Home / Posts Tagged "veicoli"

In data odierna, l’Osservatorio regionale della qualità dell’aria di Arpav ha emesso un comunicato sull’avvenuto raggiungimento del livello 2 “Rosso” per l’Agglomerato di Venezia, che si attua con 10 giorni consecutivi di superamento del valore limite consentito per il PM10 di 50 microgrammi/m3. Pertanto nel Comune di Venezia, da domani, martedì 15 gennaio, e fino a nuova comunicazione, entreranno in vigore le misure di limitazione alla circolazione veicolare per il contenimento degli inquinanti atmosferici previste.

 

Le misure di limitazione del livello 2 “Rosso”

Il livello 2 “Rosso” vieta la circolazione per tutti i giorni della settimana, compresi quindi anche sabato e domenica, dalle 8.30 alle 18.30 di:

– ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi;

– autovetture ad uso proprio alimentate a benzina Euro 0 e 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4;

– veicoli commerciali N1, N2, N3 alimentati a diesel Euro 1, 2 e 3 dalle ore 8.30 alle 18.30, e Euro 4 dalle ore 8.30 alle 12.30.

 

Per quanto riguarda l’utilizzo degli impianti termici e delle combustioni, in questi giorni sarà vietato utilizzare impianti termici a biomassa di classe inferiore alle 4 stelle e sarà vietato effettuare combustioni all’aperto.

 

Si ricorda inoltre che non è possibile, in livello rosso, effettuare lo spandimento di liquami zootecnici, in quanto rilasciano composti azotati precursori della formazione di polveri sottili in atmosfera.

 

Il divieto sarà valido fino al prossimo giorno di controllo previsto per giovedì, quando il nuovo bollettino Arpav segnalerà se mantenere il livello 2, o retrocedere a livello 0 “Verde” se le concentrazioni di PM10 presenti in atmosfera saranno rientrate al di sotto della soglia dei 50 microgrammi/m3.

 

Per ulteriori informazioni e approfondimenti vi invitiamo a consultare la seguente pagina web.

 

Inoltre, per incentivare l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico locale – quindi fornendo un’alternativa alla circolazione dei mezzi di trasporto individuali e la riduzione del traffico veicolare -, il sindaco metropolitano, Luigi Brugnaro, ha assunto la decisione di applicare un’agevolazione tariffaria in tutto il territorio della Città metropolitana, che consiste nell’estensione della validità del singolo biglietto dei servizi automobilistici (tram compreso) di AVM/Actv e Atvo venduti singolarmente, a carnet o a bordo – fatta salva la validità di tratta o percorrenza chilometrica per i titoli extraurbani – per l’intera giornata di convalida, ovvero fino alle ore 24 del giorno di prima validazione.

 

Tale misura sarà valida da domani, martedì 15 gennaio, a giovedì 17 gennaio e comunque fino alla fine dell’emergenza. Restano invece invariate le tariffe per i collegamenti da e per l’aeroporto Marco Polo, quelle relative al servizio di navigazione e il People Mover (collegamento Tronchetto-Marittima-P.le Roma).

 

Non solo Treviso, ma anche Venezia e Mestre hanno toccato il livello arancione in questi giorni a causa delle Pm 10 che, per quattro giorni consecutivi, hanno superato i limiti consentiti.

 

Di conseguenza è scattato il divieto di circolazione dalle 8.30 alle 18.30, per tutti giorni della settimana.
I veicoli oggetto del divieto sono le auto a uso privato alimentate a benzina (euro 0 e 1) e diesel (euro 1, 2, 3 e 4), così come i veicoli commerciali N1, N2, N3 alimentati a diesel (euro 1, 2 e 3) e tutti i ciclomotori euro 0 a due tempi.

 

Per quanto riguarda gli impianti termici, è proibito utilizzare quelli a biomassa inferiori come classe alle 3 stelle.
Lunedì sarà effettuato un nuovo controllo dell’aria, che stabilirà il miglioramento o meno della situazione.

Da ieri, 1° ottobre, sono entrate in vigore in tutto il comune di Treviso le misure antismog che interessano la limitazione della circolazione dei veicoli più inquinanti.

 

Dal 1° ottobre al 31 marzo 2019, eccetto il periodo dal 17 dicembre al 6 gennaio, dal lunedì al venerdì, con eccezione delle giornate festive infrasettimanali, con il livello verde non potranno circolare le vetture private e i veicoli commerciali a benzina Euro 0, 1 oltre ai diesel privati e commerciali Euro 0, 2, 3 e i ciclomotori a 2 tempi Euro 0.

 

In caso di livello arancione, superamento dei valori limite giornalieri di PM 10 di 50 microgrammi/metro cubo per 4 giorni consecutivi, sarà vietata la circolazione dalle 8.30 alle 18.30 alle vetture benzina Euro 0, 1 e ai veicoli privati a gasolio Euro 0, 1, 2, 3, 4. Divieto per i veicoli commerciali a gasolio fino agli Euro 3 e ai ciclomotori a 2 tempi Euro 0.

 

Con il livello rosso, sforamento di 10 giorni consecutivi delle PM 10, il divieto è esteso ai veicoli benzina Euro 0, 1, alle vetture private a gasolio Euro 0, 1, 2, 3, 4 e ai diesel commerciali Euro 0, 1, 2, 3. Dalle 8.30 alle 12.30 non potranno circolare neppure i veicoli commerciali a gasolio Euro 4, né i ciclomotori a 2 tempi Euro 0.

 

Tuttavia è prevista una lista di deroghe per le quali è possibile contattare il numero verde 800 732 233.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni