Home / Posts Tagged "Cultura Venezia"

Si è concluso ieri pomeriggio in Piazza San Marco, a Venezia, il Cammino Da San Marco a San Marco; un percorso pedestre che partiva da Pai di Sopra (sul Lago di Garda) fino a Venezia.

Per quattro fine settimana i partecipanti hanno percorso 130 chilometri attraversando quattro province, passandosi di mano in mano il gonfalone di San Marco, patrono e protettore di Venezia e dei veneti.

 

La manifestazione, giunta all’undicesima edizione, è promossa dall’associazione culturale San Marco Evangelista in collaborazione con l’associazione Veneto Nostro – Raixe; il tutto patrocinato della Regione Veneto e dal Comune di Venezia.

 

 

Ad attendere i partecipanti il consigliere delegato alla Tutela delle tradizioni Giovanni Giusto, il presidente del Consiglio regionale Roberto Ciambetti e i rappresentanti istituzionali di venti Comuni che sono stati tappe del cammino, ciascuno con il proprio gonfalone portato dalla Polizia locale.

 

 

La manifestazione si è conclusa nella basilica di San Marco, con una breve cerimonia e la benedizione della bandiera; poi affidata al Patriarcato di Venezia, insieme ai molti doni raccolti durante il percorso dei diversi comuni coinvolti. Inoltre, all’Associação Cultural Italiana do Vale do Jaguari, dove vive una comunità di veneti emigrati in Brasile, è stato donato un gonfalone.

È in uscita il numero speciale di Cultura Venezia, con tutti i film dalla A alla Z di una Estate al cinema ricca di novità. Non più solo riprese dei titoli più visti durante i primi mesi dell’anno per chi li avesse persi – dal pluripremiato La forma dell’acqua di Del Toro al remake di Assassinio sull’Orient Express di Kenneth Branagh, dalla struggente storia d’amore e amicizia Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino all’opera prima di Antonio Padovan, Finchè c’è prosecco c’è speranza e molto altro ancora – ma per i più esigenti anche una serie di “prime visioni”, per la prima volta in programmazione al Giorgione.

 

Si tratta di produzioni lontane dai riflettori Hollywoodiani come ad esempio Sami Blood, storia di una giovane lappone esposta alla discriminazione degli anni ‘30 e alla certificazione della razza per frequentare la scuola, dell’esordiente Amanda Kernell, oppure Fixeur, una produzione franco-rumena che racconta una storia di prostituzione minorile, presentato al Festival di Torino sezione festa mobile, o ancora Untitled viaggio senza fine, il viaggio tra l’Italia, i Balcani e l’Africa del documentarista Michael Glawogger.

 

Sempre più numerosi poi le proposte in versione originale, che nel magazine sono presentate in doppia lingua italiano-inglese, per offrire un servizio sempre migliore anche in chiave turistica.

 

Annunciata poi la prossima edizione di Esterno Notte, i film in decentramento dalla 75a Mostra Internazionale d’Arte cinematografica al Rossini e IMG dal 30 agosto al 9 settembre e Cinemoving, un progetto sperimentale di cinema nei quartieri che sarà presentato a breve.

 

Info: www.culturavenezia.it/cinema

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni