Home / Posts Tagged "festa Europa"

In occasione delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019, l’amministrazione comunale promuove l’iniziativa “Una bandiera per l’Europa” con l’obiettivo di valorizzare la bandiera europea con la sua consegna tra il 18 e il 29 marzo 2019.

 

La Presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano consegnerà la bandiera europea alle scuole secondarie di secondo grado del territorio comunale.
Allo stesso tempo, l’ufficio Europe Direct Venezia Veneto, che da 20 anni è in primo piano nel processo di promozione della cittadinanza attiva e di sensibilizzazione dei cittadini al voto, intende promuovere lo spirito di partecipazione attiva dei cittadini, consegnando gratuitamente la bandiera europea (nella nuova sede comunale di via Spalti 28) e invitando la cittadinanza a esporla e darne visibilità sui social media.

 

I cittadini sono invitati a scattare una foto o realizzare un video da pubblicare sui profili social di Facebook, Twitter e Instagram utilizzando l’hashtag #EuropeDirectVenezia e taggando i profili social di Europe Direct. In alternativa, le foto possono essere inviate a [email protected] o via Whatsapp al 3458358360.
Inoltre, i partecipanti riceveranno un omaggio in occasione della Festa dell’Europa, mercoledì 22 maggio 2019 alle ore 16 presso il Cinema Dante d’Essai (via Sernaglia 10 Mestre), che si celebrerà con la proiezione gratuita del film “La donna elettrica”, vincitore del Premio Lux 2018 del Parlamento europeo.

 

Un gesto simbolico per coinvolgere i cittadini, in particolare i giovani, nel processo di preparazione alle elezioni europee e stimolare la partecipazione attiva alla cittadinanza europea sensibilizzando al voto, diritto e dovere di ogni cittadino.

 

L’iniziativa si inserisce all’interno della “Primavera dell’Europa”, ciclo di eventi coordinati realizzati a livello nazionale dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea con l’obiettivo di promuovere la partecipazione attiva di new voter e cittadini alla vita democratica dell’Unione europea.

 

Con l’intento di stimolare e rendere consapevoli i giovani delle loro responsabilità in quanto cittadini italiani ed europei, questa iniziativa si svilupperà in tutta Italia.

Oltre mille bambini hanno invaso questa mattina piazza San Marco per partecipare a “We the Kids”, la spettacolare performance ideata dall’artista Marinella Senatore per promuovere i valori del rispetto e dell’accoglienza all’insegna della campagna di sensibilizzazione promossa dal Comune #EnjoyRespectVenezia.

 

“Scendi in piazza con WE the KIDS” è stata la fase conclusiva della sesta edizione di Kids Creative Lab, il progetto che dal 2012 ha visto impegnate la Collezione Peggy Guggenheim e OVS nel coinvolgimento di oltre 5 milioni di bambini delle scuole primarie in tutta Italia. Gli oltre 1000 bambini che hanno partecipato alla performance sono stati solo una parte di quel milione e 800mila che ha aderito quest’anno a “WE the KIDS”, il più grande progetto di social practice creato dalla Senatore, che ha visto l’adesione record di 66mila classi e 8000 scuole in tutto il Paese.

 

A introdurre la performance la nota presentatrice Camila Raznovich; a fare poi gli onori di casa e a salutare i piccoli performer sono intervenuti il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, Elisabetta Vanuzzo, responsabile brand, marketing and communication di OVS, Karole Vail, direttrice della Collezione Peggy Guggenheim, e Claudio Vernier, presidente associazione Piazza San Marco. Presenti anche l’assessore al Turismo del Comune di Venezia, Paola Mar e Piero Rosa Salva, amministratore unico di Vela SpA.

 

 

Buon compleanno Europa – ha esordito il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, sulle note dell’Inno alla gioia in onore del 9 maggio, in cui si celebra la Festa dell’UE e complimenti a tutti questi bambini. Benvenuti a Venezia – ha aggiunto – spero che vi sia piaciuta. E’ una città che vogliamo rendere sempre più bella per voi e per il vostro futuro. Grazie agli organizzatori, agli accompagnatori, agli sponsor, ai commercianti a tutte le persone che hanno lavorato per la realizzazione di questo bellissimo progetto”.

 

 

Rosse, gialle, verdi, migliaia di magliette colorate indossate da un esercito di performer in erba che hanno danzato accompagnati dalle musiche inedite create per il progetto dal compositore e pianista Emiliano Branda, e seguendo le coreografie di Elisa Zucchetti e Nandhan Molinaro. “Un dialogo, un racconto tradotto in movimento, fondato sulle relazioni tra i partecipanti, volto a promuovere valori quali il rispetto e la consapevolezza, al fine di costruire una società inclusiva, partecipe, attiva, pacifica e cosmopolita”. Per questo motivo il progetto ha abbracciato anche i valori della campagna di sensibilizzazione promossa dal Comune di Venezia #EnjoyRespectVenezia.

 

“Un’opera d’arte – ha commentato l’assessore al Turismo Paola Mar – risultato di una proficua collaborazione tra istituzioni e privato che si incardina in un progetto di sensibilizzazione, che attraverso i bambini arriva alle famiglie e alle scuole, sulla cultura del rispetto e dell’incontro, punto di partenza imprescindibile del nostro vivere sociale”. “Un grande progetto partecipativo – ha aggiunto Vail – attraverso cui l’arte esce dalle classi come elemento di consapevolezza”. Soddisfazione è stata espressa anche da Vanuzzo, che ha sottolineato il concetto di consapevolezza sociale e di come l’iniziativa abbia consentito di avvicinare i bambini all’arte e al loro percorso formativo.

 

 

Oltre ad essere stato inserito in “Le Città in festa”, “Scendi in piazza con WE the KIDS” rientra nella programmazione del grande evento “Il patrimonio culturale europeo per i cittadini”, che si svolge dal 5 al 31 maggio nel cuore della città lagunare per celebrare la Festa dell’Europa giunta alla sua VI edizione.

In occasione della Festa dell’Europea, che si celebra oggi, 9 maggio, il Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina dei Diritti Umani – di cui il prof. Romano Pesavento ne è presidente – propone di rilanciare le tematiche afferenti la cittadinanza europea attraverso una serie di laboratori interattivi sviluppati nelle scuole italiane.

 

 

L’obiettivo è quello di sensibilizzare gli studenti in merito al valore inestimabile dell’Unione europea intesa come “patria comune delle generazioni presenti e future”, onde scongiurare i pericoli delle spinte disgregatrici spesso veicolate da forme di strumentalizzazione deleterie, e totalmente estranee ai principi ispiratori dell’Ue, incentrati sulla pace e il progresso. Imparare a conoscere le modalità operative delle principali istituzioni europee risulta essere fondamentale per vivere con consapevolezza e forse maggiore slancio il proprio ruolo di cittadini al di fuori dei confini nazionali. Non basta la semplice acquisizione teorica dei contenuti disciplinari; pertanto nel percorso che proponiamo gli studenti saranno soggetti attivi di una mediazione all’interno delle istituzioni europee, mediante l’assegnazione di un problema a cui i partecipanti (rappresentanti nella simulazione di stati europei) dovranno dare una soluzione. Il modello sperimentale si svilupperà attraverso una serie d’incontri: il
12 maggio con il prof. Umberto Baldocchi, dottore in Storia del federalismo e dell’unità europea (Università di Pavia, 2000) e scrittore, e il 26 maggio con il CesUE (Centro studi, formazione, comunicazione e progettazione sull’Unione Europea e la global governance) presso l’ISI Pertini di Lucca. Il materiale didattico prodotto durante il laboratorio sarà messo a disposizione anche sul nostro sito per tutte le scuole che vorranno consultarlo.

“Oggi si cercano e si incontrano, cominciando a tessere la trama del futuro, coloro che anno scorto i motivi dell’attuale crisi della civiltà europea, e che perciò raccolgono l’eredità di tutti i movimenti di elevazione dell’umanità, naufragati per incomprensione del fine da raggiungere o dei mezzi come raggiungerlo. La via da percorrere non è facile, né sicura. Ma deve essere percorsa, e lo sarà!”
(Altiero Spinelli e Ernesto Rossi, Per un’Europa libera e unita, Manifesto di Ventotene)

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma:

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 5 maggio:

VENEZIA MURANO BURANO
La Traviata di Giuseppe Verdi, fino al 1 giugno www.teatrolafenice.it
– concerti del Vespro 2018, alla Basilica San Giorgio Maggiore, ore 18: Roberto Bonetto e Gao Sichen, organo e tenore
– 6° edizione Festival del Vetro “Arts’Connection 2018”: vernissage e apertura Museo del Vetro dalle 18 alle 21
– festa dell’Europa 2018: il patrimonio culturale europeo per i cittadini dal 5 al 31 maggio (numero verde gratuito 800 496200 o [email protected])

LIDO PELLESTRINA
– dal 5 al 6 Maggio corsi di vela Nazionale Dinghy – Associazione Velica Lido Sportiva dilettantistica

 

MESTRE CARPENEDO
– mostra Pittori La Torre, via Mestrina, ore 10 – 18
– Forte Carpenedo: “MESTRE in GRIGIOVERDE”, rievocazione storica “Sentinelle del Lagazuoi”. Campi dimostrativi della vita militare durante la guerra del 15-18
– 100 Barche per l’ambiente, Isola di Campalto dalle 9 alle 18. Pulizia , riordino e gran grigliata. Partenza da punta San Giuliano.

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani, consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.itwww.culturavenezia.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni