Slide-mainTreviso

Treviso. Nuove colonnine a ricarica veloce per le auto elettriche

1 minuti di lettura

La Giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa con Enel X Mobility

A Treviso arriveranno nuove colonnine di ricarica di ultima generazione per le auto elettriche con modalità di ricarica ultra veloce.

L’Amministrazione comunale ha approvato lo schema di protocollo con Enel X Mobility per l’installazione di 10 infrastrutture di ricarica che verranno posizionate in base alle esigenze dei cittadini: due delle 10 colonnine verranno installate in viale Cesare Battisti (angolo via Riccati) e in piazzale Pistoia al posto di quelle di proprietà comunale.

Queste si aggiungeranno alle 44 infrastrutture da parte della ditta B-Charge (per un totale di 108 stalli), volute con lo scopo di promuovere la mobilità elettrica, le cui potenzialità in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico sono ampiamente riconosciute.

Grazie alle nuove e-station sarà possibile ricaricare una vettura elettrica in appena 45 minuti. Le colonnine di Enel X e quelle di Be Charge saranno interoperabili ed utilizzabili con la medesima applicazione scaricabile da qualsiasi smartphone.

Inoltre, nell’ambito del piano spostamenti casa lavoro dei dipendenti del Comune di Treviso, approvato recentemente per concretizzare partendo proprio dal personale dell’Ente le politiche di promozione della mobilità sostenibile e dell’utilizzo di mezzi alternativi alle auto, si provvederà allo spostamento delle stazioni di ricarica di proprietà comunale nelle vicinanze delle sedi municipali, a disposizione di dipendenti e cittadini.

«Vogliamo dare la possibilità ai cittadini che decidono di investire sulla mobilità elettrica di avere a disposizione servizi adeguati e all’avanguardia», sottolinea il vicesindaco di Treviso Andrea De Checchi. «Per questo abbiamo approvato le linee guida della convenzione che porterà 10 nuove colonnine, che si aggiungono alle 44 presenti, in città dotate di tecnologie di ricarica “fast”. Questi interventi vanno nella direzione di una promozione concreta della mobilità alternativa alle auto e dell’utilizzo di veicoli a zero emissioni dall’elettrico all’ibrido plug-in. Inoltre, i gestori saranno esentati dal canone di occupazione suolo pubblico in quanto l’energia fornita è prodotta al 100% da fonti rinnovabili».

Articoli correlati
NewsSlide-mainSociale

“Io ho l’Alzheimer, ma l’Alzheimer non avrà me”. Evento gratuito di sensibilizzazione nella Giornata mondiale all’Alzheimer

2 minuti di lettura
Presenti all’evento l’assessore Francesco Truccolo e il consigliere Katia Lovisotto con delega al Sociale del Comune di Cimadolmo (TV), insieme alla felicitatrice…
MoglianoSlide-main

Un uomo di 62 due anni rivenuto morto in via Casoni

1 minuti di lettura
Mogliano. Un uomo di 62 anni si è suicidato nella sua abitazione in via Casoni.Su tratta di Vittorio Favaro poliziotto in pensione…
Slide-mainVenezia

Mira. Uomo cade da barca nel Brenta e muore

1 minuti di lettura
Mercoledì scorso alle ore 16:00 i vigili del fuoco sono intervenuti in Via Pallada a Mira nel Naviglio del Brenta per la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!