Slide-mainTurismo

Villorba. Due arresti effettuati dai Carabinieri

2 minuti di lettura

CARABINIERI: DUE ARRESTI, RINTRACCIATO E BLOCCATO L’AUTORE DI UN “COLPO” IN DANNO DI UN SUPERMERCATO DI VILLORBA (TV)

Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Treviso hanno tratto in arresto per rapina B.A., 26enne originario della Guinea, gravato da pregiudizi di polizia.

Verso le 18.00 lo straniero si introduceva all’interno del supermercato “IN’S” di via Felissent di Villorba (TV) e dopo aver prelevato dagli scaffali varia merce, ne occultava dell’altra all’interno di uno zaino, quindi giunto alle casse provvedeva al pagamento parziale di quanto prelevato. Fermato da un’addetta al servizio antitaccheggio, allo scopo di guadagnarsi una via di fuga, lo straniero strattonava la donna provocandole escoriazioni alla mano, dopo di che colpiva con un pugno al torace un’altra dipendente dell’esercizio commerciale frattanto intervenuta in aiuto della collega. Il malfattore riusciva a guadagnare l’uscita e infine ad allontanarsi a bordo della propria bicicletta in direzione del centro di Treviso.

Sulla scorta della descrizione del fuggitivo fornita dalle vittime e della possibile direzione di fuga, la Centrale Operativa dell’Arma di via Cornarotta allertava tempestivamente le pattuglie in circuito che si recavano immediatamente in zona e dopo circa un quarto d’ora, nei pressi di viale Burchiellati- porta di San Tommaso, il malfattore veniva rintracciato da una gazzella del Radiomobile del Capoluogo, in sella ad una bicicletta, marciante a velocità sostenuta, con un vistoso ed ingombrante zaino nero riposto nel cestino.

La successiva perquisizione permetteva rinvenire all’interno dello zaino alcuni prodotti precedentemente asportati dall’esercizio commerciale (alcolici ed alimentari ed una pinza tipo “tronchese”) che venivano posti in sequestro.

Le due dipendenti del negozio venivano soccorse e medicate da un’autolettiga del SUEM 118 fatta giungere sul luogo della rapina.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Treviso.

Sempre a Villorba, in una distinta attività conclusasi nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri delle Stazioni di Villorba e Mogliano Veneto hanno rintracciato e traevano in arresto, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dall’Autorità Giudiziaria trevigiana, C.A., 29enne originario del cagliaritano, che dovrà espiare una pena definitiva di 2 anni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di furto aggravato in concorso, commesso in Treviso nel giugno del 2013, di furto, rapina tentata e resistenza a P.U., commessi in Preganziol (TV) nell’aprile del 2016 e, infine, di un furto aggravato commesso in Treviso nell’aprile del 2017. Anche C.A. è stato condotto presso la Casa Circondariale di Treviso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Articoli correlati
AmbienteSlide-main

Altri 24 Paesi aderiscono all’impegno mondiale sul metano guidato da UE e Stati Uniti

1 minuti di lettura
Lunedì scorso il vicepresidente esecutivo Frans Timmermans, che guida i negoziati internazionali dell’UE sul clima, e l’inviato presidenziale speciale per il clima…
AmbienteRegioneSlide-main

Acque alpine, il 1° censimento della biodiversità identifica nuovi organismi

2 minuti di lettura
Anche i laghi di Garda, Caldonazzo, Ledro e Serraia e il fiume Adige sotto la lente delle moderne tecniche di metagenomica. Trentasette…
AmbienteMoglianoRegioneSlide-main

Mogliano, lotta agli ecovandali

1 minuti di lettura
Il Comune attiva nuove fototrappole, mentre continuano le raccolte straordinarie grazie a Plastic Free. È sempre più determinata l’azione dell’Amministrazione comunale nella…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!