Home / Posts Tagged "bambini"

Corso gratuito per bambini e genitori (dai 4 ai 7 anni)

 

La biblioteca comunale di Preganziol, in collaborazione con il Comune e il centro Yoga Yoko organizza un corso gratuito di yoga per bambini e genitori nella date di sabato 20 e 27 ottobre, dalle 11 alle 12.

 

Consigliati abbigliamento comodo, calzini antiscivolo e coperta di pile.

La prenotazione è obbligatoria e i posti a disposizione per i bambini sono 12.

 

Per info:

0422.632372

[email protected]tv.it

 

Il comitato Festeggiamenti di Farrò, La Bella e Pedeguarda organizza a Farrò di Follina per domenica 7 ottobre 2018 l’evento “Il bosco parla e suona”, una manifestazione che porta con sé natura, teatro e spettacoli.

 

La location di questa manifestazione è proprio il bosco e ogni evento si terrà in mezzo a faggi e castagni, al fine di avvicinare i bambini alla natura e insegnare loro ad amarla, conoscerla e rispettarla.

 

In questa era così digitale, infatti, sarebbe bello che i giovani eredi conoscessero di più la natura che li circonda.

 

Il sito degli spettacoli è accessibile anche ai passeggini e ai disabili. Si consiglia inoltre di indossare abbigliamento adeguato, scarpe da trekking o ginnastica, e di portarsi una coperta o un telo per stendersi a terra.
L’ingresso unico per tutti gli eventi costa € 5,00 (gratuito fino ai 10 anni).

 

Il programma della giornata sarà il seguente:

– ore 9.30: Passeggiata in Natura, “Alla scoperta degli abitanti del bosco”, una passeggiata adatta a tutti nei dintorni di Farrò con l’esperto Giuliano, che illustrerà gli animali che si potranno trovare lungo il cammino (anche quelli che non vogliono farsi vedere)

– dalle ore 10.30 alle 18.00: l’associazione Giocosamente allestirà un spazio con 30 giochi di legno e darà vita a Ludus in tabula – Animazione costituita da giochi di legno prodotti artigianalmente dal Antonio M. Barile. Novità assoluta sarà PIXIE RACE GARA DI BIGLIE PERCORSO A OSTACOLI

– dalle ore 10.30: per tutto il giorno Clown Molletta presenta laboratori di circo, dove bambini e adulti potranno provare le varie discipline circensi (giocoleria, equilibrismi, spettacolo di magia)

– ore 12:30: pranzo con lasagne vegetariane, lasagne tradizionali e spiedo (quest’ultimo da prenotare entro il 5 ottobre al tel. 338.8835488).

 

Tutto il giorno sarà possibile gustare panini con soppressa, porchetta e formaggio, vino & birra e castagne.

 

 

INFORMAZIONI

338.8835488

339.8954331

www.comitato-feste.it

Dieci giorni densi di appuntamenti (ben 45, sparsi su tutto il territorio comunale) per ricordare il diritto di tutti i bambini e gli adolescenti di essere felici e di poter crescere sia come liberi individui che come futuri membri attivi di una comunità

 

Torna anche quest’anno, per la sesta volta, dal 5 al 14 ottobre, “Dritti sui diritti”: la manifestazione, promossa dall’assessorato comunale alla Coesione sociale, è stata presentata questa mattina, a villa Querini a Mestre, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore comunale alla Coesione Sociale, Simone Venturini, la presidente della III Commissione consiliare, Chiara Visentin, la responsabile delle Politiche cittadine per l’infanzia e l’adolescenza, Paola Sartori.

 

“È un appuntamento – ha sottolineato Venturini – oramai consolidato, che cresce ogni anno di più, e con cui ci proponiamo di raggiungere due obiettivi. Da una parte vogliamo infatti tenere alta l’attenzione sui temi dell’infanzia e dell’adolescenza, visto che i diritti dei bambini e dei ragazzi non sempre vengono riconosciuti e da essi quindi goduti. E dall’altra sensibilizzare, con la campagna ‘Io…mi affido’ i cittadini su un tema importante come quello dell’affido famigliare, che permette di occuparsi di un ragazzo di cui la sua famiglia, per motivi diversi, non è in grado temporaneamente di occuparsene.”

 

“È bello – ha osservato Chiara Visentin – che ogni volta vengano coinvolti in questa iniziativa sempre più soggetti del pubblico e del privato: quest’anno saranno addirittura circa 120. Una dimostrazione dell’attenzione che la società civile ha per questi temi. Un’attenzione che va di pari passo con quella dell’amministrazione comunale, che sta dando in questo senso segnali tangibili importanti, come la recente inaugurazione di ‘Casa Nazareth amicizia’ a Marghera o l’intitolazione di una strada in centro proprio ai ‘Diritti dei bambini’.”

 

Il ricco calendario della manifestazione prevede appuntamenti di ogni tipo: dagli spettacoli teatrali, allo sport, dagli eventi in piazza ai laboratori, dalle attività culturali ed educative ai convegni, dedicati non solo ai bambini e alle loro famiglie, ma anche a tutta la cittadinanza.

 

“In particolare – ha ricordato Paola Sartori – vorrei segnalare due eventi che si svolgono nelle piazze, proprio con questo obiettivo. Quello di sabato 6 ottobre, dalle ore 16, in centro a Mestre (‘Dare voci ai diritti dei bambini’) e quello di sabato 13 ottobre, sempre a Mestre, alle ore 17.30 (‘Filò dei Diritti’) in cui ogni associazione coinvolta in queste dieci giornate di iniziative porterà, raccontando la sua esperienza, un quadrato di stoffa, che verrà cucito per formare un’unica bandiera.”

Non ho avuto mai un dolore che un’ora di lettura non abbia dissipato.
Charles Montesquieu

 

La lettura è uno strumento potente e benefico che può diventare ponte tra generazioni. Questa l’idea che ha spinto la residenza Casamia Casier di Orpea Italia, gruppo guidato da Thibault Sartini, Amministratore Delegato e Direttore Generale, a partecipare a “Il Veneto legge”, l’iniziativa promossa dalla Regione Veneto in collaborazione con Comune di Casier per promuovere la lettura.

 

Non solo biblioteche e scuole, anche una casa di riposo si può trasformare in un inusuale luogo di narrazione che diventa anche occasione di incontro intergenerazionale. La struttura trevigiana si prepara a ospitare una “Maratona di Lettura” che vede protagonisti bambini e anziani: domani, due classi di quarta elementare dell’Istituto Comprensivo di Casier con le loro insegnanti saranno ospiti in residenza per un momento di lettura collettiva e condivisa. I bimbi leggeranno agli anziani storie che nutrono la fantasia, gli anziani risponderanno con brani della tradizione, proverbi e detti che raccontano la saggezza popolare.

 

L’iniziativa si propone di essere un momento ricreativo ma terapeutico ed educativo. Numerosi studi individuano infatti nel legame intergenerazionale anziani – bambini un fattore “protettivo” che favorisce il benessere psichico di entrambi.

In occasione della Festa della Creatività, iniziativa organizzata da via Verdi Viva in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa e l’Ecoistituto del Veneto Alex Langer, sono in programma due interessanti appuntamenti. Si tratta di due laboratori gratuiti con numero di posti limitato.

 

Il primo, alle 18, è un laboratorio di fumetto per ragazzi tenuto dal fumettista e disegnatore Maurizio Ercole, autore di Frigidaire, Il Male e Inner Space. Si lavorerà per disegnare un fumetto collettivo e imparare a creare un personaggio dandogli vita e colore, creando un mondo fantastico  attraverso una piccola storia, una favola o semplicemente un episodio buffo della nostra vita

 

Il secondo laboratorio, dalle ore 16, sarà tenuto dalla pittrice Cristina Mulinacci. Il tema sarà l’acqua. Si sperimenterà come il gesto nello spazio crei linee e figure e dal movimento nascano creature marine.

 

Entrambi sono gratuiti e si tengono nell’ambito della Festa della Creatività Dire Fare Creare, evento dedicato alla libera espressione nelle sue molteplici forme e che porterà in via Verdi artisti di strada, pittori, poeti e tanto altro.

 

Per informazioni: www.facebook.it/viaverdimestre

Iscrizioni all’indirizzo: [email protected]

Per altre informazioni:

[email protected]

Evento Facebook 

338.1805195

“Il caso di Treviso fa capire, per l’ennesima volta, l’importanza dell’obbligo per proteggere anche quei bambini più sfortunati che non possono essere vaccinati a causa delle proprie condizioni di salute e non per fissazioni o credenze astruse di genitori irresponsabili, egoisti e ignoranti. Anche loro hanno diritto a vivere la propria vita interamente, studiando e frequentando gli amici. Spostare in altre sezioni chi non è vaccinato per scelta della famiglia non è però la soluzione: a scuola dovrebbero entrare solo i bambini immunizzati”. È quanto afferma la consigliera del Partito Democratico Alessandra Moretti commentando la storia dell’alunno trevigiano di otto anni, che dopo aver sconfitto la leucemia ed essersi sottoposto a sedute di chemioterapia e a un trapianto di midollo, domani non potrà rientrare a scuola poiché cinque compagni di classe non sono vaccinati.

 

Il diritto alla salute è prioritario, senza quello non è possibile esercitare completamente tutti gli altri. Mi auguro che continuino a tappeto i controlli nelle scuole da parte delle forze dell’ordine per verificare la correttezza delle autocertificazioni, per tutelare i bambini più deboli messi in pericolo da una scellerata decisione del Governo”.

 

“Prima della sciagurata e fallimentare legge veneta che Zaia ripropone come modello, non sapendo o facendo finta di non conoscere i dati forniti dai suoi uffici, in Polesine si raggiungeva un tasso di copertura del 100% – rincara il collega dem Graziano Azzalin – Oggi mettiamo a rischio la salute pubblica e i diritti dei bambini, in primis di quelli più fragili, per lisciare il pelo ai No vax, mentre nelle scuole italiane ci sono 10mila studenti immunodepressi”.

Nasce il nuovo portale dello sport di Venezia, con il duplice obiettivo di essere sia lo spazio di contatto tra le Associazioni e l’Amministrazione comunale, sia la “vetrina” attraverso la quale ciascuna società può promuovere le proprie attività, dando la possibilità ai cittadini di cogliere le opportunità proposte dalle diverse realtà che operano sul territorio.

 

“Dal 1 agosto, grazie a questo nuovo portale, le società potranno aggiornare autonomamente il database con tutti i propri servizi, così da creare una grande mappa interattiva dell’offerta sportiva in città, accessibile via web da tutti – ha spiegato il direttore Carlin – Dal punto di vista della semplificazione amministrativa, questo portale diventerà anche lo strumento attraverso il quale le associazioni potranno inviare al Comune le richieste di utilizzo di impianti sportivi, la partecipazione a bandi di gara, nonché le domande di accesso alle varie iniziative di volta in volta promosse dall’Amministrazione”.

 

“Il primo progetto che sarà veicolato attraverso il portale è 6Sport – ha aggiunto il capo di Gabinetto Ceron. La Giunta Brugnaro ha previsto l’erogazione di un voucher del valore di 180 euro per ogni bambino, che sarà liquidato direttamente alle società accreditate a parziale copertura del costo annuo sostenuto dalle famiglie. L’obiettivo è quello di promuovere l’avvio della pratica sportiva tra i bambini iscritti al primo anno della scuola primaria, nella consapevolezza del ruolo chiave ricoperto dallo sport nel percorso di apprendimento e crescita, accanto alla famiglia e alle istituzioni scolastiche. I genitori riceveranno una comunicazione dettagliata dove saranno spiegate le modalità attraverso le quali, a partire dal 10 settembre, potranno scegliere l’attività che più si addice ai propri figli, in modo da far conoscere e sperimentare le diverse attività e discipline”

Continua il calendario eventi di “Sere d’Estate” presso il parco delle Vecchie Pioppe a Casale. Il secondo appuntamento è per domani, giovedì 02 agosto, alle ore 21 con la rappresentazione teatrale di burattini intitolata “La Bella Fiordaliso e la Strega Tirovina”, messo in scena dalla compagnia Alberto De Bastiani.

 

Lo spettacolo è gratuito e rivolto in primis ai bambini.

In caso di maltempo, l’evento avrà luogo presso il Palazzetto dello Sport.

Giovedì 2 agosto, alle ore 17.30, la biblioteca comunale di Preganziol organizza un momento di ritrovo dedicato a tutti i bambini dai 6 anni in su, che potranno ascoltare delle letture tratte da “Gli sporcelli”.

 

L’ingresso è gratuito, ma è gradita la prenotazione allo 0422 632371, oppure inviando una mail a: [email protected]

 

Aggiornamento

Viste le condizioni climatiche, l’evento si svolgerà presso la Sala ragazzi della Biblioteca comunale, sita in piazzetta A. Ronfini, 1.

 

Varato il bando per sostenere la pratica sportiva di ragazzi delle famiglie meno abbienti. Un budget di 50mila euro, 15 società, tante discipline, dal rugby al fresbee

 

Sport diritto per tutti a Mogliano, comprese le famiglie che hanno difficoltà a sostenere i costi di iscrizione dei propri ragazzi alle attività delle società sportive.

 

Per questo l’Amministrazione comunale lancia il bando del progetto “Diritto allo sport”, varato lo scorso aprile per finanziare, con un fondo di 50mila euro, l’accesso alle attività sportive presso le associazioni del territorio aderenti al progetto, e favorire così la pratica sportiva continuativa da parte di bambini e ragazzi appartenenti a famiglie moglianesi a basso reddito.

 

“La nostra Amministrazione con questo progetto ha voluto ampliare le proprie politiche di welfare, ritenendo lo sport uno strumento di inclusione, coesione sociale e di promozione del benessere psico-fisico. Non è accettabile che ci siano ragazzi esclusi per motivi economici dallo sport, né che le società non possano dare a tutti l’opportunità di esprimere tutto il proprio potenziale, anche agonistico”, ha dichiarato il sindaco Carola Arena.

 

Il progetto è rivolto ai minori residenti nel comune di Mogliano Veneto, di età compresa tra i sei e i 18 anni, appartenenti a famiglie a basso reddito documentato dal modello ISEE (inferiore o superiore ai 16 mila euro), individuati mediante avviso pubblico. I beneficiari dovranno iscriversi alle società sportive che hanno aderito al progetto, e precisamente: FC UNION PRO, calcio, Mogliano Rugby 1969, Scherma Mogliano, Polisportiva Mogliano, arrampicata, ginnastica artistica, arti marziali e danza, Volley Mogliano, Basket Mogliano, Ren Bu Kan Karate, Elena Danze, DNA Danza nell’Anima, G.S. Campocroce, volley e basket, Tennis Club Mogliano, Sincro Mogliano, nuoto artistico, Atletica Mogliano, E.U.F.A., fresbee, AS Zerman, calcio.

 

Ciascun ragazzo potrà scegliere una disciplina, quella che più gli piace. Saranno agevolati i nuclei familiari con ISEE (redditi 2016) più basso, con contributi pari al 100% per redditi inferiori ai 16 mila euro e al 75% per redditi superiori. A parità di ISEE saranno agevolati i nuclei con maggior numero di figli minori, e a parità di numero di figli, gli appartenenti a nuclei mono genitoriali. I contributi saranno assegnato per una sola disciplina ed erogati direttamente all’associazione sportiva.

 

La domanda di contributo andrà redatta sull’apposito modulo già disponibile nel sito del Comune (sezione bandi e gare) e presso Punto Comune e consegnata completa presso gli sportelli di Punto Comune entro il 20 agosto.

 

“Mogliano è una città sportiva, che esprime numerosi atleti di alto e altissimo livello, anche mondiale, in numerose discipline anche paraolimpiche. Spesso gioiamo dei loro successi, ma non gioiamo affatto se un ragazzino non può dedicarsi allo sport che ama perché la retta è troppo alta per le disponibilità della famiglia. Riteniamo che la collettività debba fare tutto il possibile per una vera e completa integrazione dei propri membri”, commenta l’assessore allo Sport, Oscar Mancini.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni