Home / Posts Tagged "via verdi viva"

Una bellissima festa sabato in via Verdi, allegra e stimolante. Merito delle tantissime persone che hanno collaborato dimostrando che la partecipazione e la condivisione di esperienze contribuisce a costruire l’anima di una città.
Grazie ai negozi e alle attività di via Verdi che hanno organizzato l’evento e grazie al Comune di Venezia – Le Città in Festa e in particolare all’assessore Paola Mar, che ha trascorso in via Verdi buona parte del pomeriggio, si sono susseguite varie proposte e attività. I laboratori creativi hanno avuto un costante afflusso di bambini e adulti che si sono cimentati nella costruzione dell’Ojo de Dios messicano, nel rinnovo degli abiti con i timbri indiani, nel lavoro a maglia e all’uncinetto, nelle esperienze di pittura e colore, nelle sperimentazioni di scrittura in arabo. La poesia di Eros Rovoletto e le canzoni di Bruno Serracino hanno contribuito a rendere ancora più ricco il programma della giornata.

 

Particolarmente apprezzata l’esibizione della Banda Vittoria con un gruppo di ben 22 elementi che ha fatto risuonare la musica in tutta la via. Originale e coinvolgente anche la Street Band di Kiki Dellisanti con un gruppo di percussioni che ha percorso la via trasmettendo un grande entusiasmo.

 

Molte persone anche nella serata che ha visto l’esibizione di Monica Giori e gli Emincanto Trio con le loro musiche popolari della tradizione, arricchite dalla performance dell’artista Giorgia Carraro che durante il concerto ha realizzato un dipinto. Molto apprezzata anche la mostra fotografica WALK – Camminare in città. L’Assessore Mar assieme ad alcuni rappresentanti di Via Verdi Viva ha nell’occasione consegnato il Premio Speciale Mestre al fotografo Alesandro Basaldella.

 

Allegria anche nei tavoli allestiti lungo la via dove si poteva bere e cenare in stile October Fest.
Star della giornata sicuramente Chewbecca, mitico personaggio della saga di Star Wars che non poteva passare inosservato per dimensioni e qualità dell’interpretazione.

 

Negli ultimi due anni si sono susseguite decine di iniziative in via Verdi, tanto che la zona ha assunto un nuovo carattere e una nuova identità. Da spazio pregevole ma ancora senz’anima e quindi scarsamente vissuto, oggi la zona è diventata, grazie ai tanti nuovi ricordi, una piccola piazza, strada di transito ma anche di sosta e di incontro tanto che il lungo muretto oggi è ormai una lunghissima panchina.

 

Un successo che è da stimolo per gli organizzatori a pensare già da oggi alle prossime iniziative.

Informazioni e contatti
[email protected]
www.facebook.it/viaverdimestre
338.1805195

Negli ultimi due anni si sono susseguite decine di iniziative in via Verdi, tanto che la zona ha assunto un nuovo carattere e una nuova identità. Da spazio pregevole ma ancora senz’anima e quindi scarsamente vissuto, oggi la zona è diventata – grazie ai tanti nuovi ricordi – una piccola piazza, strada di transito ma anche di sosta e di incontro tanto che il lungo muretto oggi è una sorta di lunghissima panchina.

 

Non poteva così mancare anche quest’anno, grazie alla collaborazione del Comune di Venezia – Le Città in Festa, l’appuntamento che riassume tante delle caratteristiche della nuova via Verdi. Saranno infatti l’arte e la creatività i temi centrali di Dire Fare Creare, nonché la partecipazione e la condivisione. Perché tutte le proposte della festa arriveranno dalla volontà di condividere esperienze e competenze di tante persone conosciute nei negozi, per strada o che hanno espresso la volontà di partecipare all’evento.

 

Laboratori manuali per tutti i gusti

Nascono così i tanti laboratori manuali, da quello per imparare a costruire l’Ojo de Dios messicano, a cura di Morena Balbi, a quello che propone di recuperare e rinnovare gli abiti grazie ai timbri indiani per tessuti con Marina Salvato, da quello di Arterìa Cornici e Dintorni che vuole far giocare con i colori e la pittura i bambini a quello di Arabook che insegna la scrittura in arabo. Ci saranno poi le esperienze che insegneranno le proprietà benefiche di tanti rimedi naturali, a cura di Leda Cossu, il disegno dinamico di Cristina Mulinacci e Linda Bobbo e una proposta per il recupero del lavoro a maglia e uncinetto

 

Spazio alla spiritualità con lo yoga

Anche lo Spazio Kundalini Yoga, attività da poco arrivata in via Verdi, proporrà un originale collegamento tra spiritualità e creatività offrendo una particolare esperienza presso la propria sede a quanti vorranno partecipare.

