AttualitàSlide-mainSportTreviso

Treviso in Rosa, oltre settemila iscritte per l’edizione della ripartenza

2 minuti di lettura

Hanno superato quota 7 mila, le iscrizioni per l’ottava edizione della Treviso in Rosa in programma per domenica, con un picco di nuove partecipanti proprio in questi ultimi giorni poco prima della chiusura delle iscrizioni.

“L’edizione 2022 della Treviso in Rosa si presenta come quella della rinascita, dopo il 2020 di stop e quella del 2021 sotto tono” commenta Filippo Bellin di Trevisatletica, organizzatore della manifestazione insieme a Enrico Caldato di Corritreviso “l’energia che portano tutte le donne che corrono o camminano è eccezionale e noi non vediamo l’ora di vederla tra le strade, anche per la città è un’occasione importante, di gioia”.

Le partecipanti, che arrivano da ben 28 province e nove regioni, sono donne di tutte le età, da pochi mesi di vita fino oltre gli ottanta, ma saranno presenti anche nomi celebri dello sport come l’azzurra del mezzofondo Giulia Viola e la velocista Samantha Zago, insieme alle tante donne che ricoprono cariche istituzionali nella provincia.

Anche quest’anno ad unire tutte è lo spirito della condivisione e della solidarietà. Grazie alla partnership con Lilt parte del ricavato sarà destinato all’acquisto delle attrezzature necessarie per rendere funzionante la palestra riabilitativa della sede di Treviso, frequentata da tantissime donne che stanno lottano contro la malattia.

Gli organizzatori della ottava edizione della Treviso in Rosa

“È importante rilanciare il messaggio della prevenzione per sconfiggere il tumore al seno, questa manifestazione ci aiuta a ricordare che fare attività fisica costante e avere una sana alimentazione sono strumenti fondamentali per ridurre l’incidenza dei tumori.” Commenta il dottor Alessandro Gava, presidente provinciale Lilt, “Quest’anno si parla anche di riabilitazione, è importante che le persone che hanno avuto un tumore recuperino appieno il loro ruolo nella famiglia, nel lavoro e nella società” conclude il medico.

“Siamo pronti per accogliere questo mare rosa: ci sono tutti gli ingredienti per una domenica straordinaria all’insegna della solidarietà dove ad emergere è lo sport, la bellezza di tutte le partecipanti e della città” commenta entusiasta il sindaco Conte.

Ad accompagnare le donne con la maglia rosa che invadono la città, ormai da otto anni anche Centro Marca Banca “E’ per noi una grande soddisfazione sostenere questa iniziativa capace di mettere al centro la forza della donna e che offre alle partecipanti l’opportunità di ripartire anche attraverso lo sport e la valorizzazione del territorio” dichiara il direttore generale Claudio Alessandrini “Essere presenti per ni significa contribuire al benessere della comunità e per trasmettere la cultura della salute e della prevenzione che passa anche attraverso lo sport e iniziative come questa”.

La Treviso in Rosa partirà alle 9.30 da viale Bartolomeo e si snoderà per il centro cittadino per sette km con arrivo a bastione San Marco.

Ph. credits: pagina Facebook Treviso in Rosa

Articoli correlati
AttualitàSlide-mainSostenibilitàVeneto

Il passaporto: dalle Poste a casa tua!

2 minuti di lettura
Attivo il nuovo servizio passaporti di Poste Italiane “Polis – Casa dei servizi di cittadinanza digitale” nel veronese Verona – É stato…
IntervisteMogliano VenetoSlide-mainSPECIALE ELEZIONI 2024

"Visione ed Azione". Le promesse mantenute

1 minuti di lettura
Il sindaco uscente di Mogliano Veneto, Davide Bortolato, torna a chiedere fiducia agli elettori per i prossimi 5 anni di mandato amministrativo.Motiva…
Le eccellenzeMarca TrevigianaSaluteSlide-main

"Giovanni XXIII" di Monastier nella Guida dei 100 Ospedali di Eccellenza 2024

1 minuti di lettura
Il Presidio Ospedaliero di Monastier primeggia tra le cinque strutture sanitarie trevigiane menzionate nella Guida tedesca. MONASTIER (TV) – Sono il “Giovanni…