Home / Posts Tagged "serie B"

La società Mogliano Rugby 1969 è lieta di poter annunciare ufficialmente la composizione dell’intero staff della squadra cadetta che affronterà il campionato di serie B 2019/20 con la sfida di apertura fuori casa, il 20 di ottobre, contro il Castellana Rugby.

 

A questo link è possibile scaricare il calendario della Serie B girone 3. Il ritrovo generale per l’inizio della preparazione è previsto in data 26 agosto. Al momento sono confermate le amichevoli, con date e avversari da definire, durante la partecipazione alle 9 serate organizzate dalla Tarvisium, e quella contro il Rugby Asti, negli impianti di casa dello Stadio Quaggia, sabato 29 settembre. In corso di definizione è una giornata di team-building sempre verso la meta del mese di settembre.

A completare l’organico, dopo il già annunciato staff tecnico composto dal Capo Allenatore Darrel Eigner e dal suo assistente e specialista della mischia Vittorio Lavorgna, saranno:

• Luca Bellio, dirigente accompagnatore e aiuto allenatore per il reparto dei trequarti, che continuerà a dare il suo prezioso apporto dentro e fuori dal campo. Luca è nato rugbysticamente a Mogliano, dove e tornato come allenatore/dirigente dopo aver militato in diverse società, raggiungendo il traguardo di competere nel massimo campionato italiano.

 

• Davide andreuzza, dirigente accompagnatore, è nato e cresciuto rugbysticamente a Casale Sul Sile dove ha militato fino al 2016, disputando il Campionato di  Serie A e rendendosi negli anni figura di riferimento sia in campo che fuori per compagni e società. È stato uno dei protagonisti indiscussi della crescita del gruppo culminata con la promozione dei Caimani nella stagione 2014-2015. Davide ha già avuto un’esperienza a Mogliano nel 2001-2002, come pilone, per poi ritornare a Casale dove ha concluso la sua carriera di giocatore; oggi torna in biancoblù con il ruolo di dirigente accompagnatore della Squadra Cadetta portando con sé il grande bagaglio rugbystico maturato negli anni.

 

• Mirko Marchiori, ortopedico e medico della prima squadra, farà da consulente per tutte le altre categorie compresa la squadra Cadetta.

 

• Alessandro Zambon, Medico Legale, oltre a seguire la squadra di Top12, si occuperà della valutazione degli infortuni per la Cadetta e le categorie Under 18, 16 e 14.

 

• Angelo Pauletti, fisioterapista con numerose esperienze lavorative nel settore privato e pubblico, ha già collaborato con Società di Rugby per la preparazione alle gare e la riabilitazione dagli infortuni. Oltre alla Cadetta seguirà anche l’Under 18;

 

• Mauro Dabalà, fisioterapista, ormai da varie stagioni con la società biancoblù, anche lui seguirà Cadetta e U18, ma si occuperà allo stesso tempo della squadra amatori, la Tribù del Mogliano Rugby 1969;

 

 

Iscritti all’ultimo anno di fisioterapia presso l’Università degli Studi di Padova, collaboreranno:

• Alberto Pinton, Studente Fisioterapia con esperienze in alcuni istituti ospedalieri del territorio;

• Paolo GaliazzoStudente Fisioterapia con un’esperienza di alcuni mesi presso la Benetton Rugby.

 

Per entrambi le aspettative sono quelle di una crescita a livello personale e professionale in un ambiente sportivo di livello, con l’opportunità di osservare nella pratica fisioterapisti già esperti.La loro inclusione nello staff rappresenta la volontà di Mogliano di collaborare con le Università e favorire la crescita professionale dei giovani; i ragazzi infatti verranno affiancati ai professionisti che già collaborano con le squadre del Mogliano, avendo la possibilità di mettere in pratica in un ambiente controllato di tutoraggio le competenze acquisite attraverso i corsi universitari, avranno inoltre la possibilità di utilizzare le casistiche di riabilitazione che la stagione sportiva di una Società della nostra dimensione mette a disposizione, per poterne ricavare dati utilizzabili nella stesura delle loro tesi di laurea. Questo rappresenta il primo passo di Mogliano Rugby 1969 sulla strada per una stabile collaborazione con le università del territorio.

La società del presidente Enrico Furlan ha il piacere di annunciare, di aver formalizzato l’accordo per la prossima stagione sportiva con Erick Bellomo, storico capitano della Came C5.

 

L’Atletico Nervesa 2014, neo promossa in serie B, sta mettendo a fuoco il gruppo che anche quest’anno verrà condotto da mister Regondi.

 

Dopo le numerose riconferme dello zoccolo duro della squadra che ha portato alla promozione dello scorso anno, il primo annuncio “sensazionale” per fare un grande campionato di serie B riguarda l’ acquisto di: Erick Bellomo, nato a San Paolo il 3 marzo 1978, alto 1,83 peso forma di 80 kg., italo brasiliano con bisnonno da Prata di Pordenone, di lunga militanza italiana.

 

Gioca in Italia dalla stagione 2004-2005, quando venne ingaggiato dalla Lazio in serie A1, ha calcato i parquet italiani con la maglia della Lazio, della Marca, del Venezia, della Luparense e del Gruppo Fassina vincendo nella sua carriera uno scudetto (Marca) e 3 supercoppe italiane (2 Marca, 1 Luparense), e infine del Came Dosson C5 inoltre ha fatto parte anche della nazionale azzurra (12 presenze, 4 gol).

 

Il Direttore sportivo Matteo Parolin non nasconde la soddisfazione e ci tiene a dichiarare: “Erick è un giocatore che porta esperienza, qualità e tanto carisma alla nostra squadra”.

Bellomo ha dichiarato: “Subito a disposizione del mister per centrare obiettivi importanti“.

 

Oltre all’italobrasiliano sono in corso trattative per portare a Nervesa anche altri importanti giocatori per poter effettuare una stagione di alto livello, assicura il Ds Matteo Parolin, che inoltre ringrazia gli sponsor F.L.F., Giusti Wine e Full Service per la vicinanza e il sostegno anche per la prossima stagione sportiva.

 

[email protected]

facebook.com/AtleticoNervesa

www.AtleticoNervesa.it

Il Venezia dovrà disputare lo spareggio con la salernitana per restare in serie B. Gli incontri si disputeranno domani, mercoledì e domenica.
Tutto questo è conseguenza della sentenza del Tar del Lazio, che ha penalizzato il Palermo di 20 punti per illeciti amministrativi.
Così il Palermo reo di irregolarità resterà in serie B e il Venezia ormai salvo dovrà disputare i play off.

 

Colpo di scena nella vicenda retrocessioni dalla serie B alla C.

Il Palermo condannato alla retrocessione per illeciti amministrativi è stato ora graziato in fase di ricorso e penalizzato di 20 punti. La conseguenza è che il Venezia, salvo, dovrà ora disputare i play out contro la salernitana per stabilire quale delle due squadre dovrà retrocedere. Naturalmente le due squadre ricorreranno.

 

Nel giorno della cessione della proprietà del Club Rosanero ad Arkus Network, secondo quanto dichiarato dall’ANSA, nove squadre di serie B (Benevento, Carpi, Cremonese, Lecce, Padova, Perugia, Pescara, Venezia e Verona) hanno presentato un esposto a Presidente e Procura CONI e FIGC, chiedendo un giudizio immediato di esclusione dal campionato di calcio di serie B del Palermo, da poco deferito per irregolarità di gestione.

 

 

I Club chiedono subito un giudizio “per salvaguardare la regolarità dei campionati e fornire un ristoro a club pregiudicati dall’illegittima partecipazione del Palermo ai tre campionati a cui si è iscritto fraudolentemente”.

 

 

Secondo quanto riportato da Stadionews24, i club firmatari dell’esposto sostengono che nel caso del Palermo “la gravità dei comportamenti, la ripetitività e la sistematicità degli stessi, l’elemento soggettivo del dolo chiaramente sussistente non potranno che condurre all’applicazione delle sanzioni previste, cioè la retrocessione all’ultimo posto del campionato di competenza ovvero l’esclusione dal campionato”. Secondo i nove club, i comportamenti posti in essere dai legali rappresentanti del Palermo andrebbero considerati idonei a falsare un intero campionato.

La vicesindaco Luciana Colle è intervenuta ieri sera alla presentazione della squadra di calcio a 5 “Città di Mestre”, che nella stagione 2018/2019 disputerà il campionato nazionale Figc di serie B.

 

A salutare i giocatori, lo staff tecnico, i dirigenti e il presidente Marco Chiozzotto c’erano anche la consigliera comunale Deborah Onisto e il presidente della Municipalità di Mestre-Carpenedo Vincenzo Conte. Tifosi e appassionati hanno così potuto scoprire in anteprima le nuove divise da gara della squadra, augurandosi una stagione ricca di successi.

 

Nel portare i saluti dell’Amministrazione comunale, la vicesindaco ha sottolineato l’importanza della cultura dello sport, così come del valore del gioco di squadra e del rispetto dell’avversario.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni