IstruzioneItalia Mondo

Unico requisito, il merito. Al collegio universitario Ghislieri più posti gratuiti e un premio in denaro per studenti di tutta Italia

1 minuti di lettura

Il Collegio Ghislieri di Pavia, fondato nel 1567, è il primo collegio universitario misto in Italia dal 1966, dove l’unico criterio di selezione è il merito. Quest’anno sono 30 i posti disponibili ed è stata innalzata la fascia di gratuità: ciò consentirà l’azzeramento della retta per un maggior numero di studenti. Inoltre, per agevolare ulteriormente i candidati meritevoli e le loro famiglie i migliori tra gli idonei riceveranno un premio di studio di 500 euro. Per partecipare al concorso pubblico di ammissione al Collegio è necessario compilare la domanda online entro venerdì 26 agosto

Negli ultimi 10 anni il 93% degli iscritti si è laureato con lode; oggi circa un terzo degli studenti beneficia di un posto completamente gratuito grazie al proprio rendimento e in base al reddito famigliare. Il Ghislieri di Pavia non è solo un Collegio: è un Collegio di merito e nei suoi oltre 450 anni di storia ha avuto come alunni molte personalità di rilievo internazionale, da Carlo Goldoni all’attuale Ministro Elena Bonetti.

L’ingresso al Collegio Ghislieri è regolato da un concorso pubblico di ammissione che si tiene ogni settembre, a opera di una commissione di docenti dell’Università di Pavia. Per conservare il proprio posto in Collegio, gli studenti devono mantenere ogni anno la media dei 27/30 negli esami universitari.

Vivere il Collegio non significa solo ottenere vitto e alloggio in un palazzo cinquecentesco al centro di Pavia, ma anche appartenere a una comunità di giovani meritevoli alla quale il Collegio offre numerosi servizi: borse di studio, finanziamenti per borse di scambio e periodi di ricerca all’estero, servizi di tutoring, coaching e orientamento in uscita, oltre all’accesso a una biblioteca dotata di oltre 130.000 volumi, che costituisce una delle più imponenti collezioni librarie private d’Europa. Negli ultimi anni sono state assegnate più di duecento borse di studio per l’estero e sono stati stanziati oltre 180.000 euro per l’internazionalizzazione.

Il nuovo bando e il concorso di ammissione

E’ ora disponibile online (sul sito &cid=85&ag=am&newsid=11763&exid=11051&ui=72642&cid=85&linkid=38960″>https://bit.ly/3Ig1UHy) il nuovo bando per l’anno accademico 2022/23: possono concorrere all’ammissione al Collegio Ghislieri studenti di tutta Italia che intendano iscriversi all’Università di Pavia. Per iscriversi al concorso di ammissione come matricole bisogna essersi diplomati con una votazione minima di 80/100; per farlo come studenti di anni successivi al primo o come neolaureati che intendano iscriversi a un corso di laurea magistrale, è necessario inoltre avere mantenuto la media dei 27/30 negli esami universitari.

Per favorire la partecipazione a candidati da tutta Italia, anche quest’anno, il concorso di ammissione al Collegio si svolgerà a distanza, consentendo ai candidati di sostenere gli esami collegandosi da casa.

Le novità più rilevanti di quest’anno sono due: è stata innalzata la soglia minima di agevolazione totale della retta, e se l’indicatore ISEE-Università è inferiore o uguale a 24.335,11 euro, l’agevolazione è totale quindi lo studente non deve pagare nulla; inoltre è stato introdotto un premio di studio: un nuovo bonus da 500 euro, che il Ghislieri erogherà ai migliori fra gli idonei. Per il primo anno di iscrizione, infatti, i candidati risultati primi nella propria graduatoria di concorso accettando il posto riceveranno i 500 euro di premio di studio. 

Il concorso è basato sulla valutazione di due prove orali organizzate dal Collegio per i candidati triennali o a ciclo unico, sulla valutazione dei titoli e su un colloquio d’idoneità per i candidati delle lauree magistrali. Per partecipare al concorso di ammissione è necessario compilare la domanda online entro venerdì 26 agosto.

Infoline: Tutte le informazioni sul bando si trovano sul sito www.ghislieri.it al link: https://bit.ly/3Ig1UHy. Ulteriori chiarimenti possono essere richiesti a [email protected] o al numero (+39) 0382 3786217.

Il Collegio Ghislieri, fondato nel 1567 da papa Pio V e divenuto il primo collegio universitario misto d’Italia nel 1966, gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e opera sotto la supervisione del Ministero dell’Università e della Ricerca, che lo riconosce come Ente di alta qualificazione culturale.

Articoli correlati
Italia MondoPillole di storia, arte e umanitàSlide-main

Il mare di Israele restituisce una moneta di 1.850 anni

2 minuti di lettura
Una spettacolare e rarissima moneta di bronzo eccezionalmente ben conservata è stata recentemente recuperata dal fondo del mare durante un’indagine archeologica subacquea…
CulturaItalia MondoSlide-mainSport

Le leggende dello sci e la coppa del mondo Cervinia - Zermatt al Cervino CineMountain

2 minuti di lettura
Pirmin Zurbriggen e Piero Gros, Peter Fill e il regista Gerald Salmina, la Streif di Kitzbuehl e la La Matterhorn Cervino Speed…
DigitalIstruzioneItalia MondoSlide-main

IA. Prima "patente" delle tecnologie emergenti

3 minuti di lettura
Nasce in Piemonte, a Torino, la prima “patente delle tecnologie emergenti”: il prodotto di un corso universitario di 125 ore, online e…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!