 

E poi… poesia

Non solo manualità ma anche tanta poesia, con Eros Rovoletto, danza con Aurora Gionco, musica con il menestrello Bruno Serracino, un signore di ottant’anni che da una vita scrive canzoni popolari in veneziano dedicandole agli amici, ma anche quella della Banda Vittoria, consolidato gruppo mestrino di musicisti professionisti che si cimenterà prima in un originale Street Performance di percussioni e poi si esibirà con un gruppo di più di 20 musicisti in un repertorio molto variegato di musica contemporanea. Particolare sarà la performance di Patrizia Maria Sentieri “La natura diventa dipinto”.

 

Musiche popolari a chiudere la giornata

Chiuderà l’evento il concerto di musiche popolari di Monica Giori assieme agli Emincanto Triodurante il quale l’artista Giorgia Carraro si cimenterà in una performance pittorica.

 

Cibo, premiazioni e guest star

Per tutto il pomeriggio e poi la sera sarà attivo uno stand nel quale grazie alla collaborazione del Lee Copper’s Pub sarà possibile degustare i piatti tipici dell’October Fest.

 

Durante l’evento si terrà anche la premiazione del concorso fotografico WALK – Camminare in Città, promosso da Via Verdi Viva e dall’Ecoistituto del Veneto Alex Langer.

 

Durante la manifestazione inoltre ci sarà la presenza del mitico Chewbecca, personaggio di Star Wars, splendidamente interpretato con il costume ufficiale dal professionista Leonardo Fudo. L’evento sarà possibile grazie all’impegno dei tanti negozi e attività di via Verdi in collaborazione con il Comune di Venezia.

 

Informazioni e contatti:
[email protected]
Facebook
338.1805195

Visto il grande successo dell’edizione 2018, non poteva mancare anche quest’anno la nuova edizione di ORIENTE in via Verdi. Una grande occasione per vivere la città in modo diverso respirando echi e sapori di culture orientali.

 

La manifestazione viene organizzata dal gruppo Via Verdi Viva in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa, in continuità con le iniziative realizzate nel corso dell’anno nell’area pedonale di via Verdi. Si intende infatti proseguire con la linea di incentivare la partecipazione delle persone portando gli eventi nelle vie cittadine.

 

All’obiettivo della convivialità e dell’animazione di una sera mestrina si aggiunge quello del confronto culturale tra popoli diversi, confronto che avverrà attraverso manifestazioni artistiche tradizionali. Abbiamo infatti coinvolto altre realtà mestrine legate alle culture orientali.

 

Ricchissimo il programma, dalle dimostrazioni di Tai Chi con Taiji Quan “La scuola di Sana”, Falun Dafa, antica pratica di meditazione di scuola buddhista, a cura della omonima associazione, Wing Chun, alla possibilità di conoscere il Kundalini Yoga, dalle musiche e danze popolari cinesi nei tradizionali costumi all’incontro con il massaggio Thai Yoga e Shiatsu Shin Thai con Spazio Kundalini Yoga che offrirà anche la possibilità di partecipare ad una lezione gratuita di Yoga. Momento  particolarmente suggestivo avrà come protagonista i Mudra, l’antica arte del gesto simbolico delle mani, in collaborazione con il Centro Yoga Studium.

 

Dalle 19 alle 20 ci sarà anche un momento dedicato ai più piccoli che potranno avere un primo approccio con lo Yoga dedicato a loro.

 

La serata culminerà con lo spettacolo di danze bollywood di Gioia Cavedon assieme a 10 ballerine del gruppo Tamasha e successivamente il concerto dei Prema Swarupa con i Mantra e Canti a Madre Terra.

 

Musica, danze, cultura ma anche ottimo cibo dai sapori orientali grazie al Lee Cooper’s, locale di via Verdi, che organizzerà un servizio di ristorazione e mescita.

 

Informazioni e contatti:

Evento Facebook 

338.1805195

Conversazione con Sofia Gobbo, Nicola Cisternino,
Luigi Viola e Ilaria Pasqualetto

Venerdì 24 maggio alle ore 18.30

 

Mai come in questa occasione Via Verdi Viva attraverso l’organizzazione di questo evento ha la possibilità non solo di portare la cultura alle persone ma anche di riscoprire e far conoscere un importante luogo di Mestre.

 

In collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa, venerdì infatti cercheremo di far rivivere, attraverso i racconti di Sofia Gobbo, Nicola Cisternino, Luigi Viola e Ilaria Pasqualetto, lo spirito che caratterizzava uno dei luoghi artisticamente più importanti e innovativi di Mestre perchè sede del gruppo Verifica 8+1.

 

“Verifica 8+1 nacque a Mestre alla fine degli anni ‘70 con la finalità di creare un centro di documentazione sulla ricerca artistica strutturale astratto-concreta che privilegiasse le attività didattiche. Riuniva artisti locali, italiani e stranieri, organizzava eventi espositivi proponendosi come centro sperimentale e didattico nella convinzione che l’esperienza artistica, privata dei suoi canoni tradizionali, potesse diventare uno strumento critico e di analisi con valenza sociale ed educatia” (fonte Comune di Venezia).

 

Sara Campesan fu ideatrice e animatrice di questo gruppo che aveva sede nella sua casa di via Mazzini 5.

 

Un incontro però che non vuole solo far conoscere gli aspetti artistici ma soprattutto ricordare la figura umana di Sara Campesan attraverso i ricordi di chi l’ha avuta come amica e vicina di casa.

 

Un luogo nella memoria di tanti mestrini e non, che torna a vivere e a dare identità alla città di Mestre.

 

Maggiori informazioni e aggiornamenti sulla nostra pagina www.facebook.it/viaverdiviva.

 

Per informazioni e contatti: [email protected], 338/1805195

L’oriente torna ad essere protagonista in via Verdi con un evento straordinario proposto dall’Associazione Culturale Coreana del Veneto e Via Verdi Viva in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa.

Ad esibirsi sarà il gruppo di arte popolare tradizionale coreana Cheong-Choon in tour in Italia e impegnato a trasmettere e conservare le tradizioni coreane mediante balli e canti popolari.
Ad esibirsi saranno numerosi musicisti e cantanti accompagnati da ballerine nei tipici abiti coreani.

L’evento ha la sua genesi nella rete di contatti e relazioni sviluppate proprio nelle attività di via Verdi, a dimostrare quanto queste siano importanti per la vita della città ed il tessuto economico e sociale.

La collaborazione con tra l’Associazione Culturale Coreana del Veneto e Via Verdi Viva portò già lo scorso anno ad un grande evento, Oriente, che vide in via Verdi una serie di attività culturali e musicali legate al mondo orientale. La partecipazione all’evento fu molto numerosa e molti furono gli apprezzamenti da parte dei presenti.

In caso di pioggia l’evento si svolgerà nella sede dell’Associazione Culturale Coreana del Veneto in via Verdi 34.

Spazio alla poesia in via Verdi a Mestre. Se scrivete poesie e avete voglia di condividerle, in via Verdi ci sarà l’occasione giusta! L’evento è aperto a tutti.

 

Via Verdi Viva in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa organizza per oggi, alle ore 17.30, il secondo reading POETI MESTREPOLITANI. Si tratta di una iniziativa aperta a tutti i poeti mestrini (e non solo) che vogliono condividere dei propri componimenti poetici.

 

Un modo particolare e originale per riappropriarsi di uno spazio urbano come via Verdi, da poco restituito alla città dopo un pregevole intervento di riqualificazione. Verrà con l’occasione anche realizzato l’allestimento Gli Alberi dei Libri, ovvero le piante della via verranno adornate con dei libri che poi costituiranno un omaggio da parte dei commercianti a tutti i partecipanti.

 

L’evento sarà condotto da Roberta Vasselli e avrà l’accompagnamento musicale del maestro Lorenzo Coronella al pianoforte.

 

 

 

 

Questa sera, alle 18.30, tornano i canti e le musiche indiane in via Verdi, in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa.

L’evento, previsto agli inizi di aprile, era stato rinviato a causa del maltempo.

 

A esibirsi saranno i Prema Swarupa che hanno avuto il merito lo scorso anno di aprire le attività di Via Verdi Viva in modo entusiasmante sia per la partecipazione che per l’apprezzamento delle persone.

L’energia e la positività che i Prema Swarupa hanno trasmesso sono stati fondamentali per lo sviluppo delle tante iniziative che si sono susseguite.

Per questo si è voluto che l’anno di attività di Via Verdi Viva ricevesse ancora questa energia, comunicandola al pubblico.

 

Il pomeriggio vedrà anche l’esibizione di un secondo gruppo musicale con uno spettacolo in anteprima assoluta, “Azione dantesca in Parole&Musica”. Alle 16.00 saranno in scena cinque musicisti della Banda Vittoria che accompagneranno la recitazione a memoria di alcuni canti della Commedia di Dante Alighieri da parte di Ali Iusuf Dirie. I musicisti saranno Angelo Dolce (corno), Pamela Catucci (tromba), Michele Merulla (tromba), Raffaele Scarpa (tuba) e Costantini (trombone).

Via Verdi Viva

Gli eventi sono ideati dal gruppo Via Verdi Viva, nato per promuovere e valorizzare via Verdi e costituito da residenti, dalle attività che insistono sulla zona e da tante persone impegnate nel rendere migliore la nostra città.

Tutti gli eventi trovano la loro origine da contatti, amicizie e rapporti che nascono nei negozi e in strada e che dimostrano che la città è ricchissima di creatività e di competenze.

Teatro di tutti gli eventi sarà la strada, via Verdi, per incontrare le persone, emozionarle, sorprenderle e avvicinarle a tutte le forme di arte. E per continuare a dare a questo luogo un’anima e un’identità.

Primo appuntamento della rassegna I Venerdì di via Verdi il 5 aprile alle 18.30 con il gruppo Prema Swarupa.

Questo dopo il successo dello scorso anno della rassegna organizzata da Via Verdi Viva, in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa.

Il primo appuntamento ha un valore oltre che artistico e culturale anche simbolico. I Prema Swarupa hanno aperto lo scorso anno le attività di Via Verdi Viva in modo entusiasmante; questo sia per la partecipazione che per l’apprezzamento delle persone.

L’energia e la positività che i Prema Swarupa hanno trasmesso sono stati fondamentali per lo sviluppo delle tante iniziative che si sono susseguite. Abbiamo quindi voluto che l’anno di attività di Via Verdi Viva ricevesse ancora questa energia comunicandola al pubblico.

I Prema Swarupa, guidati da Dharmadhara Forcolin, si dedicano ai mantra e al tipo di canto che in diverse tradizioni sempre è stato un veicolo per risanare. Il mantra con la sua millenaria vibrazione crea un campo positivo in chi lo canta e in chi lo ascolta. Un’esperienza collettiva di pace e positività, uno stare assieme in modo evolutivo.

Gli eventi sono ideati dal gruppo Via Verdi Viva nato per promuovere e valorizzare via Verdi e costituito da residenti, dalle attività che insistono sulla zona e da tante persone impegnate nel migliorare la città.

Tutti gli eventi trovano la loro origine da contatti, amicizie e rapporti che nascono nei negozi e in strada e che dimostrano che la città è ricchissima di creatività e di competenze.

Teatro di tutti gli eventi sarà la strada, via Verdi, per incontrare le persone, emozionarle, sorprenderle e avvicinarle a tutte le forme di arte. E per continuare a dare a questo luogo un’anima e un’identità.

Per informazioni e contatti: [email protected], 338/1805195

Artisti di strada, musicisti, poeti, attori, e tutte le persone che vogliono condividere la loro arte e il loro talento troveranno spazio nell’area pedonale di via Verdi.

 

Dal 1° aprile al 30 giugno, in collaborazione con Le Città in Festa del Comune di Venezia, Via Verdi Viva offre la possibilità a chiunque voglia esibirsi di poterlo fare semplicemente comunicando all’arrivo la propria presenza ad uno dei negozi aderenti al progetto; questi saranno identificati da uno specifico logo in vetrina.

 

Gli artisti potranno liberamente raccogliere, oltre agli applausi e agli apprezzamenti, anche le eventuali offerte che i passanti vorranno dare loro.

 

Via Verdi di recente è diventato uno spazio pedonale. L’invito è rivolto non soltanto agli artisti di strada, ma anche a musicisti, cantanti, artisti che hanno voglia di esibirsi pubblicamente davanti alle persone.

 

 

Via Verdi Viva nasce per promuovere e valorizzare l’intera zona di via Verdi; quest’associazione è costituita da residenti, attività e tante persone impegnate nel rendere migliore la città. L’iniziativa promuove la fruizione dei nuovi spazi pedonali incentivando l’aggregazione delle persone attraverso il linguaggio dell’arte e della creatività.

 

 

I giorni in cui sarà possibile esibirsi sono:

• giovedì dalle 15.30 alle 20

• venerdì dalle 15.30 alle 20

• sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 20

• domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 20

 

 

 

Il posizionamento degli artisti sarà condizionato dal fatto di avere almeno una attività commerciale aperta.

Maggiori informazioni all’indirizzo [email protected] o alla pagina www.facebook.it/viaverdimestre

Per tanti, fino ad un anno fa, via Verdi non era sempre facile da identificare. La maggior parte delle persone aveva una idea vaga della zona, e spesso la associava alla condizione precedente ai lavori di riqualificazione; per alcuni era il parcheggio a ridosso di piazza Ferretto, per altri una zona talvolta malfrequentata, per altri uno spazio anonimo e indefinibile. Tanti addirittura non sapevano raggiungerla.

 

Oggi via Verdi ha una nuova vita e una nuova identità grazie anche ai tanti nuovi ricordi legati alle iniziative di Via Verdi Viva. C’è chi ricorda i libri appesi agli alberi, chi la musica lirica dell’Associazione Culturale Coreana, chi il teatro o la rassegna di poesie. E le centinaia e centinaia di persone che hanno partecipato alle iniziative dedicate all’arte, alla musica e al cibo orientale o alla Festa della Creatività ancora oggi condividono i ricordi di quelle bellissime giornate.

 

Non immaginavamo di poter fare così tanto nonostante i pochi mezzi che però sono stati compensati dalla nostra energia e voglia di fare e dal sostegno dell’amministrazione comunale e in particolare dell’assessore Paola Mar.

 

Così l’entusiasmo ci porta a pensare a un 2019 ancora più ricco di iniziative e programmi che vi presentiamo a grandi linee.

 

 

Torneranno sicuramente I venerdì di via Verdi, appuntamenti del tardo pomeriggio nei quali l’arte in tutte le sue forme scenderà in strada incontro alle persone.

 

Tutti i venerdì di aprile, maggio e settembre, alle 18.30 circa, un piccolo palco ospiterà vari appuntamenti tra i quali segnaliamo il secondo Reading di Poeti Mestrepolitani, dopo l’edizione del 2018 che ha avuto larga partecipazione. In programma anche un incontro artistico/musicale nel quale Sofia Gobbo e Nicola Cisternino ci faranno conoscere la pittrice Sara Campesan, vissuta proprio a due passi da via Verdi. Altri venerdì avranno il teatro come protagonista, con lo spettacolo, tra gli altri, di Linda Bobbo sulla storia dell’Industria Ottica Galileo. Tanta musica negli altri venerdì, uno dei quali sarà dedicato alle sonorità indiane con i Prema Swarupa che lo scorso anno hanno aperto la fortunata serie di appuntamenti in via Verdi.

 

Tre grandi appuntamenti contrassegneranno i mesi di maggio, luglio e settembre. Le date precise sono in via di definizione. In maggio avremo il Festival del viaggiatori, giornata dedicata ai viaggi nella quale ci saranno presentazioni di libri, musica, cibo dal mondo, mostre fotografiche ma soprattutto una serie di stand ciascuno dei quali dedicato ad un paese. Questi spazi saranno soprattutto luoghi di scambio reciproco di informazioni  dove chiunque potrà parlare delle proprie esperienza di viaggio o chiedere informazioni.

 

A luglio ci sarà la seconda edizione di Oriente, giornata dedicata alla musica, le danze e i sapori del mondo orientale. All’obiettivo della convivialità e della animazione di una sera mestrina si aggiungerà quello del confronto culturale tra popoli diversi, confronto che avverrà attraverso manifestazioni artistiche tradizionali e culturali.

 

In settembre ci sarà la seconda edizione di Dire fare creare – Festa della Creatività. Via Verdi ospiterà persone che vogliono mettersi in gioco esprimendosi attraverso tutti i linguaggi dell’arte, dalla musica alla poesia, dalle abilità manuali a quelle letterarie, dall’arte di strada ai laboratori creativi.

 

In dicembre certo il ritorno della Stella d’oro di via Verdi, iniziativa di solidarietà che quest’anno ha permesso di far conoscere una importante realtà mestrina come la Casa dell’Ospitalità e di raccogliere un contributo di 1000 euro. Verrà Successivamente identificato il progetto mestrino al quale destinare il contributo.

 

 

Tutti gli eventi trovano la loro origine dai contatti, amicizie e rapporti che nascono nei negozi e in strada e che dimostrano che la città è ricchissima di creatività e di competenze.

 

Teatro di tutti gli eventi sarà la strada, via Verdi, per incontrare le persone, emozionarle, sorprenderle e avvicinarle a tutte le forme di arte. E per continuare a dare a questo luogo un’anima e una identità.

 

Per informazioni e contatti:

[email protected]

338.1805195

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni