Home / Posts Tagged "Rugby Mogliano"

Mogliano Rugby 1969 comunica di aver concluso positivamente le trattative per portare in maglia biancoblù il numero 8 di origini samoane Brian Tuilagi.

 

Brian Tuilagi è figlio di Fereti Tuilagi, giocatore di rugby che ha indossato tra le altre la maglia dei Leicester Tigers e della Nazionale di Samoa. Brian ha giocato con le giovanili del Leicester Tigers, prima di entrare a far parte dei Newcastle Falcons nel 2014, giocando con la seconda squadra e con il team di rugby seven. Successivamente è entrato nell’accademia dei Saracens. Nelle stagioni 17/18 e 18/19 è stato messo sotto contratto dalla formazione francese del US Dax ed ha militato in Pro D2 e in Federale 1. Dalla Francia arriva ora a Mogliano per rinforzare il reparto delle terze linee.

 

Biografia

Nome: Brian Tuilagi
Nazionalità: samoana
Nato a: Apia (Samoa)
Nato il: 16/03/1994
Ruolo: terza linea/numero 8
Altezza: 1,91 m.
Peso: 120 kg

La squadra biancoblù lo ha raggiunto in Francia, dove si trova attualmente, per dargli l’opportunità di presentarsi ai nuovi tifosi:
“Mi ritengo un giocatore con grande forza di volontà e molto motivato in quello che faccio. Quando indosso una maglia sono disposto a tutto per onorarne i colori e mettere me stesso a disposizione del gruppo. Inoltre sono sempre disposto ad imparare dalle nuove esperienze. Come punti di forza, penso di poter esprimere un buon rugby in generale, mi sento forte fisicamente e con buone capacità nella gestione dell’ovale, come ad esempio off load, passaggi, prese aeree e altre skills. Dell’Italia so che ha una storia rugbystica ricca ed orgogliosa, con grandi qualità e che si gioca senza paura. Di Mogliano invece so che il Club milita in Top12 e che stanno cercando di costruire un progetto che gli permetta di raggiungere l’obiettivo playoff. Inoltre che si trovano in una regione dove il Rugby è vissuto con molta passione. Venendo in Italia mi aspetto di trovare e giocare del rugby di qualità per poter esprimermi al meglio, spero anche di incontrare persone fantastiche e non vedo l’ora di poter iniziare questa avventura con la mia nuova maglia. Due miei familiari hanno già avuto in passato l’opportunità di giocare in Italia, dove hanno migliorato le proprie potenzialità e hanno in seguito avuto la possibilità di misurarsi ad alto livello in altri Campionati. Vorrei seguire il loro esempio e fare lo stesso percorso, cercando come prima cosa di avere un impatto positivo e vantaggioso per Mogliano, sia dentro che fuori dal campo. È l’occasione perfetta per far crescere il mio rugby e imparare nuove cose dallo staff tecnico che troverò alla guida della squadra nel mio nuovo Club.”

Il commento dell’Head Coach Salvatore Costanzo

Come ultimo giocatore straniero da inserire nella rosa, dopo aver ingaggiato due giocatori italiani di esperienza nel ruolo di trequarti centro (Cerioni e Pratichetti)“, dichiara l’Head Coach Salvatore Costanzo, “abbiamo optato per cercare un portatore di palla puro, con doti fisiche importanti. Abbiamo individuato in Brian Tuilagi il giocatore che soddisfa appieno le nostre esigenze e, in concomitanza con la sua volontà di maturare un’esperienza in Italia, abbiamo deciso di dare a lui la possibilità di entrare a far parte del nostro progetto. Con gli stranieri appena arrivati possono sempre esserci delle incognite causate da diversi motivi, noi cercheremo di metterlo nelle condizioni migliori per adattarsi ed inserirsi nel nostro ambiente il più velocemente possibile, cercando di non fargli pesare oltre misura le ovvie aspettative che abbiamo su di lui. Se ci riusciremo, la cosa darà a lui la possibilità di esprimere al meglio e permetterà a noi di trarre beneficio dalle sue doti. Non vediamo l’ora che varchi le porte del “Quaggia”.”

 

Brian si unirà al gruppo per l’inizio della preparazione, che è stato fissato per giovedì 1° agosto 2019.

Con l’atterraggio all’aeroporto Marco Polo di Venezia, avvenuto ieri mattina, si è conclusa nel migliore dei modi la trasferta internazionale della nostra Under 14.

 

La delegazione biancoblù venerdì scorso è volata a Barcellona per una visita alla città, la visione di un incontro di Rugby a 13 (Rugby League) tra i Catalans Dragons e la squadra inglese dei Wigan Warriors, svoltasi al Camp Nou, lo stadio del Barcellona FC, e una amichevole con i pari età catalani del Barcellona Rugby FC.

 

Sul piano tecnico, si sono confermate in campo le ottime qualità dei nostri ragazzi, ma quello che è emerso dal punto di vista umano è altrettanto confortante.
Non bastano poche righe per descrivere i numerosi aneddoti nei quali i ragazzi hanno dimostrato spirito di amicizia, solidarietà e piacere nello stare insieme, qualche volta esuberante, ma mai oltre i limiti dell’educazione.

 

Tra tutti, ci viene raccontato dai dirigenti il sostegno (nel vero senso della parola) prestato a un compagno zoppicante per le carezze ricevute in partita e che, a turno, è stato trasportato in spalla durante le varie visite culturali di giornata.

 

Questa esperienza altamente formativa, resa possibile in primis dalla generosità degli  (“CP System Srl” e “Bacaro e Trattoria da Fiore”) e poi dalla tenacia della Società e degli accompagnatori nell’organizzazione, dimostra ancora una volta che i sogni si possono realizzare e diventano occasione di crescita ed esempio per tutti.

 

 

 

I risultati dei due impegni sportivi sostenuti

Barcellona – Mogliano: 27 – 31 (5 – 24)
Mete: 5 – 5
Trasformazioni: 1 – 3
Marcatori: Marcaggi (2), Bertolissi, Bellotto e Yakovlyev
Trasformazioni: Marcaggi (2) e Gallinaro (1)

 

Barcellona 7’s – Mogliano 7’s: 17 – 36
Mete: 3 – 6 Trasformazioni: 1 – 3
Marcatori: Gallinaro, Favaro, Bertolissi (3) e Marcaggi
Trasformazioni: Marcaggi (3)

Esperienza all’estero per la squadra Under 14 del Mogliano Rugby 1969, che venerdì prossimo volerà in Spagna per uno scambio rugbystico/culturale con i pari età del Barcellona Rugby FC. Durante la trasferta, che terminerà con il ritorno a casa previsto lunedì mattina, i ragazzi avranno la possibilità di visitare i principali monumenti della città catalana accompagnati dai pari età spagnoli, partecipando inoltre sabato sera a un evento di Rugby a 13 (Rugbt League) tra i Catalans Dragons e la squadra inglese dei Wigan Warriors, che si svolgerà presso il “Camp Nou”, lo stadio del Barcellona FC. È invece fissato per domenica mattina l’incontro che vedrà contrapposti i ragazzi trevigiani e gli Under 14 della formazione locale.

 

Ad accompagnare i 30 atleti saranno il presidente del Mogliano Rugby 1969 Maurizio Piccin, i tecnici Roberto Bresolin, Giacomo Lavorgna, Fabrizio Lorenzon e gli accompagnatori Luca Bertolissi, Mirco Casarin e Filippo Mazzariol.

 

“Ci auguriamo che i ragazzi possano godere appieno della possibilità data loro”, dichiara il Presidente Piccin, “confrontandosi con una realtà diversa da quella locale e incrementando lo spirito di squadra, nella speranza che in futuro possano serbare un bellissimo ricordo di questa esperienza. Voglio inoltre rivolgere un grosso ringraziamento agli sponsor “CP System Srl” e “Bacaro e Trattoria da Fiore” che hanno reso possibile la realizzazione della trasferta ed ai due preziosi contatti del Barcellona Rugby FC, Danilo e Joselo”.

Si rafforza il legame tra l’ex mediano di apertura e il suo ultimo club

A fine aprile era arrivata la notizia che nessuno voleva leggere, ovvero quella del ritiro. Ma il legame tra Aristide Barraud e la città di Mogliano, sua ultima squadra dopo aver militato nello Stade Francais e nel Massy, sarà reso ancora più forte dalla decisione del Comune veneto. Come si legge sul portale istituzionale, il mediano di apertura classe 1989 rimasto ferito la sera del 13 novembre 2015 durante gli attentati di Parigi, verrà premiato domenica 17 settembre al Galà dello Sport: assieme a lui riceveranno riconoscimenti Bebe Vio, Erica Cipressa e Luana Martone.

Non solo, perché come si legge sulle pagine dell’edizione di Treviso e Belluno del Corriere del Veneto, il sindaco Carola Arena onorerà Barraud della cittadinanza onoraria. “Bebe, Aristide e Luana sono la perfetta testimonianza della volontà che fa superare anche le barriere più impervie”, ha dichiarato l’Assessore con delega alla Promozione e valorizzazione delle attività sportive Oscar Mancini.

Fonte: Onrugby.it

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni