Home / Posts Tagged "cinema Dante"

Si terrà al Cinema Dante di Mestre il 29 marzo, alle ore 10.00, la proiezione del film Suffragette – le donne che hanno cambiato il mondo.

 

L’iniziativa, dal titolo “Generazioni si incontrano: la cittadinanza delle donne, un lungo cammino”, è organizzata dallo SPI CGIL Metropolitano di Venezia e dal Coordinamento Donne SPI Venezia e vede la presenza di Rosanna Bettella, Daniele Tronco e Isabella Albano, rispettivamente rappresentanti del Coordinamento Donne SPI Veneto, Segretario generale SPI Metropolitano Venezia e Segreteria SPI Metropolitano Venezia.

L’ingresso è libero.

 

 

Dal 19 novembre al 10 dicembre 2018 a Mestre al Cinema Dante d’essai si svolgerà il ciclo dedicato ai tre film finalisti del Premio Lux 2018 del Parlamento europeo, organizzato dallo Europe Direct del Comune di Venezia in collaborazione col Parlamento Europeo – Ufficio d’informazione a Milano, il Consiglio d’Europa – Ufficio di Venezia, CINIT Cineforum Italiano, l’Associazione Dopolavoro Ferroviario e il Circuito Cinema Comunale di Venezia.

 

Orario: inizio 16 presentazione, proiezione e dibattito
Sede: Cinema Dante d’essai – Via Sernaglia 12, Mestre-Venezia

 

Proiezioni in lingua originale con sottotitoli in italiano.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

 

Lunedì 19 novembre 2018: Styx di Wolfgang Fischer – Germania, Austria – 94 min

Rike incarna il tipico modello occidentale che cerca continuamente felicità e successo. È istruita, sicura, determinata e impegnata. La vediamo nella vita di tutti i giorni come un medico d’urgenza oberata di lavoro, prima di iniziare la vacanza tanto agognata a Gibilterra. Finalmente, realizza il sogno coltivato da lungo tempo: da sola su una barca a vela. La sua meta è l’isola di Ascensione nell’Oceano Atlantico. La sua vacanza, però, è presto interrotta quando, dopo una tempesta, si trova a stretto contatto con un peschereccio pieno di rifugiati che sta per affondare. Senza un suo intervento, un centinaio di persone potrebbe affogare. Rike, usa la radio per chiedere aiuto – legalmente, non sarebbe obbligata a fare altro. Ma quando le sue chiamate restano senza risposta, e poi sono respinte per vari motivi, vince le sue paure e cerca di salvare più persone che può.

 

Lunedì 26 novembre 2018: The Other Side of Everything / Druga strana svega (L’altro lato di tutto) di Mila Turajlić – Serbia, Francia, Qatar – 104 minuti

Una porta chiusa dentro un appartamento di Belgrado ha tenuto una famiglia separata dal proprio passato per oltre settanta anni. Non appena la regista inizia un’intima conversazione con sua madre, emerge come la faglia della politica scorra nelle loro vite, rivelando una casa e un paese infestati dalla storia. La cronaca di una famiglia in Serbia diventa il bruciante ritratto di un’attivista in tempi di grande agitazione e l’occasione di interrogarsi sulla responsabilità di ogni generazione nella lotta per il proprio futuro.

 

Lunedì 10 dicembre 2018:   Woman at War / Kona fer í stríđ (Donna in guerra)di Benedikt Erlingsson – Islanda, Francia, Ucraina – 100 min

Halla dichiara guerra all’industria locale dell’alluminio che sta distruggendo il suo paese. Si assume tutti i rischi per proteggere gli altipiani islandesi ma la situazione potrebbe cambiare con l’arrivo inaspettato di un piccolo orfano nella sua vita.

Tunisia, street-art e proteste: il documentario “Les amoureux des bancs publics – la strada che resiste con l’arte” arriva in anteprima a Venezia. Questa sera, alle 19, presso il cinema Giorgione arriva l’anteprima veneziana del documentario “Les amoureux des bancs publics – la strada che resiste con l’arte” di Gaia Vianello e Juan Martin Baigorria, prodotto da SUNSET con il patrocinio di Amnesty International e GVC Onlus. Girato nell’arco di un anno a partire dagli attentati terroristici del Bardo, il lungometraggio documenta il viaggio on the road tra i movimenti artistici e culturali della Tunisia, nati sulla scia di quei giorni in cui – sette anni fa – i tunisini scesero in strada nel nome di una karama (dignità) comune e condivisa.

 

Dalla capitale alle zone più povere ed emarginate del paese, un racconto delle storie di impegno e lotta che continuano, in uno stato dove in tanti si sono ripiegati nell’amara delusione per le molteplici speranze disattese e i sogni non realizzati.

 

Un viaggio che pone un’importante riflessione sul ruolo della creatività, della cultura, e dell’arte per creare una “democrazia reale e collettiva”, per sostenere un processo transizionale che veda l’inclusione e la partecipazione di tutte le classi sociali e di tutte le appartenenze politiche e religiose, e per dare ai giovani un’alternativa concreta alle istanze più radicali del paese.

 

Ad approfondire a margine delle proiezioni sarà presente in sala la regista Gaia Vianello.

Trailer: https://vimeo.com/213199572

 

 

Il documentario sarà visibile stasera, venerdì 11 maggio, al cinema Giorgione di Venezia e lunedì 14 maggio al cinema Dante di Mestre.

Biglietti: 5 € prezzo unico

Informazioni: Circuito Cinema Venezia, [email protected]it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni