NewsSlide-mainSport

Una donna ai mondiali

1 minuti di lettura

Questa sera la francese Stephanie Frappart sarà la prima donna ad arbitrare una partita dei campionati mondiali di calcio maschile. Al suo fianco la messicana Karen Diaz Medina e la brasiliana Neuza Back. Un evento storico, per di più in un Paese in cui i diritti delle donne sono praticamente inesistenti.

La francese è una delle tre donne presenti tra i 36 direttori di gara scelti per dirigere in questa importante manifestazione. Le altre due sono la giapponese Yoshimi Yamashita e la ruandese Salima Mukansanga che sono state finora designate come quarto ufficiale di gara.

Frappart non è nuova a record di questo genere: prima donna ad arbitrare in un campionato professionistico maschile, Ligue 2 prima (la nostra Serie B) e poi Ligue 1. La prima a dirigere la Supercoppa europea nella gara tra Liverpool e Chelsea, seguita poi da direzioni in Europa League e la partita di Champions League tra Juventus e Dinamo Kiev. In mezzo ha diretto innumerevoli gare internazionali femminili tra cui anche sia la finale del mondiale femminile under 20 che la finale del mondiale 2019 in Francia. A Euro 2020 è stata quarto ufficiale di gara, come lo era stata anche in questo mondiale per la partita tra Messico e Polonia.

A prima vista potrebbe sembrare quasi un “contentino” dato dalla Fifa di Infantino per le feroci critiche ricevute per aver organizzato questi campionati in un Paese come il Qatar, in cui i più basilari diritti civili vengono calpestati. Per chi, invece, mastica un po’ di calcio è una decisione che era ormai nell’aria. Non per il sesso, non per la politica. Semplicemente perché in questo momento la Frappart è uno dei migliori arbitri al mondo.

Arriverà, speriamo, il giorno in cui sarà la normalità avere direttori di gara donne come già capita in tutti i principali sport e questa non sarà più una notizia. Intanto questa sera alle 20 (ora italiana) tutti gli occhi saranno puntati su di lei per la gara cruciale per il passaggio del turno nel Girone E tra Germania e Costarica.

 Bonne chance 

Photo credit: Ansa.it

Articoli correlati
Slide-mainSocialeVenezia

Accordo tra Comune di Venezia e Inps per supportare le donne vittime di violenza

1 minuti di lettura
La Giunta comunale di Venezia ha approvato un accordo con l’Inps per supportare le donne vittime di violenza e formare il personale…
Città Metropolitana di VeneziaCulturaIstruzioneSlide-main

Scuole elementari in gara per la Capitale Europea della Cultura 2025

1 minuti di lettura
Iscrizioni aperte fino a mercoledì 29 maggio. Saranno 16 le classi selezionate. VENEZIA – Fino al 29 maggio, sul sito www.go2025fenice.net è…
MusicaSlide-mainSpettacoloTreviso

“Le Donne di Puccini e non solo...”: Gala lirico di beneficenza al Del Monaco di Treviso

2 minuti di lettura
Grande emozione per l’appuntamento dell’Associazione Lirica Trevigiana, che ha unito musica e beneficienza, nel ricordo di Anna Maria Bicciato. TREVISO – Arie…