Home / Posts Tagged "assessore Mar"

In relazione alla notizia apparsa oggi su un quotidiano locale relativa al servizio Guardians in Piazza San Marco, l’assessore al Turismo, Paola Mar, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

 

“Ho letto con stupore un articolo di stampa che induce il lettore nell’errata convinzione di una totale disattenzione dell’Amministrazione comunale nei confronti di Piazza San Marco – riferisce l’assessore al turismo Paola Mar – Sono dispiaciuta per le dichiarazioni dell’Associazione Piazza San Marco, che lamenta una situazione fuori controllo. Mi pare opportuno, quindi, fare delle precisazioni in cui a parlare sono i numeri: dal 13 luglio al 19 agosto, in collaborazione con Vela, è stato predisposto il servizio di stewards, che ha visto effettuate 4076 ore nell’ambito del progetto #EnjoyRespectVenezia tra Piazzale Roma, Ferrovia, Rialto, Fondamente Nove, Area Marciana con la presenza in turno fino a 32 Guardians al giorno. Per quel che ci riguarda, 2660 ore sono state effettuate in Area Marciana, corrispondente all’ambito urbano ricompreso tra Piazza San Marco, Piazzetta dei Leoni, Piazzetta San Marco, Molo e relative vie di accesso, con l’impiego di 8 unità.

 

Nella programmazione studiata per il periodo estivo del servizio Guardians già si prevedeva che nella settimana che va da lunedì 20 agosto a giovedì 23 agosto vi fosse la riduzione a 4 unità in area marciana e per questo le dichiarazioni dell’Associazione Piazza San Marco sono oltremodo sorprendenti, visto che proprio ieri la direzione di Vela li ha incontrati per fare il punto della situazione e annunciando loro la rimodulazione immediata del servizio: infatti da domani, venerdì 24 agosto, le persone impegnate torneranno a essere 8 e sarà così fino al 30 settembre.
Alle originarie 7644 ore se ne aggiungeranno, così, altre 1368 arrivando, quindi, a 9012 ore di servizio totale di cui oltre 6000 in area marciana. Un impegno importante e senza precedenti , possibile non solo per volontà del Comune che ha raddoppiato le risorse rispetto al 2017 da 100 a 200 mila euro, ma anche grazie agli ulteriori proventi, assunti grazie ai concerti di Zucchero e investiti tutti per incrementare il decoro di Piazza San Marco.

 

Giova, inoltre, ricordare che a queste attività si aggiungono le ore di stewarding previste prima della Delibera n. 209 del 19 giugno scorso legate alle attività di sperimentazione dei varchi a Piazzale Roma e in Lista di Spagna che resteranno attivi fino alla metà di settembre.
Da lunedì 27 agosto a domenica 9 settembre, infine, sarà aperto un ulteriore info point a Lido Santa Maria Elisabetta in occasione della Mostra del Cinema.

 

All’Associazione Piazza San Marco, che fino a qualche anno fa interveniva mettendo a disposizione per i Guardians importanti risorse che ora sono completamente a carico della collettività, chiediamo di ritrovare lo spirito collaborativo e costruttivo tenuto nel recentissimo passato, e magari di consultarci e di verificare bene le cose prima di esprimere il proprio scontento sulla stampa. A maggior ragione se giusto ieri li avevamo incontrati a questo proposito e tramite la direzione di Vela avevamo concordato la rimodulazione del servizio”.

L’assessore comunale al Turismo, Paola Mar, è intervenuta al Cultural Flow Zone dell’Università Ca’ Foscari di Venezia all’inaugurazione della mostra fotografica “Vallabhbhai Patel. L’Uomo di Ferro dell’India”. Presenti inoltre il prorettore alle Attività e rapporti culturali di Ca’ Foscari, Flavio Gregori, e il Console generale dell’India a Milano, Charanjeet Singh.

 

Brillante avvocato, statista e personaggio di spicco del primo governo indiano, Vallabhbhai Patel (1875 – 1950), spesso chiamato Sardar (capo), appellativo che gli fu conferito dal Mahatma Gandhi, svolse un ruolo di primo piano nel movimento indipendentista e nell’unificazione politica del suo Paese. Era un eccezionale studioso, importante membro dell’Assemblea Costituente e molte delle norme contenute nella Costituzione indiana, in particolare quelle dedicate ai diritti fondamentali, portano il suo timbro di approvazione.

 

“Patel, figura forse poco conosciuta da noi Europei, ma uno dei pilastri nella storia dell’India, è stato un uomo capace di unire. Grazie a lui, stretto collaboratore del Mahatma Gandhi, l’India si è trasformata da un insieme di potentati, territori e piccoli regni nella Repubblica indipendente che oggi conosciamo. Sono orgogliosa di poter celebrare i 150 anni dell’Università di Ca’ Foscari ragionando, questa volta grazie alla collaborazione con il Consolato Generale dell’India a Milano, anche su altre culture, in linea con la vocazione di accoglienza e di incontro che Venezia ha da sempre”.

 

La mostra, promossa dal Consolato Generale dell’India a Milano, sarà aperta, a ingresso libero, fino a domenica 13 maggio 2018, dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle 19, domenica dalle 15 alle 19. 

 

Per informazioni: tel. 0412345811, [email protected]

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni