Home / Posts Tagged "Core Festival Aperol Spritz"

“Sole, gioia, lo stare insieme e la musica. Questa prima edizione di Core Festival Aperol Spritz si è appena conclusa, la Dogana è ancora brulicante di persone che stanno smontando i palchi ed è già il momento di bilanci e di pensare al futuro.

 

Arrivavamo da una lunga esperienza di nove anni, ma abbiamo rivisto tutto il progetto, rimodulato l’area per realizzare un evento che ha portato circa 30mila persone nei tre giorni: 7mila il venerdì, 11mila il sabato e 9mila la domenica.

 

Tra di loro, un mondo fatto di circa seicento lavoratori impegnati notte e giorno tra stand, palchi, backstage, bar e punti cibo, sicurezza, viabilità. Tutto per far esibire più di cinquanta artisti, che hanno portato a Treviso altri cinquecento addetti ai lavori: manager, direttori artistici, professionisti della musica che conta in Italia. A sostenere il sistema, un network di una quarantina di aziende, che a diverso titolo hanno lavorato o sostenuto Core Festival Aperol Spritz. In area, poi, erano presenti 170 giornalisti, rappresentanti delle maggiori testate di settore che si sono impegnati per raccontare al meglio l’evento.

 

Questi sono i numeri che descrivono l’enorme network di realtà imprenditoriali e culturali impiegate per un evento come Core Festival Aperol Spritz, ma soprattutto per far capire le potenzialità di questo progetto. Abbiamo di fronte una visione pluriennale che metterà in mostra tutte le bellezze e tutte le eccellenze trevigiane e venete.

 

Di qui, il desiderio e la proposta che rivolgo alla città di Treviso: con l’aiuto e la collaborazione di tutti possiamo ipotizzare di portare il nucleo in centro città, dando ancora più lustro al nostro bene più prezioso, diventando assieme un solo cuore che batterà all’unisono durante quei giorni. Siamo sicuri che il modello che abbiamo fatto nascere abbia la possibilità di svilupparsi e sarà capace di adattarsi negli anni alle tendenze artistiche e ai modi di vivere.

 

Per questo, vogliamo annunciare fin da subito le nuove date della prossima edizione. Sarà sempre lo stesso weekend, quello che apre l’estate dei grandi festival: appuntamento dal 12 al 14 giugno 2020.

 

In chiusura, vorrei fare i miei ringraziamenti: li lascio per ultimi, anche se in realtà sono la prima cosa a cui penso ogni mattina, quando mi sveglio e mentre passeggio in città. Mi rivolgo a tutti quelli che fanno parte o credono in questo progetto. Avevo iniziato a scrivere una lista, ma mi sono accorto che era impossibile fare l’elenco dei nomi e dei cognomi di tutte le persone che mi sono state vicine. Servirebbero mille pagine, e ancora mi dimenticherei di qualcuno. Per questo, a tutti rivolgo un grazie: avete dato il cuore per il nostro Core, il cuore di Core siete voi”.

 

Amedeo Lombardi, founder Core Festival Aperol Spritz

Core Festival Aperol Spritz si presenta al mondo

 

“Core Festival Aperol Spritz”, la tre giorni di musica ed eventi organizzata da Home in collaborazione con Aperol Spritz che si svolge nella zona Dogana di Treviso dal 7 al 9 giugno, porta in scena i migliori artisti made in Italy. Questa è la prima edizione di un progetto totalmente innovativo nel panorama musicale italiano.

 

Core Festival Aperol Spritz è il risultato dell’amore di Home per la sua città natale, il suo cuore: Treviso, un’idea nuova con la musica italiana come fondamenta. Il founder, Amedeo Lombardi, presenta così l’evento: “Sono passati dieci anni e siamo diventati maturi e la maturità porta a naturali cambiamenti, a cercare nuovi e ponderati stimoli, a creare nuove iniziative con saggezza e serietà. Avevamo bisogno di un nuovo progetto ed ecco Core Festival Aperol Spritz, nato dall’amore per la nostra città e pianificato con professionalità ormai decennale. La svolta proporrà infatti un cambio di paradigma, proponendo per la prima volta, a livello nazionale, il meglio delle tendenze musicali italiane, ambientate in uno spazio che avete conosciuto negli anni passati, dove saranno riproposte e rese più brillanti. Questo è un nuovo progetto legato al territorio, ma con un’idea già precisa e pianificata, realizzato grazie alla sinergia con un’azienda, l’Aperol Spritz, con cui condividiamo i valori ed il modo di celebrare Treviso: i residenti, l’amministrazione comunale, le categorie economiche, tutte le persone che da sempre credono in Home”.

 

100 ANNI DI APEROL

Nell’anno del suo centesimo anniversario, Aperol rafforza il proprio sodalizio con Home Entertainment diventando “title sponsor” della prima edizione di “Core Festival Aperol Spritz”. Nato in Veneto nel 1919, Aperol non rappresenta solo l’aperitivo italiano per eccellenza, bensì un mondo fatto di valori ed esperienze. Una storia lunga 100 anni, iniziata dall’unione di diversi elementi che ha creato un sapore unico e inimitabile e che, fin da subito, ha unito le persone diffondendo tra loro la gioia di stare insieme. “In un anno così importante, Aperol desidera ringraziare e celebrare tutti i suoi appassionati consumatori e il territorio di origine, scegliendo di affiancare il proprio nome a un grande evento musicale e contribuendo a dar vita a “Core Festival Aperol Spritz” – commenta Lorenzo Sironi, Senior Marketing Director Campari Group – una manifestazione che farà della qualità il suo tratto distintivo e che si confermerà come una vetrina d’eccellenza per il Veneto a livello internazionale”.

 

L’AREA DEL FESTIVAL E I PALCHI

L’area di sviluppo del Core Festival Aperol Spritz sarà sostanzialmente la stessa dove Home Festival è nato e cresciuto per nove anni. Le novità per il Core Festival Aperol Spritz non mancheranno. La prima è la partnership con Radio Bellla & Monella e Radio Piter Pan che saranno presente con il loro track, che diventerà baricentro di molte iniziative. La seconda, la grande opera d’arte permanente, realizzata grazie alla partnership con Sun68, che porterà la firma dell’artista Zamoc, modenese di 33 anni noto in tutto il mondo. L’opera che nascerà sarà una sorpresa per tutti e sarà svelata solo nei giorni del Festival.

 

Il main stage sarà collocato nella solita zona, si chiamerà Aperol Spritz Stage. In fianco, la struttura sopraelevata dalla quale si possono ammirare i live in prima fila e alla quale si può accedere solo con lo speciale bracciale. Sul lato opposto dell’ex Dogana, da tradizione, sorgerà poi l’enorme struttura circense, il Sun68 Stage, in fianco alla quale sarà predisposto il mini luna park, che tra gonfiabili e giostre da tradizione farà divertire tutti. Terzo palco  presente sull’area l’Harley Davidson Treviso Stage. A contorno,  la press area realizzata da Diadora dove verranno realizzate le interviste per gli artisti e  un’area lounge per tutti i giornalisti  che verranno in visita. La conferma dello stile-Home con la presenza dell’area market, dei punti cibi e bevande di qualità, zone di intrattenimento e molti servizi.

 

LA PROGRAMMAZIONE ARTISTICA GIORNO PER GIORNO

Venerdì 7 giugno il primo headliner a far pulsare i cuori del Core Festival Aperol Spritz è Calcutta, il fenomeno indie pop italiano che colleziona un sold out dopo l’altro. Pseudonimo di Edoardo D’Erme, Calcutta è un giovane cantautore di Latina, classe 1989, che ha raggiunto la fama grazie al singolo Cosa mi manchi a fare, primo estratto dall’album Mainstream (2015), seguito da Gaetano, Frosinone e il disco d’oro Oroscopo, il cui video ha raggiunto un milione di visualizzazioni su YouTube nel giro di un mese. A distanza di due anni, il 25 maggio scorso è uscito Evergreen, anticipato dai tre singoli Orgasmo, Pesto e Paracetamolo, album che ha subito conquistato il primo posto della classifica Fimi.

 

Arriva poi la band più irriverente della nuova musica italiana, i Pinguini Tattici Nucleari. Ad aprile di quest’anno, dopo due anni dall’ultimo album “Gioventù brucata”, la band bergamasca indie rock capitanata da Riccardo Zanotti pubblica “Fuori dall’hype”, il primo album di carriera ad uscire per una major, la Sony, che la impegnerà in un tour estivo con tappa a Treviso. Venerdì presente anche Ghemon, cantautore italiano tra i big selezionati per il Festival di Sanremo 2019. Sulla scena musicale da quasi vent’anni, Ghemon ha pubblicato cinque dischi d’inediti, tra cui l’ultimo Mezzanotte, uscito nel 2017, che contiene successi come Un temporale, Bellissimo e la title track Mezzanotte. E poi lei, la cantante mascherata più famosa della scena, Myss Keta. La rapper che ha conquistato le vette con il suo mix di elettronica e afro, è fresca di album, a marzo infatti è uscito PAPRIKA, per Island/Universal Music Italia, che vede prestigiose collaborazioni, da Guè Pequeno a Mahmood, da Wayne Santana della Dark Polo Gang a Gemitaiz, Luchè e Quentin40. E dopo di lei, ci sono anche I Miei Migliori Complimenti, Postino, il dj e produttore italo-canadese Bruno Belissimo, il pop stravagante di Auroro Borealo, Costiera, Jolly Mare dj set e la band trevigiana La Scimmia.

 

Sabato 8 giugno a tutto rap con Salmo, il rapper di Olbia capace di riempire i palasport. Il suo ultimo album “Playlist” ha conquistato le vette delle classifiche di vendita e di ascolto sulle principali piattaforme digitali, l’album è certificato doppio disco di platino. Impegnato nel “Playlist Tour”, Salmo stupirà il popolo del Core Festival Spritz con uno show unico. A condividere lo stesso palco, c’è Gemitaiz che porta una sferzata di hip hop romano. Attivo dal 2003 con l’etichetta Tanta Roba, l’artista l’anno scorso ha dato alla luce l’album “Davide” impreziosito da svariate collaborazioni con artisti del calibro di Gué Pequeno (con il quale ha inciso il terzo singolo Tanta Roba Anthem), MadMan, Fabri Fibra e Coez.

 

A Treviso arriva anche Achille Lauro, l’artista romano classe 1990 elogiato dalla scena rap nazionale con il primo mixtape “Barabba” (2013) per poi conquistare la fama grazie a “Dio c’è”, “Ragazzi madre” e “Pour l’amour”, nonché per la sua performance al Festival di Sanremo col brano “Rolls Royce” che l’ha incoronato nuova icona rock and roll italiana. Ad aprile è uscito “1969”, il nuovo album che lo vedrà impegnato in un intenso tour, con tappa imperdibile al Core. Ma non finisce qui, ci sono anche il rapper Luché, Ketama126 e gli immancabili amici Rumatera con la loro travolgente energia punk rock in puro dialetto veneto. E poi, il collettivo artistico SXRRXWLAND, Christian Effe, il noto dj resident dell’Home, con le sue evoluzioni sonore, il pop del cantautore Dola e il rap dei Fuera. Sabato ancora potere alla consolle con il dj set di Susum e di Raphael Delaghetto, e infine Halba X Foldino, Giovaneeffe e A.Kawa.

 

Domenica 9 giugno J-Ax prosegue al Core Festival Aperol Spritz i suoi festeggiamenti per i 25 anni di una carriera di grande successo. E lo fa assieme a Dj Jad riunendo gli Articolo 31, band che ha fatto la storia del panorama italiano degli Anni Novanta e che ha fatto scatenare e cantare migliaia di persone con le canzoni simbolo L’italiano medio, La mia ragazza mena, 2030, Così com’è, Ohi Maria, pietre miliari di una generazione intera. Un’occasione unica per rivivere quelle emozioni senza tempo. Non poteva di certo mancare la band rivelazione dell’anno, i Måneskin, che con l’ep d’esordio Chosen (2017) hanno conquistato un disco di platino e, a seguire, il doppio disco di platino con l’omonimo singolo. Dopo aver aperto il concerto milanese degli Imagine Dragons a settembre 2018, nello stesso mese presentano il singolo “Torna a casa” che ottiene il triplo disco di platino, a cui segue ad ottobre l’uscita del loro primo album “Il ballo della vita”, già certificato doppio platino.

 

Emis Killa, artista con oltre 25 certificazioni tra dischi d’oro e platino, oltre 3.000.000 fan sui social, più di un milione di iscritti al canale Youtube, oltre due milioni di ascoltatori mensili su Spotify, con all’attivo un successo editoriale con il suo libro “Bus 323. Viaggio di sola andata”. Il 29enne milanese è fresco del quarto album in studio “Supereroe” per la Carosello Records (2018) certificato disco d’oro. Domenica ad arricchire ulteriormente il cartellone artistico, arrivano altre perle musicali: il cantautore, musicista e producer romano Leo Pari, il romagnolo Duo Bucolico e Davide Petrella, il mago dei tormentoni italiani, autore di canzoni come “Pamplona” e “Vorrei ma non posto”. E poi si vola dalle ambientazioni post elettroniche a graffi retrò di Nostromo al pop sintetico di Fosco17 fino alle sonorità rap del trevigiano Lee Odia; e ancora, la musica del cantautore Bruno Sponchia, l’ensemble dell’eclettica Funkasin Street Band, le sperimentazioni elettroniche degli Holograph e per concludere, le peripezie folk della FGM B-Folk Band.

 

NAVETTE DI MOM E PARCHEGGI GRATUITI

Grazie alla rinnovata collaborazione con Mom, con il supporto del comando della Polizia Locale è stata ottimizzata e realizzata una nuova viabilità. Sono state organizzate delle navette non a pagamento per garantire a tutti parcheggi gratuiti e un servizio in totale sicurezza. Le zone di carico e scarico sono state programmate utilizzando le fermate preesistenti di Mom site, nella zona della Stazione, di Porta San Tomaso e nell’area del Mercato Ortofrutticolo, del Panorama e dell’Appiani con arrivo ad inizio serata e partenza durante tutto il festival in Via Boiago, zona adiacente all’area Dogana. Le navette funzioneranno dalle 15 alle 4. Tutti i giorni ci saranno mezzi ad alta capienza di rinforzo su questo circuito per le ore di punta. Sarà inoltre attivato un mezzo indipendente anche lungo la linea parcheggio scambiatore Stadio Monigo, con carico e scarico in via dei Campi Sportivi.

 

Lato parcheggi, è confermata l’area nelle immediate vicinanze del Festival: qui potranno parcheggiare le donne in stato di gravidanza e i diversamente abili. Le bici, come al solito, potranno sostare vicino all’ingresso del Festival e le moto in via Le Canevare. Da segnalare anche la presenza dei parcheggi a pagamento dell’aeroporto come punti di appoggio più vicini all’area.

 

TURISMO FESTIVALIERO, LA VISITA GUIDATA

Sul fronte della promozione turistica, gli IAT di Treviso (gestito dal Comitato UNPLI Treviso), organizzano in occasione di Core Festival 2019, una visita guidata ad hoc chiamata “Core di Treviso”, sabato 8 giugno alle ore 15.00 (durata 2 ore circa), con partenza dallo IAT Treviso centro (Piazza Borsa, 4). I partecipanti saranno accompagnati da una guida turistica abilitata tra i siti storico-artistici che caratterizzano il centro storico, ossia il “cuore” di Treviso. La quota di partecipazione è 6 euro. Per i partecipanti al Core festival, presentando il biglietto al momento del pagamento, sarà applicata la tariffa speciale di 5 euro. Prenotazione obbligatoria, contattando l’ufficio IAT Treviso centro al telefono 0422.595780 oppure via mail a [email protected].

 

I MEDIA PARTNER e I PATROCINI ISTITUZIONALI

A credere nei progetti dell’organizzazione Home anche quest’anno ci sono media partner di caratura nazionale e internazionale. Per il terzo anno La Stampa, TGCOM24, VH1/MTV, per il quarto anno si confermano Vevo e Spotify. Si aggiungono quest’anno Billboard, Deer Weves, Soundsblog.it e Studentville.it.  Come radio ufficiale Radio Bellla & Monella e Radio Piterpan.

 

Peraltro, i pilastri dell’organizzazione Home sono da sempre l’amore incondizionato per la musica, lo spirito di condivisione e la collaborazione con le realtà del territorio e di settore. I grandi eventi musicali live costituiscono un importante elemento di aggregazione in Europa e FIMI è stata lieta di dare il proprio patrocinio al Core Festival Aperol Spritz, che fa della musica un elemento culturale di unione e di inclusione per i giovani.

 

Il Core Festival Aperol Spritz peraltro offre un’immagine e una cifra perfettamente in linea con l’innovazione in corso nel settore musicale, dallo streaming ai social media, rilanciando la musica come grande protagonista dei consumi dei giovani. Considerandolo una iniziativa importante e meritevole nel panorama della musica live, anche Assomusica ha concesso il patrocinio.

 

GLI SPONSOR

APEROL SPRITZ

Nato in Veneto nel 1919, Aperol Spritz è senza dubbio l’aperitivo più diffuso e comunemente bevuto in Italia: un tradizionale rompighiaccio e un simbolo della vivace atmosfera della città. Legato alla tradizione ma, al tempo stesso, in continua evoluzione, Aperol-Spritz è l’aperitivo perfetto grazie sia all’inconfondibile gusto dolce-amaro, sia alla leggerezza alcolica. Fresco, dissetante e colorato, si è ormai affermato come icona del divertimento e dello stare in compagnia! Informazioni: www.facebook.com/Aperol.Spritz.Italia  e www.aperolspritz.it.

 

SUN68

Sun68Annuncia la sua partnership con Core Festival Aperol Spritz, con una serie di progetti all’insegna dell’accessibilità, della condivisione e dell’arte. Già partner di Home Festival da diversi anni, SUN68 celebra questa prima edizione di Core con l’intervento dell’artista Zamoc (Luca Zanni), che realizzerà un murales di più di 300 mq sul lato principale dell’hangar dell’area ex Dogana. Un intervento di riqualificazione urbana che intende, grazie al contributo artistico di uno degli street artist italiani più quotati, rafforzare ulteriormente il legame con la città dove tutto il progetto del festival ha avuto inizio. Il marchio italiano di abbigliamento casual vestirà inoltre tutto lo Staff per i tre giorni della manifestazione, e sarà presente al Festival con un palco dedicato. Infine, come sempre SUN68 ha riservato un accesso prioritario e un kit di omaggi a chi ha aderito alle promozioni SUN68/Core Festival da Natale 2018 a Febbraio.

 

ITA CLIPPER

La capacità di coinvolgere altre realtà del territorio si riflette anche nella collaborazione con ITA, azienda trevigiana specializzata nella vendita di prodotti per le tabaccherie, che sarà partner col marchio di accendini Clipper. Musica e arte si contaminano grazie a Clipper, che porterà a Treviso l’illustratore spagnolo Oscars Moreno, per personalizzare gli accendini facendoli diventare oggetti da collezione; inoltre presenterà un’edizione speciale dedicata alla crew romana Lovegang e disegnata dagli stessi artisti. Uno dei suoi protagonisti, Ketama126, sarà tra i nomi più attesi sul palco del Core l’8 giugno.

 

TICKETMASTER  ITALIA

Ticketmaster Italia, piattaforma di primary ticketing leader a livello globale e azienda del Gruppo Live Nation  Entertainment, ha da poco annunciato la partnership con Home Entertainment, nata con l’obiettivo di offrire servizi e soluzioni complete per la vendita dei biglietti di tutti i festival e gli eventi del promoter.

 

I clienti avranno la possibilità di accedere alle ultime innovazioni tecnologiche inclusi i biglietti digitali e, durante le due tappe italiane di Home Festival a Venezia e Core Festival a Treviso, Ticketmaster animerà i festival con eventi per il coinvolgimento dei fan e attività creative di marketing.

 

Ticketmaster Italia e Home Entertainment infatti condividono la passione per gli eventi live e l’impegno per offrire la miglior esperienza possibile ai fan: questa nuova collaborazione segna l’inizio di un rapporto lungo e gratificante, con un grande potenziale di crescita futura in Italia e all’estero.

 

DIADORA

Diadora, che da oltre 70 anni ha contribuito a scrivere le pagine più belle della storia dello sport, oggi è sempre più vicino alla musica che, come lo sport, considera un mondo da valorizzare per portare avanti la sua mission di spingere le nuove generazioni a coltivare le proprie passioni ed inseguire i propri sogni. La partnership con Core Festival Aperol Spritz nasce da una naturale sinergia tra il festival e quelli che sono da sempre le caratteristiche distintive di Diadora – quali l’audacia, la passione e l’autenticità – e che sono anche il motore di un Festival che ogni anno sceglie di accompagnare i talenti nella loro ascesa. Con questa partnership, Diadora mira a valorizzare le eccellenze territoriali che rappresentano una tradizione culturale dell’arte del sapere fare che da sempre distingue il nostro paese.

 

HARLEY DAVIDSON TREVISO

La concessionaria della emblematica moto americana, festeggia in contemporanea all’iconico bar di Via Fonderia il 10° anniversario di attività. Per questo Home Rock Bar e Harley Davidson Treviso hanno per l’importante occasione organizzato “WIN YOUR DREAM” ovvero un vera e propria lotteria che darà la possibilità di vivere un’esperienza unica che cambierà la percezione di ciò che lo circonda a colui che si aggiudicherà il premio.

 

 

Oltre cinquanta artisti, un’area da 100mila m2: al via il primo boutique festival italiano ispirato ai grandi eventi internazionali, con un’ultima grande novità

 

“Core Festival Aperol Spritz”, la tre giorni di musica ed eventi organizzata da Home in collaborazione con Aperol Spritz che si svolge nella zona Dogana di Treviso dal 7 al 9 giugno, porta in scena i migliori artisti made in Italy.

 

Tra i più importanti, venerdì sul palco ci saranno Calcutta, Pinguini Tattici Nucleari, Ghemon e Myss Keta.

Sabato sarà il turno di Salmo, Gemitaiz, Achille Lauro, Luchè e Ketama126.

Domenica gran chiusura con J Ax + Articolo 31, Maneskin e Emis Killa.

 

In tutto, sono oltre cinquanta le band che suoneranno dal vivo in questa prima edizione di un progetto totalmente innovativo nel panorama musicale italiano.

 

Le novità di Core Festival Aperol Spritz

Core Festival Aperol Spritz è il risultato dell’amore di Home per la sua città natale, il suo cuore: Treviso, un’idea nuova con la musica italiana come fondamenta, supportata da Aperol Spritz. Nell’anno del suo centesimo anniversario, infatti, Aperol rafforza il proprio sodalizio con Home Entertainment diventando “title sponsor” della prima edizione di “Core Festival Aperol Spritz”.

 

L’area di sviluppo del Core Festival Aperol Spritz sarà la stessa dove Home Festival è nato e cresciuto per nove anni. Le novità per il Core Festival Aperol Spritz non mancheranno. A partire dal progetto di riqualificazione dell’area dell’ex Dogana, reso possibile grazie alla collaborazione con SUN68, che prevede sulla parete dell’hangar la realizzazione di un enorme murales dai numeri impressionanti: un muro di oltre 300m2, che per essere dipinto avrà bisogno di 50 ore di lavoro e di 40 litri di colore.

 

Il lato principale dell’hangar dell’area ex Dogana durante i giorni del festival cambierà volto grazie all’opera di Zamoc (Luca Zanni), street artist di Modena. Una natura dai colori vividi sarà protagonista dell’opera, un dedalo di elementi che si intrecciano e sfociano in pattern colorati di ispirazione orientale. Il soggetto, ispirato a un’opera di Hokusai, svetterà permanentemente nell’area industriale come dono alla città per celebrare la nascita del Core Festival Aperol Spritz, grazie al supporto di SUN68, che è entusiasta di contribuire al colore e alla bellezza di quest’area urbana.

Core Festival Aperol Spritz è un nuovo progetto per il panorama musicale italiano, realizzato grazie alla collaborazione e al mecenatismo di Aperol Spritz che darà inizio all’estate live della penisola.

 

Treviso è il nucleo da dove Home e Aperol Spritz sono partiti e hanno voluto ribadire il loro legame con il territorio, portando il meglio della musica italiana per dare il meglio al Veneto e all’Italia.  Un evento che è già diventato un punto di riferimento per i grandi happening musicali.

 

Il nuovo evento

Un’occasione sola ed eccezionale per stare “happy together” in un’area di periferia, dove di solito passano solo camionisti, ricoperta di erbacce e di sassi, in pochi giorni diventerà un nucleo meraviglioso e nuovo, un cuore pulsante di vita e di gioia.

 

La zona in Dogana a Treviso torna a vivere dal 7 al 9 giugno, accoglierà decine di migliaia di giovani grazie all’enorme della squadra logistica di Home, che nei giorni prima dell’evento sarà impegnata ventiquattro ore su ventiquattro per gli ultimi dettagli. Il team di lavoro è lo stesso degli ultimi anni, il gruppo è affiatato e dunque l’area tornerà a splendere ordinatamente e in sicurezza. Un vero e proprio cantiere che getterà le basi per poter far vivere a tutti un momento unico, un’esperienza stupenda.

 

Come sarà

Le novità assolute del Core Festival saranno tre. La prima è l’opera d’arte di Sun68, che porterà la firma dell’artista Luca Zamoc, modenese di 33 anni noto per gli enormi lavori che ha già realizzato in tutto il mondo.  L’opera nascerà sull’enorme parete del capannone che sorge nell’area Dogana sarà una sorpresa per tutti e sarà svelata solo nei giorni del Festival.

 

L’intenzione

La volontà è quella di fare un dono alla città, un gioiello per rendere viva ed impreziosire l’ex Dogana, per dare il benvenuto con un assaggio degli affreschi che adornano i palazzi, ma con una interpretazione moderna. La seconda è la presenza del truck di Radio Piterpan, che diventerà baricentro di molte iniziative, sorta di mini festival all’interno del Core Festival Aperol Spritz. La terza il palco realizzato con il sostegno di Harley Davidson di Treviso, avrà la peculiarità di far esibire e conoscere il meglio dei nuovi artisti in circolazione.

 

Il main stage quest’anno si chiamerà Aperol Spritz. In fianco ci sarà la consueta area sopraelevata, la terrazza vip Aperol Spritz dalla quale si possono ammirare i live in prima fila e alla quale si può accedere solo con lo speciale bracciale. Sul lato opposto dell’area, da tradizione, sorgerà poi l’enorme struttura circense, il Sun68 Stage, in fianco alla quale sarà predisposto il mini luna park, che tra gonfiabili e giostre da tradizione farà divertire.

 

In questa zona ci saranno anche le esibizioni di forza ed eleganza delle Jeep, che su un percorso progettato appositamente tra accelerate e improvvise frenate permetteranno dei test driver durante l’evento. Per gli appassionati dello shopping, l’area “market” con le bancarelle, che proporranno braccialetti e t-shirt, produzioni artigianali e idee innovative. Non basta: confermato il punto merchandising per chi vuole portarsi a casa un ricordo delle band o del Festival.

 

Le aree gastronomiche

Ristudiate e riorganizzate infine le vaste aree dedicate al cibo di qualità, con eccellenze provenienti da tutta Italia e le cucine più raffinate. Alcuni esempi? La cucina Pop Up e l’area dedicata ai caratteristici food truck con “cibo di strada” tradizionale: prosciutto San Daniele, pizza, panini gourmet, carne alla griglia ma non mancheranno anche gli intramontabili hot dogs, hamburgers, piadine e appetizers, o i paninetti all’osteria. Inoltre cannoli siciliani, crepes, gelati, waffle per i palati dolci e soluzioni studiate ad hoc per vegani e vegetariani.

 

Accanto, ci saranno i migliori punti ristoro con birra e vino: e ovviamente tantissimo Aperol Spritz, main sponsor dell’evento che distribuirà nell’area molti punti di intrattenimento. Non potete non provare lo Spritz il re indiscusso degli aperitivi veneti, o assaggiare il Prosecco, il vino più venduto al mondo, che nasce qui, a pochi chilometri nelle colline di Valdobbiadene.

 

Una birra tra le mani e si può correre sotto al palco a vedere il live del tuo artista preferito. Per chi deve guidare, ci sarà l’analcolica 0.0. ancora: il truck americano customizzato Jack Daniels, non è solo un bar ma anche area relax, giochi, e vero e proprio stage dove si alterneranno performance musicali a cui potrai assistere sorseggiando un cocktail scelto tra l’ampia selezione proposta e prima di andare via, immancabile un saluto al corner di Home Rock Bar, il locale più rock e caratteristico d’Italia con i suoi barman altamente professionali.

Core Festival Aperol Spritz, il nuovo boutique festival che si svolgerà in zona Dogana di Treviso dal 7 al 9 giugno, entra nel vivo e si mette in mostra nel cuore di Treviso, in Piazza Borsa. Domani, alle ore 13, aprono ufficialmente le porte del Box Office, lo spazio pensato per esibire le eccellenze trevigiane e per raccontare il festival, ma soprattutto per offrire biglietti scontati a chi li comprerà dopo una passeggiata in centro a Treviso.

 

Sul palco del Core Festival Aperol Spritz vedremo moltissimi artisti locali, band emergenti e dj made in Italy, ma principalmente l’unico festival in Italia che vedrà l’esibizione di headliner del calibro di Calcutta, Salmo, J-Ax+Articolo 31, Månneskin e Achille Lauro.

 

Grazie alla rinnovata e consolidata partnership con la Camera di Commercio di Treviso-Belluno la manifestazione potrà avere il suo spazio di promozione e accoglienza turistica in città. Lunedì apre infatti in Piazza Borsa il Box Office ufficiale del Core Festival Aperol Spritz, un punto di riferimento per il popolo festivaliero, ma anche per tutti i turisti che desiderano conoscere le attrazioni della Marca con le sue eccellenze e perle culturali.

 

Il Presidente Mario Pozza ha commentato con soddisfazione l’iniziativa: “Oggi diamo inizio all’ospitalità per la brillante iniziativa “Core Festival Aperol Spritz” di Amedeo Lombardi che quest’anno presenterà il meglio della musica italiana”.

 

Aperto tutti i giorni fino al 31 maggio, dalle ore 13 alle 21, al Box Office sarà possibile, grazie a Ticketmaster e Aperol Spritz, acquistare i biglietti d’ingresso del festival con notevoli agevolazioni e scontistiche. Andiamo quindi a scoprirle. Innnanzitutto, per tutti coloro che saranno presenti all’apertura di lunedì, all’acquisto di un biglietto, riceveranno in omaggio l’accesso alla terrazza VIP. Il Box Office offre uno sconto del 15% sul biglietto per un singolo giorno e sull’abbonamento dei tre giorni, l’opportunità di comprare l’Aperol Spritz Pass, ossia il pass valido per due giorni scontato del 25% (vendibile solo ed esclusivamente al Box Office), mentre a tutti gli studenti che parteciperanno alla giornata dell’arte e della creatività in programma a Treviso il 17 aprile sarà dedicata una offerta speciale.

 

Tantissime offerte e opportunità che dimostrano come l’Home (e quindi, il Core Festival Aperol Spritz) sia fortemente legato alla sua città e promuova le sue eccellenze. Il founder Amedeo Lombardi: “Treviso è, resta e resterà il nostro “cuore”.  Il Core Festival Aperol Spritz è la vetrina di tutti i migliori talenti musicali nazionali, sono loro la nostra linfa culturale”.

La tre giorni di musica e arte che si terrà a Treviso in zona Dogana dal 7 al 9 giugno

 

Core Festival Aperol Spritz”, la tre giorni di musica ed eventi organizzata da Home che si svolgerà nella Zona Dogana di Treviso dal 7 al 9 giugno. Ecco finalmente svelata la rosa dei main artist che farà battere i cuori degli homies: Salmo, Calcutta, Måneskin, Gemitaiz, Achille Lauro, Emis Killa e Ghemon.

 

Nome di punta della scena rap è Salmo, il rapper di Olbia capace di riempire i palasport. Il suo ultimo album Playlist ha conquistato le vette delle classifiche di vendita e di ascolto sulle principali piattaforme digitali, l’album è certificato doppio disco di platino e ha registrato su Spotify (Italia) il maggior numero di stream in 24h (9.956.884) nel giorno dell’uscita e il maggior numero di stream in una settimana (43.882.595). Inoltre, è la prima volta che un artista italiano si colloca nella Global Chart di Spotify con 8 brani. Il 2019 lo vedrà impegnato nel “Playlist Tour”, con uno show tra teatro e concerto dal taglio urban che vi stupirà.

 

Calcutta è il fenomeno indie pop italiano che colleziona un sold out dopo l’altro, e si esibirà il 7 giugno. Pseudonimo di Edoardo D’Erme, Calcutta è un giovane cantautore di Latina, classe 89, che ha raggiunto la fama grazie al singolo Cosa mi manchi a fare, primo estratto dall’album Mainstream (2015), seguito da Gaetano, Frosinone e il disco d’oro Oroscopo, il cui video ha raggiunto un milione di visualizzazioni su YouTube nel giro di un mese. A distanza di due anni, il 25 maggio scorso è uscito Evergreen, anticipato dai tre singoli Orgasmo, Pesto e Paracetamolo, album che ha subito conquistato il primo posto della classifica Fimi.

 

Non poteva di certo mancare la band rivelazione dell’anno, i Måneskin, che con l’ep d’esordio Chosen (2017) hanno conquistato un disco di platino e, a seguire, il doppio disco di platino con l’omonimo singolo. I Måneskin sono quattro ragazzi originari di Roma tra i 18 e i 20 anni, Damiano (cantante), Victoria (bassista), Thomas (chitarrista) ed Ethan (batterista) che spopolano col loro mix di rock-pop con sfumature funk, reggae e ska. Dopo aver aperto il concerto milanese degli Imagine Dragons a settembre 2018, nello stesso mese presentano il singolo “Torna a casa” che ottiene il triplo disco di platino, a cui segue ad ottobre l’uscita del loro primo album “Il ballo della vita”, già certificato doppio platino.

 

Ad arricchire il fronte hip hop arriva il rapper romano Gemitaiz, pseudonimo di Davide De Luca, attivo dal 2003 con l’etichetta Tanta Roba. Il secondo album Nonostante tutto (2016) ha debuttato in prima posizione nella Classifica FIMI Album e certificato dalla stessa come disco d’oro; l’anno scorso vede la luce l’album Davide impreziosito da svariate collaborazioni con artisti del calibro di Gué Pequeno (con il quale ha inciso il terzo singolo Tanta Roba Anthem), MadMan, Fabri Fibra e Coez.

 

Ancora a tutto rap con Achille Lauro, l’artista romano classe 1990 sin da subito elogiato dalla scena rap nazionale con il primo mixtape “Barabba” (2013). Da lì una ascesa al successo grazie al primo album Dio c’è (2015), seguito da Ragazzi madre l’anno dopo e il recente Pour l’amour. Lauro sarà inoltre protagonista alla 69° edizione del Festival di Sanremo in gara con il brano “Rolls Royce” e in primavera uscirà per Sony Music Italy il suo nuovo disco di inediti che lo impegnerà nell’“Achille Lauro Live 2019”, un tour che lo porterà in tutta Italia.

 

Giunge poi Emis Killa, artista con oltre 25 certificazioni tra dischi d’oro e platino, oltre 3.000.000 fan sui social, più di un milione di iscritti al canale Youtube, oltre due milioni di ascoltatori mensili su Spotify, con all’attivo un successo editoriale con il suo libro “Bus 323. Viaggio di sola andata”, conduttore televisivo e radiofonico. Il 29enne milanese è fresco del quarto album in studio “Supereroe” per la Carosello Records (2018) certificato disco d’oro, col quale ha debuttato al primo posto delle classifiche, piazzando cinque canzoni nelle prime 50 posizioni della classifica dei singoli.

 

Presente infine anche Ghemon, cantautore italiano tra i big selezionati per il Festival di Sanremo 2019 con il “collega” Achille Lauro. Sulla scena musicale da quasi vent’anni, Ghemon ha pubblicato cinque dischi d’inediti, tra cui l’ultimo Mezzanotte, uscito nel 2017, che contiene successi come Un temporale, Bellissimo e la title track Mezzanotte.

 

Ma non finisce qui.

 

A infiammare il palco di Core Festival Aperol Spritz ci sono anche il rapper LUCHÉ, la misteriosa MYSS KETA, KETAMA126, I MIEI MIGLIORI COMPLIMENTI e gli immancabili amici RUMATERA. E poi, SXRRXWLAND, DUO BUCOLICO, BRUNO BELISSIMO, JOLLY MARE, il dj set di LEO PARI, l’autore DAVIDE PETRELLA, il pop stravagante di AURORO BOREALO, NOSTROMO, CHRISTIAN EFFE, FOSCO17, DOLA, FUERA, COSTIERA (con il disco d’esordio Rincorsa) e il duo trevigiano LEE ODIA.

 

Nell’anno del suo centesimo anniversario, Aperol Spritz rafforza il proprio sodalizio con Home Entertainment, diventando “title sponsor” della prima edizione di “Core Festival Aperol Spritz”.

 

Lo storico aperitivo nato a Padova nel 1919 sceglie così di affiancare il proprio nome a un grande evento musicale, unico nel panorama italiano, che farà della qualità il suo tratto distintivo e che si confermerà come una vetrina d’eccellenza per il Veneto a livello internazionale. Oltre a essere accomunati dal territorio di origine, Aperol Spritz e la manifestazione trasmettono gli stessi valori positivi di condivisione e divertimento genuino aperto a tutti, unendo e creando connessioni tra le persone.

 

L’area del nuovo boutique festival è la stessa che per nove anni ha ospitato Home Festival, rimangono inalterati i metri quadri e l’organizzazione logistica, dalla zona food & beverage a quella degli espositori e degli show.  I palchi saranno cinque e il main stage pulserà di un nuovo concept grafico. “Ci stiamo mettendo tutto il nostro “core”  – spiegano gli organizzatori – perché questa nuova creatura  riesca a toccare i vostri cuori.”

 

Informazioni e ticket su www.corefestival.it

Biglietti disponibili sui circuiti Ticketmaster, Ticketone e Do It Yourself.

 

 

CORE FESTIVAL APEROL SPRITZ

Line Up

 Venerdì 7 giugno

CALCUTTA

GHEMON – PINGUINI TATTICI NUCLEARI – MYSS KETA

I MIEI MIGLIORI COMPLIMENTI – BRUNO BELISSIMO – AURORO BOREALO -COSTIERA – JOLLY MARE dj set

Sabato 8 giugno

SALMO – GEMITAIZ

ACHILLE LAURO – LUCHÉ – KETAMA126 – RUMATERA 

SXRRXWLAND – DOLA – FUERA

Domenica 9 giugno

MÅNESKIN – EMIS KILLA –

LEO PARI & FRIENDS – DUO BUCOLICO – DAVIDE PETRELLA – NOSTROMO 

FOSCO17 – LEE ODIA

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni