Home / Posts Tagged "estate incantata"

Si intitola “Teatro da mangiare, teatro da bere” ed è la proposta di Tema Cultura per l’edizione 2020 dell’Estate Incantata: dal 27 agosto, sei spettacoli pensati per stuzzicare l’appetito di vecchi e nuovi appassionati di teatro, andranno in scena al tramonto tra le vie della città

 

Stuzzicare la fame di conoscenza tra assaggi di musica d’altri tempi e sorsate di storie uscite dalla vena creativa dei più grandi scrittori e drammaturghi di sempre. È la ricetta dell’associazione Tema Cultura, che per l’edizione 2020 dell’Estate Incantata – organizzata dall’Amministrazione Comunale di Treviso – promuove la rassegna “Teatro da mangiare, teatro da bere”: sei spettacoli teatrali in scena al tramonto in alcuni degli angoli della città preferiti da turisti e avventori del posto per l’aperitivo o la cena, trasformati per l’occasione in palcoscenici a cielo aperto.

 

 

Le date

A dare il via al divertimento in salsa culturale sarà lo spettacolo “Pomo pero disi il vero”, fissato in calendario per giovedì 27 agosto in piazza Indipendenza, vicolo “Hostaria dai Naneti”: a partire dalle 19.30, tra parole del teatro classico ed espressioni dialettali prenderà vita il racconto delle peripezie di un amante insoddisfatto, che tenterà di risollevare le sue sorti interpellando un insolito genio, stipato nientemeno che in una bottiglia di prosecco. In sottofondo, la chitarra di Francesco Zanetti, che firma testo e regia, nel cast insieme agli attori Giulia Pelliciari e Giacomo Vianello.

 

Venerdì 28 agosto toccherà al primo dei tre originali flash mob del ciclo “Teatro all’improvviso”, che allo scoccare delle 19.30 esploderà in un punto della città a sorpresa a cura dei giovani attori di “Tema Academy”, la compagnia formata dai ragazzi che frequentano la scuola di teatro di Tema Cultura. Da William Shakespeare a Harold Pinter: un’esperienza tutta da scoprire, lasciandosi guidare dalla scia di indizi che precederà l’evento, disseminata sulle pagine Facebook e Instagram ufficiali dell’associazione.

Gli altri due flash mob (diversi dal primo) sono attesi venerdì 4 e venerdì 11 settembre.

 

 

Grazie alla collaborazione con lo staff del “Ristorante Alfredo”, in via Collalto giovedì 3 settembre a partire dalle 20.30 Edoardo Siravo si esibirà in prima regionale in “Significar mangiando”, un omaggio ad Arturo Filippini.

 

A fare da protagonisti, i piatti della tradizione locale che il noto ristoratore ha reso celebri anche oltreconfine e quelli descritti dalle penne di Tomasi di Lampedusa, Proust, Campanile, Montale (per citarne alcuni). Accompagnamento musicale a cura di Piero Trofa.

 

Evento su prenotazione, posti limitati.

 

Giovedì 10 settembre sarà la volta di “Donna di cuori, fante di danari”, in programma alle 19.30 in piazza Carducci nei pressi del bar “The Lodge”. Paola Zuliani e Giacomo Vianello metteranno in scena la parabola dell’amore, ripercorrendo con ironia i vari capitoli della storia di una giovane coppia di innamorati. Adattamento testuale e regia di Giovanna Cordova.

 

Il commento della direttrice artistica

«Come tutti gli altri eventi contenuti nella rassegna “Estate incantata”, promossa dal Comune di Treviso, questo spettacolo è la dimostrazione che nonostante tutto si può ripartire solo se l’attività degli operatori culturali, come in questo caso, è sostenuta da un’Amministrazione pronta e decisa a non fermarsi di fronte alle difficoltà, che predilige i fatti alle belle parole e alle rassicurazioni che non portano a nulla. Credo che sia questa la via giusta, l’unica che riuscirà a far ripartire il motore della cultura nel nostro Paese» afferma Giovanna Cordova, direttrice artistica di Tema Cultura.

 

Organizzati nel pieno rispetto delle misure anti-Covid, gli spettacoli sono a ingresso gratuito (in caso di maltempo saranno rinviati ad altra data).

Un ricco programma di eventi, dal teatro nei quartieri ai magic tour interattivi, per un inno alla serenità

 

Un’estate incantata alla ricerca della felicità. È questo il tema che animerà la programmazione estiva di eventi promossi dall’Amministrazione comunale di Treviso con il supporto della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, delle principali associazioni di categoria del territorio, SAVE AerTre e Consorzio del Prosecco DOC.

 

Dopo la grande partecipazione di pubblico per Cine d’Epoca 2019, quest’anno la rassegna si arricchisce, oltre che del cinema all’aperto, anche del teatro itinerante nei quartieri. Inoltre, tornerà il Festival Arte Magica con tante novità, tra cui un’anteprima mondiale e un nuovo format in chiave di turismo esperienziale con l’obiettivo di contribuire al benessere sociale della collettività dopo mesi particolarmente difficili grazie all’arte terapia.

Il Festival Arte Magica, format ideato da Walter Rolfo, direttore artistico, autore, conduttore e produttore televisivo per Rai, Mediaset e Sky, coinvolgerà i partecipanti in un vero e proprio viaggio fra incanto, magia e mental coaching. Da giovedì 23 a sabato 25 luglio torneranno le Notti Magiche al Museo di Santa Caterina: un viaggio nel mondo dell’arte come metafora per raggiungere la felicità. Si potrà infatti prenotare un tour di 45 minuti (turni alle ore 18, 19, 20 e 21) condotto da Walter Rolfo, che introdurrà il pubblico alle opere più importanti del museo per conoscere e scoprire il lato più misterioso e magico dell’arte.

Evento di punta del Festival sarà “Lo spettacolo della Felicità”, primo coaching show interattivo al mondo dedicato alla creazione della Felicità, condotto da Walter Rolfo per la regia di Alessandro Marrazzo, in programma mercoledì 29 luglio alle 17.30 alle 18.30 all’Auditorium di Santa Caterina. L’evento porterà gli spettatori – presenti e da casa attraverso le piattaforme social del Comune e sulla piattaforma Zoom – in un vero e proprio viaggio alla ricerca della felicità, con la possibilità di interagire con il presentatore anche da casa grazie alle “Scatole della Felicità” che daranno la possibilità unica e coinvolgente di scoprire la magia fra le proprie mani e far apparire meraviglie fra le mura domestiche.

 

Giovedì 30 e venerdì 31 luglio, dalle 17.30 alle 18.30 arriverà invece The Magic side of Treviso, un tour dei luoghi più misteriosi di Treviso raccontati attraverso uno spettacolo di magia creato su misura da grandi illusionisti che diventerà anche un format video promozionale della città a supporto del mondo del turismo.

I protagonisti del tour saranno Vanni De Luca, illusionista matematico, esperto in arti marziali e autentico calcolatore umano, già Campione Italiano di Magia alla Masters of Magic World Convention, Andrea Boccia, ricercatore e filosofo, attore, illusionista e mentalista e Flip, campione del Mondo di Street Magic, impegnato nel sociale con la clown-terapia.

 

Nelle stesse giornate, dalle 15 alle 17, sarà possibile sperimentare, grazie a Imputlevel Group, in anteprima italiana, la nuova tecnologia audio 8D che si basa su una innovativa “sfera sonora” che avvolge l’ascoltatore in un’esperienza immersiva.

 

Il Festival sostiene quest’anno il crowdfunding sociale promosso a favore di MILESXSMILES e LILT TREVISO GIOCARE IN CORSIA, dedicato ai piccoli pazienti degli ospedali, attraverso la piattaforma di raccolta fondi CMB4PEOPLE disponibile qui.

L’evento potrà essere seguito live, prenotando sul sito di Masters of Magic (posti limitati) e in streaming sul maxischermo allestito alla Loggia dei Cavalieri. Tutti i link saranno disponibili sul sito di Masters of Magic.

Per la prenotazione di tutti gli eventi di Arte Magica e delle Scatole della Felicità è possibile consultare il sito www.mastersofmagic.tv/artemagicatreviso.

 

Cine d’Epoca nei quartieri

Dopo il successo dell’Estate Trevigiana 2019, Cine d’Epoca – a cura di Cinemoving e Teatro che Pazzia con il supporto della Regione Veneto e di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia – anche quest’anno sarà protagonista del cartellone estivo con un vintage set anni ’60 che impreziosirà le 11 serate dedicate alla Commedia all’Italiana.

Cine d’Epoca, dall’8 luglio al 2 settembre alle 21, attraverserà vari quartieri e vedrà ben due proiezioni speciali operate con una vecchia macchina a carboni Victoria del ’59: una serata di festa in Piazza dei Signori, dove sarà proiettato il mitico Signori & Signore, e una alla Chiesa Votiva, dove, in occasione del centenario dalla nascita del regista, sarà proiettato il film Roma di Federico Fellini. Le “pizze” cinematografiche originali sono fornite dalla cineteca nazionale di Roma che le conserva negli archivi di Cinecittà. Tutti gli eventi saranno gratuiti.

 

Teatro itinerante nei quartieri

Fra le altre novità figurano le sei serate di teatro di strada itinerante coordinate da Teatro che Pazzia, realizzate insieme a compagnie teatrali amatoriali iscritte a FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) e UILT (Unione Italiana Libero Teatro), ogni giovedì dal 9 luglio al 13 agosto alle 21.15. In ogni piazza, in centro storico e nei quartieri, verrà montato un palco da commedia dell’arte di inizio ‘900. Tutti gli eventi saranno gratuiti.

 

Rassegna Treviso da Favola

Altra novità è la rassegna promossa dal Teatro dei Pazzi in collaborazione con la Regione Veneto, nell’ambito del più ampio progetto “ripartiAMO dalLA CULTURA”, allestita in Piazza Rinaldi. Cinque spettacoli sempre alle 21.15: il primo avrà luogo il 7 luglio, Commedia dell’Arte con Il Cornuto Immaginario, quindi sarà la volta l’11 luglio del Cabaret Musicale de Le Betoneghe, il 28 luglio dello spettacolo di Teatro e Magia Il Mago e l’Apprendista, a seguire il 3 agosto il Teatro Famiglie con Pippi alla Ricerca del Tesoro e, per finire, il 10 agosto con Teatro Danza di The Greatest.

 

Il Teatro… da mangiare e da bere

Per la prima volta il teatro diventerà da mangiare e da bere. Si tratta di un inedito modo di fare spettacolo nei luoghi simbolo della “trevigianità” a cura di Tema Cultura. Gli eventi gratuiti in programma sono sei, dal 27 agosto all’11 settembre, tra ristoranti, bar e osterie, per godere di un pezzo di teatro fra “ombre” e cicchetti.

 

 

Il Festival dei Festival

Grazie alla Rete dei Festival, dal 30 luglio al 2 agosto, dalle 19 alle 23, in Piazza Rinaldi ci saranno musica, teatro, reading, proiezione e caccia al tesoro. Undici realtà di Treviso Festival, rete cittadina delle più importanti kermesse – CartaCarbone Festival, L’Arsenale, Qpido, Fiera 4 Passi, Robe da Mati, Sole Luna Festival, Statisti-call, Treviso Comic Book Festival, Treviso Creativity Week, Treviso Suona Jazz, VivaVoce Festival – si metteranno in scena offrendo un’anticipazione degli appuntamenti che caratterizzeranno la prossima stagione autunnale. Tutti gli eventi sono gratuiti.

 

Il Festival TrevisoRetro’

Con la direzione artistica di Luisa Trevisi, Carlo Colombo e Valeria Brunier, per la prima volta Treviso ospiterà il festival TrevisoRetrò ispirato al periodo che va dagli anni ’20 agli anni ’50 e dedicato a Musica, Teatro, Amenità d’altri tempi e balli. Allestito in Piazza Santa Maria dei Battuti, il programma prevede vari spettacoli, tutti gratuiti: “Da sopravvivere agli anni ’20”, fra musica e teatro (25 agosto, ore 21.30) a “Enciclopedia della donna perfetta” (26 agosto, ore 21.30), passando per la performance swing e jazz di Giazzati 4et (27 agosto, ore 21.30) e Carlo Colombo Orchestra (28 agosto, ore 21.30).

 

Serate magiche per grandi e piccini

“Tra fate e incantesimi” sarà invece una serie di spettacoli teatrali, di burattini e d’animazione dedicati ai bambini di tutte le età.

Si partirà con Estate al Parco 2020, tutte le domeniche e i mercoledì dal 28 giugno al 20 luglio (alle 17), al Parco degli Alberi Parlanti con gli spettacoli organizzati dalla Compagnia Teatrale Gli Alcuni.

“Un teatro col tetto di stelle” sarà invece la 24^ rassegna di teatro di Burattini e Figura “Andrea Cason” a Treviso, con gli spettacoli “Arlecchino e il Bragosso Fantasma” (a Monigo, 21 luglio ore 21), “Fagiolino e lo Scarletto” (Santa Maria del Rovere, 25 luglio, ore 21), “Tra Fossi e Boschi” (Fiera, 28 luglio, ore 21), “La Vendetta della Strega Morgana” (Sant’Angelo, 3 agosto, ore 21), I Tre Porcellini (Cral Ospedalieri, 3 agosto, ore 21), “Dal Paese dei Balocchi” (Loggia dei Cavalieri, 10 agosto, ore 21). L’ingresso è gratuito su prenotazione.

 

 

«Treviso riparte dalla sua bellezza e da una programmazione di eventi ricchissima», afferma il sindaco Mario Conte. «Dopo mesi di sacrifici e sofferenza per arginare un nemico invisibile come il Covid-19, ci troviamo ora a rilanciare Treviso e le sue meraviglie attraverso spettacoli, percorsi e performance artistiche di livello assoluto. Ringrazio il nostro Assessorato ai Beni Culturali e Turismo per il consueto impegno nell’organizzazione degli eventi, ma anche tutti gli artisti che hanno creduto in Treviso per animare l’estate e tornare finalmente alla normalità. Tutti gli eventi rispetteranno le norme vigenti: i cittadini di tutte le età potranno dunque seguire gli eventi dal vivo in tutta sicurezza e anche da casa grazie alle piattaforme social che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi. Non vedo l’ora di dare il via all’Estate trevigiana che, quest’anno, avrà un significato particolare per tutti noi».

 

«Crediamo molto in questa programmazione estiva che punta a regalare serenità e un ritorno alla scoperta delle nostre meraviglie, viste da una prospettiva artistica e magica, dopo mesi particolarmente difficili», le parole dell’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti. «Ringrazio tutte le associazioni e artisti che porteranno la loro arte nelle vie e nelle piazze del centro e dei quartieri per lo sforzo fatto per mettere in piedi, in poco tempo, un cartellone persino più ricco dello scorso anno».

 

«La magia e l’illusionismo hanno una straordinaria versatilità che ben si sposa con il nostro territorio fatto di persone concrete che si mettono sempre in gioco ma che sono anche pronte a lasciarsi trasportare, attraverso questi spettacoli, per continuare a sognare. Nel nostro DNA, come CMB, operiamo da sempre per realizzare i sogni e i progetti delle persone – commenta Tiziano Cenedese, Presidente di CentroMarca Banca che sostiene il progetto. – Oggi vogliamo farlo ancora di più, dopo queste settimane impegnative durante le quali la tecnologia è riuscita comunque ad unirci, anche a chilometri di distanza. Per questa particolare occasione abbiamo messo a disposizione 100 kit interattivi per permettere, a chi resterà a casa, di essere coinvolto in uno degli spettacoli più emozionali: quello della felicità. La nostra volontà è quella di contribuire ad emozionare anche le persone che non riusciranno a presenziare ma che vorranno comunque scoprire la magia attraverso le ‘Scatole della felicità’. Iniziative di questo tipo, gli spettacoli, le serate di cinema d’epoca, hanno una così elevata importanza sociale che meritano sostegno e supporto da parte di aziende, che come la nostra, hanno deciso di fare sinergia per un obiettivo comune».

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni