Spettacolo

Ucciso uno dei produttori di Narcos in Messico, è vendetta?

1 minuti di lettura

Il corpo di Carlos Muñoz Portal è stato trovato nel bagagliaio della sua auto, crivellato di colpi, in un’area isolata del paese.
Stava cercando la nuova location per la quarta stagione di Narcos, la famosa serie realizzata da Netflix.

Trentasette anni, Muñoz Portal è stato ucciso in un’area vicina al confine con lo stato dell’Hidalgo, nel comune di Temascalapa. E’ stato assassinato esattamente come potrebbe accadere in una scena di Narcos: il corpo crivellato di colpi, poi nascosto nel bagagliaio della sua auto. La zona dell’Hidalgo, vanta il tragico primato del numero più alto di omicidi in tutto il Messico: solo nel mese di luglio ne sono stati registrati 182.

Impegnato nelle ricerche di nuovi siti per la serie Netflix che racconta la storia dei cartelli sudamericani della droga, da Pablo Escobar in poi, Muñoz Portal aveva lavorato anche per importanti produzioni cinematografiche come Fast & Furious e Spectre.

 

Riccardo Rocchesso

Articoli correlati
AttualitàIntravisti per voiPrima FilaSlide-mainSpettacolo

“La zona d'interesse“ è un film oltre il confine dell'indifferenza

1 minuti di lettura
L’orrore a due passi da casa e tanta indifferenza. Durante la seconda guerra mondiale una famiglia tedesca vive in una casa di…
Slide-mainSpettacoloTreviso

Il Desiderio al Centro del Pensiero Giovanile

1 minuti di lettura
Dal 6 al 15 marzo, Casa dei Carraresi ospiterà la quinta edizione dell’Ischia & Treviso Young Thinkers Festival TREVISO – Dal 6…
Slide-mainSpettacoloTreviso

Premio Giuseppe “Bepo” Maffioli, aperte le candidature

3 minuti di lettura
C’è tempo fino al prossimo 31 marzo per inviare la propria candidatura e sperare di aggiudicarsi i 1.000€ del primo premio e…