Home / Posts Tagged "line up"

Oltre cinquanta artisti, un’area da 100mila m2: al via il primo boutique festival italiano ispirato ai grandi eventi internazionali, con un’ultima grande novità

 

“Core Festival Aperol Spritz”, la tre giorni di musica ed eventi organizzata da Home in collaborazione con Aperol Spritz che si svolge nella zona Dogana di Treviso dal 7 al 9 giugno, porta in scena i migliori artisti made in Italy.

 

Tra i più importanti, venerdì sul palco ci saranno Calcutta, Pinguini Tattici Nucleari, Ghemon e Myss Keta.

Sabato sarà il turno di Salmo, Gemitaiz, Achille Lauro, Luchè e Ketama126.

Domenica gran chiusura con J Ax + Articolo 31, Maneskin e Emis Killa.

 

In tutto, sono oltre cinquanta le band che suoneranno dal vivo in questa prima edizione di un progetto totalmente innovativo nel panorama musicale italiano.

 

Le novità di Core Festival Aperol Spritz

Core Festival Aperol Spritz è il risultato dell’amore di Home per la sua città natale, il suo cuore: Treviso, un’idea nuova con la musica italiana come fondamenta, supportata da Aperol Spritz. Nell’anno del suo centesimo anniversario, infatti, Aperol rafforza il proprio sodalizio con Home Entertainment diventando “title sponsor” della prima edizione di “Core Festival Aperol Spritz”.

 

L’area di sviluppo del Core Festival Aperol Spritz sarà la stessa dove Home Festival è nato e cresciuto per nove anni. Le novità per il Core Festival Aperol Spritz non mancheranno. A partire dal progetto di riqualificazione dell’area dell’ex Dogana, reso possibile grazie alla collaborazione con SUN68, che prevede sulla parete dell’hangar la realizzazione di un enorme murales dai numeri impressionanti: un muro di oltre 300m2, che per essere dipinto avrà bisogno di 50 ore di lavoro e di 40 litri di colore.

 

Il lato principale dell’hangar dell’area ex Dogana durante i giorni del festival cambierà volto grazie all’opera di Zamoc (Luca Zanni), street artist di Modena. Una natura dai colori vividi sarà protagonista dell’opera, un dedalo di elementi che si intrecciano e sfociano in pattern colorati di ispirazione orientale. Il soggetto, ispirato a un’opera di Hokusai, svetterà permanentemente nell’area industriale come dono alla città per celebrare la nascita del Core Festival Aperol Spritz, grazie al supporto di SUN68, che è entusiasta di contribuire al colore e alla bellezza di quest’area urbana.

Home Entertainment annuncia i primi artisti che infiammeranno il Parco San Giuliano di Mestre dal 12 al 14 luglio.

*** Biglietti in vendita da martedì 5 marzo alle ore 14 ***

 

Il giorno tanto atteso finalmente è arrivato. Da alcune ore sui social sono state postate alcune anteprime, Home rivela la rosa dei primi quattro artisti che infiammeranno il festival veneziano: Paul Kalkbrenner, LP, Editors e Young Thug. Le date dell’Home Venice Festival sono note: dal 12 al 14 luglio al Parco San Giuliano di Mestre.

 

La nuovissima realtà festivaliera costruita mattone per mattone in collaborazione con il Comune di Venezia e Vela Spa, si ispira al modus operandi dei più famosi festival del mondo, dal Coachella al Primavera Sound, aggiungendo però quell’originale guizzo di creatività e impronta stilistica tipici del made in Italy. Gli organizzatori: “Home Venice Festival è votato alla scena musicale internazionale sul modello dei più famosi festival europei e d’oltreoceano. Sarà un festival dedicato ai giovani, alle nuove tendenze musicali,  alla cultura italiana, un connubio unica tra passato, presente e futuro. Una esperienza di vita nella spettacolare cornice della città più bella e tra le più amate al mondo”.

 

Home Venice Festival inizia venerdì 12 luglio con una delle rock band più acclamate nel panorama musicale mondiale, gli Editors. La band di Tom Smith dagli oltre due milioni di dischi venduti nel mondo, aggiunge la tappa veneziana al tour internazionale che sta toccando tutti i principali festival del mondo.  A distanza di tre anni, tornano all’Home con il nuovo album “Violence”, prodotto da Leo Abrahams (Florence & The Machine, Wild Beasts). Secondo quanto documentato dal tabloid “The Mirror”, Tom Smith ha la più grande estensione vocale del Regno Unito.

 

Sabato 13 luglio a dominare la scena è il re della techno Paul Kalkbrenner. Ha fatto ballare milioni di giovani in tutto il mondo con “Sky and Sand”. Con l’album “Berlin Calling” (2008) il dj berlinese si è consacrato una superstar della musica dance internazionale. A maggio dell’anno scorso è arrivato il nuovo album, “Parts of Life”, che ha già raggiunto gli oltre 20 milioni di streaming. Quest’estate Paul Kalkbrenner tornerà in Italia col suo tour mondiale Parts of Life European Tour 2019 per far ballare tutto il popolo di Home Venice Festival.

 

Ad arricchire ulteriormente la line up di sabato arriva LP per la sua unica data italiana. La cantautrice statunitense classe 1981, nel 2016 conquista la fama grazie al singolo “Lost on You”  e registra una tournée mondiale da tutto esaurito. Il brano spopola in Italia, diventando un famoso jingle pubblicitario e ottenendo quattro dischi di platino, 500 milioni di streaming e 280 milioni di visualizzazioni. Nel dicembre scorso la cantautrice statunitense pubblica il suo quinto album in studio, “Heart to Mouth”, anticipato dai singoli Recovery e Girls Go Wild, accolti con grande successo dalla critica e dal pubblico.

 

Home Venice Festival si conclude domenica 14 luglio a tutto rap con Young Thug, il controverso e osannato artista statunitense che arriva per la prima volta in Italia. Il rapper, cantante e produttore discografico, noto per il suo stile “mumble”, ha iniziato a farsi conoscere dopo le collaborazioni con rapper del calibro di Rich Homie Quan, Gucci Mane e Kanye West. L’agosto scorso ha pubblicato il suo ultimo disco, “Slime Language”, debuttando subito all’ottava posizione della Billboard 100, che vanta la collaborazione, tra gli altri, di Lil Uzi Vert, Gunna.

Dal 12 al 14 luglio torna la grande musica internazionale al Parco San Giuliano di Mestre, mancano meno di sei mesi: ecco l’anteprima del logo. La società organizzatrice, Home Entertainment: “Siamo pronti a dare alla città più bella del mondo ciò che merita, presto annunceremo i nomi degli headliner”. La collaborazione con Vela per il Carnevale

 

A vederlo ora, è una enorme distesa verde coperta della brina invernale, ma tra pochi mesi tornerà a essere l’anima pulsante dei grandi live internazionali. È il Parco San Giuliano di Mestre, dove dal 12 al 14 luglio sarà ospitato un festival di dimensioni enormi, capace di riportare le masse che un tempo vi arrivavano durante il Jamming Festival o i grandi eventi, come la celebre messa del Papa. È l’Home Venice.

 

A riportare in auge i grandi happening nella città più bella del mondo, ossia Venezia, sarà Home Entertainment, società che per nove anni ha organizzato Home Festival a Treviso e che dal 12 al 14 luglio organizzerà “Home Venice” a Mestre. La “Casa”, quella dell’ex Dogana trevigiana, sarà comunque al centro di un grande festival, il Core Festival Aperol Spritz, che dal 7 al 9 giugno porterà sul palco la reunion degli Articoli 31, Salmo, Calcutta, Måneskin, Gemitaiz, Achille Lauro, Emis Killa, Ghemon e molti altri.

 

L’annuncio del nome del nuovo evento e del logo è stato fatto sui social network di Home Venice e sta rimbalzando al ritmo dei like e delle condivisioni degli Homies, i fan di Home Festival. “Abbiamo scelto di chiamarci Home Venice per evidenziare il legame con la città più bella del mondo e con l’intero territorio veneziano metropolitano. Non servirà neppure aggiungerci la parola festival, come peraltro è di tradizione nei grandi eventi mondiali”, spiegano dalla società organizzatrice, Home Entertainment.

 

“E per mostrarci a tutti abbiamo scelto appunto di partire da Venezia. È infatti veneziano il primo grande artista che annunciamo, è l’autore del nuovo logo del festival. Ed è una via tracciata, questa: lavoreremo con i veneziani, coinvolgeremo le istituzioni e le categorie economiche veneziane. Home Venice sarà un Festival con anima veneziana, ma che guarda al mondo e lo influenza rendendolo migliore come solo la città di Venezia sa e può fare”. Peraltro, va ricordato che Home a Venezia ha già messo piede da qualche tempo in forza della collaborazione con Hard Rock Cafè che porta live ed eventi ogni settimana in Laguna.

 

Il progetto di identità e comunicazione di Home Venice è stato curato da Sebastiano Girardi in collaborazione con Matteo Rosso. Lo studio veneziano ha progettato l’identità visiva e curato l’immagine di alcuni dei più importanti musei, istituzioni culturali e aziende pubbliche e private; si occupa della comunicazione di mostre ed eventi, di grafica editoriale, segnaletica e archigrafia. Il logo di Home si muove all’interno ed all’esterno di una forma circolare, adattabile ai vari contesti, un linguaggio ed un sistema visivo che può essere declinato facilmente. Il colore dominante di quest’anno sarà il giallo, che ricorda la luce, il sole e l’energia. All’interno del cerchio ci sarà tutto il magico mondo del festival, sarà una forma che racchiuderà tutte le emozioni di Home.

 

Per entrare nel vivo, adesso la manifestazione ha degli step obbligati da seguire. Innanzitutto, il continuo coordinamento con il Comune di Venezia sui lavori al parco San Giuliano, opere che renderanno già dal 2019, con un progetto triennale di interventi,  l’area ancor più fruibile per i grandi eventi estivi. Nel mentre, si stanno chiudendo le prime partnership con le aziende locali di trasporto, ma anche con le istituzioni e le realtà collegate all’accoglienza, come alberghi e enti di promozione territoriale. In particolare è grazie alla collaborazione con il Comune di Venezia, per il tramite della società controllata dedicata al marketing ed agli eventi Vela Spa, che l’organizzazione sta per realizzare quello che rimarrà sicuramente un evento storico per la musica in Italia.

 

Contestualmente, si sta lavorando alla definizione della line up. “Annunceremo i primi nomi degli headliner durante il Carnevale di Venezia, dove Home Venice sarà presente grazie ad una nuova partnership con Vela e  la Città di Venezia”, chiudono gli organizzatori.

Sabato 1 e domenica 2 settembre, altri nuovi artisti popoleranno la “Casa della Musica” di Treviso: Elettra Lamborghini, M¥SS KETA, Masamasa, Bonetti, Andrea Poggio e Dj Christian Effe. Gli organizzatori: “E non abbiamo ancora finito”. Intanto, incuriosisce a Treviso il temporary shop del festival in Piazza Borsa

 

 

Si arricchisce la line-up di Home Festival, che animerà la zona ex Dogana di Treviso dal 29 agosto al 2 settembre. La nuova raffica di annunci arriva in un momento decisivo per il festival: in queste ore si stanno concludendo i lavori per il temporary shop in Piazza Borsa. Sono apparsi gli adesivi in vetrina, a breve l’organizzazione annuncerà l’utilizzo degli spazi affidati ad Home Festival dalla Camera di Commercio nell’ambito dell’iniziativa “Le Vetrine dell’Innovazione”.

 

 

Dal punto di vista artistico, ecco le novità. Si parte con sabato 1 settembre, il primo artista ad aggiungersi al DAY3 è Afrojack, il dj e producer olandese, considerato uno dei migliori al mondo, è pronto a far ballare tutto il pubblico di Casa. Il dj, vincitore di un Grammy Awards e secondo dj al mondo ad aver avuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame, vanta numerose collaborazioni internazionali con artisti di fama mondiale come Pitbull e Ne-Yo per la canzone “Give me everything”, David Guetta con “Another life”,  “Dirty Sexy Money” (con Charli XCX e French Montana) e “Helium”.

 

 

A far ballare il pubblico di sabato sera ci penserà anche Cosmo, artista unico nel panorama musicale italiano. Al momento, non c’è nessuno come lui capace di fondere una scrittura pop dagli spiccati tratti autoriali con un approccio alla materia sonora così libero e fuori dagli schemi, più figlio della musica elettronica da club che della nostra tradizione cantautorale. Il suo ultimo lavoro Cosmotronic, pubblicato a gennaio 2018 per 42 Record’s, ha ottenuto numerose recensioni positive dalla critica, segnando una svolta nella carriera dell’artista. La sua ascesa negli ultimi mesi è stata irrefrenabile e scandita dai numeri spettacolari di un tour iniziato lo scorso marzo e che ha fatto registrare ovunque il tutto esaurito anche con date raddoppiate e un’appendice europea dal clamoroso successo. Tra le sue hit “L’ultima festa”, “Sei la mia citta”, “Turbo” e l’ultimo singolo “Quando ho incontrato te” che ha raggiunto e superato il milione di stream, in anticipo sul radio date ufficiale che lo ha reso uno dei 50 brani più passati dai grandi network radiofonici italiani.

 

 

Sullo stesso palco anche uno dei gruppi considerati il fenomeno più discusso della scena musicale italiana, la Dark Polo Gang, il collettivo romano che unisce rap e trap con uno stile totalmente disruptive, provocatorio fino a dividere l’opinione pubblica. La Gang, che può vantare di aver introdotto il neologismo bufu (utilizzato come sinonimo per dire “ridicolo”) nel dizionario della lingua italiana Treccani, canterà il loro ultimo successo “British” e alcuni dei loro pezzi più famosi come “Cono Gelato”, “Sportwear” e molti altri.

 

 

Non poteva mancare Elettra Lamborghini, l’ereditiera che ha raggiunto la fama internazionale grazie ai social e ai reality balzata nel mondo della musica ed è pronta a far twerkare il pubblico con il suo singolo “Pem Pem”. Pubblicato a febbraio 2018 per Universal, ha dominato fin da subito le classifiche di oltre 15 paesi, venendo certificato disco platino. Elettra vanta anche una collaborazione con Gué Pequeno e Sfera Ebbasta nel remix di “Lamborghini”, il singolo che porta il suo cognome tratto dall’ultimo album di Gué Pequeno.

 

 

Ma c’è anche lei, la rapper mascherata senza peli sulla lingua, M¥SS KETA, che aggiunge una data al suo tour estivo e si ferma a Treviso. Ha iniziato la sua carriera nel 2013 con il singolo “Milano, sushi e cocaina” e di recente ha pubblicato il suo primo album “Una vita in Capslock”. Riusciremo a scoprire la sua vera identità o anche questa volta si presenterà sul palco con la solita maschera?

 

 

Dopo ben 4 anni di lavoro anche Andrea Poggio è pronto a presentare al pubblico di HF “Controluce”, il suo primo album da solista. Terminata l’esperienza con la sua band, i Green Like July, durata 10 anni e che ha visto la pubblicazione di 3 dischi, il cantautore decide di scrivere e cantare in italiano, allontanandosi degli schemi standard del pop.

 

 

Infine, Bonetti, il cantautore torinese inserisce una tappa trevigiana al suo tour estivo ed è pronto a stupire tutti con le canzoni tratte da “Dopo la guerra”, il suo primo album, pubblicato per Costello’s Records.

 

 

Domenica 2 settembre, con Caparezza, Francesca Michielin e Motta, c’è pure Masamasa, che dopo il successo avuto al Mi Ami  è pronto a conquistare Treviso. Sicuramente canterà Friendly, il suo primo singolo, entrato subito nella viral 50 di Spotify. Ad accompagnarlo, come sempre, ci sarà Simoo, producer di spicco che ha collaborato con grandi nomi della nuova scena rap italiana e che cura i beat di Masamasa fin dal suo esordio.

 

 

Dalla sua consolle sarà infine l’eclettico dj Christian Effe a far impazzire il pubblico con le sue sferzate rock.

Home Festival (Treviso, zona ex Dogana da mercoledì 29 agosto a domenica 2 settembre), dopo i recenti annunci del Day1 e del Day2, torna a far parlare di sé e svela i protagonisti del Day4. Come da tradizione, la domenica del festival sarà dedicata alle famiglie, con speciali offerte pensate per le coppie che accompagnano un bambino a vivere l’emozione dei grandi live. La società che organizza l’evento: “La line up sta prendendo forma. Aspettatevi altri grandi sorprese”.

 

A infiammare grandi e piccini domenica 2 settembre ci penserà l’artista Caparezza che dopo i 20 sold out del tour nei palazzetti, arriva a grande richiesta “at Home”. Grazie al suo ultimo album “Prisoner 709” (Disco d’Oro) e ai suoi singoli è rimasto nelle “hot airplay” radio italiane: il risultato è che Caparezza è l’artista italiano dell’anno. La storia non finisce qui, è pronto a tornare a saltare sui palchi in una tranche estiva a partire da giugno che toccherà le città e i festival più importanti d’Italia tra cui l’Home Festival, dove incontrerà nuovamente i suoi fan e regalerà emozioni come solo lui sa fare. “Sei pronto a una estate che “Ti Fa Stare Bene?”

 

 

A condividere lo stesso palco del Day4 ci sarà Francesca Michielin, che termina il tour estivo di 2640 con uno speciale appuntamento a HF.  “La nostra ultima canzone”, già tra i brani italiani più trasmessi dalle radio, è il singolo che ha anticipato l’album “Vivere o Morire” di Motta, che con il suo tour “Motta live 2018” farà tappa anche a Treviso.

 

 

Si aggiunge poi Mr. Rain, il rapper bresciano festeggia il disco di platino “Ipernova”, raddoppia il disco d’oro con “Tutto quello che ho” e arriva “a casa” per cantarci il suo ultimo album “Butterfly Effect” uscito lo scorso gennaio.

 

Dopo la partecipazione al concerto del Primo Maggio, tra le protagoniste anche Maria Antonietta. Suonerà le canzoni dal suo ultimo lavoro: “Deluderti”. Il terzo album della cantautrice, anticipato dal singolo e video del brano “Pesci”, è uscito il 30 marzo 2018 per La Tempesta Dischi con distribuzione Believe. Scritto nella campagna di Senigallia dove vive, il nuovo lavoro arriva dopo un album omonimo prodotto da Dario Brunori datato 2012 e da “Sassi” del 2014.

 

Dall’omonimo l’Ep di debutto Joan Thiele torna con un nuovo album dal titolo “Tango” e un nuovo tour che la vede percorrere i club della penisola e alcuni dei più prestigiosi festival europei, fra cui quello trevigiano. Il nuovo disco è anticipato dai singoli “Armenia” e “Polite”, quest’ultimo è attualmente in rotazione su tutte le maggiori radio italiane.

 

Infine, presenti anche i torinesi Eugenio in Via Di Gioia. A poco più di un anno dal secondo album “Tutti su per Terra” sono un “Chiodo Fisso”, hanno visto in anteprima il 2050, sono stati più bulli e meno ciccioni insieme al rapper e amico Willie Peyote, hanno conquistato il web con un video live sull’Italo Torino-Roma, arrivando a stupire persino Gigi Marzullo; hanno ricevuto pure la chiamata di Linus e Nicola Savino per averli ospiti a Radio Deejay e non hanno alcuna intenzione di fermarsi. Eccoli pronti per il tour estivo nei migliori festival italiani. “Saltategli addosso!”

 

Line Up finora annunciata

DAY1

Giovedì 30 agosto: Alt-J – White Lies – The Wombats – Django Django – Floating Points – Nic Cester & The Milano Elettrica – George Fitzgerald – Canova – Coma Cose – Selton – Lemandorle – Bruno Belissimo – Vettori

 

DAY2 

Venerdì 31 agosto: The Prodigy – Incubus – Prozac+ – Mellow Mood – Roni Size feat Dynamite MC– Ministri – Jack Jaselli – Paolo Baldini

 

DAY3

Sabato 1 settembre: Carl Brave & Franco 126 – Frah Quintale

 

DAY4

Domenica 2 settembre: Caparezza – Francesca Michielin – Motta ­– Mr. Rain – Maria Antonietta – Joan Thiele – Eugenio in Via Di Gioia

 

Ticket Allert

Biglietti disponibili su http://bit.ly/ticketsHF18  oppure presso Ticketone e Mailticket

DAY1, giovedì 30 agosto: 30 euro + 4,50 di diritti prevendita

DAY2, venerdì 31 agosto: 30 euro + 4,50 di diritti prevendita

DAY3, sabato 1 settembre: 30 euro + 4,50 di diritti prevendita

DAY4: SUNDAY FAMILY, domenica 2 settembre: 30 euro + 4,50 di diritti prevendita

Abbonamento FULL Festival: 90 euro + 13,50 di diritti prevendita

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni