Home / Posts Tagged "strade"

“Basta rimpalli di competenze sulla messa in sicurezza dell’incrocio ‘del Baston’: non possiamo attendere l’ennesimo incidente, speriamo non mortale come quello dello scorso maggio dove hanno perso la vita una nonna e la sua nipotina. Serve una soluzione che garantisca l’incolumità dei cittadini e non penalizzi la mobilità del territorio”. Il sollecito sull’incrocio stradale nel comune di Ponzano Veneto è contenuto in un’interrogazione presentata da Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico.

 

“L’incrocio lunga la Strada provinciale 102 Postumia Romana, tra via Postumia, via Del Bellato e via Volpago Nord del Comune di Ponzano Veneto, è considerato uno dei punti più pericolosi, nel quale continuano a verificarsi incidenti. Da anni residenti, il Comitato Zona Nord e varie forze politiche, come la nostra, chiedono alla Provincia di mettere in sicurezza questo tratto di strada, anche perché la situazione con l’apertura della Superstrada Pedemontana Veneta e l’aumento di traffico di mezzi pesanti, è destinata a peggiorare. In assenza di risposte, di recente i diretti interessati si sono rivolti anche al presidente Zaia reclamando un intervento della Regione. Al momento, però, non c’è stato alcun riscontro. È un problema che si trascina da troppo tempo – chiosa il consigliere democratico trevigiano – le istituzioni non possono continuare a guardare e non far niente”. 

 

Insieme a Zanoni, interviene sulla questione anche il segretario locale del Partito Democratico Franco Zanette: “Sono in sintonia con le richieste del Comitato Zona Nord, come PD ci siamo già mossi nel 2016. Adesso auspico che la Regione, nell’ambito delle proprie competenze, e quale facilitatore nel dialogo fra diversi enti di secondo livello, possa sbloccare la situazione di empasse, mettendo in sicurezza le strade del nostro territorio e proteggendo l’incolumità dei nostri concittadini”.

“L’aria sta velocemente cambiando e del cambiamento fa parte anche una nuova e positiva attenzione ai territori da parte del livello nazionale. Dopo i 33 milioni assegnati pochi giorni fa ai Comuni veneti con meno di ventimila abitanti, oggi la buona notizia che oltre 23 milioni di euro da destinare alla manutenzione di scuole e strade arriveranno per le nostre Province. Ringrazio il Governo e il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Sono segnali significativi, che danno fiducia”.

 

Lo dice il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in relazione alla lettera con la quale il Viminale ha comunicato ai Presidenti delle Province italiane che è stato firmato il decreto interministeriale che destina 250 milioni di euro per la manutenzione di scuole e strade. In Veneto si tratta di 23.115.193 euro distribuiti nelle sei Province: a Belluno vanno 1,20 milioni, a Padova 2,49 milioni, a Rovigo 1,97 milioni, a Treviso 9,88 milioni, a Verona 5,32 milioni, a Vicenza 2,24 milioni.

 

“Dopo anni nei quali il patto di stabilità ha penalizzato i moltissimi Enti virtuosi veneti, impedendo loro l’uso legittimo dei fondi che avevano a disposizione – aggiunge Zaia – con questi finanziamenti è stato dato un grande segnale di svolta in termini di considerazione e attenzione ai territori”.

 

“Gli Enti locali – conclude il Governatore – sono i primi ‘terminali’ del nostro assetto istituzionale. Quelli virtuosi, come i Veneti, meritavano finanziamenti che si tradurranno in servizi attesi dai cittadini come la messa in sicurezza di strada e scuole. Molto bene. Avanti così”.

Garantire la massima affidabilità ed efficienza, sviluppare una gestione capace di migliorare la qualità e la quantità degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità cittadina.

 

Con questo obiettivo l’Amministrazione moglianese ha approvato un progetto di “Global Service Viabilità”, per l’affidamento, tramite una procedura d’appalto che sarà avviata a breve, di lavori e servizi integrati e manutentivi sulla viabilità comunale.

 

“Affidare a un unico operatore la manutenzione ci permetterà, senza spendere più di quanto si è fatto nel passato, di ottimizzare le risorse e di gestire con maggiore tempestività e flessibilità gli interventi necessari. Sulla base della spesa sostenuta negli ultimi cinque anni, abbiamo valutato un impegno annuo di 320 mila euro per tre anni in cui si svilupperà l’incarico. In considerazione del cattivo stato in cui si trovano le nostre strade e i nostri marciapiedi per i quali negli ultimi dieci anni la manutenzione è stata inefficace se non inesistente, abbiamo aggiunto per il primo anno 100 mila euro, prevedendo questa facoltà anche per i prossimi anni, in base alle risorse di bilancio”, ha dichiarato il Sindaco Carola Arena.

 

Rimasto sguarnito per pensionamento dei dipendenti, l’ufficio viabilità, è stato avviato lo studio per la gestione di tutti i servizi legati al patrimonio “stradale”, finalizzandolo all’affidamento di un appalto di servizi e lavori denominato “Global Service Viabilità” con l’obiettivo di un’adeguata e costante gestione dei servizi essenziali, anche alla luce della positiva esperienza legata alla gestione e pulizia degli immobili comunali, affidata già nel 2013 ad un unico operatore che si occupa con ottimi risultati di manutenzione e pulizia degli immobili comunali, gestione edile e impiantistica di immobili comunali e relative aree di pertinenza, di reti fonia/dati ed impianti telefonici, di impianti di sollevamento installati nei sottopassi, degli impianti fotovoltaici, con servizio di reperibilità e pronto intervento.

 

Sono stati redatti gli elaborati tecnici per l’espletamento della gara d’appalto con un dettagliato capitolato che indica cosa prevede il servizio, le modalità di fornitura, e il relativo quadro economico.

 

Nel Global Service Viabilità sono inserite le seguenti attività: gestione, conduzione e manutenzione delle strade e di tutto quanto insistente su di esse, ad esempio pozzetti, coronamenti e chiusini, caditoie, marciapiedi, cordonate, cordoli, pavimentazioni stradali, sottofondi, superfici e manufatti laterali e complementari, muretti, recinzioni, delimitazioni, ecc.; gestione, conduzione e manutenzione dei fossati, dei canali, delle banchine e delle fasce / aree verdi di pertinenza della viabilità; gestione, conduzione e manutenzione delle dotazioni d’arredo urbano di pertinenza delle strade o aree pubbliche affidate (transenne, delimitatori, gettacarte); gestione, conduzione e manutenzione dei guard rail e dei parapetti; gestione, conduzione e manutenzione della segnaletica orizzontale e verticale; gestione, conduzione e manutenzione della segnaletica luminosa e degli impianti semaforici. Sono previsti, inoltre, la manutenzione degli impianti di segnalazione luminosa e semaforici e un servizio di reperibilità e pronto intervento e di attuazione del piano neve.

 

“Con questa soluzione vogliamo assicurare alla città e ai moglianesi una risposta pronta alle esigenze di manutenzione delle strade. Metteremo a disposizione dei cittadini un portale e un numero verde, per mezzo dei quali segnalare h24 le criticità. Ma otterremo anche la possibilità di creare un database storico degli interventi in modo da renderli più efficienti abbandonando la rincorsa alle emergenze cui siamo stati costretti negli ultimi anni. Infine abbiamo previsto la intercambiabilità e la cumulabilità degli interventi rispetto al capitolato, in modo da poterne rendere flessibile la realizzazione”, dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Catuzzato.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni