Home / Posts Tagged "Redentore"

Una festa del Redentore “romantica” che ha messo in luce una Venezia resiliente e, come ogni anno, ha rinnovato i legami fondamentali con i valori della Città e della tradizione. Si è tenuta sabato 18 luglio, la “Notte famosissima” di Venezia, con festeggiamenti diffusi e in sicurezza, secondo le limitazioni imposte per il contrasto alla diffusione del Covid-19.

 

Manifestazione che, anche quest’anno, ha visto scendere in campo tante forze, dalla Polizia locale ai Carabineri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Guardia Costiera, agli operatori Veritas e Avm con il supporto della Protezione civile. Il coordinamento è stato svolto da Vela e dal Comune di Venezia, con un monitoraggio costante, per la prima volta, attraverso gli strumenti della Smart control room nella sede del Tronchetto, che ha fornito un punto di osservazione capillare dal quale poter intervenire in modo tempestivo in caso di emergenza.

 

 

 

145 gli agenti di Polizia Locale impegnati, coadiuvati da oltre 40 volontari della Protezione civile

L’evento, viste le particolari disposizioni imposte dalla normativa anticontagio, ha richiesto un importante sforzo organizzativo per garantire la sicurezza, l’ordine pubblico, la mobilità delle persone e la pulizia della città.

 

Rilevante infatti il supporto delle Forze dell’ordine che hanno assicurato l’ordinato svolgimento della manifestazione anche con un presidio interforze nella Smart Contol Room al Tronchetto tra Polizia locale, Protezione civile, Polizia di Stato e Carabinieri.
Importante l’impegno da parte del Gruppo AVM per garantire i servizi di mobilità pubblica durante la notte.

 

Anche la pulizia della città ha richiesto un impegno forte e immediato del Gruppo Veritas. Sono entrati in azione dalle 20 circa 20 operatori, diventati una sessantina a partire dalle 2, con intervento proseguito fino alle 12 di domenica.

 

Agli tutti operatori coinvolti è andata la riconoscenza del primo cittadino Luigi Brugnaro, che ha voluto ringraziarli per l’impegno e la passione con cui si sono dedicati per la buona riuscita della Festa.

 

 

Le Regate del Redentore nel Canale della Giudecca

Il programma del Redentore è continuato nella giornata di ieri con le Regate dei giovanissimi su pupparini a due remi, di uomini su pupparini a due remi e infine uomini su gondole a due remi. Il via è alle 16 nel canale della Giudecca.

I vincitori nella gara uomini su gondole sono statiAndrea Bertoldini e Mattia Colombi dell’equipaggio rosso, nella gara uomini su pupparini Simone Costantini e Federico Busetto dell’equipaggio viola e nella gara giovanissimi su pupparini Luca Rigo e Giorgio Sabadin dell’equipaggio celeste.

 

 

 

Concluse le celebrazioni con la Messa votiva in ricordo delle vittime della peste

A chiusura dei festeggiamenti è avvenuta la tradizionale celebrazione liturgica celebrata del Patriarca di Venezia Francesco Moraglia nella Basilica del Redentore, alla Giudecca, trasmessa in diretta su Antenna 3 Nordest (canale 13 del digitale terrestre) e in streaming sulla pagina Facebook di “Gente Veneta”.

La funzione ha ricordato la liberazione dalla pestilenza che colpì Venezia dal 1575 al 1577, causando quasi 50mila vittime.

Si svolgerà domani, venerdì 17 luglio, alle 19.45 in occasione della Festa del Redentore, la tradizionale inaugurazione del Ponte votivo, che collega le Zattere con la Chiesa del Redentore all’isola della Giudecca, alla presenza del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, del patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, e delle massime autorità cittadine.

L’apertura al pubblico sarà invece dalle ore 20.30.

 

La struttura, realizzata su incarico del Comune di Venezia da Insula, è composta da 16 moduli galleggianti in legno e acciaio, ancorati da pali in acciaio zincato. Ogni modulo galleggiante è costituito da un elemento d’impalcato di 19×3,8 metri, sorretto da due galleggianti.

 

Passerelle basculanti consentono l’accesso dalle fondamenta con ogni condizione di marea e un varco largo 10 metri permette il passaggio dei mezzi pubblici e di pronto intervento. La modularità ne consente l’impiego per altre manifestazioni: la struttura è utilizzata anche per realizzare l’attraversamento del Canal Grande durante la festa della Salute e della Venice Marathon.

 

Il ponte resterà aperto al pubblico dalle ore 20.30 di venerdì 17 luglio alla mezzanotte di domenica 19 luglio.

Il giorno del Redentore, la galleria d’arte Magazzino Gallery resterà aperta dalle 15 alle 21 presentando ininterrottamente tre video musicali con testi inediti di Tiziano Scarpa

 

Il lunghissimo periodo della quarantena ha portato anche qualche beneficio, per esempio gli artisti, almeno alcuni, hanno associato insieme idee e prodotto cose che forse non avrebbero mai fatto.
Questa è la storia di Tiziano Scarpa, scrittore; Federico Serafini, musicista; Mara Vittori, cantante e Marco Agostinelli, video artista. Alla base di tutto c’erano tre canzoni scritte da Scarpa agli inizi degli anni duemila e musicate da Serafini.

 

Scrive Roberta Semeraro, curatrice del progetto:
“In un momento storico di massimo squilibrio come quello della pandemia ancora in corso, quando tutte le certezze sulle quali avevamo costruito questa nostra realtà si sono frantumate come un castello di sabbia si sgretola tristemente dinanzi agli occhi di un bambino, a Venezia nel silenzio di Canal Grande, sono scappate tre vecchie canzoni. Che sia stato il bisogno profondo di ritrovare il ritmo di quella vita perduta o semplicemente il desiderio di voler essere altrove, questi brani musicali andando per la città si sono trasformati in immagini e poi ancora nuovamente in parole e immagini. Propeller, Slow e Trapianto che più tecnicamente sono brani Trip-hop arricchiti da un gusto melodico italiano, nascono molti anni fa, dalla musica del compositore veneziano Federico Serafini, Un musicista tout court che conosce e ama la musica in tutte le sue espressioni a partire dalla musica classica”.

 

 

Adesso, quasi per scongiurare scaramanticamente ogni altro “contagio” gli artisti hanno pensato di presentarli al pubblico proprio a partire dalla festa del Redentore, come fossero un inno alla vita che riprende, una festa nella festa, un happening di felicità. Il segno lampante di una città che vuole ripartire. Per quel giorno il Magazzino Gallery resterà aperto dalle 15 alle 21.

 

Scrive sempre Semeraro: “I testi delle canzoni sono arrivati da una penna di tutto rispetto come quella di Tiziano Scarpa, che non ha bisogno di presentazione (premio Strega con il romanzo Stabat Mater nel 2009!) e che con grande maestria non solo ha saputo tradurre il senso della musica nelle parole, ma ha calibrato sillabe, parole e accordi e singole note in un contrappunto perfetto. Mara Vittori con la sua corretta e virtuosa esecuzione suggella il connubio tra i due autori, facendo vibrare le canzoni nelle sue  corde vocali con un timbro di voce seducente. Dopo circa vent’anni Propeller, Slow e Trapianto grazie a  Marco Agostinelli, affermato video artista internazionale, sono diventate immagini danzanti che nella loro essenza effimera, restituiscono la musica nel caleidoscopio dei colori, e richiamano le parole nelle geometrie evanescenti delle forme e delle figure che appaiano per un istante per poi scomparire. Come tocco finale, i tre brani musicali hanno trovato poi le parole del noto critico d’arte Annamaria Orsini che ha risposto ai  video clips, componendo a sua volta note di scrittura verbo-visiva, un genere artistico e letterario a lei congeniale, dove con un sofisticato gioco di rimandi tra significati e significanti si aprono visioni estatiche e metafisiche. L’happening è un omaggio alla lunga tradizione nella musica di Palazzo Contarini Polignac.  Dopo la lunga chiusura del lockdown il Magazzino Gallery riapre le sue porte al pubblico invitandolo a  ballare con l’Arte”.

 

“Chiedo scusa a tutti ma, a causa degli ultimi dati sull’aumento dei contagi, sono costretto a dirvi che annulliamo lo spettacolo pirotecnico del Redentore. Venezia è una città sicura e responsabile e non possiamo mettere a rischio la salute dei cittadini. Abbiamo cercato fino all’ultimo di realizzare uno degli spettacoli più belli al mondo e ringrazio tutti quelli che hanno lavorato con me. È stata una decisione difficile da prendere ma inevitabile. Prima vengono la salute e la sicurezza delle persone”, così ha annunciato questa mattina il Sindaco Luigi Brugnaro.

Rimarranno gli eventi: apertura del ponte votivo, le celebrazioni religiose, gli intrattenimenti musicali lungo le rive, i mini-concertini nei plateatici le regate in programma.

 

Silvia Moscati

Il weekend appena trascorso, concomitante con la ricorrenza della festività del Redentore, ha richiamato come di consuetudine a Venezia numerosi turisti e vacanzieri.

 

In tale occasione la stazione ferroviaria di Venezia e gli esercizi commerciali circostanti diventano una sorta di crocevia interessato da un grande flusso di persone che si spostano poi verso il centro storico.

 

La massiccia presenza di turisti richiama anche un buon numero di borseggiatori che vedono aumentare le probabilità di concretizzare furti di portafogli e bagagli, approfittando della confusione e della disattenzione delle persone immerse nell’atmosfera di festa che si respira.

 

Anche quest’anno, dunque, il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto ha potenziato significativamente i servizi di contrasto ai borseggiatori. Molti gli agenti specializzati, operanti in abiti civili, pronti ad individuare la presenza in stazione e nelle aree circostanti di soggetti sospetti, che per il loro modo di agire, possano dare l’impressione di essere borseggiatori in attesa di cogliere il momento più propizio per perpetrare il loro reato.

Turista derubata in stazione

Nel primo pomeriggio di sabato 20 luglio, una pattuglia della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto operante in abiti civili, ha notato una coppia di stranieri apparentemente originari del Sud America, che usciva dalla stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia.

Gli agenti, attirati dal comportamento anomalo dei due, ne hanno seguito gli spostamenti, osservando che si cambiavano rapidamente i capi di abbigliamento mentre camminavano, avvalorando in tal modo il sospetto che i due potessero essere borseggiatori. 

 

I due stranieri dopo alcuni minuti, si sono uniti ad altri tre soggetti. I cinque sono stati fermati e sottoposti ad un controllo da parte di una pattuglia in uniforme.

 

Nel frattempo la Sala Operativa informava circa una turista derubata della propria borsa mentre si trovava all’interno di un esercizio commerciale della stazione ferroviaria.

La borsa in questione era in possesso del gruppo dei sospettati. Al suo interno vi era un portafogli già svuotato del contenuto.

 

Rilevando assoluta corrispondenza tra gli oggetti ritrovati e quanto sottratto alla turista, i malfattori hanno consegnato il denaro prelevato dal portafogli. Poco dopo gli Agenti hanno recuperato anche gli altri effetti abbandonati dagli autori del furto all’interno del camerino di un negozio della stazione. L’esame delle immagini delle telecamere ha poi permesso di ricostruire i momenti successivi al furto e la dinamica di fuga.

 

La refurtiva è stata riconsegna integra alla turista che ha potuto continuare il suo viaggio. I responsabili del furto, tutti di origine sudamericana, sono stati denunciati in stato libertà per ricettazione e furto aggravato.

La festività più sentita dai veneziani è quella del Redentore. La notte tra sabato e domenica il cielo di Venezia sarà illuminato dai fuochi pirotecnici ogni anno più belli.
L’afflusso in centro storico per questa festività è sempre eccezionale, tanto che il comune è costretto a istituire sensi unici di marcia per i pedoni.

 

Molte le manifestazioni in tutta l’area metropolitana

Apertura del ponte votivo alle 19 di sabato e alle 23.30 fuochi in Bacino San Marco.
Ad Aseggiano festa dalle 17 di sabato con finale di fuochi pirotecnici.
Alle 19 di sabato sarà festa anche a Favaro Veneto. Seguiranno i fuochi.
A Malcontenta festa dalle 16.30 di sabato, cui seguiranno fuochi.
Domenica 21 nel canale della Giudecca le regate del Redentore a partire dalle 16.

Come ogni anno, in occasione della “Notte Famosissima”, sarà rilevante l’impegno richiesto alla Protezione Civile comunale, che vedrà coinvolti, dalle ore 16 sino alla fine della manifestazione, circa 60 volontari e cinque natanti della Protezione civile comunale, del Nucleo PC Lido e della Guardia Costiera Volontaria.

 

La maggior parte dei volontari sarà dislocata nelle zone di Piazza San Marco, Zitelle, Ponte Votivo e Salute, e coinvolta nelle attività di presidio e monitoraggio a supporto della Polizia locale e per la prevenzione dei rischi.

 

Quindici volontari costituiranno l’equipaggio delle cinque imbarcazioni della Protezione civile che collaboreranno con le altre forze dell’Ordine (Polizia Locale, Capitaneria di Porto, Guardia Costiera, Carabinieri, Guardia di Finanza, ecc.) in Bacino di San Marco e Canale della Giudecca, per far rispettare le distanze di sicurezza dall’area dei pontoni e dei fuochi, i corridoi di sicurezza individuati dalla Capitaneria di Porto e per dislocare i vari natanti nelle zone a loro riservate.

 

Infine un’altra decina di volontari, specializzati per l’antincendio boschivo, svolgeranno funzione di vigilanza antincendio nelle aree di spiaggia del Lido, presso la Pineta degli Alberoni e a Pellestrina, in Pineta Ca’ Roman.

 

Una delle imbarcazioni sarà inoltre dotata di motopompa per lo svuotamento di sentine di eventuali imbarcazioni in pericolo di affondamento.

 

Tutte le squadre operative e le imbarcazioni saranno in contatto radio con la sala operativa della Protezione civile comunale in via Lussingrande a Mestre e con i funzionari presenti nel Posto di Comando avanzato, insediato a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto ormeggiata in Riva degli Schiavoni.

 

Per coordinare le squadre in attività e rapportarsi con gli altri Enti operativi, presteranno complessivamente servizio sette funzionari dell’ufficio comunale di Protezione civile coordinati dal Dirigente.

AVM/Actv ha previsto una serie di rinforzi per chi si recherà a festeggiare il Redentore a Venezia, oggi o domani, e vorrà poi proseguire la festa al Lido o rientrare verso la Terraferma.

Oltre al servizio programmato, modificato come di seguito indicato, saranno numerose le corse straordinarie o di rinforzo, con funzionari del servizio ispettivo impegnati a presidiare i punti nevralgici della Città.

 

 

NAVIGAZIONE

 

Le linee AVM/Actv 1, 1/ 2, 2/, 3, 4.1, 4.2, 5.1, 5.2, 6, 7, 8, 10, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 20, N, subiranno delle modifiche e/o limitazioni nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 luglio 2018.

 

In particolare sabato 14 luglio saranno sospese le linee 1/, 6, 10
La linea 2/ sarà regolare al mattino (ultima corsa da P.Roma alle 09:01) e verrà sospesa al pomeriggio.
La linea 3 sarà erogata con frequenza 20’ (corse da P.Roma alle 08:15-08:45-09:13 e di seguito ogni 20 minuti)
La linea 7 sarà regolare ad eccezione delle corse delle 10:11-10:31-10:51 da S.Zaccaria che saranno soppresse.
La Linea 18 vedrà posticipata la corsa da Lido S.Nicolò delle 18:20 alle 18:40

 

Domenica 15 luglio saranno sospese le linee 1/, 2/, 6
La linea 3 sarà erogata con frequenza 20’ con la soppressione della corsa delle ore 08:15 da P.Roma (prima corsa alle 08:45-09:13 e di seguito ogni 20 minuti)
Tutti gli altri servizi saranno regolari ad eccezione delle linee sopra citate e della linea 17 che svolgerà servizio da Lido San Nicolò a Punta Sabbioni e ritorno.

 

Le prenotazioni per la linea 17 relative alle giornate del 14 e 15 luglio 2018 saranno sospese.

In entrambe i giorni (14 e 15 luglio) saranno regolari le linee 9, 11, 12, 13*, 22, Notturno Laguna Nord e Notturno Murano.

* Linea 13 effettuata con motoscafo ad agente singolo (portata max 40 passeggeri/corsa)

Verranno operati dei collegamenti speciali notturni, tra il 14 e 15 luglio, di linea 2 da Rialto per Ferrovia, P.le Roma, Tronchetto (e ritorno) e di linea 5.1 e 5.2 da Lido Santa Maria Elisabetta a F.te Nove (e ritorno) e da Giudecca Palanca per Tronchetto-Piazzale Roma

Rafforzato anche il personale di presidio a P.le Roma tra operatori del comparto Verifiche e Controlli e ispettori delle Centrali Operative Automobilistico e Navigazione

Domenica 15 luglio, inoltre, per consentire lo svolgimento della Regata del Redentore, sarà sospeso l’approdo di Redentore dalle ore 15.30 circa alle ore 18.30 circa. Lungo il canale della Giudecca le corse potrebbero anche subire dei ritardi e alcune fermate potrebbero non essere rispettate.

 

 

PEOPLE MOVER

Il servizio People Mover sarà operativo sino alle ore 2.50 (ultima corsa da P.le Roma e da Tronchetto) di domenica 15 luglio.

 

 

AUTOMOBILISTICO

Per quanto riguarda il settore automobilistico, AVM/Actv potenzierà tutte le principali linee urbane dalle ore 21 circa in direzione Venezia; rinforzati anche i collegamenti extraurbani con la Riviera del Brenta (Oriago-Venezia).

Saranno inoltre messi a disposizione numerosi bus per poter effettuare i servizi di sfollamento da Piazzale Roma a seconda delle esigenze e delle presenze previste fino a cessate esigenze, normalmente intorno alle ore 4.30/5, per tutta l’area urbana di Mestre e extraurbana Venezia-Mirano, Venezia-Dolo.

 

 

SERVIZI SPECIALI TRENITALIA DA VENEZIA verso Mestre e le principali località del Veneto

 

 

HELLOVENEZIA

Il call center sarà operativo dalle 08:30 alle 19:00 di sabato 14 luglio.

 

 

BIGLIETTERIE VENEZIA UNICA

Servizio potenziato anche per le biglietterie Venezia Unica per l’intera giornata di sabato 14 e prolungate le aperture di P.Roma fino alle 4.00, Ferrovia fino alle 23.45, area S. Zaccaria\Arsenale e Rialto fino alle 3.00, Lido alle 2.00, P. Sabbioni fino alle 24.00.

 

 

PARCHEGGI P.LE ROMA

Già sold-out i posti auto disponibili su prenotazione tramite www.veneziaunica.it presso l’Autorimessa Comunale di P.le Roma che comunque resta aperta ai transiti occasionali insieme al Park Sant’Andrea.Consigliati anche il Park Costa e le aree sosta del centro di Mestre da cui è possibile raggiungere comodamente Venezia con i mezzi di trasporto pubblico automobilistici e tranviari.

Il programma completo dell’evento è disponibile qui.

In occasione della Festa del Redentore (sabato 14 e domenica 15 luglio), sono state emanate tre ordinanze che disciplinano la circolazione pedonale in Centro storico e quella viaria nelle aree di San Giuliano-Moranzani e di piazzale Roma.

 

L’ordinanza 389/2018 stabilisce che tra il pomeriggio di sabato 14 e le prime ore di domenica 15 luglio, in caso di notevole afflusso di persone in Centro storico, tale da compromettere la sicurezza e la fluidità della circolazione pedonale, la Polizia locale avrà la facoltà di dirottare il traffico pedonale ed organizzare l’istituzione di sensi unici e di temporanei obblighi e divieti, facendo transennare, ove necessiti, le aree interdette, inibendo l’accesso nelle zone più intasate.

 

L’ordinanza 390/2018 autorizza la Polizia locale, tra le ore 15 di sabato 14 e le ore 5 di domenica 15 luglio, in caso di riempimento dei parcheggi esistenti all’interno delle strade comunali, di istituire il divieto di transito per i mezzi privati in via san Giuliano e in via Moranzani, con deviazione del traffico all’intersezione con via dell’Elettronica.

 

L’ordinanza 391/2018, sancisce la facoltà per la Polizia locale di istituire, tra le ore 12 del 14 e le 3 del 15 luglio, il divieto di transito e di accesso dei veicoli privati in Rampa di Santa Chiara e in piazzale Roma (stabilendo anche le eccezioni) e, sempre nello stesso arco di tempo, la possibile deviazione obbligatoria dei veicoli privati dal ponte della Libertà alla rampa discendente verso il Tronchetto.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni