Home / Posts Tagged "vento"

Il Meteo odierno segnala che nelle giornate di domani, mercoledì 25 marzo, e di giovedì 26 è prevista una fase di bora persistente sulla pianura veneta, particolarmente significativa sulla costa e le aree limitrofe. Su queste zone i venti potranno essere tesi e a tratti forti.

 

Sulla base di questi dati, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione civile della Regione del Veneto ha dichiarato la fase operativa di “Attenzione” per vento forte, dalla mezzanotte di questa sera fino a tutte le 24 ore di giovedì.

 

Per la giornata di domani è previsto un quadro in prevalenza nuvoloso con probabili schiarite soprattutto al mattino e con probabilità molto bassa di qualche isolato e debole piovasco.

Nei prossimi giorni, il Veneto sarà interessato da venti, anche forti, in prevalenza dai quadranti settentrionali.

 

Sulla base di queste previsioni, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha decretato la fase operativa di Attenzione Per Vento Forte su tutto il territorio, a partire dalle ore 11.00 di domani, 4 febbraio, fino alla mezzanotte del 5 febbraio.

 

Infatti, tra la tarda mattinata di domani e la serata di mercoledì 5 febbraio, spireranno venti forti sui rilievi, anche molto forti mercoledì sulle cime più alte; raffiche di Fohn a tratti anche forti nelle valli e sulle zone pedemontane; in pianura moderati e a tratti tesi, con possibilità di qualche raffica anche forte.

Una nuova fase di maltempo sta per interessare il Veneto, con previsioni elaborate da Arpav che indicano precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, anche intenso, soprattutto tra le ore centrali di oggi e il pomeriggio di domenica 12 maggio. Il tutto sarà anche accompagnato da fenomeni di vento forte.

 

Alla luce di questo quadro, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile della Regione ha dichiarato lo stato di attenzione per criticità idrogeologica su tutto il territorio, a esclusione del bacino idrografico “Alto Piave”, in provincia di Belluno; e lo stato di attenzione per vento forte sulle zone montane, pedemontane e costiere.

 

Lo stato di attenzione per criticità idrogeologica è dichiarato dalle ore 12.00 di oggi, sabato 11 maggio, alle ore 14.00 di domenica 12 maggio.

 

Lo stato di attenzione per vento forte è dichiarato dalle ore 18.00 di oggi, alle ore 14 di lunedì 13 maggio.

 

Un’ondata di maltempo di notevole intensità sta per interessare il Veneto. Porterà precipitazioni estese, a tratti intense, con quantitativi abbondanti o localmente molto abbondanti; copiose nevicate in alta quota e localmente a quote inferiori; venti forti in quota e, a tratti, sulla costa.

 

Alla luce di queste previsioni, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse per criticità idraulica e idrogeologica, per nevicate e per vento forte.

 

Lo stato di attenzione per criticità idraulica sulla rete principale è dichiarato, dalle ore 8.00 di domani, 4 aprile, alle ore 14.00 del 5 aprile, sui Bacini Idrografici Alto Piave, Piave Pedemontano e Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

 

Lo Stato di Preallarme per Criticità Idrogeologica, nello stesso lasso di tempo, è dichiarato sui Bacini Idrografici Alto Piave, Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

 

Lo stato di attenzione per criticità idrogeologica è dichiarato anche sul Bacino Idrogeologico Adige-Garda-Monti Lessini.

 

Sempre dalle ore 8.00 di domani alle ore 14.00 di giovedì 5 aprile è dichiarata la fase operativa di attenzione per vento forte su tutto il territorio del Veneto.

 

Emesso anche un avviso di criticità valanghe con allerta gialla a partire da domani, giovedì, sia sulle Dolomiti che sulle Prealpi. La quota neve sarà in discesa progressiva fino a 700-800 metri. In alcune aree, gli accumuli potranno raggiungere il metro di spessore.

 

Fortissima tempesta di vento ieri, nel primo pomeriggio, a Mestre. In via Einaudi una grossa pianta è stata sradicata ed è caduta schiacciando un’auto posteggiata. Molti gli interventi dei Vigili del fuoco per rimuovere arbusti e rami dalle sedi stradali e e mettere in sicurezza tetti e tegole.

Problemi per il forte vento si sono registrati anche a Fusina.

 

Una nuova fase di intenso maltempo sta per interessare il Veneto, con precipitazioni estese e persistenti, con quantitativi abbondanti, con nevicate consistenti specie in quota e forti venti meridionali in quota e, a tratti, su costa e pianura limitrofa.

 

Sulla base di queste previsioni, emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse, dichiarando lo stato di attenzione per criticità idrogeologica in alcune aree del territorio, e per vento forte in altre zone.

 

La dichiarazione ha validità dalle ore 6.00 del 1° febbraio alle ore 14.00 del 2 febbraio.

 

Lo stato di attenzione per criticità idrogeologica riguarda i bacini idrografici Alto Piave, Piave Pedemontano e Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

 

Lo stato di attenzione per vento forte è dichiarato sulle aree montane, pedemontane, costiere e pianura limitrofa.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto, alla luce delle previsioni meteo emesse dall’Arpav, che indicano l’arrivo di venti anche di forte intensità, ha dichiarato lo Stato di Attenzione sulle zone Montane e Pedemontane del territorio.
Il bollettino emesso ha validità dalle ore 8.00 di domani, 24 dicembre, alle ore 20.00 del 25 dicembre, giorno di Natale.

Il primo, vero freddo invernale sta per arrivare in Veneto. Sulla base delle previsioni meteo emesse dall’Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha dichiarato lo Stato di Attenzione per neve e gelate su tutto il territorio, a partire dalle ore 8.00 di domani, giovedì 13 dicembre, fino alle ore 10.00 di sabato 15 dicembre.

 

Le previsioni elaborate dall’Arpav indicano tra giovedì e venerdì modeste nevicate sulle zone montane fino ai fondovalle e sui colli; sulla pianura generalmente piogge, a tratti miste a neve con possibilità di qualche temporaneo accumulo nevoso scarso, più probabilmente in prossimità dei rilievi vicentini e padovani e sulla pianura sud-occidentale; gelate notturne sulle zone montane, sulla pianura nella notte tra venerdì e sabato.

Il Burian, o Bora, soffia con forza e il freddo aumenta di giorno in giorno, tanto che sono apparse le prime lastre di ghiaccio sulla laguna.

Le previsioni del tempo danno un calo del vento per domani, ma un aumento delle nuvole con precipitazioni, ed è probabile che giovedì la bassa trevigiana e il veneziano saranno imbiancati dalla neve con ghiaccio sulle strade.

 

Per segnalare ogni eventuale situazione di emergenza, è possibile contattare il numero verde 800 990 009.

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni