ArteCulturaSlide-mainVeneto

Veneto, aprono gli archivi storici privati

2 minuti di lettura

Da Venezia a Vicenza, uno straordinario viaggio nella storia guidato dall’Associazione Dimore Storiche Italiane. Iniziative sabato 8 e domenica 9 ottobre.

Le biblioteche e gli archivi storici privati del Veneto aprono le porte al pubblico. Sabato 8 ottobre ADSI l’Associazione Dimore Storiche Italiane inaugura “Carte in dimora. Archivi e Biblioteche: storie tra passato e futuro“, che affiancherà l’iniziativa “Domeniche di carta”, promossa dal Ministero della Cultura, che da diversi anni organizza l’apertura di biblioteche pubbliche ed Archivi di Stato, prevista quest’anno per domenica 9 ottobre.

Archivi storici privati, situati in ville e castelli, verranno svelati per far percorrere un viaggio nella storia del nostro territorio attraverso luoghi ricchi di preziose tracce del nostro passato. Il Presidente di Adsi Veneto, Giulio Gidoni, ponendo l’accento sull’eccezionalità di queste aperture «trattandosi di documenti che è opportuno maneggiare il meno possibile», sottolinea che «i visitatori, guidati da proprietari delle dimore storiche e archivisti, potranno vedere da vicino esemplari rari e di pregio di libri, carte, carteggi e manoscritti, ascoltando la storia dei palazzi che li custodiscono e delle raccolte librarie, in molti casi ricche di collezioni bibliografiche antiche».

Villa Zilieri

In Veneto sarà possibile scoprire gli archivi – e la storia di come si viveva allora – del Castello di Thiene (8 ottobre), di Palazzo da Schio, a Schio (9 ottobre), Villa Zileri Motterle, a Monteviale (8 ottobre), tutti in provincia di Vicenza. A Venezia (9 ottobre), nel cuore del centro storico, aprirà l’archivio di Palazzo Tiepolo Passi.

«Quella degli immobili storici – prosegue il presidente – è una rete unica, dall’immenso valore sociale, culturale ed economico che i proprietari si impegnano quotidianamente a custodire e a valorizzare. Le dimore storiche, infatti, costituiscono non solo un patrimonio turistico di rara bellezza ma anche il perno di una economia circolare per i borghi in cui si trovano. Il 54% di tali immobili si ubica in piccoli comuni con una popolazione inferiore a 20 mila abitanti e, nel 26% dei casi, addirittura sotto i 5 mila residenti».

“Carte in Dimora” si inserisce nelle attività che ADSI promuove durante l’anno per sensibilizzare sul ruolo che le dimore storiche ricoprono per il tessuto socio-economico e culturale del nostro territorio.  L’evento interessa tutta Italia, con un complessivo di 80 aperture. L’iniziativa si svolge in collaborazione con la Direzione Generale Archivi del Ministero della Cultura e con l’Associazione Nazionale Case della Memoria nell’ambito delle manifestazioni volte a promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio archivistico e librario, e ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura.

Per informazioni e prenotazioni delle visite alle dimore prescelte consultare il sito www.associazionedimorestoricheitaliane.it/carte-in-dimora-2022/

La​ ​chiusura delle prenotazioni è prevista per venerdì 7 ottobre alle ore 16.

In copertina, il Castello di Thiene.

Articoli correlati
Italia MondoNewsSlide-mainSport

Le nobili decadute del calcio mondiale

2 minuti di lettura
Belgio, Germania, Uruguay e Serbia. Quattro esclusioni eccellenti. I verdetti dei gironi in questi campionati Mondiali di calcio ci hanno regalato delle…
CulturaSlide-mainSocialeVenezia

Nasce a Dolo la biblioteca inclusiva, prima esperienza a livello regionale

2 minuti di lettura
In occasione della Giornata Internazionale deIle Persone con Disabilità istituita ufficialmente dall’ONU nel 1992 e celebrata ogni anno il 3 dicembre, è…
LavoroSlide-mainSociale

Giornata internazionale delle persone con disabilità: con la macchina a trazione elettrica di CREA e Inail l’agricoltura è accessibile

2 minuti di lettura
Il progetto di ricerca del prototipo Libera 2 è nato con l’obiettivo di permettere anche a chi non può usare gli arti inferiori…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio