Home / Posts Tagged "comune Venezia"

Torna, venerdì 12 aprile, nelle vie e nei negozi del centro di Mestre, dalle ore 15 alle 23; l’appuntamento con lo shopping e l’intrattenimento “Happy Friday speciale Primavera”. Ad animare le strade e le piazze principali della città ci saranno anche questa volta mercatini, musica, shopping e animazione in chiave primaverile; il tutto nell’ambito della rassegna “Le Città in Festa”.

 

Il centro di Mestre

In Piazza Ferretto ci saranno due spettacoli. Alle ore 17 e alle 18.30 sarà la volta di “Artime Quartet” che spazia, con la sua classica formazione del quartetto d’archi, dal barocco al pop-rock. La proposta concertistica prevede un alternarsi di brani che hanno segnato la storia della musica pop italiana in una veste tutta nuova ed elegante: due violini, viola, violoncello e voce per omaggiare la musica d’autore. In Via Mestrina invece ci sarà musica dal vivo con “David Voice 88” e gli “Altergo”. I mercatini invece animeranno Via Palazzo, con l’ormai tradizionale “Mercato dei portici”; lì saranno proposti oggetti originali e artigianali. Mentre nella Piazzetta Coin ci sarà “L’orto in piazza”.

 

 

Le altre vie coinvolte

L’“Happy Friday speciale Primavera” sarà presente in: Via Mestrina, Via Palazzo, Via Rosa, Piazza Ferretto, Via Ca’ Savorgnan, Via Paolo Sarpi, Via Caneve, Via Torre Belfredo, Calle Del Sale, Corte e Calle Legrenzi, Via Cappuccina, Riviera Magellano, Piazzetta Toniolo, Piazzale Donatori di Sangue, Via Poerio, Via Cesare Battisti, Galleria Matteotti, Galleria Teatro Vecchio, Via San Rocco, Piazzetta Pellicani, Via San Girolamo, Via Carducci, Via Manin, Largo Divisione Julia, Piazzale Leonardo da Vinci, Via Olivi, Via Allegri, Piazzetta Zorzetto, Galleria Barcella, Piazza Barche, Riviera XX Settembre, Via Verdi, Via Fapanni, Corso del Popolo, Piazzetta Coin.

 

 

Come raggiungere il centro in auto

Se si raggiunge il centro di Mestre in auto si può parcheggiare nei piazzali e negli stalli strisce blu; inoltre la sosta è gratuita. Sono escluse le aree di Marghera, San Giuliano (Porta Rossa, Blu e Gialla), Piazzale Roma e Vega (vie Pacinotti, Ferraris e dell’Elettrotecnica). Inoltre, tramite i coupon distribuiti dagli esercizi aderenti all’iniziativa, la prima ora al Park Costa (per sole autovetture-no Gpl aperto h24) e al Park Candiani sarà gratuita.

La Giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, due delibere per un valore complessivo di un milione di euro per il potenziamento dell’illuminazione pubblica e dei sistemi di videosorveglianza nella terraferma e a Venezia centro storico e Isole.

 

Per quanto riguarda la Terraferma, è stato approvato il progetto definitivo, per un valore di 800mila euro, per lavori che saranno destinati principalmente al potenziamento della rete di illuminazione e alla realizzazione di interventi volti a migliorare la sicurezza della mobilità. In questo ultimo caso si procederà incrementando il ruolo fondamentale che svolge la segnaletica luminosa nel tracciato stradale. In quest’ottica si provvederà con tre fasce di interventi: la prima consiste in una manutenzione, oltre che ordinaria, anche straordinaria della rete in considerazione delle recenti e numerose trasformazioni urbane e viabilistiche, la seconda riguarda l’adeguamento degli impianti semaforici della tratta tranviaria soprattutto nelle aree Viale S. Marco, S. Giuliano e Tronchetto, e, infine, la realizzazione di un nuovo impianto semaforico all’Ospedale Civile “dell’Angelo” i cui accessi principali e di emergenza sono disciplinati da rotatorie e che ha visto, negli ultimi anni, anche la necessità di accesso su via Paccagnella. Proprio con questo obiettivo si è deciso di realizzare un impianto semaforico, il quale andrebbe anche a disciplinare Via Capitello e l’attraversamento pedonale posto a est dello stesso e il cui funzionamento sarebbe a chiamata in presenza di auto o pedoni per non rallentare il flusso dei veicoli su Via Paccagnella.

 

Nello specifico si eseguiranno manutenzioni straordinarie relative a impianti nelle seguenti aree:

  • Miranese – Tangenziale: modifica guard rail e strutture semaforiche per pedoni
  • Cappuccina – Tasso: ripristino cavidotti danneggiati
  • Corso del Popolo – Costa: sistemazione lanterna pedonale e dispositivi non vedenti
  • Pio X – Fapanni: sostituzione regolatore semaforico per gestione pista ciclabile
  • S. Donà – Ca’ Rossa: ripristino cavidotti danneggiati
  • Piave – Stazione: sistemazione lanterna pedonale e dispositivi non vedenti
  • S. Donà – Vallon: Adeguamento semafori per sicurezza pedoni
  • Sernaglia – Dante: ripristino isola spertitraffico con posa semafori per pista ciclabile
  • Avena – Colombara: Sostituzione regolatore semaforico per nuova intersezione
  • Torino – Università: sistemazione lanterna pedonale e dispositivi non vedenti
  • Pedonale Bella: semafori su area spartitraffico per sicurezza dei pedoni
  • Caserma VVFF Lido – Gallo: sostituzione regolatore semaforico

 

Per quanto riguarda invece gli adeguamenti semaforici nella tratta tranviaria si procederà con:

  • S. Marco – Zanotto: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • SR11 – Tronchetto: Sostituzione del ritto del palo a sbraccio con palina di supporto
  • Triestina – Centro commerciale: installazione di lanterne ripetitrici
  • Paolucci – Lavelli: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Piazzale Municipio – via del Mercato: ripristino cavidotto interrato
  • Piazzale Beccaria – via Rinascita: sostituzione della palina con palo a sbraccio
  • Rinascita – Lavoratore: isola spartitraffico con palina semaforica con lanterna bus
  • Brunacci – Salamonio: sostituzione palina con palo a sbraccio e relativa lanrterna
  • Pedonale viale S. Marco: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Viale S. Marco – svincolo S. Giuliano: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Via Forte Marghera – svincolo S. Giuliano: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Svincolo S. Giuliano centrale: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Pedonale S. Giuliano: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Piazzale Roma: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata.

 

Per quanto riguarda, invece il potenziamento dell’illuminazione pubblica saranno interessate: PiazzaFerretto e Piazzetta Matter, Via Ferro (lato P. Ferretto),Via Manin (Lato P. Ferretto), Riviera Magellano (Lato P. Ferretto),Via della Torre (Lato P. Ferretto) Via Pescheria Vecchia (Lato P. ferretto), Calle del Sale (Lato P. ferretto), Via Gino Allegri, Via Aleardi, Via Bembo, Via Fogazzaro, Via Gozzi, Via Leopardi, Via Monti, Via Parini, Via Paruta, Via Tasso, Via Tergolina,Via Costa, Riviera XX Settembre, Via Mestrina, Via Palazzo, Corso del Popolo (marciapiedi), Corso del Popolo e via Castellana (Illuminazione dei passaggi pedonali), Via Lazzari piazzale “ COIN”, Rotatoria di S. Giuliano/Cavalcaferrovia direz. VE (nuovo impianto), rifacimento parziale impianto Parcheggio Piscina Terraglio, Piazzale Quartiere Pertini, Via Trincanato, Via Modigliani (completamento impianto della pista ciclabile), Parco Zia – Zelarino, Parco di via Montessori (nuovo impianto), Piazza Mercato Marghera, parco di Via Case nuove (nuovo impianto a completamento) e illuminazione dei passaggi pedonali centro Malcontenta e di Via Orlanda, Via Triestina, Via Altinia.

 

 

Altri 200mila euro sono invece destinati alla realizzazione di più interventi finalizzati all’installazione e/o implementamento di nuovi impianti di illuminazione pubblica sparsi su tutto il centro storico e le Isole di Venezia. Nello specifico si interverrà nel:

  • Sestiere di S. Croce (Campo S. Pantalon e calli limitrofe, Campiello Mosca e calli limitrofe, Campiello Angaran, Fondamenta Minotto e Salizzada S. Pantalon, Fondamenta del Gaffaro, Campo Castelforte)
  • Sestiere S. Polo (Campo S. Polo e calli limitrofe, Campiello S. Agostin, Riva dell’Ogio, Campo e Calle de Le Becarie, Calle dei Boteri, Calle del Campaniel, Zona Erbaria e Pescheria Rialto, Campo dei Frari)
  • Sestiere Castello (Campo S. Maria Formosa, Barbaria de Le Tole, Salizzada dei Greci e Fondamenta dell’Osmarin, Fondamenta de Quintavalle, Campiello dei Pomeri, Fondamenta S. Lorenzo, Fondamenta S. Severo, Fondamente Nove, Rio Terà e Fondamenta S. Iseppo, Paludo S. Antonio, Seco Marina)
  • Sestiere Cannaregio (Fondamenta Cannaregio, Fondamenta S. Giobbe e Savorgnan)
  • Sestiere Dorsoduro(Campo S. Agnese, Rio Foscarini, Rio Terà dei Catecumeni, Rio terà ai Saloni, Rio Terà Foscarini, Fondamenta Nani e Priuli, Campo S. Barnaba, Fondamenta della Toletta)
  • Sestiere S. Marco (Campo S. Stefano, Campo S. Angelo). In tutte queste realtà si procederà con il potenziamento dell’ attuale sorgente luminosa a led e, in accordo con la Sovrintendenza, al posizionamento di eventuali ulteriori punti luce.

Non rimanere al buio, fai riaccendere la luce! Con questo slogan, il servizio di illuminazione pubblica del Comune di Venezia informa che per segnalare guasti agli impianti di illuminazione pubblica su tutto il territorio comunale, dovuti a disservizi alla rete o a lampade spente, è attivo un numero verde 24 ore su 24. Il numero è: 800 55 22 72.

La Giunta comunale, su proposta della Vicesindaco Luciana Colle, ha approvato la delibera che dà il via all’edizione 2018 di “Marzo Donna”. Già oggi due mostre e una conferenza a Mestre centro. L’8 marzo ingresso gratuito ai Musei civici per tutte le donne “metropolitane”.

 

“Anche quest’anno il calendario di eventi del Marzo Donna 2018, l’annuale manifestazione promossa dal Comune di Venezia in collaborazione con il Centro Donna, è frutto di un significativo lavoro di co-programmazione, iniziato già a fine 2017, che ha visto coinvolti vari interlocutori, a partire dalle associazioni femminili territoriali, che hanno presentato numerose proposte – commenta Colle. – Ad esse si sono poi aggiunte, nel corso dei mesi, altre iniziative, promosse dalla Presidenza del Consiglio comunale del comune di Venezia, dalle Municipalità, dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e da altre associazioni culturali e sportive del territorio. Il risultato è un ricco e vario programma, che spazia dalla pittura alla musica, dallo sport alla salute, dal cinema al teatro, e che ha visto l’importante collaborazione del Settore cultura del comune di Venezia, che ha messo a disposizione gli spazi del Centro Culturale Candiani e il Teatro Momo. Il cartellone degli appuntamenti contra 47 eventi che si terranno su tutto il territorio cittadino, da Mestre al Lido, da Campalto al Centro storico passando per Favaro veneto, Chirignago e Zelarino. Come donne di questa Amministrazione comunale – conclude Colle – crediamo fortemente nell’importanza di creare una rete che permetta a tutte le nostre concittadine di ritrovarsi, discutere e fare squadra. Tutto il calendario, cui potranno essere aggiunte altre iniziative, è puntualmente pubblicato all’indirizzo www.comune.venezia.it/content/marzo-donna-2018”.

 

Si segnalano, tra le molteplici attività:

  • il 4 marzo la seconda edizione della Corsa Rosa promossa dalla UISP, con partenza e arrivo in Piazza Ferretto;
  • l’8 marzo “Piova e sol le strighe se petena”, spettacolo tutto al femminile presentato dall’Associazione Fuoriposto, che è risultato vincitore nel 2014 del bando biennale per testi teatrali originali in lingua veneta, promosso dall’Accademia del Teatro in Lingua Veneta;
  • l’11 marzo la tradizionale Regata delle Donne su caorline, giunta alla sua XX edizione;
  • il 17 marzo lo spettacolo “Alda Merini, l’anima innamorata” sulla figura e l’opera di Alda Merini, presentato dall’Associazione Terracrea. Entrambi gli spettacolo si terranno al teatro Momo di Mestre.

 

Anche l’arte è molto presente in questo programma, con le mostre in programma presso la Torre Civica di Mestre “Il mistero negato” dell’artista Clelia Mori, dal 2 al 4 marzo, e “Video meliora proboque deteriora sequor” della pittrice Clarice Renier dal 17 al 25 marzo. Inoltre, nella Provveditoria di via Torre Belfredo a Mestre: “Pittrici. Opere di artiste da collezioni private. Da Emma Ciardi a Ida Barbarigo”, a cura di Marco Dolfin, dal 3 al 14 marzo, e la mostra della pittrice Marina Marin “Ognuna di noi” dal 15 al 18 marzo.

 

Da ricordare la collaborazione con la Fondazione Musei Civici – che l’8 marzo garantirà l’ingresso gratuito alle collezioni permanenti per tutte le donne residenti nei 44 Comuni della Città metropolitana, e la Settimana della Donna organizzata dalla Polisportiva TerraglioASD e Sant’Alvise Società Sportiva Dilettantistica.

 

Importante inoltre la partecipazione della LILT Lega Italiana per la lotta contro i tumori, che per tutto il mese attiverà un ambulatorio senologico, rivolto a tutte le donne e in particolar modo alle donne al di sotto dei trent’anni che non abbiano mai effettuato una visita senologica, un ambulatorio per la prevenzione del melanoma e un ambulatorio di prevenzione urologica rivolto alle donne, mentre solo nella giornata dell’8 marzo verrà attivata una consulenza estetica per donne in trattamento oncologico. Tutte le visite richiedono una prenotazione obbligatoria, telefonando al numero 041958443.

 

“I primi appuntamenti – spiega Linda Damiano, presidente del Consiglio comunale – sono previsti per oggi venerdì 2 marzo, alle ore 12.00 a Mestre presso la Torre Civica – Inaugurazione mostra “Il mistero negato” dell’artista Clelia Mori, alle ore 18.00 presso la Provvederia di via Torre Belfredo 1 con l’inaugurazione mostra “Pittrici. Opere di artiste da collezioni private. Da Emma Ciardi a Ida Barbarigo” a cura di Marco Dolfin e, sempre alle 18.00 di domani, la conferenza a Mestre, Sala Consiglio di via Palazzo dal titolo “Donne e moda tra Bisanzio e Venezia” con Nicola Bergamo e Alessandro Marzo Magno, promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni