Home / Posts Tagged "Su e Zo per i Ponti"

Diecimila iscritti e un “esercito” di volontari, circa 450, per facilitare il transito dei partecipanti nei punti più difficili. Successo per l’edizione 2019 della “Su e Zo per i ponti”, che anche quest’anno si è svolta all’insegna dello slogan #EnjoyRespectVenezia, la campagna di tutela e rispetto della città. Nonostante il meteo poco primaverile, sono stati tantissimi i gruppi che domenica mattina hanno deciso di raggiungere piazza San Marco o il piazzale antistante la stazione ferroviaria per partecipare all’iniziativa. A premiare i gruppi più numerosi e i gruppi folkloristici vincitori sul palco di piazza San Marco è stato anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, presente al pari del presidente della Municipalità di Venezia Murano Burano Giovanni Andrea Martini, del presidente di Actv spa Luca Scalabrin, dell’amministratore unico di Vela spa Piero Rosa Salva, del presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa Bruno Bernardi e dei rappresentanti delle Forze dell’ordine.

 

Brugnaro: “Siamo onorati di avervi ospitato, il prossimo anno raddoppieremo la manifestazione”

“È stato un onore ospitare tutti quanti voi a Venezia. È la dimostrazione che questa è una città viva – ha dichiarato il primo cittadino dal palco – Il prossimo anno raddoppieremo la manifestazione, voglio ringraziare tutti i volontari e gli uomini del servizio d’ordine che si sono spesi anima e corpo per la buona riuscita della Su e Zo per i Ponti“.

 

 

 

 

Il colorato e festante via della passeggiata di solidarietà e scoperta di Venezia, contraddistinta dallo slogan “Gioia Piena!”, è scattato alle 10 sia da piazza San Marco (anticipato da una Messa nella Basilica), sia dal piazzale antistante la stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia. Dopo lo start migliaia di famiglie, genitori, figli, giovani e meno giovani, scolaresche, gruppi organizzati e semplici amanti della Città si sono avventurati per le due alternative di percorso proposte. L’evento è stato organizzato e promosso dall’associazione TGS Europgroup con il patrocinio di Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Autorità di Sistema portuale del Mar Adriatico e Ufficio Nazionale CEI per la Pastorale del Turismo, Tempo Libero e Sport.

 

Alle 12.30 il via alle premiazioni dei gruppi più numerosi, che hanno “conquistato” dei buoni per l’acquisto del materiale didattico o sportivo: si tratta della scuola primaria e dell’infanzia San Giuseppe Caburlotto di Venezia (151 iscritti), delle scuole primarie Marco Foscarini di Venezia (175 iscritti), San Francesco di Sales di Venezia (160 iscritti), Maria Ausiliatrice di Montebelluna (128 iscritti), della scuola secondaria di primo grado Collegio Salesiano Astori di Mogliano Veneto (178 iscritti), dell’istituto comprensivo Farina di Mestre. Riconoscimento speciale, inoltre, al francese Lycée Marie Curie di Vire, in Normandia. In totale sono state 12 le scuole che, avendo superato la soglia dei 100  iscritti, si sono aggiudicate il premio “Don Dino Berti”, intitolato al sacerdote salesiano ideatore della manifestazione. Ognuna sarà premiata con un buono per l’acquisto di materiale didattico o sportivo di 200 euro, con un numero di iscritti compreso tra 100 e 150, o di 350 euro per gruppi con più di 150 iscritti. C’è stata gloria anche per i gruppi folkloristici: a primeggiare è stata il gruppo Ballincontrà di Villaverla, Vicenza. Dulcis in fundo la premiazione della compagine “non scolastica” più numerosa, ossia il gruppo Pettinà Viaggi di Piovene Rocchette, nel Vicentino, e l’esibizione dei Vessilliferi della città di Marostica.

 

Grazie all’evento, i partecipanti hanno potuto scoprire i Giardini della Biennale per poi, all’estremità opposta, addentrarsi in campo Santa Margherita a Dorsoduro, raggiungere Punta della Dogana, deviare per il Teatro La Fenice e raggiungere infine San Marco. Tre ristori hanno caratterizzato il percorso completo: in campo Santi Giovanni e Paolo, al Porto di Venezia e in campo Santo Stefano. Ogni eventuale utile della manifestazione sarà devoluto, come da tradizione, in beneficenza: quest’anno andranno alla Missione salesiana di Iauaretê in Amazzonia, Brasile.

 

La passeggiata solidale ha voluto ancora una volta farsi promotrice della campagna di tutela #EnjoyRespectVenezia non solo annunciando che il logo dello slogan il prossimo anno campeggerà su tutte le magliette dei partecipanti, ma anche installando un ecocompattatore per ridurre il volume dei rifiuti prodotti.

 

Diecimila iscritti e 450 volontari, due per ogni ponte, per facilitare il passaggio dei partecipanti nel segno di Enjoy Respect Venezia, la campagna di tutela e rispetto della città lanciata dall’Amministrazione comunale e sostenuta dagli organizzatori della manifestazione.

 

È stata una giornata all’insegna dell’amicizia e dell’aggregazione la 40. edizione della Su e Zo per i ponti, la passeggiata di solidarietà alla scoperta di Venezia, rivolta a famiglie, scolaresche, gruppi, associazioni sportive, giovani e meno giovani e promossa dall’associazione TGS Eurogroup.

 

Doppia partenza alle ore 10 e alle ore 10.30 nei due percorsi possibili: il percorso completo di 12,5 km con 42 ponti, con partenza e arrivo in Piazza San Marco e il percorso breve di 6 km con 20 ponti, indicato alle scuole materne ed elementari, con partenza dal Piazzale della Stazione S. Lucia e arrivo in Piazza S. Marco.

 

Alle 12.30 il via alle premiazioni speciali per i gruppi più numerosi. In totale sono state 11 le scuole che, avendo superato la soglia dei 100 iscritti, si sono aggiudicate il Premio per le Scuole “Don Dino Berti”, intitolato al sacerdote salesiano ideatore della manifestazione, e premiate con un buono per l’acquisto di materiale didattico o sportivo pari a € 200 (da 100 a 150 iscritti) o € 350 (minimo 150 iscritti).

 

Soddisfazione per il successo della manifestazione è stata espressa dall’assessore al Turismo Paola Mar. Nel corso delle premiazioni, ringraziando gli organizzatori per il lavoro di coordinamento svolto e i volontari per l’attività di supporto alla buona riuscita dell’iniziativa, l’assessore ha dichiarato: “La Su e Zo per i ponti si conferma una manifestazione capace di coinvolgere gruppi, famiglie, associazioni sportive in una passeggiata insolita e particolare alla scoperta di Venezia, all’insegna dell’amicizia e della solidarietà. È bello vedere l’entusiasmo con cui i bambini affrontano la camminata, imparando a conoscere questa straordinaria città con l’allegria e il sorriso negli occhi che li contraddistingue”.

 

L’edizione di quest’anno, inclusa nel calendario nazionale degli eventi ufficiali dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, ha consentito di attivare numerose convenzioni e collaborazioni con musei e luoghi d’interesse locali, in particolare con la Fondazione Musei Civici di Venezia, FAI Fondo Ambiente Italiano e Gioielli Nascosti di Venezia. L’Itinerario Culturale, che nell’app include alcuni contenuti esclusivi, e redatto dal Settore Turismo del Comune di Venezia ha portato alla scoperta dei pozzi di Venezia.

 

Per festeggiare la 40. edizione è stato inoltre organizzato all’arrivo in Piazza San Marco un annullo filatelico speciale con cartolina celebrativa e timbro esclusivo, grazie alla collaborazione con Poste Italiane.

 

La manifestazione è promossa dall’Ispettoria Salesiana San Marco Italia Nord-Est e gli eventuali utili saranno devoluti al progetto di solidarietà 2018 a favore della missione salesiana di Iauaretê in Amazzonia, Brasile.

Venezia si appresta a vivere un week-end davvero particolare con lo svolgimento di due importanti eventi di matrice sportiva ma di più ampio significato aggregativo e promozionale: il Venice Night Trail, stasera, e la ‘Su e Zo per i Ponti’, domani mattina. Due manifestazioni di corsa e passeggiata per il Centro storico, molto diverse per caratteristiche tecniche e organizzative, ma entrambe promosse da due meritevoli realtà che hanno con Venezia una consolidata storia di proficua collaborazione: il Venicemarathon Club e il TGS Eurogroup.

 

L’Amministrazione comunale patrocina anche quest’anno con piacere queste due grandi occasioni di conoscenza e valorizzazione anche delle zone meno frequentate di Venezia all’insegna del forte messaggio #EnjoyRespectVenezia che gli organizzatori hanno sposato e diffuso tra i partecipanti. Benvenuti quindi, a tutti i partecipanti alle due manifestazioni che ‘correranno’ per Venezia tra oggi e domani e ai loro accompagnatori, che faranno certamente una festosa cornice attorno.

 

A questo si aggiunge, in terraferma, l’edizione 2018 di ‘Rugby nei Parchi’, evento organizzato da San Marco Rugby e aperto gratuitamente a tutti i bambini e bambine dai 5 ai 12 anni che si terrà questo pomeriggio, dalle ore 15, al Parco San Giuliano; un’ulteriore occasione per vivere i valori di uno sport di squadra come il rugby, e tutti insieme riappropriarsi degli spazi verdi della città in un gioioso ‘terzo tempo’.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni