Home / Posts Tagged "animali da compagnia"

Al gatto non far sapere quanto sia pericolosa la passeggiata oltre la siepe. Il felino è un esploratore e per chi vive in città, ma anche in campagna, l’angoscia è forte.  Allora il bricolage viene in soccorso per non togliere al nostro amato peloso l’opportunità di una passeggiata in giardino o una vista meravigliosa dal terrazzino.

 

Il materiale che servirà sarà una rete metallica, una tenaglia o una buona forbice, delle fascette da elettricista di varie misure, qualche pezzo di legno magari ricavato da dei vecchi pallet, qualche bastone o  asticella di legno o metallo, viti a pressione con occhiello, un trapano, un martello, altre ed eventuali nel caso volessimo esagerare e  costruire un giardino pensile in terrazza o una piccola giungla in giardino.

 

I gatti saltano, si arrampicano, trovano pertugi incredibili per la fuga  e dunque lo spazio che dedicheremo a loro, sia che si tratti di giardino, di terrazza o di finestra, dovrà essere a prova di gatto!

 

soffitto. Nel  caso in cui i gatti accedano a questo  loro spazio dalla finestra della casa, andrà messa anche una porta dalla parte opposta, in giardino, per …l’umano che dovrà pulire lo spazio a loro dedicato, a meno che non esca anche lui dalla finestra!

 

In caso di terrazzino il problema non si pone, la porta sarà la stessa!

Il terrazzino dovrà essere “ricoperto” di rete metallica (tra l’altro poco costosa, circa 2 euro per pannelli di un metro per due metri reperibili dai rivenditori di materiali edili) e il gatto potrà godersi la vista città o la caccia alle lucertole senza che il suo/a umano sia in apprensione.

 

Per chi invece non possiede né terrazza né giardino, resta lo sfogo della camera con vista! Allora basta anche una rete di plastica (meglio prediligere quella metallica, meno invasiva alla vista) da fissare bene su tutto il perimetro del foro finestra e con un bel cuscino, il posto per il dolce micio sarà pronto.

 

Silvia Moscati

Tra qualche giorno, quando la delibera approvata oggi in Giunta regionale su proposta dell’Assessore alla Sanità Luca Coletto sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione, in tutto il territorio veneto sarà possibile seppellire le carcasse degli animali da compagnia anche in terreni privati o in aree attrezzate allo scopo, definite “cimiteri per animali”.

 

La decisione è stata presa in conformità a uno specifico Regolamento Comunitario, con la specificazione che il sotterramento deve avvenire in modo che gli animali carnivori o onnivori non possano accedervi.
“Siamo di fronte a un atto solo apparentemente banale, ma che in realtà è un grande atto di amore verso i nostri animali domestici – fa notare il Presidente della Regione Luca Zaia – Riconosciamo infatti quello che sta diventando sempre di più un fenomeno sociale: il possesso da parte di persone e famiglie di un animale domestico e il rapporto affettivo che ne consegue. Per farsene un’idea basta navigare qualche minuto sui social per trovare storie, allegre, tenere, o tristi, legate al rapporto tra un essere umano e il suo, o i suoi, animali da compagnia”.

 

“Quando questo rapporto finisce, perché la vita dell’animale è assai più breve di quella dell’uomo – aggiunge Zaia – si tratta comunque di una perdita che lascia dispiacere e nostalgia, anche considerando che, per molti anziani, il cagnolino o il gattino sono una compagnia fondamentale, spesso l’unica rimasta nell’ultimo scorcio della vita”.

 

“Ecco perché – prosegue Zaia – dare la possibilità di seppellire l’animale morto in terreni privati o in aree dedicate non è una semplice scelta tecnica ma un segnale di attenzione a una realtà innegabile: per tanta gente, l’animale da compagnia ha un significato che va oltre le parole, perché determinato dal cuore, e poter tenere vicino a sé l’amico di tanti anni che se n’è andato non è un desiderio da banalizzare”.

 

La delibera approvata oggi esclude da quanto previsto i circuiti commerciali, i canili e i rifugi per cani.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni