MargheraMusicaSlide-main

Terza settimana di Marghera Estate 2018

2 minuti di lettura

La manifestazione entra nel vivo con quattro serate dedicate alla musica e ancora alla Lirica

 
La settimana del 17 luglio inizia con i Rock Blues Society alle 21, che portano in piazza Mercato il loro blues nato dalla formazione della band voluta dal blues-man veneziano Guido Toffoletti nel lontano 1976 con lo scopo di diffondere il genere musicale nel territorio italiano. La musica che arriva a Marghera include una decina di pezzi caratterizzati da un linguaggio musicale atipico, pervasi da un’originale miscela di classico rock-blues e di influenze riconducibili alla tradizione country, celtica, napoletana, hawaiiana, indiana attraverso l’introduzione di strumenti inusuali quali il sitar, il tin-whistle, la cornamusa, il banjo, la chitarra lap-steel, il violino, il mandolino e altri ancora.
 

 
Il 18 luglio, sempre alle 21, arriva la country band Silverado, la band italiana più popolare nell’ambito della musica targata “made in USA”. Una country band esplosiva che da 10 anni si esibisce in Italia e all’estero, con tutto lo spazio che serve per seguire i balli country dei maestri. Attraverso armonie vocali e strumenti “tradizionali” (chitarre, banjo, violino, mandolino, ecc), i Silverado incantano il pubblico con il loro Country & Bluegrass “ad alto voltaggio”. Con un repertorio che spazia dai grandi classici ai brani “new country”, i Silverado raccontano la storia della “country music”. Seguiti dagli amanti di ballo Country e dagli “appassionati” del genere musicale, danno vita alla giusta alchimia tra musica e ballo, nell’atmosfera folkloristica tipica degli “Stati del Sud”.
 

 
A riempire la piazza il 19 luglio, sempre alle 21,c’è l’attesissimo concerto spettacolo dei Los Massadores pronti a travolgere il pubblico con la loro musica bi-folk, ovvero musica popolare a chilometri zero. Attraverso le loro canzoni la band non vuole portare messaggi particolari, ma descrivere delle situazioni e dei personaggi della realtà che ci circonda. Il progetto Los Massadores nasce nel 2008 per dare libero sfogo all’idiozia dei membri fondatori e permettere loro di fare cassa suonando a matrimoni, feste e funerali. Per un anno il gruppo suona sporadicamente, riunendosi solo per fare qualche prova giusto prima dei concerti: i risultati sono ovviamente in linea con l’impegno profuso… Il nome viene scelto per rendere omaggio a una delle figure più emblematiche delle campagne venete, il norcino, ovvero il massador nel dialetto di Castelfranco Veneto.Nell’estate del 2009 la svolta: dopo aver suonato davanti a migliaia di persone nel corso della manifestazione “Una notte per Vallà” (manifestazione organizzata per raccogliere fondi per il paese di Vallà colpito da una disastrosa tromba d’aria) i componenti decidono di caricare su Youtube un video della canzone “Joani” composta appositamente per quella manifestazione, modificando il testo della più celebre “Domani” degli Artisti Riuniti. In breve tempo il video supera i centomila contatti attirando l’attenzione di stampa e tv, intanto arrivano richieste di concerti ed esibizioni.
 

 
Venerdì 20 torna la Lirica, con ingresso a pagamento: alle 21 andrà in scena l’operetta della Filarmonica del Veneto con La vedova allegra. A Marghera l’operetta sarà interpretata da un cast di artisti di respiro internazionale: Susie Georgiadis (Hanna Glavary), Antonio Colamorea (Danilo Danilovich), Elena Rapita (Valencienne), Alessandro Bracchetti (Niegus), Silvia Felisetti (Olga Kromov), Marco Felisetti (Capitano Kromov). Lo spettacolo, allestito da Associazione Musicale Filarmonica del Veneto, in collaborazione con il Comune di Venezia e Teatro Musica Novecento, vedrà la partecipazione del Corpo di Ballo Novecento guidati da Salvatore Loritto e dell’Orchestra “Cantieri d’Arte” diretti da Claudia Catellani. I biglietti sono acquistabili presso il botteghino in loco, presso i punti vendita VELA oppure online su www.vivaticket.it.
 

 
E dopo i concerti, per agevolare le persone che verranno ad ascoltare la musica in piazza e che vogliono lasciare a casa la macchina, l’amministrazione comunale ha messo a disposizione una corsa straordinaria del tram/bus da piazza Mercato al centro di Mestre.
Ulteriori info su: www.margheraestate.it.

Articoli correlati
NewsSlide-mainVeneto

Preso Fleximan, ma è lui o non è lui?

1 minuti di lettura
I Carabinieri di Adria (Rovigo) e il Nucleo operativo radiomobile hanno denunciato il presunto responsabile di alcuni danneggiamenti ad autovelox situati in provincia…
AmbienteAnimaliMeteo in VenetoSlide-mainTutela del Cittadino

"Non andate a passeggiare lungo i fossi"

3 minuti di lettura
Questa mattina, venerdì 17 maggio, il Presidente del Veneto Luca Zaia ha fatto il punto sulla situazione drammatica, creatasi in seguito alle…
ArteIntervisteSlide-mainVeneziaVideo

L'importanza di mettersi alla prova: intervista al Direttore Riccardo Caldura

1 minuti di lettura
VENEZIA – In occasione della cerimonia di premiazione del bozzetto vincitore del Trofeo della Giuria Popolare del Premio Mestre di Pittura, abbiamo intervistato Riccardo…