Home / Venezia  / Mestre  / Venerdì il teatro arriva in via Verdi a Mestre

Venerdì il teatro arriva in via Verdi a Mestre

Suscitare emozioni, creare ricordi, trovare una identità, sono le premesse fondamentali per riscoprire la voglia di vivere sempre di più la città   Dopo le edizioni di aprile e maggio, tornano i venerdì di via Verdi, una serie

Suscitare emozioni, creare ricordi, trovare una identità, sono le premesse fondamentali per riscoprire la voglia di vivere sempre di più la città

 

Dopo le edizioni di aprile e maggio, tornano i venerdì di via Verdi, una serie di eventi che i commercianti e le attività della zona propongono in via Verdi a Mestre in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa, in cui ancora una volta sarà la strada a fare da palcoscenico con musica, teatro, letteratura e tanto altro.

 

In programma due appuntamenti, venerdì 14 e venerdì 21 settembre e un grande evento sabato 29 settembre.

 

Venerdì 14 settembre, dalle ore 19, con la collaborazione dell’Associazione Padova Donne, via Verdi si trasformerà in un palcoscenico per lo spettacolo teatrale È che ci disegnano così: una riflessione sull’immagine della donna nel mondo dei media e come quest’ultimo influenzi l’immaginario collettivo.

 

Lo spettacolo, che vedrà in scena anche Giorgia Carraro del negozio di via Verdi Artèria – a ulteriore dimostrazione del coinvolgimento anche personale sul progetto di ridare un’anima alla zona – nasce dall’attività di PADOVA DONNE.

 

È che ci disegnano così – Il teatro in via Verdi

 

COMMERCIANTI ATTORI
Tutto è nato dalla lontana partecipazione al Festival della Cittadinanza del 4 maggio 2013, in cui si era parlato del percorso storico dei diritti delle donne nell’incontro intitolato Storia (in)finita dei Diritti delle Donne.
Tra gli argomenti toccati c’era anche “Donne attraverso i media”, un tema che Tatiana, negli ultimi anni, aveva riproposto come idea per un nuovo spettacolo. C’era bisogno di parlarne.
E così, una chiacchierata tra Elena, la writer, e Tatiana, che custodiva nella sua testa l’idea, ha spianato la strada a questo nuovo progetto.

Sono bastate poche parole per chiarire dove si volesse andare a parare. Un veloce incontro per definire la linea insieme a tarallini e vino, poi Elena è partita per le vacanze con un grosso compito: scrivere tutto lo spettacolo.
Il risultato è tutta farina del loro sacco, e Tatiana ed Elena sono orgogliose di comunicarvi che è tutto pronto, o quasi. Ognuna ha la sua storia da raccontare.

 

Chiara Varotto è l’illustratrice che ha creato la locandina.

 

L’appuntamento è quindi per venerdì 14 settembre a Mestre, a partire dalle 19.

Allo spettacolo si affiancheranno delle proiezioni attraverso la Cinecicletta dell’Associazione Pedalia.

 

 

Venerdì 21 settembre, alle ore 18.30, si aprirà una finestra sul mondo in via Verdi e protagoniste saranno la poesia e la musica araba. Con la partecipazione del professor Eros Baldissera dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, la musica del liuto arabo di George Pelidis si alternerà ai racconti di viaggio e alla lettura di poesie in arabo e in italiano da parte di Fadia Muhammad e Lorella Bortolozzo.

 

Sabato 29 settembre, dalle 14.30 alle 23, ci sarà un grande evento, la Festa della Creatività DIRE FARE CREARE. Una giornata all’insegna dell’arte e dell’espressione nelle sue più libere e molteplici forme. Ci saranno laboratori manuali, artisti di strada, musica, mostre, presentazioni di libri, body painting, street art, poesia, teatro, mostre fotografiche e tanto altro. L’iniziativa viene proposta in collaborazione con la Fera di Gaia dell’Ecoistituto del Veneto Alex Langer.

 

Per maggiori info:

[email protected]

evento Facebook

338.1805195

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni