AttualitàSlide-mainVenezia

Tutto esaurito per la 44° edizione della “Su e Zo per i Ponti”

2 minuti di lettura

Settemila e cinquecento persone hanno animato le calli di Venezia per la 44esima edizione di “Su e Zo per i Ponti”, celebrando la cultura e la solidarietà.

VENEZIA – Settemila e cinquecento persone “Su e Zo” per i ponti di Venezia hanno animato ieri mattina le calli cittadine, segnando un tutto esaurito delle iscrizioni con il 30% in più rispetto allo scorso anno. Lo slogan della 44esima edizione della manifestazione ha accompagnato la tradizionale passeggiata nei luoghi più caratteristici della città, quelli meno esplorati dal turismo di massa.

Questa edizione è stata interamente dedicata alla figura di Marco Polo, ricevendo il riconoscimento del Comitato nazionale per le celebrazioni del settimo centenario della morte del famoso viaggiatore veneziano.

Organizzato da TGS Eurogroup e patrocinato dal Comune di Venezia insieme a diverse istituzioni tra cui la Marina Militare, la Regione del Veneto e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, “Su e Zo” ha replicato il successo delle passate edizioni, confermandosi come uno degli eventi più significativi della città lagunare.

Promuovere i valori della solidarietà

L’edizione di quest’anno non solo ha offerto la possibilità di esplorare i luoghi meno frequentati dal turismo di massa, ma ha anche promosso valori di solidarietà: il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto a favore delle opere salesiane in Terra Santa, confermando l’aspetto altruistico che da sempre caratterizza questa manifestazione.

La giornata è iniziata con la celebrazione della Santa Messa nella Basilica di San Marco, seguita dal via ai due percorsi proposti ai partecipanti: un percorso lungo di 11 chilometri con 39 ponti, e un percorso più breve di 5 chilometri con 18 ponti, pensato soprattutto per le scuole materne ed elementari.

Un’esperienza multiculturale

La partecipazione è stata massiccia e diversificata: oltre ai gruppi provenienti da tutto il Triveneto, sono giunti partecipanti da varie regioni italiane, come Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte, Umbria, Lazio e Sardegna. Anche dall’estero, numerose delegazioni hanno preso parte all’evento, provenienti da Slovenia, Austria, Svizzera, Francia, Belgio, Spagna e persino Israele.

Tra i partecipanti, ben 26 gruppi composti da almeno 50 persone hanno ricevuto la targa della manifestazione. Un particolare riconoscimento è stato riservato alle scuole: 10 istituti che hanno raggiunto almeno 100 iscritti hanno ottenuto il “Premio per le scuole don Dino Berti”, consistente in un buono spesa per l’acquisto di materiale didattico o sportivo.

Ogni partecipante ha ricevuto una medaglia da collezione, mentre ai gruppi più numerosi è stato consegnato un premio in vetro di Murano, simbolo dell’arte vetraria veneziana.

La collaborazione delle Società partecipate, come Avm, che ha fornito un servizio navetta agevolato per gli organizzatori e i gruppi folcloristici coinvolti nell’intrattenimento, ha contribuito al successo logistico dell’evento.

I gruppi premiati

La giornata si è conclusa con la cerimonia delle premiazioni in piazza San Marco, alla quale hanno preso parte importanti rappresentanti istituzionali. Tra i gruppi premiati, spiccano le scuole e gli istituti che hanno dimostrato un forte impegno e una massiccia partecipazione.

L’elenco dei gruppi premiati: 

  • Collegio Vescovile “Balbi Valier”, Pieve di Soligo con 102 iscritti; 
  • Scuola Primaria “Andrea Mantegna”, Spinea con 103 iscritti;
  • Scuola Paritaria dell’Infanzia e Primaria “Luigi Caburlotto”, Mestre con 108 iscritti;
  • Istituto “Maria Ausiliatrice”, Montebelluna con 113 iscritti;
  • Istituto Comprensivo “L. Schiavinato”, San Donà di Piave con 113 iscritti;
  • Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”, Salzano con 218 iscritti;
  • Istituto Suore “San Francesco di Sales”, Venezia con 101 iscritti;
  • Scuola Primaria “S. Maria Goretti”, Mestre con 235 iscritti;
  • Istituto Comprensivo “G.A. Farina”, Mestre con 156 iscritti;
  • Convitto Nazionale “Marco Foscarini”, Venezia con 187 iscritti;
  • “Planinsko društvo PT Celje”, Slovenia, gruppo più numero dall’estero con 90 iscritti;
  • “Noi Associazione Spanago”, Vicenza con 113 iscritti. 

Inoltre, una menzione speciale è stata riservata ai Gruppi Folk che hanno animato la manifestazione, confermando il carattere festoso e multiculturale di “Su e Zo”.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaMarca TrevigianaMogliano VenetoSlide-main

Confindustria Veneto Est: il Consiglio generale elegge Mirco Viotto e Loredano Grande Vicepresidenti

1 minuti di lettura
Subentrano a Vincenzo Marinese, eletto Vicepresidente di Confindustria, e a Silvia Bolla, candidata alle elezioni europee MOGLIANO VENETO (TV). Il Consiglio Generale…
CulturaItaliaSlide-main

Premio Rosa Camuna 2024 a suor Anna Monia Alfieri La prestigiosa onorificenza della Regione Lombardia

6 minuti di lettura
La libertà di scelta educativa delle famiglie e l’autorevolezza dei docenti nei confronti dei ragazzi. A sour Monia Alfieri il Premio “Rosa…
Rosso d'InvernoSlide-main

Milano, leggera

5 minuti di lettura
Benvenuti nella sezione dedicata ai racconti del Concorso Letterario Nazionale “ROSSO D’INVERNO”, giunto quest’anno alla X edizione con il tema della “Leggerezza”, ispirato…