Home / Posts Tagged "Chirignago"

“Cancelliamo il bullismo con il colore” è un progetto nato dalla collaborazione tra NetlifeLAB, il laboratorio di ricerca e sperimentazione di Netlife s.r.l. Comunicazione e Formazione, e l’Istituto Comprensivo “Colombo” di Chirignago – Mestre.

 

Gli allievi delle classi quinte della scuola primaria hanno realizzato un murales su una parete interna della scuola, che sarà inaugurato questo pomeriggio alle 15, nella sede della scuola (in via Bosso 28).

 

Il soggetto nasce dal racconto “Dipingiamoci di blu. Cancelliamo il bullismo con il colore”, scritto da Francesca Anzalone. Una storia contro il bullismo raccontata attraverso la forma diaristica.

 

I bambini hanno analizzato il testo, lo hanno commentato in un incontro di lettura guidata insieme all’autrice, e di riflessione con gli insegnanti inerente la tematica.

 

Guidati dalla dalla docente della scuola media Giorgia Franzoi, sono stati poi invitati a elaborare dei disegni, creativi e personali che hanno identificato la decorazione murale.

 

In un percorso di alternanza scuola-lavoro sono stati coinvolti anche Maurizio Favaretto, docente di discipline pittoriche del Liceo Artistico Guggenheim di Venezia, e alcuni suoi studenti che hanno aiutato i più piccoli nella fase realizzativa dell’elaborato pittorico.

 

Ha collaborato fornendo colori e materiali anche l’associazione “I Celestini” di Chirignago, impegnata da tempo nell’animazione e riqualificazione del quartiere.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, domenica 19 maggio:


VENEZIA MURANO BURANO

– Velalonga Venezia
– EX TRAVAGANZA Funk’n’roll cover band – concerto per la Bragora in campo Bandiera e Moro

 

MESTRE CARPENEDO
– Premio Mostra di Pittura”Mestre acquarelli in libertà” al Chiostro M9
– Baskin viva Piraghetto a cura dell’associazione Viva Piraghetto. Parco Piraghetto
– Festa del riciclo a cura dell’associazione Viva Piraghetto. Parco Piraghetto
– Primavera con La Fenice. Concerto Altobello presso Cuore Immacolato di Maria. Piazzale Madonna Pellegrina

 

CHIRIGNAGO ZELARINO
– Festa dei Popoli – organizza Istituto Saveriani. Via Visinoni – Zelarino.

Anche quest’anno, come da tradizione, il prossimo 25 aprile sarà ricco di appuntamenti. Di seguito il programma delle celebrazioni per il 74° anniversario della Liberazione promosse, su tutto il territorio comunale, dal Comune di Venezia in collaborazione con Anpi, l’Anppia, Fiap-G.L., Assoarma, Comunità ebraica di Venezia e Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea.

 

Le manifestazioni principali si svolgeranno, come di consueto, a Venezia, in piazza San Marco (alle 9.30) e in Campo del Ghetto Nuovo (alle 11.30), e a Mestre, in piazza Ferretto (alle 11). L’ammainabandiera nelle due piazze, alle ore 18.50, con gli onori resi dal Picchetto militare, concluderà la giornata.

Il programma completo

 

VENEZIA

Ore 9.30: Piazza San Marco, alzabandiera e onori resi da una Compagnia in armi interforze
ore 10.15: Sestiere di Cannaregio, Percorso della Memoria. Corteo da campo San Cianciano accompagnato dal Coro 25 Aprile
ore 11.30: Campo Del Ghetto Nuovo, conclusione del Percorso della Memoria con concerto della Banda musicale di Pellestrina. Festa della Liberazione con letture degli studenti dell’istituto Benedetti-Tommaseo, cerimonia dell’alzabandiera e commemorazione ufficiale.
ore 18.50: Piazza San Marco, cerimonia dell’Ammainabandiera e onori resi dal picchetto militare interforze

MESTRE

ore 10.30: Municipio, deposizione corone d’alloro alle lapidi dedicate ai caduti.
A seguire (ore 11): Piazza Ferretto, cerimonia dell’alzabandiera e onori resi dal picchetto Militare con esecuzione dell’inno Nazionale a cura della Banda Musicale Ccrt di Tessera. Deposizione corona d’alloro alla Lapide della Resistenza ore 11.10: Piazza Ferretto, Festa della Liberazione, commemorazione ufficiale, concerto della Banda Musicale Ccrt di Tessera. Intrattenimento musicale e letture dell’Associazione Voci di carta e di studenti delle scuole superiori
ore 18.50: Cerimonia dell’Ammainabandiera e onori resi dal picchetto militare

 

 

Le celebrazioni saranno inoltre diffuse su tutto il territorio comunale delle Città di Venezia, secondo il seguente programma.

 

CENTRO STORICO

VENEZIA

ore 8.30: Campo Bandiera E Moro, alzabandiera a cura di Assoarma e Gruppo alpini Venezia;
ore 10.30: Campo Santa Margherita, alzabandiera e deposizione corone d’alloro al Monumento ai Caduti a cura dell’associazione Arma Aeronautica e Circolo 1 maggio;
ore 11.00: campo san Marcuola, alzabandiera a cura di Assoarma e Gruppo alpini Venezia;
ore 12.00: campo sant’Alvise, alzabandiera a cura di Assoarma e Gruppo alpini Venezia;
ore 17.30: via Garibaldi, percorso della Memoria, ritrovo dei partecipanti e partenza del corteo in direzione Riva dei Sette Martiri e deposizione corone d’alloro alle lapidi e ai monumenti ai caduti, con conclusione del percorso alle 18.00 al Largo Marinai d’Italia e interventi commemorativi finali;
18.30: Fondamenta San Giacomo alla Giudecca, deposizione della corona d’alloro alla Lapide in memoria dei caduti per la libertà.

 

SANT’ERASMO

ore 10.30: messa di commemorazione in onore dei caduti. A seguire deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti con la partecipazione della Banda Musicale di Sant’Erasmo

 

LIDO DI VENEZIA

ore 9.30: via Sandro Gallo, deposizione della corona d’alloro al cippo commemorativo
ore 9.45: Palazzo Pretorio a Malamocco, raduno e alzabandiera in collaborazione con l’associazione Il Fante e celebrazione messa nella chiesa di Santa Maria Assunta

TERRAFERMA

MESTRE

ore 9.30: bivio via Pepe – via Forte Marghera, alzabandiera e deposizione corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti del Mare
ore 9.30: via Terraglio, Percorso Della Memoria con deposizione di corone d’alloro a Villa Tivan, all’ospedale Villa Salus, all’ex Centro civico Terraglio e nel parco di via Gatta
ore 10.00: Piazza XXVII Ottobre, deposizione corona d’alloro al Monumento alla Liberazione

 

MARGHERA

ore 10.30: via Catene, deposizione corona d’alloro al Monumento ai Caduti, in collaborazione con l’associazione Nazionale Combattenti e Reduci e Associazioni d’Arma, sezione di Chirignago, con l’associazione Fiera Franca di Chirignago e con l’Associazione nazionale Carabinieri
ore 11.00: Piazza del Municipio, deposizione corona d’alloro alla Lapide ai Caduti. Commemorazione ufficiale con la partecipazione delle Associazioni d’Arma e combattentistiche e dell’Associazione nazionale Partigiani d’Italia

MALCONTENTA

ore 10.30: piazzale chiesa Sant’Ilario, celebrazione messa
ore 11.30: piazzale chiesa Sant’Ilario, alzabandiera e deposizione corona d’alloro al monumento dei caduti, saluto delle autorità. È prevista la partecipazione di alunni delle scuole e rappresentanti del Comune di Mira

CA’ SABBIONI

ore 10.00: piazza Cosmai, alzabandiera e deposizione corona d’alloro al monumento ai caduti

 

TESSERA

ore 8.30: Piazzale di Santa Maria Assunta, alzabandiera e deposizione corona d’alloro al Monumento ai Caduti, commemorazione e saluto delle autorità

FAVARO VENETO

ore 9.00: Piazza Pastrello, alzabandiera, inno nazionale e musiche della Resistenza eseguite dalla banda musicale Ccrt di Tessera. Deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti e alle lapidi all’interno della Municipalità, seguirà un momento di commemorazione e saluto delle autorità

 

CAMPALTO

ore 8.30: Piazzale Chiesa San Martino, alzabandiera e deposizione corona d’alloro al Monumento ai Caduti, commemorazione e saluto delle autorità

DESE

ore 8.30: Piazza Fratelli Pomiato, alzabandiera e deposizione corona d’alloro al Monumento ai Caduti, commemorazione e saluto delle autorità

CHIRIGNAGO

ore 9.00: Piazza San Giorgio, alzabandiera
ore 9.20: nella sede della Municipalità deposizione corone d’alloro alle lapidi dedicate ai Caduti militari e civili

GAZZERA

ore 10.00: deposizione corona d’alloro al monumento ai Caduti di tutte le guerre di fronte alla chiesa di Santa Maria Ausiliatrice
ore 10.15: deposizione corona d’alloro alla lapide dedicata a Gino Breda (angolo via Breda e via Gazzera Alta), al Monumento ai Caduti militari di Chirignago e Villabona-Catene e al Monumento ai Caduti di tutte le guerre angolo via Miranese-via Trieste

 

ZELARINO

ore 09.30: cimitero, deposizione corona d’alloro alla lapide ai Caduti di tutte le guerre
ore 10.00: Piazzale Munaretto, alzabandiera e deposizione corone d’alloro al Monumento ai Caduti per la patria. Seguirà momento di commemorazione e saluto delle autorità
ore 10.30: Sagrato della chiesa di San Vigilio e Santa Maria Immacolata, deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti di tutte le guerre

 

TRIVIGNANO

ore 11.00: di fronte alla chiesa di San Pietro Apostolo in Vincoli, deposizione corona d’alloro al Monumento ai Caduti

 

 

Il programma completo è stato pubblicato anche sul sito del Comune di Venezia e sarà divulgato tramite i profili social del Comune.

Rapina a mano armata sabato sera in una tabaccheria di Chirignago in via Trieste. Un individuo è entrato nell’esercizio commerciale con uno scaldacollo tirato su fino agli occhi e ha puntato la pistola contro il titolare.

 

L’uomo, spaventato, ha consegnato l’incasso di 200 euro. Nessun ferito, solo tanta paura. Non è la prima volta che la tabaccheria subisce una rapina.

 

I Carabinieri, immediatamente allertati, stanno conducendo indagini per individuare il responsabile.

 

Fonte: Venezia Today

Giostrine, verde e spazi ad hoc per garantire il divertimento dei bambini in sicurezza. Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha inaugurato ieri pomeriggio il nuovo parco giochi dell’area verde del quartiere “Circus” di Chirignago, in via Fratelli Cavanis. Alla cerimonia, davanti a decine di bimbi sorridenti che hanno “assaltato” i giochi, erano presenti anche l’assessore alle Politiche educative, Paolo Romor, l’assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, e l’assessore al Turismo, Paola Mar. Il “clou” con il volo in cielo di palloncini colorati, accompagnato da musica e grandi cesti di caramelle.

 

 

“Questi sono luoghi da vivere – ha dichiarato il sindaco Brugnaro – I bambini hanno il diritto di crescere bene e avere un futuro migliore. Chiediamo a voi tutti residenti la collaborazione per mantenere questo posto. Abbiamo sistemato il bilancio del Comune e ora – ha continuato il primo cittadino – stiamo spendendo le risorse recuperate a favore della gente per bene che paga le tasse. La nostra azione continuerà e si svilupperà negli altri parchi, nei parcheggi, nelle aiuole, in tutti quei luoghi che devono essere mantenuti puliti e in sicurezza. Ringrazio per questo le forze dell’ordine e la nostra Polizia locale. L’elemento che più mi interessa – ha concluso il sindaco – è che questi bambini vedano la loro città ‘bella’ e che crescano pensando che siamo tutti per loro”.

 

 

La struttura inaugurata ieri si caratterizza per installazioni pensate appositamente per i più piccoli, all’insegna del gusto di stare in famiglia all’aria aperta. Si concretizza così un investimento reso possibile anche dai fondi del programma “PON Città Metropolitane 2014-2020” (PON Metro) che ha portato nel quartiere un moderno parco giochi da 90 metri quadrati: alle altalene e agli scivoli si aggiunge anche “Dino”, un brucone verde di 11 metri che diventerà con ogni probabilità una delle attrazioni principali per i bimbi residenti in zona.

 

È stato condannato a quattro mesi di reclusione l’uomo che nel 2013, durante una lite, gettò il cagnolino della propria compagna dalla finestra.

Fortunatamente, il povero animale – caduto dal terzo piano di un condominio di Chirignago – atterrò sui sottostanti magazzini, riportando solo una lieve contusione.

Case ATER a Mestre Chirignago. Il grande complesso ATER, denominato Circus, ha visto più interventi delle Forze dell’ordine nel giro di soli quattro giorni.

 

Le cause sono sempre le violenze nei confronti di donne sole e con bambini. Bande di giovani si scagliano contro le povere donne con calci, pugni e anche con mazze da baseball.

 

Il Circus è da tempo luogo di violenze e di traffici poco chiari.

 

Fonte: il Gazzettino

Prosegue sul territorio comunale “La mia Scuola va in Classe A”, il progetto promosso dal Comune di Venezia e finanziato dai fondi PoN Metro 2016-2020 che prevede la sperimentazione di percorsi di progettazione partecipata utili a pianificare interventi sistematici nelle aree circostanti le scuole per migliorarne i livelli di sicurezza stradale e ambientale.

 

Dopo la prima parte di attività legate all’analisi dei percorsi casa-scuola, delle criticità e delle potenzialità del contesto urbano, e la seconda fase centrata sulla progettazione partecipata, è giunto ora il momento della realizzazione degli interventi infrastrutturali low- cost e dei laboratori con le comunità scolastiche.

 

Lunedì 23 aprile inizierà il laboratorio per la scuola secondaria di primo grado “Piero Calamandrei” di Chirignago, che realizzerà un grande “Tetris tematico” proprio davanti al conquistato ingresso scolastico pedonale. Il disegno è frutto di un concorso interno alla scuola, intitolato “L’ingresso che vorrei”, in cui i ragazzi sono stati chiamati a proporre degli elaborati per dipingere l’ingresso.

 

I laboratori sono utili per il coinvolgimento della scuola, per sensibilizzare a tematiche importanti quali mobilità e ambiente, ma soprattutto per condividere dei momenti in compagnia. Ai laboratori parteciperanno in modo attivo alunni, insegnanti e staff del Comune di Venezia.

 

Il Settore Viabilità Mobilità Terraferma Musei ricorda inoltre che ieri è uscito il nuovo bando per la selezione di 4 nuove scuole che avranno l’opportunità di partecipare al progetto “la mia Scuola va in classe A” edizione 2018-2021.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni