Home / Economia  / Sanità  / Vaccino sì, ma quale?

Vaccino sì, ma quale?

Riceviamo e pubblichiamo l'articolo di una nostra lettrice, che ci segnala il caso della madre, sottoposta a vaccinazione, e la mancanza di trasparenza riscontrata   Segnalo il caso avvenuto a mia madre, D. D. classe 1942, che

Riceviamo e pubblichiamo l’articolo di una nostra lettrice, che ci segnala il caso della madre, sottoposta a vaccinazione, e la mancanza di trasparenza riscontrata

 

Segnalo il caso avvenuto a mia madre, D. D. classe 1942, che è stata vaccinata con prima dose lo scorso marzo.

La convocazione è avvenuta tramite sms due giorni prima, con l’invito a presentarsi presso il centro vaccinale della Marca Trevigiana.
All’epoca mio padre, suo marito e convivente, classe 1941 (quindi rientrante nella coorte degli 80 anni) era già stato convocato e vaccinato con Pfizer. Ci siamo chiesti come mai venisse convocata direttamente anche mia madre e abbiamo pensato fosse stato sia in quanto convivente sua, sia per far fronte alla cancellazione di molte adesioni che avevano lasciato posti vuoti da rimpiazzare (era il periodo delle molte rinunce dovute alla notizia del ritiro dei lotti Astrazeneca).

 

Quel giorno mia madre si è presentata ed è stata vaccinata, ma complice forse la molta confusione e l’affollamento (ha dovuto aspettare per due ore il suo turno, in fila con una moltitudine di persone), le cose non sono proprio andate nel migliore dei modi.

 

Al momento dell’anamnesi ha richiesto al medico quale vaccino le sarebbe stato inoculato e le è stato risposto in modo evasivo che non si doveva preoccupare, in quanto tutti uguali. La sua domanda mi pare fosse più che lecita e trovo poco corretta la risposta data. Forse si temeva una rinuncia e si è voluto evitare il problema, ma soprattutto dopo tanta attesa, di certo mia madre non si sarebbe rifiutata, era semplicemente suo diritto sapere.

Successivamente è passata alla postazione dell’iniezione e qui le è semplicemente stato detto che sarebbe stata contattata per il richiamo entro 3/4 settimane.

 

Basandoci quindi sul tempo d’attesa comunicato e non avendo ricevuto altre informazioni o certificazione, abbiamo ipotizzato le fosse stato somministrato Pfizer.
Abbiamo atteso la nuova convocazione e poi, essendo ormai passate le 4 settimane, ho chiamato il servizio telefonico del centro vaccinazioni.

 

Dopo innumerevoli tentativi, oggi [ieri per chi legge, ndr] finalmente sono riuscita a parlare con un’operatrice che, gentilmente, è andata a controllare i dati a loro disposizione, dai quali risulta mia madre abbia ricevuto Astrazeneca e sarà convocata per il richiamo a giugno. Devo dire che la persona che mi ha risposto al telefono è stata molto collaborativa e si è anche scusata per la confusione avvenuta il giorno della vaccinazione.

 

Mia madre ormai si era convinta di essere stata vaccinata con Pfizer e, alla luce anche delle notizie che si sono susseguite in questi ultimi giorni riguardo Astrazeneca, quando le ho confermato che aveva ricevuto quel vaccino si è molto agitata e anche molto arrabbiata per il trattamento subito e ora non ne vuole sapere di andare a fare il richiamo quando sarà il momento. Visto che le era stato detto sarebbe stata richiamata entro poche settimane, sta persino dubitando abbiano inoculato la fiala giusta o abbiano registrato correttamente il vaccino utilizzato nella sua scheda. Si sente presa in giro e ha perso fiducia nel sistema. La fiducia invece è fondamentale in questo momento. Capisco la concitazione di questa fase, ma mia madre non intendeva tirarsi indietro il giorno della vaccinazione quando ha chiesto il tipo di vaccino, voleva solo essere informata. E ora questa mancanza di trasparenza la fa dubitare di tutto.

 

Spero si ponga più attenzione su questo aspetto, soprattutto nei confronti delle persone anziane che magari hanno meno strumenti a disposizione per affrontare queste situazioni.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni