Home / Posts Tagged "nuovi talenti"

Lo scorso anno fu riservato agli studenti del quarto anno dell’IPSEOA Andrea Barbarigo di Venezia. Ma il successo di quella prima edizione ha spinto l’Istituto veneziano a triplicare lo sforzo organizzativo.

 

E così la seconda edizione del contest “Tradizioni Creative” coinvolgerà, oltre agli studenti dellIPSEOA Andrea Barbarigo, quelli dell’Istituto Musatti di Dolo e dell’IPSEOA Cornaro di Jesolo, grazie anche al supporto dell’azienda Moduline di Vittorio Veneto (già sostenitrice del contest 2018) e dell’Atelier Alimentare Cibo & Salute di Vigonza.

 

Sarà il magnifico chiostro dell’Istituto veneziano ad ospitare, mercoledì 22 maggio 2019, la finale tra i 10 studenti. Questi presenteranno entro il 5 maggio la scheda tecnica di una ricetta; essa dovrà valorizzare ingredienti come il carciofo violetto, il pesce povero (sarda, sgombro e ghiozzo), erbe spontanee e cereali (farro); li eseguiranno poi durante la finale per proporla in degustazione ad una giuria di chef ed esperti di gastronomia e tecniche di cucina.

 

I primi 3 classificati potranno partecipare a giornate di formazione nelle aziende Moduline e Cibo & Salute per approfondire le tecniche di conservazione alimentare, l’abbattimento e la rigenerazione, le cotture a pressione e combinate: tecnologie che le due aziende affinano continuamente e le cui conoscenze, faranno parte del bagaglio formativo degli chef del futuro.

 

Mauro Favretti (Managing Director di Moduline) azienda che nei suoi trent’anni di attività ha introdotto grandi innovazioni tecnologiche nelle cucine professionali di tutto il mondo.

 

“La nostra missione è quella di promuovere una cucina sana, efficiente e al passo con la tecnologia e con le esigenze della ristorazione contemporanea; anche cercando di individuare le istanze future del settore. Per questo amiamo il confronto con i giovani che con la loro curiosità, il loro entusiasmo ed il loro spirito critico sono per noi una continua ed insostituibile fonte d’ispirazione”. Afferma Favretti.

 

Sottoscrive l’intento e l’entusiasmo Sergio De Sanctis, Direttore Generale di Cibo & Salute, atelier dedicato alla ricerca, allo sviluppo e alla implementazione di prodotti e tecnologie innovative in ambito alimentare: “Il nostro impegno a promuovere e diffondere l’informazione e la ricerca non poteva trovare partner migliori di questi tre istituti veneziani, dove si stanno formando coloro che domani saranno protagonisti nelle cucine professionali. Poterli conoscere direttamente e supportarli nella loro crescita; sarà – oltre che un grande piacere – un modo per riflettere assieme a loro su come conciliare intenti creativi, tradizione, gusto, efficienza e salubrità. Ossia il nostro obiettivo quotidiano, la loro missione futura”.

“Un leader mondiale, come nel caso del Gruppo Vuitton nel fashion, non sceglie mai a caso i suoi interlocutori e non è un caso che, volendo realizzare un progetto per reclutare giovani talenti attraverso un’iniziativa che coinvolge 40 Università europee, tra le sei italiane abbia scelto Cà Foscari di Venezia. Bravi, in quel palazzo sul Canal Grande ci sanno fare”.

 

Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta “con soddisfazione e orgoglio” la notizia che l’Ateneo veneziano è stato prescelto dal gruppo Vuitton tra i partner per realizzare un progetto, denominato “Inside Lvmh Program”, attraverso il quale verranno “reclutati” giovani in gamba provenienti dal mondo universitario per includerli nel Gruppo leader mondiale del lusso.

 

“Ai 65 ‘Càfoscarini’ che hanno avviato il progetto – aggiunge il Governatore – auguro il miglior successo, e di poter trovare in questa esperienza un prospetto di valore per il loro futuro. Ai docenti e al management dell’Università veneziana rivolgo i miei complimenti per aver saputo esportare ancora una volta il ‘sapere’ veneto”.

 

“Oggi il successo tocca a Cà Foscari – conclude Zaia – ieri è toccato a Padova o a Verona. Su fronti diversi, su temi diversissimi, dall’economia alla medicina per citarne solo due, le Università del Veneto continuano a essere uno dei principali motivi di orgoglio di un territorio che ha una storia millenaria della quale la cultura in senso lato è un elemento essenziale anche per l’alta formazione del terzo millennio”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni