Home / Posts Tagged "bomba d’acqua"

Martedì 28 maggio nemmeno la città di Noale (VE) è stata risparmiata dalla bomba d’acqua che ha colpito il Veneto Orientale; la pioggia, nel giro di pochi minuti, ha sconvolto il territorio tanto che i fiumi non sono riusciti a reggere il forte flusso dell’acqua.

Questo ha comportato in diverse strade un forte allagamento in: Via dei Tigli, Via Sant’Andrea, Via Cerva, Via Ongari, Via Brugnole e Via Calvi; colpendo anche le zone limitrofi.

Per fronteggiare l’emergenza è stato decisivo il supporto della Protezione Civile di Noale e di Martellago, oltre ai vigili del fuoco, agli agenti polizia locale, al gruppo dei Carabinieri volontari in congedo e i tecnici del Consorzio Acque Risorgive.

Il supporto di questi ha permesso di scongiurare un peggioramento della situazione, già di suo critica. Passata l’emergenza il Comune ha da subito disposto la procedura per comunicare i danni subiti al patrimonio privato e alle attività economiche e produttive derivanti da tale evento.

 

 

Foto di Giovanna Busolin, pubblicata nel gruppo Facebook SEI DI NOALE SE…

Una bomba d’acqua si è abbattuta dalle 20 di ieri alle 3 di questa mattina sul trevigiano. Il nubifragio ha colpito con particolare violenza i comuni di Cornuda, Pederobba, Monfumo e Maser.

 

I Vigili del Fuoco di Treviso hanno effettuato 23 interventi per prosciugamento. L’emergenza più acuta si è verificata nel comune di Cornuda, dove molte abitazioni sono rimaste allagate per l’esondazione del canale Rubianco.

 

 

Alle 21.30 l’emergenza si verificava anche a Villa Raspa di Cornuda e a Levada di Pederobba, dove la gran quantità d’acqua precipitata faceva tracimare il canale Nasson.

 

A Maser è crollata parte della cinta muraria della storica villa a causa del nubifragio.

 

 

Molte le unità dei Vigili del Fuoco presenti con idrovore e motopompe. Presenti anche le squadre della Protezione civile dei comuni interessati.

Ieri pomeriggio una bomba d’acqua ha colpito Treviso e buona parte della Provincia.

I vigili del fuoco di Treviso sono usciti in forza per soccorrere persone bloccate nei sottopassi allagati, prosciugare scantinati e intervenire nelle strade trasformate in fiumi.

 

A Treviso, la zona della Ghirada è stata completamente allagata con auto ferme, come anche via Canizzano, San Zeno, San Lazzaro. Sempre a Treviso, il sottopasso della stazione si è allagato, come anche via Priamo e via 3° Armata. Molti i treni in ritardo o soppressi.

 

 

Forti allagamenti anche a Preganziol, colpita dal nubifragio durato a lungo. Allagate e intransitabili via Frattelli Rosselli, via Venier e via Raimondo Franchetti, con sottopassi completamente sommersi.

 

Interventi per problemi di acqua alta anche a Villorba, dove un’auto è rimasta intrappolata nel sottopasso di via Selghere; i passeggeri sono stati salvati dai pompieri.

 

Gli interventi dei vigili del fuoco sono stati oltre cinquanta. In totale sono state nove le squadre dei vigili del fuoco impegnate nelle operazioni.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni