AmbienteSlide-mainTreviso

Tavolo Tecnico Zonale, focus della Provincia con i Comuni su qualità dell’aria e misure per ridurre le emissioni

1 minuti di lettura

Si è svolto questa mattina, in videoconferenza, il Tavolo Tecnico Zonale per l’ambiente al quale la Provincia di Treviso ha convocato tutti e 94 i Comuni della Marca Trevigiana. In attesa della riunione del CIS, Comitato di Indirizzo e Sorveglianza, convocata dalla Regione Veneto per mercoledì 28 settembre, in cui verranno definite le misure che le amministrazioni comunali dovranno adottare per ridurre le emissioni, nel corso dell’incontro odierno sono stati presentati i dati ARPAV relativi alla qualità dell’aria 2021 e quelli del primo semestre 2022, con particolare riferimento ai livelli di PM10. 

Hanno preso parte al Tavolo in presenza, collegandosi via web con ARPAV, i sindaci e gli assessori dei Comuni, nella sala Giunta del Sant’Artemio la consigliera delegata all’Ambiente Marianella Tormena e i tecnici della Provincia. 

Nel dettaglio, dal monitoraggio è emerso che il 2021 è stato in generale un anno piuttosto favorevole alla dispersione degli inquinanti. I limiti del biossido di azoto, inquinante collegato principalmente al traffico, sono sempre stati rispettati in tutte le centraline del territorio, con dati confrontabili con quelli del 2020; allo stesso modo, anche le concentrazioni medie di PM2.5 hanno rispettato il limite annuo di 25 μg/m 3, registrando valori inferiori rispetto agli anni precedenti. Per quando riguarda, invece, il PM10, ARPAV rileva nel 2021 un numero di superamenti del limite giornaliero in diminuzione se paragonati al biennio precedente in tutte le centraline della provincia, per quanto questo limite rimanga tra i più critici in Veneto. 

Gli episodi di allerta arancione (livello 1) e allerta rossa (livello 2) per il PM10, nel capoluogo di Treviso, hanno interessato 35 giorni tra ottobre 2021 e aprile 2022.

Mercoledì 28 settembre, a seguito dell’incontro regionale del CIS, la Provincia informerà i Comuni sulle misure di contenimento delle emissioni previste dal Piano regionale e valide dal 1 ottobre 2022 al 30 aprile 2023.

Articoli correlati
ArteItalia MondoSlide-main

Natura morta di Morandi venduta all'asta per 3,4 milioni: è record assoluto per un'opera italiana

2 minuti di lettura
Per aggiudicarsi il dipinto 15 minuti di rilanci via telefono partiti dalla cifra di 700mila euro. La Contemporary Art Evening Auction di…
CryptoDigitalSlide-main

L'sola di Tuvalu si sta ricreando nel Metaverso mentre il cambiamento climatico rischia di cancellarla dalla mappa

2 minuti di lettura
La nazione insulare del Pacifico di Tuvalu è stata a lungo una causa celebre per i rischi sul cambiamento climatico. Situata quasi…
AttualitàItalia MondoSlide-main

Frana a Ischia. Morta una donna, 11 dispersi

3 minuti di lettura
“Al momento c’è un decesso accertato”, quello di una donna, “i dispersi sono 11. Gli sfollati circa 130. Entro stasera saranno sistemati…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio