico; da anni, dei veri professionisti nel settore dell’intrattenimento curando eventi di ogni tipo per diversi brand, da TV e fashion shows a spot pubblicitari e live performances.

 

Quota di iscrizione

11.99 € per ragazzi di 8 – 13 anni // 20.99 € per team di 4 persone // 23.99 € per l’iscrizione individuale. 

  

Info e iscrizioni

sito ufficiale

 

Partner dell’evento

EBAY // OPPO // FLYING TIGER COPENAGHEN // COLORERIA ITALIANA // VITASNELLA // MISURA // ALOE VERA.

Città di Lignano Sabbiadoro, Comune di Torino, Comune di Milano – Arexpo, Comune di Parma.

Media Partner: Radio Italia, radio ufficiale // La Gazzetta dello Sport.

Charity Partner: Lega Italiana Fibrosi Cistica e ONE.

 

Tante anche le partnership attivate a livello locale tra operatori e associazioni sportive si segnalano: la Società LIGNANO PINETA con i suoi stabilimenti balneari, il Camping Sabbiadoro, l’OVER BUG LINE RUGBY – la squadra giovanile di rugby di Codroipo in provincia di Udine –, Citta Fiera di Udine, Lignano Sabbiadoro Gestioni SpA (LiSaGest) e  il Consorzio Lignano Holiday.

 

Photo Credits: LaPresse

Il Teatro, la vita degli attori girovaghi, i misteri del sottopalco, il sacro e il profano: a Tema Cultura Festival, Titino Carrara (in foto) presenta lo spettacolo “La Buca del Diavolo”. Ospite del quarto appuntamento della rassegna di spettacoli, letture sceniche e incontri musicali curata da Giovanna Cordova, l’attore e regista giovedì 25 luglio alle 21 porterà in scena alla Filanda Motta di Mogliano Veneto il suo sguardo intelligente e nostalgico sulla vita degli attori girovaghi.

 

«Quando appena nato – racconta Titino Carrara, cresciuto in una famiglia di attori girovaghi da generazioni – mi hanno messo nella mangiatoia, che era la cassa dei manifesti con la paglia, e ho fatto Gesù bambino con mio padre che interpretava Erode, ho capito subito che non sarebbe stato facile vivere sul filo del rasoio di una realtà in perenne disequilibrio e apparente contraddizione. Sacro o profano? La Buca del Diavolo ci traghetta dal visibile all’invisibile, ci accompagna alla scoperta dei misteri del sottopalco, quei misteri che fanno del Teatro un rito insostituibile, che apre ad un mondo senza confini geografici, popolato da eroi, vagabondi, scioperati santi e dannati, lì a mezz’aria, a caccia di un orizzonte da conquistare attraverso gli occhi di un’illusione».

 

E sempre giovedì 25 luglio la rassegna Tema Cultura Festival ospiterà Francesco Zanetti, autore del libro “Le cronache di Fandonia. Oltre la tazza”. Opera irriverente, satirica e provocatoria che parla il linguaggio dei giovani d’oggi, incardinata in una narrazione fantasy piena di sorprese. Alle 19.30 alla Filanda Motta di Mogliano Veneto l’autore darà vita a una lettura teatralizzata dell’opera.

Alle 20.30 aperitivo con gli artisti.

 

I prossimi eventi di Tema Cultura Festival

L’edizione 2019 della rassegna Tema Cultura Festival proseguirà con l’evento in programma domenica 28 luglio alle 21. Dopo il sold out della stagione invernale, torna “Rosso Venezia”: sul palco anche la compagnia stabile La Stanza racconterà la storia della Serenissima, dalla sua nascita alla resa a Napoleone. Un ritmo incalzante che fonde narrazione, musica e immagine in un unico movimento, per dare la sensazione della velocità e del susseguirsi di tutte le vite che hanno segnato la storia della Repubblica di Venezia. La produzione è firmata Tema Cultura, con le coreografie di Cristian Ruiz, musiche di Piero Gracis e Cristina Donaggio, testo e regia di Giovanna Cordova.

 

La rappresentazione sarà preceduta dal concerto-spettacolo “Muzzles”: sul palco due giovanissime promesse Anna Volpato e Marianna Tandura.

 

Concluderanno la rassegna teatrale Caterina Simonelli e Giacomo Vianello con “R..esistere: 13 buoni motivi per rinunciare al suicidio” (produzione IF Prana), attesi mercoledì 31 luglio alle 21. Lo spettacolo – vincitore del bando Giovani in Scena 2013 (FTS e Teatro Metastasio Stabile della Toscana), finalista al Festival sulla Resistenza 2014 (Gattatico) e finalista al playFestival 2.0 (Atir Teatro Ringhiera) – parlerà del disagio delle nuove generazioni, la mancanza di prospettive e l’insopprimibile voglia di progettare, nonostante il precariato renda impossibile pensare a un futuro o una relazione. In un clima surreale, due ragazzi si incrociano proprio nel momento in cui decidono di farla finita, tutto viene rimesso in discussione: l’incontro con l’altro apre la possibilità di cambiare sguardo sulla disperante realtà.

 

 

Cos’è Tema Cultura Festival

Tema Cultura Festival non è solo grande spettacolo, ma un’iniziativa di alto respiro culturale rivolta anche a bambini e ragazzi. Con la direzione artistica di Giovanna Cordova e la struttura organizzativa di Tema Cultura, il 28 luglio dalle 10 alle 18 i più piccoli potranno partecipare all’ultimo appuntamento con i nuovi workshop. Laboratori di teatro, arti grafiche, espressività corporea e vocale, corsi di pittura e lettura espressiva.

 

Tema Cultura Festival è una delle iniziative della rassegna Metropolis promossa dal Comune di Mogliano Veneto.

In occasione di Art Night Venezia 2019, l’European Cultural Centre propone l’apertura serale della mostra PERSONAL STRUCTURES – Identities presso la sede di Palazzo Mora. E lo fa offrendo un programma di eventi speciali che include un approfondimento sul recente restauro di un antico affresco all’interno del palazzo, un incontro con l’artista ospite Marietta Patricia Leis e due performance a cura di Francesca Jesi e del sound artist Mario Guida.

Negli spazi esterni sarà inoltre allestita l’esposizione del progetto fotografico Lost in Clicking.

 

A partire dall’11 maggio Palazzo Mora ospita, assieme a Palazzo Bembo e ai Giardini della Marinaressa, la quinta edizione della mostra d’arte contemporanea PERSONAL STRUCTURES – Identities. Accessibile al pubblico tutti i giorni – escluso il martedì – dalle 10.00 alle 18.00, l’allestimento presenta un’ampia selezione di lavori di artisti, fotografi, scultori emergenti e di fama internazionale e progetti realizzati da università provenienti da tutto il mondo. Durante i mesi di apertura della mostra, l’European Cultural Centre offre ai propri visitatori la possibilità di fruire di visite guidate gratuite su prenotazione che in questa occasione verranno effettuate anche dopo il consueto orario di chiusura.

 

“PERSONAL STRUCTURES BY NIGHT”

Sede: Palazzo Mora, Strada Nuova 3659, 30121 Venezia
Data e Orario: 22 giugno 2019, 17.00 – 21.00
Ingresso gratuito

Alle 17.00 nel primo piano di Palazzo Mora la poliedrica artista Marietta Patricia Leis, ospite della corrente edizione di PERSONAL STRUCTURES – Identities, presenterà ai visitatori il suo progetto The Silent Road, con un focus sulle tecniche da lei adottate nel corso della creazione dell’opera.

Seguirà alle 17.30 un approfondimento a cura del personale di mediazione culturale sul meraviglioso affresco di Scuola Veneta del XVIII secolo recentemente restaurato da Mauro Vita.

Alle 18.00 nel Giardino del Palazzo la ballerina Francesca Jesi proporrà una performance di danza indiana mentre a partire dalle 19.00 si potrà’ assistere alla cerimonia di premiazione di Lost in Clicking. Il progetto, una maratona fotografica svoltasi l’8 giugno dedicata a fotografi e appassionati, viene presentato interamente attraverso una mostra temporanea allestita negli spazi esterni del Palazzo.

La serata si concluderà con una performance musicale del sound designer Mario Guida, con inizio alle 20.00 nella terrazza adiacente all’installazione Back to the Black Forest di Marcello Martinez Vega.

 

Per maggiori informazioni: [email protected]

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, domenica 19 maggio:


VENEZIA MURANO BURANO

– Velalonga Venezia
– EX TRAVAGANZA Funk’n’roll cover band – concerto per la Bragora in campo Bandiera e Moro

 

MESTRE CARPENEDO
– Premio Mostra di Pittura”Mestre acquarelli in libertà” al Chiostro M9
– Baskin viva Piraghetto a cura dell’associazione Viva Piraghetto. Parco Piraghetto
– Festa del riciclo a cura dell’associazione Viva Piraghetto. Parco Piraghetto
– Primavera con La Fenice. Concerto Altobello presso Cuore Immacolato di Maria. Piazzale Madonna Pellegrina

 

CHIRIGNAGO ZELARINO
– Festa dei Popoli – organizza Istituto Saveriani. Via Visinoni – Zelarino.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni