Home / Posts Tagged "3 marzo"

È conto alla rovescia per l’evento al femminile (ma aperto anche agli uomini) che domenica 3 marzo, alle 9.30, scatterà dalle piscine di Colnù. Due i percorsi: 6 e 9 km. Oggi, sabato 2 marzo, iscrizioni e distribuzione del kit di partecipazione al centro commerciale Conè, ma sarà possibile iscriversi anche domenica in zona partenza. Medaglie per i tre gruppi più numerosi. Parte del ricavato andrà all’associazione La Nostra Famiglia.

 

Tutto pronto per l’edizione 2019 della Rosa di Conegliano. Domani, domenica 3 marzo, si rinnova l’appuntamento con la corsa prevalentemente al femminile promossa da Palextra Events in collaborazione con il Running Team Conegliano.

 

Due le distanze: 6 e 9 chilometri. Partenza alle 9.30 dal Centro Natatorio Ranazzurra, in zona Colnù. I percorsi, adatti a tutte le capacità, si svilupperanno nel cuore delle colline coneglianesi.

 

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Conegliano, è aperta a tutte le donne: spazio a chi corre, a chi cammina e alle appassionate del Nordic Walking. Da quest’anno, inoltre, è possibile anche la presenza maschile: tra i circa 1.500 partecipanti attesi dagli organizzatori, il 10% sarà costituito da uomini. Mariti, fidanzati, figli, nipoti, semplici appassionati, si mescoleranno alle donne, indossando una maglietta rossa, mentre le rappresentanti del “gentil sesso” l’avranno bianca.

 

Sarà una giornata all’insegna del divertimento e del benessere, accompagnata anche dalla trascinante simpatia del dj Michele Patatti, che riempirà la mattinata di musica e balli.

 

La Rosa di Conegliano avrà anche una finalità solidale. Parte del ricavato della manifestazione sarà infatti devoluto ad un innovativo progetto portato avanti dall’associazione La Nostra Famiglia, importante realtà con sede anche a Conegliano, che si dedica alla cura e alla riabilitazione delle persone con disabilità.

 

In particolare, l’edizione 2019 della Rosa di Conegliano sosterrà il progetto “Imparare giocando”, uno studio pilota, proposto dalla dottoressa Eleonora Simoni, che si propone di favorire la comunicazione attraverso lo sguardo nei casi in cui la disabilità a livello infantile non permette l’uso della parola e dei gesti. Un motivo in più per non mancare.

 

La Rosa di Conegliano non è una gara, e per questo non sono previste classifiche, ma una premiazione ci sarà comunque: riguarderà i tre gruppi più numerosi. Le loro componenti riceveranno una medaglia a ricordo della partecipazione.

 

L’iscrizione (15 euro a partire dagli 8 anni, 8 euro per i minori di 8 anni) comprende anche la bellissima t-shirt ufficiale della Rosa di Conegliano, griffata Palextra, e uno zainetto personalizzato in tessuto non tessuto. Per tutte le partecipanti, inoltre, grande Pizza Party finale. Una festa nella festa.

 

Oggi, sabato 2 marzo, giornata di vigilia, dalle 10 alle 18, iscrizioni e consegna del kit di partecipazione al centro commerciale Conè di Conegliano. Le iscrizioni proseguiranno anche domani mattina, dalle 7.30 alle 9, presso l’Area Expo del Centro Natatorio Ranazzurra.

Brugnaro: “Un riconoscimento al mondo dello sport e un messaggio di sostegno alla candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026”

 

L’Aquila che spiccherà il volo dal Campanile di San Marco domenica 3 marzo, in occasione dell’evento più atteso del Carnevale di Venezia, incarnerà, quest’anno, un riconoscimento al mondo dello sport, ai suoi valori e alla sua profonda valenza educativa, e, al contempo, un chiaro messaggio di sostegno alla candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026. Sarà, infatti, la campionessa di Short Track Arianna Fontana, ben 8 medaglie olimpiche, a “volare” sopra la più bella piazza del mondo, al termine dei 12 rintocchi della “marangona” attirando, sui colori olimpici, gli occhi di tutti gli spettatori.

 

Questo l’annuncio del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha accolto l’invito del presidente della Regione Veneto Luca Zaia, insieme al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, al presidente del CONI Giovanni Malagò e alla responsabile CONI per la candidatura Diana Bianchedi.

 

“Con la sua faccia pulita, il palmares prestigioso e la passione per lo sport più genuina – dice il Governatore Zaia – Arianna è stata una straordinaria testimonial della candidatura di Milano-Cortina a Tokio, dove l’abbiamo presentata per la prima volta al Cio. A questa grande atleta si abbina oggi la Città più bella del mondo con una delle sue più famose tradizioni: un mix di grande appeal che farà il giro del mondo. L’Aquila dello Short Track internazionale diventa Aquila del Carnevale veneziano. Un volo di buon auspicio verso Milano-Cortina 2026”.

 

“L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività promozionali alla Candidatura di Milano-Cortina dei Giochi Olimpici invernali 2026 – ha spiegato il Sindaco Brugnaro – noi vogliamo che tutta la montagna senta Venezia come casa propria ed è per questo che ci siamo messi totalmente a disposizione, anche dal punto vista della comunicazione. In particolare Cortina è il gioiello delle nostre montagne, che comprendono le Dolomiti, Alleghe, l’Agordino, il Cansiglio e che rappresentano la nostra storia e la nostra identità”.

 

 

Arianna Fontana

Portabandiera dell’Italia alle cerimonia delle ultime Olimpiadi, Arianna Fontana esordisce a soli 15 anni alle Olimpiadi di Torino 2006 vincendo un bronzo, bissato poi a Vancouver 2010, prologo di un argento e due bronzi a Sochi 2014, e di un oro, un argento ed un bronzo a Pyeongchang 2018. Oltre ad essere l’atleta più giovane ad aver vinto una medaglia ai Giochi olimpici invernali, Arianna Fontana è la seconda atleta italiana più medagliata di sempre ai Giochi Olimpici Invernali.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni