AmbienteAnimaliLe eccellenze Le AssociazioniMoglianoSlide-mainTrevisoVeneto

Una domenica alla scoperta delle erbe spontanee

1 minuti di lettura

Una giornata dedicata alle erbe spontanee e alla loro scoperta tra passeggiate, degustazioni, consulenze fitoterapiche e semina a misura di bambino.

Primavera in Colonia, domenica 24 aprile, è la proposta di Colonia Agricola e Alternativa Ambiente cooperativa sociale di Vascon di Carbonera: un carnet di appuntamenti ispirati alle erbe selvatiche primaverili e alla loro scoperta.

Gli appuntamenti inizieranno alle 9,30 con la Passeggiata Botanica guidata dal naturalista Tiziano Zordan, che condurrà i partecipanti tra i campi della tenuta agricola per riconoscere insieme le erbe spontanee che alla fine (prevista per le ore 12 circa) potranno anche essere degustate in alcune preparazioni realizzate dagli chef di Colonia Agricola. Attività a numero chiuso e su prenotazione (Euro 8/pax – iscrizioni: 0422.350401).

Alle 15 e alle 16.30 sarà proposto invece un Laboratorio di semina dedicato ai bambini (età consigliata 6-10 anni) e condotto da Adele Padoan (Euro 5/pax – iscrizioni: 0422.350401).

Sempre alle 15, Gusto e salute con le erbe spontanee: incontro con il biologo nutrizionista dott. Giuseppe Vivan sull’uso e l’importanza delle erbe selvatiche in cucina. Il dott. Vian e i suoi collaboratori dell’Erboristeria Il Germoglio di Mogliano saranno anche a disposizione del pubblico per tutta la giornata per consulenze su Fitoterapia, Fiori di Bach e Fiori Australiani.

Alle 17,30, saranno nel giardino di Colonia I Do’Storieski: Alberto Cendron e Leo Miglioranza presenteranno il loro nuovissimo album In fuga e proporranno qualche storica hit (ingresso libero).

In caso di maltempo gli appuntamenti potrebbero subire qualche variazione, ma la Primavera in Colonia si svolgerà comunque e tutte le consuete attività di Colonia Agricola saranno aperte per tutta la giornata.

COLONIA AGRICOLA è un’impresa sociale della Cooperativa Alternativa Ambiente, che sviluppa soprattutto percorsi terapeutici, riabilitativi e di integrazione sociale di persone “fragili”, valorizzando le risorse agricole e ambientali del territorio e creando, allo stesso tempo, posti di lavoro e fatturato sociale.

L’impresa sviluppa la sua attività su quasi 5 ettari di terreno dove ogni anno vengono prodotte circa 50 tonnellate di ortaggi,
rigorosamente certificarti bio, acquistabili nella Bottega o gustabili nel Ristorantino.

Articoli correlati
Italia MondoSlide-mainSport

Europei di nuoto: 102 azzurri in gara. Tra loro 9 medaglie olimpiche e 10 campioni del mondo

2 minuti di lettura
Ci siamo. Domani prendono il via gli Europei di nuoto. La rassegna continentale torna nella Capitale a distanza di 39 anni dall’ultima…
IstruzioneSlide-mainVeneto

Scuola. Al Veneto 126,8 milioni dal Pnrr

1 minuti di lettura
“Questi fondi sono una finestra sul futuro, un vero investimento solido che possiamo fare per i nostri ragazzi in un comparto, quello…
IstruzioneSlide-mainTreviso

Sartor di Castelfranco: sopralluogo della Provincia in vista della fine lavori

1 minuti di lettura
Sopralluogo oggi per il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, ai lavori incontro all’Istituto Sartor di Castelfranco Veneto dove, dopo aver…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!