Home / Posts Tagged "Ca’ Tron"

Al fine di consentire i lavori urgenti di potenziamento tecnologico, nonché la messa in sicurezza della linea ferroviaria Mestre – Trieste, in alcune particolari giornate, i seguenti passaggi a livello saranno chiusi al traffico veicolare:

passaggio a livello intersecante via Stradazza e via Piovega, al km 19+611 della linea Mestre–Trieste: chiuso dalle ore 22.00 alle ore 06.30, di mercoledì 18, giovedì 19, venerdì 20 e lunedì 23 luglio;

– passaggio a livello intersecante via Boschi della SP 136, al km 21+551 della linea Mestre–Trieste: chiuso dalle ore 22.00 alle ore 06.30, di lunedì 23, martedì 24, mercoledì 25, giovedì 26 e venerdì 27 luglio.

 

A questo link è possibile visualizzare una mappa con le deviazioni stradali.

 

Per qualsiasi necessità, si prega di contattare la Polizia locale al numero 0422 707240 oppure via email, all’indirizzo [email protected].

Dal 15 al 23 giugno Roncade torna il Festival dei Luoghi e delle Emozioni che si anima con eventi eccezionali, conferenze, laboratori e Notte Bianca

 

Sta per avere inizio il Fle, Festival dei Luoghi e delle Emozioni 2018 e gli assessorati alla Cultura e alle Manifestazioni, insieme alla Pro Loco e alle associazioni del territorio invitano tutti alla grande festa che sta per iniziare.

 

Gli ultimi ritocchi al centro dopo il restyling e Roncade potrà indossare l’abito buono per ospitare il festival che contraddistingue la cittadina da 7 anni a questa parte.

 

Il calendario degli appuntamenti si aprirà il 15 giugno con alcune iniziative per i giovani, si accenderà con l’incredibile “Cena inversa” (N.B. prenotazioni entro il 10 giugno), continuerà con laboratori, tour, conferenze in tutto il comune e culminerà il 23 con una straordinaria Notte Bianca.

 

Naturalmente inedito il tema dell’edizione 2018, “Il design disegna il mondo”. Le suggestioni di una cittadina rinascimentale e del suo territorio si affiancano per quasi dieci giorni all’innovazione, alla ricerca, all’estetica creata per la funzionalità, sviluppando tre macro sezioni assolutamente non esaustive, poiché il design è “pluriverso” e abbraccia ormai qualsiasi ambito, ma puntellate in un forte vincolo territoriale. Design e industria, design e moda, design e cibo.

 

“Una grande serie di iniziative originali – spiegano gli assessori Viviane Moro e Loredana Crosato – che coinvolge in maniera sempre più massiccia le realtà sociali e produttive del Comune, insieme ai cittadini della nostra bella comunità. Il Festival roncadese si sta sviluppando, forte dei picchi da 12.000 persone che hanno caratterizzato la Notte Bianca 2017 e delle migliaia di presenze alle manifestazioni dello scorso anno. Il successo delle scorse edizioni ci ha spronato a creare un cartellone ricchissimo di eventi per ogni target e interesse.”

“Il Fle rimane una festa popolare – precisano – ma ha come fine primo la trasmissione di valori culturali e la stimolazione agli approfondimenti.”

 

 

Programma sommario Fle 2018

E se il Fle 2018 venisse inaugurato dai giovani? Voilà. La prima dedica del Festival dei Luoghi e delle Emozioni è proprio per loro, per quella fresca voglia di ottimizzare divertimento e apprendimento, socialità e crescita individuale, tradizione e innovazione.

Alle 19:30, al parco dell’Isola sul Musestre, la Riverside Music Experience (concerto delle giovani band del territorio). Seguirà, alle 21.00 The Color Party, dj set e performance di scoppi colorati, mentre in biblioteca, in contemporanea, avrà luogo un’iniziativa con sacco a pelo e spazzolino che galvanizza i più piccoli e dura tutta la notte con protagonisti i più famosi designer illustratori. La partecipazione è gratuita su prenotazione.

 

Meno gratuito ma assolutamente straordinario si annuncia invece il gran gala di lunedì 18, per il quale è richiesta la prenotazione tassativa entro domenica 10 allo 0422 840593 oppure al 328 5997702.

 

Dalle 20.30 si terrà la “Cena inversa sotto le stelle”.

L’evento, esclusivo ed elegantemente conviviale, avrà una location d’eccezione, la via centrale roncadese che per la prima volta nella sua storia ultra centenaria diverrà un ristorante d’elite, con tavoli rotondi da dieci e lunghe tovaglie, come lungo sarà l’abito richiesto alle signore (in caso di pioggia il piano B prevede il dinner sotto i portici).

 

La serata darà risalto al macro tema incentrato sul Food design, ovvero sul design del cibo e sarà tutta da scoprire, poiché le portate (che si annunciano sbalorditive) costituiranno solo uno dei particolari del programma.

 

Ma sabato 16 e domenica 17 giugno il programma è altrettanto denso, tra laboratori di cake design e packagin creativo, design storytelling e scratch, ciclotour in aziende innovative.

Tra quelle partecipanti ricordiamo Texa, Gela, Molini Rachello, Idea Stampa, Veneta Cucine e G. & D., fiori all’occhiello dell’imprenditoria roncadese.

 

Martedì viene approntato un laboratorio a tema nella Grande Casa Rosa di Ca’ Tron e poi, dalle vigne della frazione, si celebra una sorta di Festa della Trebbiatura con un percorso didattico su come è cambiata la tecnologia e come son progettate le macchine per la lavorazione dell’uva e del pane a chilometro zero.

Alla sera, cinema all’aperto nel giardino davanti alla chiesa di Ca’ Tron.

 

Mercoledì in castello (o in chiesa antica a San Cipriano) ci si concentra sul design moda e industria, con approfondimento sul mondo di Instagram con la mega blogger Lady Violante e con la roncadese Elisabetta Armellin, fondatrice del notissimo marchio di borse V°73.

 

L’argomento moda viene ulteriormente affrontato giovedì ai laghetti della tenuta catronese di Cattolica con una sfilata di moda in abbinata a uno dei concerti jazz di Sile jazz festival.

 

Poi ancora in castello, a Roncade, per parlare del cibo nel marketing con Cinzia Scaffidi (vice presidente di Slow Food Italia), con un esperto di design del cibo e con uno chef d’eccezione.

 

Infine l’immancabile e irrinunciabile notte bianca, che sabato 23 riassumerà i contenuti della settimana e li distribuirà lungo via Roma in un contesto scenografico a tema con un intrattenimento dei più audaci.

 

Durante tutta la settimana, il tema del festival e il suo programma verranno diffusi sui social grazie ai ragazzi di Suonica, agenzia di web marketing e produzione eventi di Treviso.

 

A questo link il programma completo.

L’Amministrazione comunale di Roncade, in collaborazione con H-Farm Education, mette a disposizione degli studenti più meritevoli, dai 7 ai 18 anni, 24 borse di studio per partecipare gratuitamente agli Sparx Summer Camps 2018 (opzione giornaliera).

 

L’assessore alle Politiche scolastiche, Viviane Moro, evidenzia come sia “un’opportunità che riteniamo preziosa per i nostri ragazzi che durante l’anno si sono distinti per impegno e costanza nello studio. Una chance di apprendimento per i più piccoli che avranno la possibilità di sperimentare, sempre attraverso il divertimento, il potenziale che le nuove tecnologie possono esprimere. E un’occasione di formazione e orientamento per i più grandi, utile per comprendere le sfide che si troveranno ad affrontare nel prossimo futuro, comprese quelle relative a studio e lavoro”.

 

Sparx Summer Camps si svolgerà presso la sede di H-Farm, in via Sile 6, a Ca’ Tron di Roncade, per otto settimane a partire dal 2 luglio e fino al 7 settembre 2018.

 

L’edizione di quest’anno si arricchirà di nuovi laboratori pensati per far vivere un’esperienza completa a ogni partecipante. Portando al centro le proprie passioni, ciascuno potrà creare il proprio mondo con Minecraft, sperimentare l’elettronica e la meccanica ispirandosi a Star Wars, imparare a gestire i processi della robotica o mettersi alla prova con la fotocamera come gli You Tuber preferiti.

 

La domanda di ammissione dovrà pervenire all’Ufficio di Protocollo Comunale entro le ore 12,30 di martedì 22 maggio, a mani o con pec all’indirizzo [email protected]legalmail.it.

“Zaia fa la spola con Parigi per salvare la candidatura Unesco delle Colline del Prosecco, ma non ha mosso un passo per rispondere alle sollecitazioni di H-Farm, l’azienda che ha ideato il mega Campus a Ca’ Tron, a pochi chilometri da casa sua. Non entriamo nel merito dell’operazione, però è intollerabile che la Commissione Via impieghi 40 mesi per decretare l’assoggettabilità del progetto alla Valutazione di impatto ambientale: adesso passerà almeno un altro anno, se va bene per una decisione definitiva ed è probabile che nel frattempo tutto venga spostato a Milano”. È quanto afferma il consigliere del Partito Democratico Graziano Azzalin a proposito dell’allarme lanciato dal fondatore di H-Farm, Riccardo Donadon sull’ampliamento del Campus, il polo scolastico sul modello anglosassone, dalle primarie fino ai master post laurea, legato alle nuove tecnologie digitali. “Indipendentemente dal giudizio politico sul progetto, occorre fare chiarezza sui motivi di tempi burocratici così lunghi e sull’atteggiamento della Giunta”, aggiunge il consigliere, annunciando un’interrogazione che presenterà nei prossimi giorni.

 

“Se questa è la famosa efficienza veneta per cui si è chiesta maggiore autonomia, direi che è stato preso un grande abbaglio, ancora una volta i fatti sono più forti della propaganda. Due anni e mezzo per avere una risposta del genere è un qualcosa di incredibile, considerato che finora tutti gli enti interpellati hanno espresso parere favorevole sulle tematiche idrauliche. Se le ragioni sono di altro genere si dica apertamente, senza il solito scaricabarile. La Regione – continua Azzalin – non si nasconda dietro l’indipendenza della Commissione Via, nominata dalla Giunta e che fa riferimento all’assessore all’Ambiente. L’autonomia sta negli atti e nei pareri, ma la Giunta può comunque ridurre i tempi entro cui deve esprimerli, laddove ne rilevi l’interesse. Evidentemente non è il caso del Campus di Roncade: magari le cose sarebbero andate in maniera diversa se il progetto, nell’area destinata a parco, avesse riservato qualche ettaro ai vigneti per il Prosecco….”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni