Home / Posts Tagged "ritardo"

Ieri, giovedì 3 settembre 2020, il volo numero VY6405 della compagnia aerea Vueling che ha messo in collegamento gli aeroporti di Venezia Marco Polo Barcellona El Prat, ha riportato 5 ore e 43 minuti di ritardo. Ciò, naturalmente, ha causato notevoli disagi ai viaggiatori che, trovandosi in difficoltà, si sono rivolti al team di ItaliaRimborso.

Secondo gli strumenti a disposizione di ItaliaRimborso ci sarebbero tutte le condizioni favorevoli per richiedere alla compagnia aerea la compensazione pecuniaria che ammonta a 250 euro.

Richiederla è davvero semplice. Basta contattare facilmente la nostra segreteria chiamando il numero di telefono 06.56548248 (Whatsapp 342.1031477), scrivendo una email all’indirizzo [email protected] o compilando il form online nell’homepage del sito www.italiarimborso.it.

ItaliaRimborso si offre di assistere gratuitamente i passeggeri che hanno subito il disservizio aereo, facendogli riconoscere il risarcimento spettante.

Nove ore e 53 minuti: a tanto ammonta il ritardo aereo accumulato dal volo numero TU473 della compagnia aerea Tunisair, che mercoledì 29 luglio 2020 ha messo in collegamento gli aeroporti di Venezia Marco Polo e Tunisi. In base agli approfondimenti fatti da ItaliaRimborso, sembrano esserci i presupposti positivi per chiedere alla compagnia aerea la compensazione pecuniaria (come disciplinato dal Regolamento Europeo 261/2004). Si tratta di una somma pari a 250 euro per passeggero.

 

ItaliaRimborso è pronta ad assistere gratuitamente i passeggeri nell’iter necessario per la richiesta della compensazione. Per avviarlo, chi vorrà potrà scrivere una email all’indirizzo [email protected], compilare il form online nell’homepage del sito o chiamare il numero di telefono 06.56548248 (o via Whatsapp al 342.1031477).

Quattro ore e 28 minuti: a tanto ammonta il ritardo aereo accumulato dal volo numero FR6572 della compagnia aerea Ryanair, che lunedì 13 luglio 2020 ha messo in collegamento gli aeroporti di Venezia Marco Polo ed East Midlands. In base agli approfondimenti fatti da ItaliaRimborso, sembrano esserci i presupposti positivi per chiedere alla compagnia aerea la compensazione pecuniaria (come disciplinato dal Regolamento Europeo 261/2004). Si tratta di una somma pari a 250 euro per passeggero.

 

ItaliaRimborso è pronta ad assistere gratuitamente i passeggeri nell’iter necessario per la richiesta della compensazione. Per avviarlo, chi vorrà potrà scrivere una email all’indirizzo [email protected], compilare il form online nell’Homepage del sito o chiamare il numero di telefono 06.56548248 (o Whatsapp 342.1031477).

“A distanza di oltre sei mesi dalla legge di riforma delle Ater, il regolamento sui criteri per l’assegnazione degli alloggi ancora non c’è. Non sono soddisfatto della replica dell’assessore Lanzarin: siamo in dirittura di arrivo, ma la Giunta doveva muoversi con largo anticipo”. Così il capogruppo del Partito Democratico Stefano Fracasso commenta la risposta dell’assessore ai Servizi sociali all’interrogazione presentata lo scorso 4 aprile dal gruppo consiliare dem.

 

 

“È un provvedimento indispensabile per permettere ai Comuni di procedere con i bandi: finché non c’è il regolamento, le amministrazioni sono bloccate e centinaia di famiglie restano in attesa. Inutile dire che si tratta delle fasce di popolazione più deboli, quelle a minor reddito e che non possono permettersi un alloggio a prezzi di mercato. Secondo l’articolo 49 comma 2 della legge, la Regione aveva 120 giorni dall’entrata in vigore per stilare il regolamento: il tempo massimo è stato praticamente doppiato e stiamo ancora aspettando”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni