Home / Posts Tagged "visite guidate"

Domenica 6 ottobre, come ogni prima domenica del mese, la chiesa di San Teonisto di Treviso sarà aperta al pubblico dalle ore 10 alle 18. Sono in programma due visite guidate a partenza aggregata alle ore 11 e alle 16 (costo 5 euro a persona). Inoltre è possibile prenotare visite guidate per gruppi, scrivendo a: [email protected] (costo 5 euro a persona per gruppi di minimo 25 persone, massimo 40).

 

Sarà possibile “riscoprire” le 19 grandi tele ricollocate nella chiesa dopo un accurato intervento di restauro che le ha restituite alla originaria bellezza.

Le opere – commissionate nel corso del Seicento dalle monache benedettine che avevano eretto il convento e la chiesa di San Teonisto a illustri pittori dell’epoca quali Jacopo Lauro, Carletto Caliari, Matteo Ingoli, Bartolomeo Scaligero, Pietro della Vecchia, Ascanio Spineda, Alessandro Varotari detto il Padovanino, Matteo Ponzone, Paolo Veronese e Antonio Fumiani – dopo una storia travagliata, sono tornate sui muri per i quali erano state dipinte grazie a un accordo trentennale tra il Comune di Treviso e la Fondazione Benetton, che consente alla cittadinanza di ammirarle nuovamente nella loro sede originaria.

 

A rendere possibile il loro rientro è stato il completo recupero della chiesa, voluto e finanziato da Luciano Benetton. Il complesso intervento di restauro, iniziato nel 2014 e ultimato alla fine del 2017, è stato affidato all’architetto Tobia Scarpa che ha saputo restituire un’architettura rinnovata ma capace di raccontare i segni del passato di luogo consacrato, poi gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1944, sconsacrato e adibito a usi diversi. L’edificio è stato gestito dal Comune di Treviso fino all’acquisizione, nel 2010, da parte di Luciano Benetton che successivamente l’ha donato alla Fondazione per farne un luogo di cultura.

 

Visite guidate per gruppi su prenotazione. Informazioni e costi: [email protected]

Per maggiori informazioni:

Fondazione Benetton Studi Ricerche: T 0422 5121, [email protected], www.fbsr.it

 

Domenica 1° settembre, come ogni prima domenica del mese, la chiesa di San Teonisto di Treviso sarà aperta al pubblico dalle ore 10 alle 18. Sono in programma due visite guidate a partenza aggregata alle ore 11 e alle 16 (costo 5 euro a persona). Inoltre è possibile prenotare visite guidate per gruppi, scrivendo a: [email protected] (costo 5 euro a persona per gruppi di minimo 25 persone, massimo 40).

 

Sarà possibile “riscoprire” le 19 grandi tele ricollocate nella chiesa dopo un accurato . intervento di restauro che le ha restituite alla originaria bellezza.
Le opere – commissionate nel corso del Seicento dalle monache benedettine che avevano eretto il convento e la chiesa di San Teonisto a illustri pittori dell’epoca quali Jacopo Lauro, Carletto Caliari, Matteo Ingoli, Bartolomeo Scaligero, Pietro della Vecchia, Ascanio Spineda, Alessandro Varotari detto il Padovanino, Matteo Ponzone, Paolo Veronese e Antonio Fumiani – dopo una storia travagliata, sono tornate sui muri per i quali erano state dipinte grazie a un accordo trentennale tra il Comune di Treviso e la Fondazione Benetton, che consente alla cittadinanza di ammirarle nuovamente nella loro sede originaria.

 

 

A rendere possibile il loro rientro è stato il completo recupero della chiesa, voluto e finanziato da Luciano Benetton. Il complesso intervento di restauro, iniziato nel 2014 e ultimato alla fine del 2017, è stato affidato all’architetto Tobia Scarpa che ha saputo restituire un’architettura rinnovata ma capace di raccontare i segni del passato di luogo consacrato, poi gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1944, sconsacrato e adibito a usi diversi. L’edificio è stato gestito dal Comune di Treviso fino all’acquisizione, nel 2010, da parte di Luciano Benetton che successivamente l’ha donato alla Fondazione per farne un luogo di cultura.

 

 

Informazioni e costi sulle visite guidate per gruppi su prenotazione: [email protected]
Per maggiori informazioni:
Fondazione Benetton Studi Ricerche: tel. 0422.5121, [email protected], www.fbsr.it

 

Photo Credits: Corrado Piccoli

Domenica 5 maggio visite guidate a partenza aggregata alle ore 11 e alle 16

 

Domenica 5 maggio, come ogni prima domenica del mese, la chiesa di San Teonisto di Treviso sarà aperta al pubblico dalle ore 10 alle 18. Sono in programma due visite guidate a partenza aggregata alle ore 11 e alle 16 (costo 5 euro a persona).

 

Nel corso della visita sarà possibile riscoprire le 19 grandi tele ricollocate nella chiesa dopo un accurato intervento di restauro che le ha restituite alla originaria bellezza.

 

Le opere – commissionate nel corso del Seicento dalle monache benedettine che avevano eretto il convento e la chiesa di San Teonisto a illustri pittori dell’epoca quali Jacopo Lauro, Carletto Caliari, Matteo Ingoli, Bartolomeo Scaligero, Pietro della Vecchia, Ascanio Spineda, Alessandro Varotari detto il Padovanino, Matteo Ponzone, Paolo Veronese e Antonio Fumiani – dopo una storia travagliata, sono tornate sui muri per i quali erano state dipinte grazie a un accordo trentennale tra il Comune di Treviso e la Fondazione Benetton, che consente alla cittadinanza di ammirarle nuovamente nella loro sede originaria.

 

A rendere possibile il loro rientro è stato il completo recupero della chiesa, voluto e finanziato da Luciano Benetton. Il complesso intervento di restauro, iniziato nel 2014 e ultimato alla fine del 2017, è stato affidato all’architetto Tobia Scarpa che ha saputo restituire un’architettura rinnovata ma capace di raccontare i segni del passato di luogo consacrato, poi gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1944, sconsacrato e adibito a usi diversi. L’edificio è stato gestito dal Comune di Treviso fino all’acquisizione, nel 2010, da parte di Luciano Benetton che successivamente l’ha donato alla Fondazione per farne un luogo di cultura.

 

Informazioni e costi

[email protected]

0422.5121

 

Visite guidate per gruppi su prenotazionescrivendo a: [email protected] (costo 5 euro a persona per gruppi di minimo 25 persone, massimo 40).

 

 

 

Foto credit: Corrado Piccoli

Il museo nazionale Collezione Salce di Treviso (via  Carlo Alberto, 31) ricorda gli appuntamenti in programma per il weekend di Pasqua:

 

sabato 20 aprile (ore 15): visita guidata alla mostra “Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962”, in collaborazione con l’associazione culturale Heritage Italy.

Per info e prenotazioni: [email protected], oppure 340 2814124 (anche tramite whatsapp o sms). Costi: euro 4 + biglietto d’ingresso al museo (euro 8 intero; euro 4 ridotto; euro 2 agevolato)

domenica di Pasqua, 21 aprile: museo aperto dalle 10 alle 18

lunedì dell’Angelo, 22 aprile: museo chiuso.

 

Lo scorso sabato mattina, grandi e piccini, appassionati e semplici curiosi hanno partecipato all’inaugurazione del nuovo allestimento e progetto territoriale “Il sentiero delle barene” sull’isola del Lazzaretto Nuovo.

 

Il percorso ricalca l’ex “giro di ronda” dei militari ed entra a far parte della visita guidata dell’isola, possibile ogni sabato e domenica fino all’ultimo weekend di ottobre. Per i gruppi, su prenotazione, c’è anche la possibilità di concordare altri giorni e orari.

 

 

Un percorso per scoprire la bellezza dell’isola

La passeggiata, esterna alla cinta muraria dell’isola, si snoda fra terrapieni ottocenteschi, boschetti e barene per circa un chilometro.

 

Durante la visita sarà possibile scoprire le vicende che hanno caratterizzato i lazzaretti veneziani, coniugandole con la vista delle barene e delle distese di velme, l’ambiente naturale più significativo per flora e fauna della laguna.

 

 

 

 

La visita guidata alla Treviso Noir fa il bis. A pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni all’iniziativa promossa da Banca Mediolanum per rendere omaggio al Festival Treviso Giallo i 40 posti gratuiti disponibili sono già esauriti. Tanto che l’ente organizzatore ha deciso di raddoppiare. Oltre alla visita di sabato 13, sono aperte le iscrizioni per domenica 14 (sempre alle 19.00).

 

 

La durata della visita è di un’ora e mezza con una guida turistica autorizzata che farà scoprire leggende e misteri di Treviso.

 

 

Le terre trevigiane celano spiriti di dolci fanciulle e di prelati, discendenti dei Collalto, anime dannate della dinastia degli Ezzelini e creature misteriose di un antico bosco veneziano. Esperienze emozionanti, un percorso misterioso che farà scoprire i tanti segreti di Treviso, luoghi evocativi e secoli di storia, a volte macabra e a volte curiosa.

 

 

Quale migliore occasione per intraprendere un percorso misterioso alla scoperta dei tanti segreti di Treviso?

 

 

L’itinerario prevede la partenza da piazza Pola – piazza Duomo (dove si consumò l’eccidio della famiglia di Ezzelino) e prosegue verso le carceri, contrada della Morte, leggenda dell’ulivo, via Cornarotta, via Inferiore, piazza S. Vito, Portico Oscuro, via Palestro, Pescheria, via S. Agostino, S. Caterina (assassinio di Rizzardo da Camino), Fiume Sile (leggenda Cornaro), Giardini S. Andrea (delitto contessa Onigo) e via Collalto (leggenda di Bianca di Collalto), per fare ritorno a piazza Pola.

 

 

Il Festival sarà aperto al pubblico con ingresso gratuito fino a esaurimento posti ed è unico nel suo genere in ambito nazionale; questo per l’impostazione scientifica che lo caratterizza e offre un approfondimento del genere giallo e noir che lo proietta a fianco dei maggiori festival europei.

 

Per informazioni:

Punto Mediolanum, p.zza Pola 12 – Treviso

0422 590151

[email protected]

Con la proroga della mostra Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962″ fino al 28 aprile 2019, il Museo nazionale Collezione Salce di Treviso (via Carlo Alberto, 31) in collaborazione con l’associazione culturale Heritage Italy, propone nuove date per le visite guidate.

 

 

Questo il calendario:

Marzo

• domenica 24 ore 15.00

• sabato 30 ore 15.00

 

Aprile

• sabato 6 ore 15.00

• domenica 14 ore 15.00

• sabato 20 ore 15.00

• giovedì 25 ore 15.00

• sabato 27 ore 15.00

 

Sarà un’occasione per singole persone, famiglie, coppie o piccoli gruppi di amici, di assaporare il percorso espositivo accompagnati da guide esperte.

 

 

Per info e prenotazioni: 

Le visite si effettueranno con un numero minimo di 5 partecipanti

Prenotazioni a [email protected] oppure al 340.2814124 (anche tramite Whatsapp o SMS)

+39 0422 591936
https://www.facebook.com/museocollezionesalce/

 

Costi:

Euro 4 + biglietto d’ingresso al museo (Euro 8 intero; Euro 4 ridotto; Euro 2 agevolato)

 

 

Luogo di incontro:

biglietteria del museo (via Carlo Alberto 31, Treviso)

 

 

A circa un mese dalla fine della mostra “Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962″, prevista per domenica 17 marzo 2019, il Museo nazionale Collezione Salce di Treviso (via Carlo Alberto, 31) propone le ultime 5 visite guidate, in collaborazione con Heritage Italy Associazione culturale.

 

Questo il calendario:

sabato 16 febbraio, ore 15

domenica 24 febbraio, ore 15

sabato 2 marzo, ore 15

domenica 10 marzo, ore 15

sabato 16 marzo, ore 15

Sarà un’occasione per singole persone, famiglie, coppie o piccoli gruppi di amici, di assaporare il percorso espositivo accompagnati da guide esperte.

 

Per info e prenotazioni: 

[email protected]

340.2814124

 

Costi:

euro 4 + biglietto d’ingresso al museo (euro 8 intero; euro 4 ridotto)

Luogo di incontro sarà la biglietteria del museo (via Carlo Alberto 31, Treviso)

Nel periodo delle festività natalizie, il Museo nazionale Collezione Salce resterà regolarmente aperto dal mercoledì alla domenica, con orario 10-18.

 

 

Il museo, inoltre, in collaborazione con l’associazione culturale Heritage Italy, propone quattro visite guidate alla mostra “Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962”: primo appuntamento domenica 23 dicembre alle 15. Le altre date: sabato 29, domenica 30 dicembre e sabato 5 gennaio, sempre alle ore 15.

 

 

Sarà un’occasione per singole persone, famiglie, coppie o piccoli gruppi di amici di assaporare – anche in queste giornate di festa – il percorso espositivo accompagnati da guide esperte. Attraverso i capolavori della grafica pubblicitaria –  opera di Armando Testa, Franco Grignani, Bob Noorda, Giovanni Pintori e tanti altri – ci si immerge negli anni tra la Ricostruzione e l’esplosione del miracolo economico, epoca che cambierà il volto sociale e culturale dell’Italia.

 

 

Costi a persona per le visite guidate: € 4 + biglietto d’ingresso al museo (€ 8 intero; € 4 ridotto)

Acquisto biglietti presso: biglietteria del museo (via Carlo Alberto 31, Treviso)

 

Per info e prenotazioni: 

[email protected]

340.2814124 / 377.4947270

http://www.collezionesalce.beniculturali.it
https://www.facebook.com/museocollezionesalce/

Nel periodo delle festività natalizie il Museo nazionale Collezione Salce resterà regolarmente aperto dal mercoledì alla domenica, con orario 10-18.

 

Il museo, inoltre, in collaborazione con l’associazione culturale Heritage Italy, propone quattro visite guidate alla mostra “Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962 nei giorni di domenica 23, sabato 29, domenica 30 dicembre e di sabato 5 gennaio, tutte con inizio alle ore 15.

 

Sarà dunque un’occasione per singole persone, famiglie, coppie o piccoli gruppi di amici di assaporare – anche in queste fredde giornate di festa – il percorso espositivo, con l’ausilio di una guida esperta. Attraverso i capolavori della grafica pubblicitaria –  opera di Armando Testa, Franco Grignani, Bob Noorda, Giovanni Pintori e tanti altri – ci si immerge negli anni tra la Ricostruzione e l’esplosione del miracolo economico, epoca che cambierà il volto sociale e culturale dell’Italia.

 

Costi a persona per le visite guidate: € 4 €+ biglietto d’ingresso al museo (€ 8 intero; € 4 ridotto)

 

Luogo di incontro: biglietteria del museo (via Carlo Alberto 31, Treviso)

 

Per info e prenotazioni[email protected], oppure 340 2814124 / 377 4947270

 

www.collezionesalce.beniculturali.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni